Per le dimissioni di Ursula von der Leyen

(Alessandro Orsini) – Molti pensano che i media mi utilizzino per fare audience. Ma non è così. Ho una strategia studiata nei dettagli, esposta nel mio libro: “Ucraina. Critica della politica internazionale”. Quel mio libro dimostra chiaramente che sono io a usare i media per perseguire i miei obiettivi politico-culturali; sono io che faccio fare ai media ciò che voglio; sono io che li mando nella direzione che mi interessa per fare arrivare i miei messaggi al pubblico italiano. Il sondaggio trasmesso ieri a Carta Bianca dice che la maggioranza degli italiani si è spostata sulle mie posizioni. Non ero forse completamente isolato nel sostenerle in televisione all’inizio della guerra in Ucraina? Adesso la maggioranza degli italiani dichiara di essere contraria all’ennesimo invio di armi pesanti in quel Paese martoriato dopo avere compreso le politiche sporchissime del blocco occidentale guidato da Biden in questa guerra. Ora passo alla seconda fase della mia strategia che è la promozione di un movimento collettivo per le dimissioni di Ursula von der Leyen, traditrice dei valori dell’Europa e sua acerrima nemica. Chiedere le dimissioni di Ursula von der Leyen, far circolare questo messaggio nelle interazioni elementari della nostra vita quotidiana, questo è il passo successivo. Non importa che si dimetta davvero; è importante farle sentire che siamo suoi nemici. Questo è il modo eticamente più corretto per essere vicino ai miei colleghi che si battono contro le guerre nei regimi autoritari. Loro combattono contro le guerre nei loro Paesi ed io nel mio. Il fatto che sia libero di parlare a Carta Bianca non implica che debba stare zitto. Al contrario, chi tace, potendo denunciare, è doppiamente colpevole.

Viva la società libera.

No a un Natale di sangue per i bambini ucraini.

38 replies

  1. Quando penso che la Vispa Teresa fu nominata anche grazie al M5S, mi viene da piangere. Comunque mi iscrivo fin d’ora al movimento collettivo per le dimissioni di questa scemadiguerra.

    Piace a 2 people

    • Veramente fu nominata solo grazie ai voti al Movimento che fu determinante, uno dei suoi capolavori, si giustificano solo col fatto che non la conoscevano ma le sue azioni in patria si sapevano, da chi era sostenuta per tenere l’UE sotto controllo è chiaro solo ora

      Piace a 1 persona

    • In questa epoca caratterizzata da una classe politica di infimo livello spuntano dal letame perle di inestimabile valore : il professor Alessandro Orsini è una si queste!

      "Mi piace"

    • Oltre a grazie professore ordini sai esprimere qualche concetto? Grazie Orsini, grazie Orsini, grazie Orsini……ma grazie de che!

      "Mi piace"

  2. Ursula von der leyen
    Discendente da una famiglia di criminali nazisti, il nonno, generale delle ss fu condannato per crimini di guerra, i suoi familiari per sfuggire alla giustizia si rifugiarono in Canada, non si sa bene con quali meriti fu riaccolta in Germania e affidatogli incarichi governativi, oggi tutti possiamo constatare la sua appartenenza alla fazione nazista

    Piace a 3 people

  3. Ieri sera Orsini è riuscito in una impresa impossibile, far apparire Lupi un gigante di fronte a lui, e ce ne vuole. Anche la Berlinguer, già parecchio stizzita per aver dovuto sopportare il mio vicino di zona, l’insopportabile Mauro Corona che delirava, ha dovuto richiamare Orsini più e più volte, si vede chiaramente che non tollera nessuno dei due.

    "Mi piace"

  4. Behh… veramente Ursula all’inizio ha dato man forte al M5s …PNRR.. lettere di monito nulla, finanziamenti pubblici tramite CDP a Alitalia ecc.. silenzio assoluto, ma con la Guerra, con evidente assoggettamento USA, l’ha fatta fuori dal vaso.
    Concordo nell’iniziativa perchè se aspettiamo i “partiti” si sta freschi! Evidentemente sono cambiati i suonatori e pure lo spartito!

    Piace a 1 persona

    • Ursula von der Leyen ha affermato che la perdita dell’UAF nell’uccisione dall’inizio della guerra è di oltre 100.000 persone. Poco dopo, la registrazione del discorso con questa dichiarazione è stata cancellata e pubblicata di nuovo, ma senza un frammento sulla perdita delle forze armate ucraine. A quanto pare si sono resi conto che in questo modo von der Leyen accusa di fatto di menzogne ​​sfacciate la banda di Zelenskyj quando parla di perdite di 10-15mila morti dall’inizio della guerra.

