Ma mi faccia il piacere

((Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Il giureconsulto. “Il nome del reato ‘invasione’ è piuttosto surreale, ma per il resto è un’iniziativa condivisibile. Lo Stato non può rimanere spettatore di eventi illegali e pericolosi” (Carlo Calenda, leader Azione, sul decreto anti-rave, Twitter, 31.10). Tanto lui più di 50 persone tutte insieme non le ha mai viste. La giureconsulta. “Se la destra […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

18 replies

  1. Ma mi faccia il piacere

    (Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Il giureconsulto. “Il nome del reato ‘invasione’ è piuttosto surreale, ma per il resto è un’iniziativa condivisibile. Lo Stato non può rimanere spettatore di eventi illegali e pericolosi” (Carlo Calenda, leader Azione, sul decreto anti-rave, Twitter, 31.10). Tanto lui più di 50 persone tutte insieme non le ha mai viste.

    La giureconsulta. “Se la destra riesuma l’adunata sediziosa” (Concita De Gregorio, Stampa, 3.11). Qualcuno la informi che non c’è bisogno di riesumarla, perchè è nell’articolo 655 del Codice penale. Se non la trova, è perchè non si chiama adunata, ma radunata sediziosa.

    Premio Stakanov. “Io oggi pomeriggio potevo essere altrove, ma ero al ministero, è mio dovere… Potrei guardarmi un po’ di Champions alla televisione e invece faccio la diretta TikTok con voi” (Matteo Salvini, Lega, ministro delle Infrastrutture, diretta social, 1.11). Un raro caso di politico che pagheremmo il doppio, a patto non lavori mai.

    Il ministro della Guerra. “I coglioni, non vanno divisi per colore politico per non perdere tempo: sono coglioni e basta” (Guido Crosetto, FdI, Twitter, 12.7.2017). “Travaglio, raffinato umorista, mi chiama Cicciobomba Cannoniere, stile bullo delle elementari e parla di mie ‘strategie’. Sto portando avanti risoluzioni e decreti, sull’invio di armi, che i SUOI amici, Conte&C, hanno votato. Io sono 1 Ministro Difesa, che lavora x dialogo e pace” (Guido Crosetto, ministro FdI della Difesa, Twitter, 6.11.2022). A parte l’uso ‘ndo cojo cojo delle virgole, era meglio il Crosetto autobiografico di cinque anni fa.

    Foreign fighter da divano. “Anziché manifestazioni di infame pacifismo, organizzate un rave party all’ambasciata iraniana” (Giuliano Ferrara, Foglio, 2.11). “A Roma sfileranno gli aspiranti becchini degli ucraini che si battono contro l’invasore” (Ferrara, Foglio, 4.11). Dal principe dei baci della morte, è tutta invidia.

    Benvenuti fra noi. “È l’ora di trattare. L’Ucraina lotta per la sovranità, ma i suoi obiettivi non possono scatenare la guerra mondiale. Gli Stati Uniti guidino la strategia. Kiev valuti compromessi su Crimea e regioni del Donbass” (Charles A. Kupchan, Stampa, 4.11). Professor Orsini, è lei?

    I boccaloni/1. “Noi tutti, trepidi garantisti, abbiamo creduto a Nordio” (Luigi Manconi, Riformista, 3.11). Bravi merli.

    I boccaloni/2. “Spero ancora nel garantismo di Nordio!” (Roberto Saviano, Dubbio, 5.11). Uahahahahahah.

    Il vice-Papa. “Negli ultimi 49 giorni, il papa ha parlato dell’invasione dell’Ucraina… Ma sull’Iran non ha detto una parola” (Mattia Feltri, Stampa, 5.11). Dev’essere musulmano e pure sciita.

    Roma come Kiev. “Tangenziale in tilt, Van Gogh imbrattato. Gli ambientalisti attaccano la Capitale” (Repubblica, 5.11). Subito un decreto per inviare armi.

