Quel paese là

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Anche stavolta, come nel 2016 quando descrisse un intero Paese in festa per la grande riforma Renzi-Verdini, l’intera stampa italiana ha azzeccato le previsioni su un intero Paese schifato o indifferente sul taglio dei parlamentari voluto dai putribondi grillini (e dagli altri partiti che se lo sono rimangiato). Il Paese dei giornaloni è sempre lo stesso: solo che non è l’Italia.

Disastro. “Il Pd e il pasticcio del referendum… Disastro incombente” (Stefano Folli, Repubblica, 4.8). Come no.Traballa. “Il fronte del No fa traballare Conte” (Claudia Fusani, Riformista, 7.8). Brrr che paura.

Trionfo. “Chi lo dice che vince il Sì? Nelle Regioni al voto può trionfare il No” (Rif, 13.8). Sicuro.

La voglia matta. “C’è una strana voglia di No nell’aria” (Francesco Damato, Dubbio, 22.8). Ma proprio da arraparsi.

Tentazione. “Nasce la tentazione del No che può distruggere i grillini” (Giornale, 22.8). Sarà fatto.Solo soletto. “Di Maio in tour per votare Sì. Ma è una traversata solitaria” (Stampa, 24.8). Da solo col 70%.

Galassia. “Il fronte del No a sinistra dà il via alla mobilitazione. Un’ampia galassia lavora a una mascherina con il logo” (Rep, 24.8). Per nascondersi meglio.

Tiresia. “Vincerà il Sì ma senza grande distacco. Bassa affluenza” (Roberto D’Alimonte, Stampa, 28.8). Ammazza che genio.

Onda lunga. “Nel Paese cresce il fronte del No. L’onda lunga del No. Costituzionalisti. Nomi storici della sinistra. Intellettuali. Amministratori locali. Così cresce l’opposizione contro il taglio” (Espresso, 30.8). Fuochisti, macchinisti, frenatori, uomini di fatica!

Il mini-indovino. “Brunetta: ‘La sconfitta a settembre manderà a casa il governo’” (Giorn, 31.8). Mo’ me lo segno.

Kamikaze. “Di Maio kamikaze per il Sì” (Giorn, 31.8). Se diceva No faceva un figurone.Flop. “Paura contagio ai seggi, affluenza in caduta libera. Referendum verso il flop. Partecipazione stimata al 30% ma solo per le Amministrative” (Messaggero, 31.8). Ovvio.

Inferno. “Prevedo l’autunno più infernale di sempre. Sento aria di elezioni” (Paolo Mieli, Verità, 31.8). Pure io.

Incubo. “L’incubo al Nazareno: il replay del 2009, quando Veltroni si dimise dopo la sconfitta in Sardegna” (manifesto, 2.9). Te credo.

Paura. “Il fronte del No fa paura. Da Malan a Orfini, da Giachetti ai dissidenti grillini: ‘La gente ha capito’” (Rif, 2.9). Già, l’ha capito.

Corpo. “Come evidenzia il sondaggio Demos per Repubblica, il fronte del No prende corpo” (Rep, 2.9). E anima.Via subito. “Berlusconi archivia già Conte: dimettiti prima delle Regionali” (Gior, 2.9). Così anticipi.

Pari e patta. “Il pasticcio referendum senza vinti né vincitori” (Carlo Nordio, Mess, 7.9). Ti piacerebbe.L’oracolo di Delfi. “Il prof D’Alimonte prevede un vantaggio del No in Toscana del 52% contro 48. E descrive una crescente rimonta del No nazionale” (Folli, Rep, 8.9). Mejo de Nostradamus.

Choc. “Referendum: sondaggio choc, rimonta del No”. “D’Alimonte: impennata dei contrari. Anche Mannheimer registra il trend: ‘Partita aperta’. Ghisleri: recuperati 10 punti in 1 mese” (Gior, 8.9). È solo l’inizio.Rimonta. “Cosa significa la rimonta del No” (Folli, Rep, 9.9). Che è una cazzata?

