La Destra e la tetta

(Pietrangelo Buttafuoco) – La Destra e la tetta. Sulla questione a tutti nota della vacanza di lusso a Cortina di Giuseppe Conte – capo dei poveri – si è espresso da par suo, sul Corriere della Sera, Massimo Gramellini che è autorità morale indiscussa nonché genitore 1 della Patria democratica e progressista. Se Conte fosse stato il leader di un partito di destra, “adesso potrebbe” – ed ecco il ragionamento del buonissimo Gramellini – “farsi fotografare senza problemi mentre brinda al nuovo anno dentro una piscina a forma di tetta”. La volgarità di questa affermazione è innanzitutto rivelatrice: il lupo di mala coscienza così come opera, pensa. E c’è tutto il Gramellini in quella tetta: come opera, pensa. Con la volgarità che è propria di chi sa solo lisciare il pelo dalla parte giusta. E campare di tirare a lisciare. Di mala coscienza.

5 replies

  1. La volgarità?
    Ma a destra avete dei porcus domini e magister in bettole che scansati.
    Sputa fuoco come hai commentato, sempre che ti sia sorta una spinta motivata, il carico di Tro(t)e promesso dal tuo padrone alla squadra del Monza?
    Vi attaccate alle facezie per tentare di denigrare, ma restando nel tuo campo attaccati a stock azz’.

    "Mi piace"

  2. Il Buttafuoco fa il serfista sulle onde maleodoranti di un perbenismo bigotto senza mettere in conto che la sua isola , pur essendo in una situazione orribile, spreme da diversi punti , forse a lui oscuri , non a chi deve mettere la mano in tasca , sapendo che parte di ciò che paga nutre la sua piovra letteraria , la Capinera e i poveri bastianazzi così educati sopra le loro tonnare.
    Purga un mondo un pianeta una cultura secolare per darci a bere che il compare Gramellini sia il massimo che potremmo aspettarci per sperare che il mondo cambi, non certo la mentalità della sua isola, ma la letteratura italiana. Fosse così sospeso dentro ad una gabbia sopra una ciminiera canterebbe lo stesso i suoi versi da allodola infastidita senza inveire contro chi lo avesse ingabbiato e posto in un luogo così verdeggiante , tanto da eccheggiare il paradiso a lui sì tanto caro.

    "Mi piace"

  3. 2. La punizione delle adultere fa parte di quel mondo retrivo e malato ma che aveva del sacro in quel vincolo di unione che ai Rex party svanisce solo per miracolo per mostrare in TV quanto possa essere bella la libido ad osanna e in gruppo. Il nostro è sceso di tacca dove i liquami si sono resi preziosi e dove una cultura indigena è stata rasa al suolo per permettere ai suoi cubitali di erigersi in tutta il loro genio e splendore. La censura si fa grossa dove la pattumiera inverdisce i campi e i boscaioli triplicano .

    "Mi piace"

  4. Gramellini è un megafono fiat non mi rappresenta.Buttafuoco è compagno di.merende dei sodali siciliani che sono stati benedetti da Cuffaro e Dell’Utri condannati permafia .Alla faccia di Borssellino con cui si sciacquano la bocca.Poi.c’e’ D’ali che allunga la già lunga compagnia di merende sui cui il filosofo de noantri tace.Come un Gramellini.qualsiasi.E sul pulmann di tr. promesse da B. ai suoi giocatori sparafuoco ha nulla da dire?

    Piace a 1 persona