    Ballusti. “La piaga dei medici No Vax”, “Criminali No Vax”, “I cattivi maestri dietro i No Vax”, “La fabbrica delle balle che alimenta i No Vax”, “Follia No Vax, è caccia all’uomo” (Libero, 31.8, 1.9, 17.10, 20 e 21.11.2021). “Il governo sistema i gufi del Covid. Tornano i medici sospesi” (Libero, 1.11. 2022). Ma va’ a ciapà i ratt.

    Oste, com’è il vino? “Romeo condannato per totale assenza di prove” (Piero Sansonetti, Riformista, 5.11). Indovinate: di chi è il Riformista?

    Ha stato Putin. “La norma sui rave è un copia-incolla delle leggi di Putin contro il dissenso” (Domani, 5.11). E te pareva che non c’entrava lui.

    Vedove inconsolabili. “Draghi, gentiluomo sapiente che ben pochi se ne vedono da noi, e per questo cacciato dai nostri meschinelli” (Natalia Aspesi, Venerdì di Repubblica, 4.11). “Lo confesso. Guardando la conferenza stampa di Giorgia Meloni ho pensato per un attimo a Draghi” (Massimo Giannini, Stampa, 6.11). Coraggio, ragazzi, il lutto è una brutta bestia. Ma poi passa.

    Pene alternative. “Ora Putin arruola i carcerati: ‘Andranno in prima linea’” (Repubblica, 5.1). Noi invece li mandiamo in Parlamento.

    Il titolo della settimana/1. “No al populismo ostativo” (rag. Claudio Cerasa, sulla conferma dell’ergastolo senza sconti per i boss mafiosi stragisti e irriducibili, introdotto dal decreto Scotti-Martelli dell’8 giugno 1992 e ispirato da Giovanni Falcone, Foglio1.11). In effetti, quel Falcone era un po’ populista.

    Il titolo della settimana/2. “Giustizia, l’asse Meloni-Travaglio: passa la linea fasciogrillina” (Sansonetti, Riformista, 1.11). E pure fasciogrillino.

    Il titolo della settimana/3. “Turarsi il naso in Lombardia. Il Pd può usare Letizia Moratti per spaccare il centrodestra” (Domani, 3.11). Ma può fare di più e vincere pure le elezioni politiche: per spaccare il centrodestra basta candidare Meloni, o Salvini o B.. A piacere.

    Il titolo della settimana/4. “La norma liberticida sui rave party ridà al Ps la guida dell’opposizione” (Daniela Preziosi, Domani, 2.11). Ora resta soltanto da avvertire il Pd.

    Il titolo della settimana/5. “Umberto Galimberti: ‘La tolleranza zero fa male al Paese. Così la destra svela la sua vera natura” (Stampa, 2.11). Ormai è ufficiale: la destra è di destra.

    Piace a 10 people

  2. Per la riforma del codice penale.
    Ai tempi del fascismo esisteva il reato di disfattismo. Oggi Giulianone, ex informatore della Cia reoconfesso, propone il reato di infamia pacifista. Un bel passo avanti, non c’è che dire!
    Il Foglio su cui scrive e che nessuno legge ha una redazione pagata con le sovvenzioni statali. Ma potrebbe avere lo stesso una certa utilità: incartare il pesce.

    "Mi piace"

  3. Possiamo fare a meno dei Ferrara e Cerasa che manteniamo? Nessuno lo compra e li legge ! Libera stampa per mantenenere Sofri e compagni ? Sarebbe il caso di utilizzare i fomdi per altri impegni! Non intendo mantenere con le mie tasse la stampa! Si mantengano da soli! Non hanno niente da dire !!

    Piace a 1 persona

  4. “Pene alternative. “Ora Putin arruola i carcerati: ‘Andranno in prima linea’” (Repubblica, 5.1). Noi invece li mandiamo in Parlamento.”
    Amara verità che dice tanto, ma proprio tanto del perchè siamo messi così male e peggioriamo sempre più.