Stato d’animo. “Colpisce la costante ripresa del No, testimoniata da autorevoli sondaggisti e soprattutto da uno stato d’animo indefinibile che si coglie in giro per il Paese” (Folli, ibidem). Colpisce alla testa.

Contagio. “Il Pd rischia l’isolamento”. “Sembra che il No sia contagiosissimo” (Ellekappa, Rep, 10.9). Una strage.

Calvario. “…quale calvario attende la maggioranza nel caso, un po’ meno probabile dopo la rimonta del No, di approvazione del taglio” (Sorgi, Stam, 11.9). Ah saperlo.

Saviano scuote. “Saviano scuote il Pd. Dubbi anche tra gli elettori del Sì. La rimonta del No c’è ed è palpabile, viaggia nelle parole degli analisti più che sui numeri” (Rep, 11.9). Palpa, palpa.

Il fenomeno. “Referendum, nel No un Paese che cambia… La differenza fra la vivacità del fronte del No e la staticità del partito del Sì: è la cartina al tornasole di un’Italia politica che sta cambiando perché il populismo è in calo… È questo cambiamento di umore e sentimento nel Paese la significativa novità con cui tutti i leader e partiti dovranno fare i conti” (Maurizio Molinari, Rep, 13.9). Ecco, bravo, fai i conti.

Fuori mercato. “Doveva passare come un plebiscito… Invece contro il taglio dei parlamentari è cresciuta la mobilitazione nella società. Antipolitica fuori mercato. Dove il M5S trionfò vince una rabbiosa indifferenza. Più della metà delle persone non sa neppure che si voterà” (Espr, 13.9). Invece ha votato con rabbiosa indifferenza per i giornali del No.

Spallata. “Il No tenta il centrodestra. Dai militanti l’invito a dare la spallata al governo” (Francesco Verderami, Corr, 15.9). È fatta.

La sensitiva. “Colgo segnali di risveglio in chi è contrario al taglio dei parlamentari. Il risultato sarà molto più sorprendente di quanto si poteva attendere” (Emma Bonino, Stam,18.9). Cucù! Sorpresona!

20 replies

  1. Ormai sono come i dinosauri dopo lo schianto del meteorite a forma di urna elettorale, stanno per estinguersi in buona parte. Con una buona riforma della legge elettorale vedremo questi zombies mendicare come poveracci ospitate in tv o citofonarci a casa per ricordarci che esistono. Tranquilli, ci sarà sempre una Barbarella o un Ballando pronti ad accogliere le vostre misere spoglie di archeo pseudo politici.

    Piace a 5 people

    • A Paolo Diamante
      E basta con sta Bonino! Grande protagonista politica, fan di tutte le guerre NATO, USA etc., (ma in nome della pace) . Sa che se si ritirasse a godersi i milioni accumulati in 40 anni di fancazzismo positivo e sfrenato attivismo negativo l’Italia orfana le chiederebbe di tornare sulla scena. Per questo anticipa e non se ne va…..e continua a sparare illuminate caxxate dalla sua nullità

      Piace a 1 persona

  2. Le elezioni certificano un paio di cosine:
    1) Travaglio ha vinto su tutti i fronti; i grillini se vogliono sopravvivere devono consultarlo ogni mattina prima di uscire di casa e, soprattutto, prima di aprire bocca. Ogni riferimento a Dibba è puramente voluto.
    2) Renzi ha dimostrato la sua totale, irreversibile irrilevanza.
    3) I giornali, con l’unica eccezione de Il Fattoquotidiano, non servono neppure per incartare il pesce.

