Le strade per la Pace a Kiev

Il “coraggioso popolo ucraino” vince il premio Sacharov 2022, assegnato dal Parlamento europeo.

IL PRESIDENTE DRAGHI A KIEV

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Ieri avevamo tifato anche noi per l’assegnazione del Premio Sacharov a Julian Assange, simbolo del giornalismo messo in gabbia dal potere, e regolarmente abbiamo perso, perché il Parlamento europeo ha scelto Volodymyr Zelensky, usando come paravento un generico riferimento al “glorioso popolo ucraino”.

Ora non ci sfiora l’idea che il capo del governo di Kiev sia il cattivo e Putin senza colpe sulla guerra, come va dicendo un Berlusconi senza più freni inibitori, ma se si è arrivati al disastro in cui siamo, devono esserci stati sbagli da una parte e dall’altra.

Perciò un premio culturale dovrebbe aiutare non tanto a capire in che campo si gioca – che questo ciascuno lo sa – ma a riallacciare il dialogo cominciando dal capire dove si è sbagliato. Un metodo sostituito da una micidiale semplificazione: se si sta con l’Occidente si deve volere solo la resa di Putin, e se si sta contro, sono affari degli ucraini sotto le bombe.

Manca, come sempre, la capacità di cercare altre strade, dirette alla Pace e non a definire prima chi ha torto o ragione. Dunque le parole con cui ieri Giorgia Meloni ha rassicurato sulla sua adesione al fronte Atlantico servivano ad isolare le farneticazioni dell’alleato di Forza Italia, ma non a disinnescare per quanto possibile il conflitto.

Perché nel fronte Atlantico, dove è chiaro che siamo, possiamo starci da camerieri dei leader guerrafondai oppure con proposte coraggiose, tipo sospendere le sanzioni in cambio dell’inizio di una trattativa tra i belligeranti. E cercare queste strade non significa affatto tradire l’Occidente.

20 replies

  1. Ma figuriamoci se avrebbero mai potuto premiare Assange, staccando la lingua dal qlo degli USA!
    Devono continuare ad EROIZZARE il pagliaccio a colpi di Psyop!
    Alla fine sarà così ricoperto di balle e saliva da non riuscire più a muoversi senza lasciare la scia, come un’enorme viscida lumaca.
    Ciò non gli impedirà di essere tolto di mezzo dagli ucronazi o dagli stessi “alleati”, quando crollerà sotto il peso del suo stesso guscio di colpe, ricoperte di menzogne…

    Piace a 5 people

      • Anziché commentare ciò che pensa Anail, perché non commenti il premio dato ad un comico sanguinario e guerrafondaio da un parlamento europeo che si sta comprendo di ridicolo per la sua sudditanza agli interessi degli usa e sempre in prima linea per portarci in una guerra che riguarda solo le velleità di Biden di distruggere il suo nemico Putin?

        Piace a 2 people

      • Uno statista dà la vita per il suo popolo.
        Lui l’ha fatto massacrare, forse solo per salvare la sua, ma sicuramente in nome della sua hybris…e lo premiano pure, al posto di chi sta perdendo la sua vita in nome della verità.

        "Mi piace"

    • Questo conflitto ha dimostrato ancora una volta che l’Europa non è solo marcia, l’Europa è morta. Un branco di vassalli e vermi senza spina dorsale, sono destinati all’estinzione e al genocidio dall’interno. Non provo nemmeno più pietà per l’Europa. I codardi meritano di morire in ginocchio.
      Finora, la Russia, non l’America, sta vincendo questa guerra. Se vincerà la guerra, anche le economie sia in Russia che in Cina riprenderanno la loro ascesa, mentre le economie europee saranno distrutte e quella americana riprenderà il suo declino – e, quindi, l’intero Occidente sperimenterà enormi disordini e forse anche le rivoluzioni, e il secolo asiatico sarà arrivato. In alternativa, se l’America vincerà questa guerra, allora ci sarà una Terza Guerra Mondiale, che distruggerà l’intero pianeta.

      Piace a 1 persona

  2. Anche l’assegnazione del Premio Sacharov a Zelensky complotta contro la pace. Nemmeno nelle crociate la pace è stata schifata tanto. Siamo in piena Inquisizione. La guerra è il nuovo dogma sacro e indiscutibile. Praticamente una istigazione al suicidio di massa.