    "Mi piace"

  5. Lo Stato non può rimanere spettatore di eventi illegali e pericolosi” (Carlo Calenda)… Invece la popolazione deve sopportare una classe politica, comprendente personaggi simili, deve sopportare malaffare, collusione con le mafie, ruberie e soprattutto pagare di tasca propria per tutto questo!! I rave sono nulla a loro confronto, non mi piacciono assolutamente ma se dovessi scegliere, saprei da che parte stare! I partecipanti ai rave, danneggiano sé stessi e non obbligano nessuno a parteciparvi, il popolo invece, di questa classe politica ne farebbe volentieri a meno ma questo c’è e questo dobbiamo tenerci, siamo obbligati! Persone inette, che si credono unti dal signore, che fanno danni e si arricchiscono alla faccia nostra…

    Piace a 1 persona

  6. “Sto portando avanti risoluzioni e decreti, sull’invio di armi, che i SUOI amici, Conte&C, hanno votato…”:

    A parte l’uso ‘ndo cojo cojo delle virgole, era meglio che Travaglio stesse zitto!

    Piace a 1 persona

    • Invece i FdI al voto di quel decreto (primi di giugno) non si sono opposti solo perché l’industria italiana delle armi… deve pur lavorare (chiamasi interesse nazionale).
      Oggi decidono a favore anche per non farsi dare dei “marziani” o “mostri” a Bruxelles. L’aiuto alla difesa degli ucraini (sono stranieri!) non c’entra. Questa è roba per sentimentalisti senza attributi. Piuttosto è l’asservimento agli Usa che vale più di ogni altra cosa. Chissà cosa darebbe Donna Giorgia per vedere truppe italiane in partenza per coprirsi di gloria nella difesa, a 3mila km di distanza, dei sacri confini della Patria. Un suo noto predecessore aveva detto ai confidenti: “Mi occorrono alcune migliaia di morti per potermi sedere al tavolo delle trattative”. Fu infatti lui a ordinare gli scarponi di cartone per i soldati italiani da inviare in Russia. Finì appeso a testa in giù a piazzale Loreto a Milano.

      "Mi piace"

  7. “Il titolo della settimana/3. “Turarsi il naso in Lombardia. Il Pd può usare Letizia Moratti per spaccare il centrodestra” (Domani, 3.11). Ma può fare di più e vincere pure le elezioni politiche: per spaccare il centrodestra basta candidare Meloni, o Salvini o B.. A piacere.”

    Ah ah ah!

    "Mi piace"