      Vale la pena notare che nella prima metà dell’autunno c’erano calcoli sulle perdite irrecuperabili delle forze armate ucraine fino a 190.000 persone.
      Credo che scopriremo i numeri reali fino a migliaia dopo la guerra.
      Questa guerra, grazie ai vari tuttoguasti deve durare fino all’ ultimo ucraino,

      "Mi piace"

    • Larry Johnson

      Non ho mai sentito il livello di odio espresso nei confronti di nessun leader mondiale, incluso Pol Pot, paragonabile al veleno vomitato contro Vladimir Putin.

      Potrei capire il feroce odio verso Putin se avesse assassinato milioni di suoi cittadini (come Pol Pot) o di altri paesi. O se fosse dietro il rovesciamento di governi democraticamente eletti usando il suo vecchio gruppo, il KGB. Non farei questa domanda se Putin avesse incarcerato gli uiguri nei campi di concentramento e li avesse resi schiavi.

      Se useremo lo standard del “cattivo comportamento” come misura del fatto che un leader mondiale sia buono o cattivo, penso che ci sia un caso convincente che il cinese Xi Jinping, ad esempio, sia un personaggio più vile di Putin in termini delle sue azioni sia a livello nazionale che internazionale. Tuttavia, i membri del G-20 non hanno avuto remore a farsi una foto con Xi, ma hanno dovuto aggrapparsi al divano alla prospettiva di essere fotografati accanto a Putin.

      Non ho mai visto niente di simile. È giovanile, stupido e pericoloso. Lasciatemi spiegare. La guerra di terra in Ucraina si è rivolta decisamente contro l’Ucraina. La combinazione di mancanza di elettricità, forniture di armi limitate dall’Occidente, nessuna capacità di produrre nuovi rifornimenti all’interno dell’Ucraina, nessuna base di addestramento militare sicura, carenza di manodopera e l’inizio delle gelide temperature invernali ha messo l’esercito ucraino in una situazione difficile. Sulla base dei rapporti odierni, gli ucraini ora devono affrontare la decisione di ritirarsi in fretta da Bakhmut o rimanere sul posto e uccisi o catturati. Questa sarà una sconfitta conseguente per l’Ucraina. Quindi con chi negozia l’Ucraina (o gli Stati Uniti o il Regno Unito)?

      Putin è molto consapevole degli insulti e del disprezzo lanciati dalle sue controparti negli Stati Uniti e in Europa. Non ha fretta di aprire colloqui con Washington o con l’Europa. Proprio questa settimana la Russia ha annullato unilateralmente i colloqui sulle armi nucleari con gli Stati Uniti

      Quindi torno alla mia domanda iniziale: perché il profondo odio per Vladimir Putin? Penso che ci siano due ragioni. In primo luogo, ha rifiutato di essere la puttana della prigione dell’Occidente. Ha insistito sul fatto che gli interessi nazionali russi avrebbero avuto la precedenza sulle richieste occidentali e ha perseguito un percorso indipendente. Ad esempio, ha risposto alla richiesta della Siria di aiutare a reprimere l’insurrezione islamica finanziata dall’Occidente senza chiedere il permesso a Washington oa Bruxelles.

      In secondo luogo, è sincero nel promuovere i valori cristiani, incluso il rifiuto dell’agenda LBGTQ per normalizzare l’omosessualità. Questo ha davvero toccato un nervo scoperto in Occidente. È un peccato imperdonabile. E a Putin non importa cosa pensa l’Occidente. È appassionato di promuovere i valori tradizionali della famiglia e incoraggiare la riproduzione eterosessuale. Putin non si è svegliato.

      Ad un certo punto nei prossimi sei mesi, l’Ucraina non avrà più le risorse e il sostegno per continuare la guerra. Parlare con Putin diventerà una priorità fondamentale. L’Occidente troverà un modo per riallacciare le normali relazioni con la Russia?
      Ancora più importante, la Russia vorrà riallacciarli?

      Piace a 1 persona

  5. Effettivamente, un tono da invasato, piuttosto egocentrico se non narcisista, l’ho percepito
    anche io.
    Diciamo che, invece di reagire agli attacchi tacendo e fuggendo, ha contrattaccato a tutto spiano.
    Si era definito “guerrigliero”, affermazione curiosa che, contrastando col suo aspetto mite e delicato, ha suscitato non poco scherno e ilarità.
    Ma è VERO.
    E ha ragione sugli argomenti che affronta.
    Per la pace e contro la deleteria VDL ci sono anch’io.

    "Mi piace"

    • Si Anail,
      Ieri il “moderato” ha mandato fuori giri il buon Orsini.

      Ma ricordiamo che il demoforzitaliota oggi “moderato” è uno squallido politicante e, come tale, abilissimo a dissimulare la malafede di cui devono essere dotati questi individui che, per mestiere, devono sempre rimanere a galla.
      E a galla il “moderato” è sempre rimasto per anni e anni passando di partito in partito e per un bel numero legislature in Parlamento.

