M5s: dal Governo con il coglioncino a quello dei banchieri

(Marco Giannini) – Qualche anno fa il M5s evidenziava come al Governo del paese, ed in certe elezioni locali, tutti i partiti di destra e sinistra si ammucchiassero per tenerlo fuori dalla scatoletta di tonno, obbligando i cittadini a subire politiche marce e imposizioni dai banchieri. Conte, recentemente, ha affermato che Forza Italia è una forza diversa rispetto alle altre di opposizione, voti ben accetti quindi, in primis quelli sulla questione europea, Meccanismo Europeo di Stabilità, Recovery Fund ecc. (https://www.iltempo.it/politica/2020/04/19/news/giuseppe-conte-governo-intervista-il-giornale-silvio-berlusconi-forza-italia-messaggio-redazioni-5stelle-bechis-1317284/http://www.askanews.it/politica/2020/04/26/conte-forza-italia-opposizione-costruttivalega-fdi-strumentale-pn_20200426_00009/).Purtroppo esternazioni di questo tipo sono talmente delicate che non escono mai per caso: questa apertura è funzionale al rimarcare i rapporti di forza interni al 5s. In altre parole,quando in “Europa” PD e 5s si accorderanno con gli alti prelati dei banchieri UE, i “dissidenti” pentastellati verranno sostituiti dal grosso manipolo berlusconiano presente al Senato, circa 60 senatori. M5s, PD, Berlusconi, Renzi tutti insieme, con la benedizione del Colle, il placet di Grillo, con il premier e gli eletti al secondo mandato, che salveranno il posto (e l’ego).Fa un certo effetto parlare di “dissidenti” di fronte a uno che 5s non è (Conte) e visto che, nel programma pentastellato del 2018, erano presenti lo smantellamento del MES (e non l’adesione ad esso, seppur “adesione” non equivalga ad “attivazione”, nell’immediato…), lo stop al Fiscal Compact, al Pareggio di bilancio e la separazione tra banche commerciali e di investimento.Chi sono i “dissidenti” quindi? Io dico proprio Conte e gli incollati alla poltrona (purtroppo nel Parlamento sono la maggioranza dei 5s): questi rappresentanti non votano secondo coscienza, nei vostri interessi, votano per i propri. Non vi raccontano ciò che si sta prefigurando per il nostro paese, default o Troika, e guardate che questi due scenari sono matematicamente inevitabili senza emissione monetaria! Conte e Di Maio devono dirvelo! Perché non lo fanno?
Vorrei che poneste l’attenzione a quanto segue con particolare riferimento alle priorità:Era chiaro che il MoVimento governando con la Lega avrebbe trovato come ostacolo la retorica salviniana sui migranti, l’incoerenza di colui che veste di “coglioncino” (Cit. Annunziata) e certe richieste aberranti sul piano delle autonomie (per non parlare della TAV e della reticenza sul Reddito di Cittadinanza) ma era certissimo che alleandoci col PD saremmo finiti tutti, noi italiani, in mano ai banchieri.Il virus, da un lato, ha rivelato quanto la austerità (sedicente) espansiva ci abbia ridotto in termini di carenze strutturali, ma dall’altro ha dato il là alla Germania per la nostra colonizzazione (ad esempio al fine di ripianare i bilanci della Deutsche…).
In tutto il mondo extra UE, infatti, l’emergenza viene monetizzata (emettono moneta), noi europei (dei popoli) invece siamo incatenati alle feroci logiche di “nuovo debito” imposte dalla emozionante e molto piddina “Europa” (La Germania allargata). Perché questo M5s spinge per inculcare che il debito sia l’unica via percorribile?Il tanto agognato “Recovery Fund” porta alla crisi del debito, che porta allo spread, che porta al MES (a quello con le condizioni), che equivale alla Grecia (privatizzazioni, svendite, tagli, tasse). Saranno gli italiani stessi, con in mano un forcone, a chiedere l’attivazione del MES, ciò avverrà non appena gli verrà comunicato “o quello o perderete pensioni e stipendi pubblici, oltre che i risparmi in Titoli di Stato” e a quel punto purtroppo sarà proprio così!Uscendo dalla Trattativa sul MES, come aveva chiesto Di Battista, avrebbe comportato invece il nostro rifiuto del Trattato, anche nella versione 2012, quella imposta da un Governo ribaltonista, sostenuto da un Parlamento illegittimo! Ecco “un altro perché” per rigettarlo…purtroppo Conte, equivale a politiche democristiane, con la storia che la seconda volta si presenta come farsa!

Che dire… dopo che il MES sarà attivato (senza monetizzazione è inevitabile ciò accada), sarà tardi per accorgerci che Conte “è un fake” e il 5s, anche tornando in mano ai pochi coerenti (in primis Corrao e Di Battista), con i buoi ormai scappati, non potrà più fare un bel niente. Unico sollievo la Golden Power http://www.ignaziocorrao.it/il-golden-power-lo-scudo-contro-scalate-ostili-verso-nostre-imprese, ma non basta…

11 replies

  1. Tu che consiglieresti di fare??secondo quello che dici se fosse vero tutti i servi insieme ai padroni non andrebbero contro i 5stelle .Ma al contrario lo incenserebbero.Quindi prima di dire rifletti perché ormai i fessi sono sempre di meno

    "Mi piace"

    • I fessi sono quelli che tacciono. Non chi denuncia e propone.
      I collusi invece si riconoscono bene e questo opinionista ha coraggio.

