Dàgli al rdc, così la stampa ha aiutato Meloni

La campagna. Il governo taglia, ma il lavoro sporco l’hanno fatto i giornali. Prima “il caos”, poi “il flop” infine le truffe: tre anni di attacchi furiosi. Come noto, il governo eliminerà il Reddito di cittadinanza dal 2024 e lo taglierà a 600 mila e dispari poveracci già dal prossimo anno. L’autrice, cosa altrettanto nota […]

(DI MARCO FRANCHI – Il Fatto Quotidiano) – Come noto, il governo eliminerà il Reddito di cittadinanza dal 2024 e lo taglierà a 600 mila e dispari poveracci già dal prossimo anno. L’autrice, cosa altrettanto nota, è Giorgia Meloni, e non ci piove. La premier, però, compie solo l’ultimo miglio: a fare il lavoro sporco ci ha pensato la stampa italiana, grande e piccola, che in questi anni ha portato avanti una campagna martellante contro la misura (cioè, in ultima istanza, contro i poveri) dando voce ai peggiori pregiudizi: prima bombardandola quando ancora non era nata, poi gonfiando le notizie di cronaca sulle truffe. Se l’Italia sarà l’unico Paese Ue a eliminare una misura di sostegno ai poveri è soprattutto merito suo. Sulla disonestà degli autori, citeremo a mero titolo di esempio La Verità: “Oddio così aiutano i poveri. L’attacco al governo diventa comico. Il Sostegno ai disoccupati dell’esecutivo gialloblu: pur di silurarlo i grandi giornali attaccano e sfidano il ridicolo” (19 gennaio 2019, prima dell’approvazione): “Il reddito di cittadinanza criminale” (8 luglio 2021, 15 mesi dopo l’esordio). Se pensate che sia una prerogativa della stampa di destra, basta osservare Repubblica in questi giorni in difesa della misura: è lo stesso giornale che il 13 giugno, solo sei mesi fa, intervistava il pizzaiolo di Vincenzo Palermo che spiegava ai lettori come a Dubai il problema della mancanza di personale non esiste: “Qui non c’è il Reddito di cittadinanza”.

Ecco una inesaustiva rassegna di quel che i giornali hanno fatto in questi anni. Bravi tutti.

“Non si farà” fin da subito
“Centri per l’impiego, il lavoro non c’è mai: ‘qui si viene solo per corsi e certificati’” (La Stampa, 22.8.2018); “Rdc, idea fascinosa e impossibile (Corriere, 7.9. 2018)”; “Nel Def il deficit all’1,6 basta solo per sei mesi di reddito di cittadinanza” (Repubblica 13.9. 2018 ); “La sagra degli ignoranti. Negli uffici che distribuiranno il Rdc il 13% dei dipendenti ha la licenza media, il 56% il diploma (…) I dati della Gdf: sono fasulli sei poveri su dieci” (Libero, 9.10. 2018); “Indietro tutta. Altro che Reddito di cittadinanza, sarà un’altra mancetta” (Il Giornale, 2.12.2018); “Rinviati Rdc e Quota 100. Le riforme sono congelate” (Il Giornale, 3.12. 2018); Dieci giorni al Rdc: rischio caos, manca anche il modulo (Repubblica, 24.2. 2019); “Siri: ‘Reddito di cittadinanza non c’è. Impossibile offrirlo ad aprile’” (La Stampa 16.12. 2018). “Il reddito rischia la falsa partenza” (Messaggero 26.2.2019 ).

“Sarà il caos” prima del via
“Reddito, si parte. Poste e Caf temono l’assalto. Richiesta la presenza della polizia nelle zone più calde” (Corriere, 5.3.2019). “Reddito, i timori di ‘assalto’ alle Poste” (Messaggero, 5.3.2019). “L’assalto al reddito di cittadinanza. Poste in allarme. Uffici postali e Caf potrebbero andare in tilt, timori a Roma e al Sud” (La Stampa, 6.3.2019). “Reddito, rischio caos a Poste e Caf” (Messaggero, 6.3.2019). “Un’orda mai vista invaderà Poste e Inps. Pagare bollette e incassare pensioni sarà proibitivo” (Libero, 6.3.2019). “Reddito, partenza nel caos” (Repubblica, 6.3.2019). “Reddito, rischio di resse”, “Caos reddito, allarme delle Regioni” (Corriere, 6.3.2019). “Il reddito parte nel caos” (Il Giornale, 6.3.2019).

“Non c’è stato il caos” come se nulla fosse
“Reddito, niente assalto agli sportelli. I Caf sorpresi dalla bassa affluenza” (Repubblica, 7.3.2019). “L’assalto al reddito parte al ralenty” (Repubblica, 7.3). “Reddito di cittadinanza, si parte senza assalto”, “Reddito, avvio soft, uffici postali e Caf senza file” (Corriere , 7.3.2019). “Reddito, nessuna ressa” (Messaggero, 7.3.2019). “Niente code per il debutto del reddito di cittadinanza. Nessun assalto a Poste o Caf” (La Stampa, 7.3.2019).