      Questo individuo ad un certo punto ha pure tentato di zittire Orsini vantando di essere rappresentante degli italiani.
      Peccato che il suo partito non è arrivato all’1% e in parlamento c’è entrato solo grazie ad un infame legge elettorale.

      Ieri il “moderato” è stato chiamato a fare la parte del sostenitore dei guerrafondai che, senza il senso del ridicolo, vogliono far finire la guerra alimentandola.

      Non che lui ci creda davvero. Quello era il suo compito e lui doveva assolutamente assolverlo per… Rimanere a galla.
      Cioè per assolvere alla sua missione di vita: rimanere a galla.

      E con individui del genere come fai a mantenere la calma?
      Bisognerebbe essere falsi come loro e Orsini non lo è.
      Spero mantenga il la testa a posto perché ha contro delle autentiche belve e noi dobbiamo fargli sentire tutta la nostra solidarietà invitandolo anche a non cedere di fronte alle provocazioni dei lupi che cercano di sbranarlo.

      Sono con Orsini per chiedere le dimissioni della vonderlayn, una donna orribile che non rappresenta l’Europa ma la Nato.

      Piace a 2 people

      • Gsi, non ho visto la trasmissione..Ho basato il mio commento solo sull’articolo e, in modo generico, sugli attacchi continui a cui ha dovuto far fronte…
        Chi era il “moderato” di cui parli? Lupi?
        Che elemento.
        Ipocriti nati… anzi NATO

        "Mi piace"

      • Si Anail
        Era Lupo de Lupis. Un politicante che Orsini ha creduto di poter far parlare secondo coscienza.
        Cosa impossibile quando hai a che fare con quella categoria di persone.
        Orsini non ci è abituato. È bene che impari ad averci a che fare nelle maniere giuste.

        Mi è dispiaciuto vederlo alterato.
        Non bisogna dare questo tipo di soddisfazioni a quella gente.
        Sai quanti punti guadagnano nei loro ambienti i lupi per continuare a rimanerci a galla?

        Riguardalo su raiplay.

        Piace a 1 persona

  6. E’ già la terza volta in meno di una settimana che Orsini infila in un suo articolo il fatto che abbia scritto un libro sull’Ucraina, quantunque la cosa sia del tutto ininfluente ai fini delle altre cose (pur giuste) che dice.

    Fossi in chi glieli pubblica, mi tutelerei aggiungendo il disclaimer “questo articolo contiene inserimenti di prodotti a fini commerciali”.

    "Mi piace"

  7. Orsini, eccellenza di origini napoletane, è ormai il classico esempio di chi grida “al lupo, al lupo!” con cognizione di causa, conoscendo bene la storia della geopolitica internazionale, al contrario di noi che veniamo continuamente disinformati dai vari media al servizio dei poteri forti che li sponsorizzano con la pubblicità, censurando le notizie vere. Prendetevi tempo per capire, leggendo vari articoli che convergono su di un soggetto responsabile principale, accolto, dal dopoguerra in poi, anche sul nostro territorio strategico, ma fonte di guai nel mondo.
    https://www.maurizioblondet.it/guerra-ucraina-stoltenberg-nato-addestra-esercito-di-kiev-dal-2014/
    Lo ammettono loro stessi!
    https://espresso.repubblica.it/politica/2022/11/30/news/pablo_iglesias_europa_giorgia_meloni_fascisti-376836058/
    http://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2022/11/meloni-no-giorgia-washington.html
    E per concludere, le dichiarazioni più dettagliate del Prof. Orsini, che la Berlinguer cercava di censurare.
    https://www.adnkronos.com/ucraina-orsini-chi-dice-che-russia-deve-ritirarsi-e-un-imbecille_6gg682NbLTS7WiFjib1fv9
    Grazie a questa guerra con la quale le lobbies delle armi e dell’energia alimentano gli speculatori, gettando il popolo in grandi difficoltà, continuiamo a subire continue angherie, tra le quali anche l’eliminazione del reddito di cittadinanza, che dava sostentamento ai poveracci.

    "Mi piace"

  8. Non hai capito niente Orsini . La guerra arriverá , é improrastinabile in questo mondo ,é connaturata , Può fermala solo un asteroide pesante ed allora forse gli umani capiscono che le guerre sono superate in un mondo supertecnologico . Fino ad allora senza un asteroide o qualcosa di simile ,un Orsini o cento Blondet (che sbatte acqua nel mortaio da una vita senza avere i fondamentali , non bastano a cambiare criterio di funzionamento ai cervelli che hanno in mano il potere . Per ora, al dilá della frammentata cronaca di cose vere ,mica inventate dai complottisti ,vrere ,ma lo scontro è fra malmesse democrazie e dittature varie e vere ed incancrenite . GUARDA L’ IRAN e taci per favore !

    "Mi piace"