M5S, Villani: “Il Pd salernitano ora cambi pelle, le primarie hanno parlato chiaro”

La coordinatrice della provincia di Salerno del Movimento 5 stelle: “Il Pd salernitano riparta dal dialogo con il Movimento 5 stelle e le forze progressiste”

“Voglio fare i miei auguri di buon lavoro a Elly Schlein. Essere una donna alla guida di una realtà politica presenta molte sfide, soprattutto quando si vince contro le aspettative di certe strutture consolidate. La sua vittoria può rappresentare un grande aiuto per le battaglie che il Movimento 5 Stelle sta portando avanti. E’ arrivato il momento che il Pd salernitano decida cosa vuole fare. Vuole continuare ad essere una forza politica lontana dai bisogni dei cittadini oppure ritrovare una sua identità? Ora è arrivato il momento per creare un dialogo e realizzare un laboratorio significativo che tenga ai margini coloro che tutelano solo i loro interessi”. A dirlo è la coordinatrice del Movimento 5 stelle in provincia di Salerno Virginia Villani.

“Il risultato delle urne è chiaro e inequivocabile: serve una sinistra determinata per contrastare l’avanzare del centrodestra anche nei Comuni al voto in provincia di Salerno e come M5s ci attendiamo di vedere la svolta a sinistra di Elly Schlein ad iniziare dalle importanti elezioni comunali che si terranno a breve” -conclude Villani-.–

Ufficio Stampa

Nicola Arpaia

2 replies

  1. In alcuni passassi della strategia comunicativa 5* ci sono dettagli che mi danno un filino di speranza un più: mi riferisco al rapporto col pd, e alla doverosa scomparsa di qualsiasi traccia di sudditanza nei suoi confronti. Il percorso del M5* è già incanalato nella giusta direzione; è il pd che, se ritiene sia il caso, si aggrega e fa proprie le stesse battaglie politiche del moV.
    È il pd che, se arriva, lo fa in fortissimo ritardo. Questo fatto deve essere ben stampato in una eventuale interlocuzione, sempre!
    Occhio perché la signora sa bene cosa ha come supporto a livello mediatico: in un attimo sembrerà che, con lei, il pd abbia inventato
    tutti i temi che il M5* porta avanti da sempre, M5*accusato però di essere populista (che parolaccia!). Col pd, gli stessi temi diventano obbiettivi bellissimi, supportati dai media e “di sinistra”. Occhio! Cautela! Attenzione!

    "Mi piace"