Accise benzina, Pichetto: “Stop taglio perché prezzo sopportabile”

(adnkronos.com) – “La valutazione sulla scelta di abolire le accise significa passare alla tassazione da un’altra parte. Quando è stato previsto il primo intervento sulle accise, ero vice ministro allo Sviluppo economico, lo abbiamo fatto perché ci rendevamo conto che sfondavamo i 2 euro. Oggi è stata fatta una scelta, una valutazione con un ragionamento sulle priorità: abbiamo fatto un intervento da 21 miliardi che riguarda il sistema delle bollette e si è ridotto progressivamente l’intervento sulle accise fino ad azzerarle perché il prezzo rimane fisiologicamente qualcosa di sopportabile. Poi se sia giusto è difficile dirlo… Da qualche parte bisogna trovare anche il modo di riequilibrare”. Ad affermarlo a Zapping su Radio Uno Rai è il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin.

Capitolo gas: “Nessuno di noi – dice ancora il ministro – ha la sfera di cristallo, lavoriamo per un anno di messa in sicurezza del sistema. La preoccupazione che ho, come ministro della Sicurezza energetica, è creare gli stoccaggi sufficienti per garantire il prossimo inverno. Il secondo elemento: credo che con l’accordo sul price cap a livello europeo si siano create condizioni per evitare l’esplosione dei prezzi”, dice il ministro. Partiamo da un livello più alto di stoccaggi, finora abbiamo avuto un inverno particolarmente mite e abbiamo consumato circa 5000 metri cubi di gas in meno. Con l’aumento del prezzo, qualcuno ha ridotto il consumo. D’altra parte c’è stata un’azione di convincimento da parte di tutti per evitare gli sprechi. Un elemento di speranza in vista dell’autunno 2023 è che sono state differenziate le fonti di approvvigionamento con Algeria e Tap. Il prezzo” del gas “è ancora alto” anche se è tornato “a livelli pre-guerra, prima dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia: parliamo di ‘mali’ storici, che non sono legati alla guerra”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

13 replies

  1. Il risparmio è di 5,6 miliardi di metri cubi,non 5000 metri cubi.
    Ma d’altronde come per la sua presidentessa i numeri sono poco importanti.
    Meglio alla dedicarsi alla lettura della storia infinita di Ende.
    Ci attende come prossimo rimpasto del governo dei MERITEVOLI

    Luca Giurato come ministro della sicurezza energetica.

    Piace a 1 persona

      • Sul henry hub,come sul nimex come sul ttf stanno rompendo tutti i supporti (sul hh 4)
        La tendenza ribassista dei futures in atto da settimane( per motivi ben noti) ha subito un accelerata negli ultimi giorni dovuta alla sempre più probabile riapertura del gasdotto yamal.
        C’è più “Natty” sul mercato in previsione e il prezzo scende
        Putin ha “ridotto” il petrolio ma vuole venderci Gas di nuovo(in particolar modo a Polonia e Germania)…e tanto possibilmente.
        Lascio a te le considerazioni e i risvolti possibili a breve medio termine sulla situazione bellica in Ucraina e su quella geopolitica in generale.

        Buona giornata

        "Mi piace"

  2. Speriamo che il costo arrivi a 10€ : si risolvono diversi problemi
    1) Meno inquinamento
    2)Vendita di auto elettriche
    3)Meno incassi di tasse dal parte dello stato.
    4)Decongestionamento del traffico nelle citta.
    5)Meno traffico in autostrade.
    6)Meno profitti ai benetton.
    Provocazione?Forse … ed arriveremo pure a giustificare il limite sopra….
    Evvai italianiiii… svegliaaa…salviamo il pianeta dai truffaioli!

    "Mi piace"

  3. Il problema è che c’hanno pure culo e allora s’inventano ste stronzate come giustificazione! Ma le accise che voleva togliere il Melone? Su quelle che scusa hanno?

    "Mi piace"