Truffe&C. La criminalità esiste solo con il Rdc
“Rdc: riflettori Gdf su fuori busta, affitti e nuclei familiari” (Sole 24 Ore 3.9.2019); “Il brigatista ai domiciliari con il Rdc” (La Verità 29.9.2019); “Il sussidio voluto da Di Maio è un buco: ecco come prenderlo a sbafo” (Libero 5.10.2019); “Flop del Reddito: lavora uno su 200. ‘Servono a poco’” (Messaggero 16.2.2021); “Il Rdc di cittadinanza criminale” (La Verità, 8.7.2021); “Reddito 5S, la grande truffa: solo a Roma rubati 12 milioni” (La Verità, 17.7.2021); “Duello sul Rdc. Anche l’Ocse frena: va ridotto” (Repubblica, 7.9.2021); “Il Rdc a 3,5 milioni e la metà dei poveri è senza” (Repubblica, 8.9.2021); “Il Rdc è uno dei settori dove altissimo è il numero degli illeciti” (Corriere, 18.9.2021); “Rdc, scoppia il caso dei 170mila disoccupati senza certificato verde” (Messaggero, 12.10. 2021); “Il reddito non crea lavoro. E i navigator smobilitano” (Messaggero, 25.10. 2021); “Yacht, Ferrari e ville col reddito grillino” (Libero, 4.11); “Rdc, truffe per 174 milioni” (Messaggero, 4.11. 2021); “Camorristi, rapinatori e truffatori. Il Rdc arricchisce i delinquenti” (La Verità, 4.11.2021); “Dai ricchi ai pregiudicati: chi rubava il sussidio” (Corriere, 4.11. 2021); “Due minacce sulla ripresa: inflazione e reddito grillino” (Giornale, 9.11. 2021); “Le banda del Rdc e i romeni fantasma: una truffa da 60 milioni” (Messaggero, 12.11.2021); “Reddito con truffa a 10 mila poveri fantasma: I soldi esibiti su Tik Tok” (Repubblica, 12.11. 2021); “Sul rdc i nuovi controlli non basteranno’” (Repubblica, 6.12.2021); “Ettore Rosato: ‘Sistema nato male. Subito un tavolo per ridisegnarlo’” (Messaggero 13.12. 2021); “Giansanti (Confagricoltura, ndr): ‘l’agricoltura paga il conto delle truffe: non si lavora più’” (Messaggero, 13.12.2021); “Così il rdc foraggia le fabbriche dei falsi” (Messaggero, 10.1.2022); “Scandaloso reddito: a Napoli nove percettori su dieci hanno rifiutato un’offerta di lavoro” (Libero, 30.5.2022); “Flop del Rdc: nessuno accetta i lavori sociali” (Libero, 24.5.2022); “Fmi, monito all’Italia sul Rdc: ‘Così alto disincentiva il lavoro’” (Messaggero 20.5.2022); “Federico Sboarina: ‘Il reddito grillino rovina i giovani’” ( Libero, 20.5.2022); “Se il Rdc danneggia chi cerca di assumere” (Messaggero, 17.5. 2022); “Ha il rdc, scommette online 330 mila euro” (Corriere, 21.2.2022); “Reddito grillino, domande raddoppiate: salasso per lo Stato” (Libero, 24.2.2022); “Reddito di cittadinanza peggio dell’evasione” (Libero, 2.10.2022).

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

6 replies

  1. Che bella rassegna..
    Tutta stampa di destra e reazionaria, compresa quella seguita dai tordi che si sentono di sinistra. Mucillagine al posto del cervello.

    Piace a 2 people

    • Non me ne parlare, appena apri una notizia sul TG-5, se non parla di Ucraina o di caldo, arriva subito la ferale notizia: ‘scovati altri furbetti del RdC’.

      Non oso nemmeno sentire quel che dicono TG-4 e SchifoAperto.

      Piace a 1 persona

  2. Ben gli sta’ al popolo di tafazzi che hanno votato i troglos di vilma dammi la clava aiutati nella campagna elettorale dalla propaganda fatta dalla scatola delle bugie e dai giornali incartatotani.

    "Mi piace"

  3. Tranquilli, Meloni deve solo dare un contentino ai suoi elettori: il Reddito cambierà solo nome, la Presidente ( e soprattutto il suo partito, ben saldo nelle periferie) non può certo alienarsi i voti di quella parte dei cittadini. Quando si renderà conto che il lavoro non c’è ( cosa che già sa benissimo ma occorre fare ammuina) tirerà fuori dal cappello qualcosa di simile mettendoci sopra la firma. E prendendosene il merito.

    "Mi piace"