      "Mi piace"

  2. IL Giannini, tra le altre cose, dice che i politici dell’attuale governo pensano piu ai propri interessi o alla propria bottega che a quelli del popolo italiano !!! Mi dicesse anche, una volta tanto, quali sono tra gli attuali politici ora in Parlamento che stanno facendo gli interessi del popolo italiano ??? Cpisco ! Pure LUI, deve guadagnarsi la pagnotta: infine:tiene Famiglia !!!

    "Mi piace"

  3. Marco, con calma, a volte mi metti agitazione.
    Prima del virus, con l’Europa, eravamo stesi in una bara, ora, mezzi resuscitati.
    Ritornare nella bara non ci spaventa. (tanto..)
    Mio nonno diceva sempre: il massimo che ti può capitare è morire, oltre non puoi andare, quindi, calma.

    "Mi piace"

  4. Non credo nell’ipotesi di un governo Conte 3 sostenuto da F.I. che rimpiazzerebbe dissidenti grillini.
    Tutti i partiti, tranne il M5S, vogliono Draghi premier. Quindi non hanno bisogno di Conte e del M5S per fare il cosiddetto “governo di unità nazionale”. Se non l’hanno ancora fatto è solo perchè, visto il gradimento che ha Conte, rischierebbero di dimezzare i propri consensi elettorali.

    "Mi piace"

  5. Che nessuno mi accusi di aver sbagliato “Giannini”,
    ma ho l’impressione, anche questa volta, che il pezzo lo abbia scritto Roberto Giacobbe (Voyager)

    "Mi piace"

  6. Detto che ognuno, nei limiti della decenza, può scrivere quello che vuole, atteso che se anche non sembra, siamo ancora una democrazia, non so se con mani legate o meno, si possa fare di peggio di quanto stia facendo Conte.
    Ma il problema è un altro.
    Se un amministratore a qualsiasi livello, non può risolvere i problemi che gestisce, deve dimettersi. Vale anche per il PdR, Cossiga lo fece.
    Vale per il PdC, per i Governatori e per i Sindaci.
    La politica dovrebbe essere un servizio non un lavoro ben retribuito per non concludere niente.
    Capisco l’eccezionalità del momento ma è proprio questo che non consente più di barcamenarsi senza costrutto.
    O si capisce che non si arriva alla fine dell’anno e si decide cosa fare seriamente o ci si fa da parte.
    Non ho nomi da estrarre dal cilindro ma la prima mossa da fare dall’eventuale incaricato è quella di far capire alla UE che non è più tempo di raccontare balle e prendere tempo.
    Dove è finito quel “faremo da soli” strombazzato da Conte poco tempo addietro?
    Proviamo a fare da soli, poi vediamo cosa resta dell’Europa!
    Se questa epidemia è stata paragonata ad una guerra, prendo in prestito un motto francese “à la guerre comme à la guerre”.
    E non si fanno prigionieri!

    "Mi piace"

  7. @ Ludwig
    Inutile chiedere a te quello richiesto anche a Giannini tanto hai già detto che non hai nomi da estrarre dal cilindro!
    A riguardo di far capire alla UE che non è più tempo di …..se no ” a là guerre comme a là guerre”
    e ….non si fanno prigionieri !!! Non ti sfiora il sospetto che i prigionieri saremmo NOI ???

    "Mi piace"

  8. Non credo, non siamo i soli ad avere difficoltà e per la prima volta la Francia tentenna.
    Sarebbe il caso di approfittarne e lasciare cuocere nel suo brodo la Germania e quei quattro paeselli nordici.
    Non esiste un Europa senza Francia, Italia, Spagna ecc.
    La Germania mostra i muscoli ma ha bisogno dei mercati per vendere i suoi prodotti, bisogna affrontarla rudemente.
    È stato sempre così e la storia non ci ha insegnato nulla.
    I moderni Chamberlain e Deladier sono Gentiloni e Sassoli con l’aggiunta del servo sciocco Gualtieri.
    Con questi soggetti non si caverà un ragno dal buco.
    Infine, ma questo è una modesta opinione personale, se si deve soccombere meglio farlo combattendo che farlo con le brache calate. Punti di vista!

    "Mi piace"

  9. Arrivato a metà mi sono chiesto: “chi dice tante sciocchezze nascoste in mezzo a ovvie verità che dovrebbero ammantare le sciocchezze di sensatezza?” Sono tornato su e ho capito… non ci si poteva aspettare nulla di più da Giannini. Quello che però mi ha sorpreso è che non sappia nemmeno scrivere in italiano. Gli possiamo perdonare l’uso improprio di nonostante + congiuntivo, una finezza, ma non certo ” ha dato il là alla Germania”! La nota “la” non va accentata!

    "Mi piace"