  8. BRUNO FUSCO
    IL VANGELO SECONDO MELONI
    L’invasione dei migranti, i rave party, il tetto al contante, gli orsi e i lupi d’abbattere, i medici novax, la discussione sull’articolo determinativo da attribuire alla Meloni, tutti temi interessanti, tutta roba da prime pagine dei giornali e infinite discussioni nei talk show televisivi.
    Discussioni che facevo anche io in famiglia, tutti i giorni, pure mia figlia, ogni mattina, appena sveglia, un pensiero fisso: “Papà, ma quando lo tolgono il limite al contante? Domani devo andare al cinema con le mie amiche!”
    Le vuoi negare un migliaio di euro in tasca? E se dopo il cinema ci scappa una pizzata? Mi sono sempre limitato ai dieci euro, massimo quindici e “…portami il resto!”
    Non si dormiva più la notte, pensare a tutti quei soldi ammucchiati sotto le mattonelle, migliaia di euro nascosti e non poterli spendere a mazzettate di cinquemila euro al giorno, con la paura che il mio gatto li potesse scoprire da un momento all’altro e telefonare alla Guardia di Finanza, quel bastardo tigrato, non aspetta altro per vendicarsi delle crocchette di merda che gli compro con il RDC, un batticuore continuo, finalmente posso sbattere sulla cassa del supermercato bigliettoni da cinquecento euro, senza mostrare la tessere gialla del RDC, che fa tanto furbetto, ma quanto è bello andare in giro coi contanti nelle tasche, se hai un governo special che ti toglie i problemi…, grazie Meloni!
    E dei novax ne vogliamo parlare? Mia moglie, preoccupata per questi medici novax reintegrati, dopo aver aspettato, quasi un anno, per una risonanza magnetica, mi ha detto: “se il tecnico di radiologia non tiene almeno quattro vaccinazioni non mi faccio la risonanza!”
    E sta bene! Le ho dato ragione, anche in virtù dei soldi che abbiamo sotto le mattonelle, e che finalmente possiamo spendere senza vergognarci, le ho detto: “Non ti preoccupare moglie, andiamo dal privato e paghiamo in contanti, scegliamo noi il tecnico che ci piace, che ce ne fotte, immagina…, puoi!”
    Lei è troppo entusiasta di questa Meloni, l’ho capito quando mi ha detto: “Non mi va più di fare il casalingo, devo trovare un lavoro come dirigento d’impreso!”
    Lei è straniera e con gli articoli determinativi ci bazzica poco, poi, si è messa anche l’informazione a confonderle le idee, sentire la discussione sul IL o LA Presidente del Consiglio l’ha confusa ancora di più, per darle soddisfazione le ho promesso che sul citofono scriveremo: “Elena, il moglio di Bruno!”
    Almeno quando Salvini verrà a bussare passerà oltre, l’articolo ci salverà!
    Sono tempi strani, tempi di selezione umana e animale, orsi e lupi d’abbattere, così ha parlato Lollobrigida, da non confondere con la grande attrice, lui è IL Lollobrigida, Ministro dell’agricoltura e della sovranità alimentare e forestale! Uwà e che esagerazione!
    Dice lui: “Spesso c’è anche commistione tra lupi e cani e ciò produce un danno alla sopravvivenza della razza. La sovrabbondanza danneggia quindi sia l’agricoltura sia i lupi stessi. La questione della sovrabbondanza di lupi e orsi va affrontata in modo pragmatico e senza ideologie»
    Insomma, Lollo si preoccupa della “Razza”, abbattere i tipi bastardi, (scusi ma lei è un lupo vero o un lupocane? Scusi ma lei è un migrante vero o un migrante economico? Scusi lei è un povero vero o un povero furbetto? Scusi ma lei è un RagnoTigre? Addirittura! Non ci credo!) le promiscuità naturali non sono ammesse, da millenni lupi e cani fanno orge selvagge, ma oggi le cose cambiano, a breve dei cartelli di avviso in tutte le foreste d’Italia: “È finita la pacchia, lupi non vi ingroppate i cani, altrimenti ve lo tagliamo!”
    Sono preoccupazioni che tutti gli italiani hanno, trovarsi un orso in casa ed essere accusati di russofilia, meglio un toro di Wall Street, e nessuno se ne accorge! Magari scoprire un lupo in auto che corteggia un Alano maculato, un migrante nella campagna che ti lavora per due euro l’ora, e raccoglie a tua insaputa cento cassette di pomodori al giorno, ma che stiamo scherzando? Quale imprenditore agricolo potrebbe permettere tale prepotenza? Meglio lasciarli sulle barche, in balia delle onde, parlare solo di questi migranti a reti unificate, che di quelli sfruttati nelle campagne, e dei tanti che muoiono per il caldo, nelle baracche, trattati come schiavi, quelli non fanno audience, non interessano nessuno, meglio bloccare quelli a mare e seguire il Vangelo secondo Meloni, che crede che siano tutti come Cristo che camminava sulle acque!

    Piace a 1 persona

  9. Perché stupirsi? Trova la differenza,
    Tutti sapevano chi è la Melona urlatrice e tutti sappiamo chi sono i ministri del governo di dx come tutti sappiamo chi sono gli eletti della sx,

    "Mi piace"

  10. Io credo già che mi vergognerò quando i miei nipoti, rileggendo la storia recente della nostra povera Italia, mi verranno a chiedere spiegazioni:-Ma come avete fatto a far eleggere quel governo Meloni ?
    Risponderò: Eravamo tutti al mare a mostrar le chiappe chiareeee….
    Come scusa potrà bastare?

    "Mi piace"