    Piace a 1 persona

  3. Le sorti dell’Occidente affidate a un vecchio pupazzo che non si regge in piedi, per non dire in bicicletta, e che non ci sta con la testa, mentre i pupari sono altrove.

    "Mi piace"

    • Eh sì, al peggio non c’è limite, saranno capaci anche di fare quella indegnità, mentre Assange, che ha contribuito a rivelare le nefandezze dei governanti marcisce in carcere

      "Mi piace"

  4. Quando fra alcuni anni verrà scoperta la verità sulla guerra in corso, mi auguro che qualche sopravvissuto prenda il premio Sacharov, presumo una bella statuetta, ed il Nobel per la pace, assegnato ad Obama, per infilarli, bagnati da una fialetta di antrace, pezzo dopo pezzo su per il. ….degli europarlamentari. ……Certi premi che hanno valore simbolico/culturale , dovrebbero essere assegnati alle vittime della guerra, senza distinzione di nazionalità, razza, lingua o religione, ed a chi ha dedicato e sacrificato la propria vita per rivelare/diffondere la logica criminale della guerra che genera mostri……come il sonno della ragione!

    Piace a 2 people

  5. Il tizio nella foto non comanda niente. Se accettasse di trovare un accordo sarebbe arrestato o ucciso da uno sparuta minoranza (non certo tutto il popolo) di pazzi invasati che da sempre odiano i russi per i fatti di un secolo fa.

    Piace a 1 persona

  6. Questo conflitto ha dimostrato ancora una volta che l’Europa non è solo marcia, l’Europa è morta. Un branco di vassalli e vermi senza spina dorsale, sono destinati all’estinzione e al genocidio dall’interno. Non provo nemmeno più pietà per l’Europa. I codardi meritano di morire in ginocchio. Ma la Cina è qualcosa di completamente diverso, dubito seriamente che commetteranno tanti errori quanto la Russia. Anche se il problema con la Cina è che stanno aspettando troppo a lungo, alla fine Washington provocherà il conflitto.

    Finora, la Russia, non l’America, sta vincendo questa guerra. Se vincerà la guerra, anche le economie sia in Russia che in Cina riprenderanno la loro ascesa, mentre le economie europee saranno distrutte e quella americana riprenderà il suo declino – e, quindi, l’intero Occidente sperimenterà enormi disordini e forse anche le rivoluzioni, e il secolo asiatico sarà arrivato. In alternativa, se l’America vincerà questa guerra, allora ci sarà una Terza Guerra Mondiale, che distruggerà l’intero pianeta.

    "Mi piace"

  7. che skifo !! vergognosa europa ! la wonderlayen che in comune con mr vogue ha i sederi angloamericani da leccare , emula jhon wayne , e non solo nella camminata a gambe inarcate, ma fà la dura con il qlo di noi altri senza averne il mandato ! talmente stupida da combattere l’aggressività di putin con una aggressività e crudeltà ancora maggiore , addirittura siamo arrivati a vietare le paraolimpiadi ai paraolimpici russi ……. lasciando alla turchia il ruolo di pontefice . E delle bombe ai vari tubi del NS ?? saputo + niente ? il PAPA dovrebbe andare da Assange , altro che zelensky goes to hollywood

    Piace a 2 people

    • La von der leyer appartiene ad una famiglia di criminali nazzisti, parte eliminati dal tribunale di Norimberga e parte nascosti in Canada.
      Il bello è che può fare e disfare grazie ai voti del mv5s

      "Mi piace"

  8. La von del Leyer non conta ancunchè, come non conta il Parlamento Europeo. Già dimenticato che l’ “alto rappresentante” per la politica estera era la Mogherini? In Europa ci mandano chi occorre piazzare da qualche parte… Chi dirige i giochi non è certamente lì.
    Erdogan ce lo ha mostrato plasticamente: noi l’ abbiamo messa sulla misoginia perchè in quel momento lui era considerato un “dittatore” ( connotazione ondivaga che si da di volta in volta agli sgraditi agli US quando fanno i … birichini…) , ma certamente avrebbe fatto sedere con tutti gli onori una Merkel o anche una Clinton…

    "Mi piace"