    Piace a 2 people

    • amigdala
      1) Travaglio ha vinto su tutti i fronti;
      -piano a dirlo lui era “quasi” convinto che la DX vincesse in PUGLIA e TOSCANA, per questo si è buttato a corpo morto contro il MS5 e DI BATTISTA per il VOTO DISGIUNTO

      3) I giornali, con l’unica eccezione de Il Fattoquotidiano, non servono neppure per incartare il pesce.
      -ma c’è un piccolo giornale che si chiama LA NOTIZIA (a volte un pò troppo grillino) ma che è spessissimo obiettivo.

      Piace a 2 people

    • @amigdala
      I “grillini”, dato che non hanno portato il cervello all’ammasso come i piddins che continuano a votare un partito di destra come se fosse di sinistra, votano di volta in volta secondo quanto gli dice la loro testa e non su quello che dicono o scrivono i Travaglio, gli Scanzi o
      i Di Maio o i DIBattista di turno.
      C’è chi la pensa in un modo e chi la pensa in un altro e ognuno si comporta di conseguenza.
      Caos che non porta da nessuna parte?
      Beh, il risultato eclatante appena messo in carniere e le tante cose fatte in questi due anni e mezzo dovrebbero essere
      sufficienti a smentire la pelosa supponenza di tanti “quadrinariciuti” dispensatori di consigli non richiesti.

      Piace a 2 people

  3. Ora presenterei il conto del Referendum a quei VOLTAGABBANA dei 71 parlamentari che hanno firmato per il referendum confermativo, dopo aver votato SI PER BEN 4 VOLTE. compresi i loro caporioni di partito vero SALVINI?
    E’ l’unico che ha perso su tutta la linea in questa tornata elettorale, non riesce ad andare sotto il PO, non mette pressione al governo, perde il confronto interno con ZAIA, perde il confronto della DX con la MELONI, se lo sta mettendo in tasca, e perde anche il REFERENDUM, di cui è stato l’ispiratore occulto (seee) dei 71 firmatari.

    Piace a 3 people

  4. Chi ha perso più di tutti in questa tornata elettorale, anche la faccia, è la stampa e il giornalismo all’ italiana. E continuano imperterriti, tanto la faccia l’hanno persa già da qualche decennio.

    Piace a 2 people

  5. Le mie personalissime impressioni:
    su tutte, che gli italiani tollerano sempre di meno i mangiapane in parlamento, inutili (tranne a sè stessi) se non deleteri.
    La politica è oramai un unica pastoia “doubleface”, in cui destra e sinistra esistono solo per chi deve rendere conto a familismi locali e voti di scambio. Tutti, e ripeto tutti, convergono a Bruxelles, verso il MES, le privatizzazioni e la deflazione salariale necessaria al liberismo globalizzato; chi non direttamente, trainato nel carro. La gente vota svogliatamente senza convinzione. Votare del resto è inutile, in un mondo dove le destre strizzano l’occhio ai vincoli esterni e le sinistre sono spalleggiate dai Gates, gli Elkan e i Soros. Le uniche opposizioni, sono circoscritte a minoranze silenziate ed estromesse da ogni tavolo. Gli unici voti convinti, sono quelli di qualche nordista che tifa per la spaccatura dell’Italia. Tutto sommato, non mi dispiace aver vissuto la mia gioventù in altri tempi, quando negli gli ideali qualcuno ci credeva ancora.

    Piace a 1 persona

  6. Marco fa quì quello che fa da anni: descrive un’Italietta.
    La stessa che andò in Etiopia, che ‘spezzeremo le reni alla Grecia’, la stessa, la stessa, noiosamente da decenni sempre la stessa.
    La sottile irania mista a Humour fanno di Marco il miglior cesellatore di un quadretto Antropo-Geografico-Casareccio che ci conduce a colossali cattive figure internazionali da secoli.
    Diceva Otto von Bismarck: ma con chi sono alleati, gli Italiani?
    Per rimanere nel nostro piccolo, tutto fa ‘occupazione’, da noi.
    Anche 250 posti in Parlamento.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.