Soldi da Mosca: “Il report Usa è ispirato al mio studio: ho raccolto tutto da articoli di giornale”

JOSH RUDOLPH, ex Consigliere di Biden, anticipò i 300 milioni di finanziamenti: “Ho ricostruito 120 casi”. “Il governo americano ha detto che prevede l’arrivo da Mosca di altre centinaia di milioni di dollari nei prossimi mesi. Siccome il rapporto in questione, che è fatto dall’intelligence americana […]

(DI STEFANO VERGINE – ilfattoquotidiano.it) – “Il governo americano ha detto che prevede l’arrivo da Mosca di altre centinaia di milioni di dollari nei prossimi mesi. Siccome il rapporto in questione, che è fatto dall’intelligence americana, non riguarda gli Stati Uniti e quindi sono escluse le elezioni di medio termine, mi chiedo: cos’altro succederà di importante nel mondo nei prossimi mesi se non le elezioni italiane?”. Josh Rudolph, esperto americano di finanziamenti alla politica, è l’autore di uno studio che due anni fa anticipava il tema emerso con le recenti dichiarazioni della Casa Bianca. In passato è stato consigliere del governo Usa con Obama, Trump e Biden.

Nel suo rapporto, pubblicato due anni fa, è arrivato a una conclusione simile a quella del governo Usa. I suoi calcoli su che tipo di informazioni si basano?

Sono basati su articoli di giornalismo investigativo pubblicati nei Paesi dove questi fatti sono accaduti. Li abbiamo analizzati, abbiamo valutato la credibilità dei media. Così abbiamo ricostruito 120 casi.

Quindi questi 300 milioni non sono necessariamente arrivati a destinazione?

Per lo più i soldi sono arrivati, ma nel rapporto sono incluse anche vicende come quella della Lega e del Metropol, in cui non abbiamo prove che il denaro sia giunto a destinazione, anche perché la notizia è uscita sui giornali quando la trattativa era in corso.

Crede che questo sia lo stesso metodo utilizzato nel report americano?

Sì. La quantità di denaro coincide, il numero di Paesi coinvolti è simile. Inoltre, si parla degli stessi metodi usati per far arrivare il denaro a destinazione, come società di comodo e think-tank. In più gli americani hanno documenti classificati.

A differenza del report Usa, nel suo rapporto lei parla di 300 milioni spesi tra il 2010 e il 2020 da Russia, Cina e altri Paesi. Quanto ha speso la sola Russia?

Circa 250 milioni, il resto è appannaggio quasi esclusivo della Cina, e poi ci sono Paesi come Iran ed Emirati Arabi.

Quali sono state le operazioni condotte in Italia?

Il caso più evidente è quello del Metropol Hotel. Dai miei calcoli il finanziamento promesso era di 130 milioni di dollari. Nel report ho incluso anche la notizia, riportata dalla testata spagnola Abc, di 3,5 milioni di dollari del Venezuela al M5S.

Notizia smentita dall’ex capo dei servizi segreti venezuelani, poi uscito dal Paese. Ritiene affidabile il rapporto Usa?

È credibile: la mia ricerca è arrivata alla stessa conclusione. Certo, gli anni presi in considerazione sono leggermente diversi: i calcoli dell’intelligence vanno dal 2014 al 2022, i miei dal 2010 al 2020, ma c’è da dire che il governo Usa ha accesso a documenti classificati.

Perché secondo lei gli Usa non hanno fornito la lista dei Paesi bersaglio della Russia?

Forse considerano più appropriato fornire queste informazioni direttamente ai Paesi coinvolti. Allo stesso tempo intendono probabilmente comunicare ai vari politici del mondo che gli Usa hanno gli occhi puntati su di loro. Interessante che facciano questo a meno di due settimane dalle elezioni italiane.

E gli Usa non hanno mai influenzato la politica di altri Paesi?

Durante la Guerra fredda la Cia ha supportato molto attivamente, anche in Italia, le forze anticomuniste con finanziamenti occulti, ma anche con colpi di Stato e assassinii. Dopo la fine della Guerra fredda, il supporto americano è diventato più trasparente. Negli ultimi decenni non ho trovato casi di finanziamenti occulti.

7 replies

  1. “Ho ricostruito 120 casi”

    “Sono basati su articoli di giornalismo investigativo pubblicati nei Paesi dove questi fatti sono accaduti”
    ——————————————

    Non hai ricostruito una mazza, ma hai semplicemente fatto copia-incolla di articoli di giornale perlopiù senza uno straccio di prova.

    Piace a 2 people

  2. Sugli articoli di Jacoboni sicuro…
    Ingerenza americana sulle elezioni italiane. Una volta smentite le voci ne uscirà rafforzto il centrodestra

    "Mi piace"

  3. Questo Rudolph è più ridicolo di Iacoboni. Due “pippe” pagate dagli USA ( chi direttamente chi indirettamente) per fare un po’ di torbide illazioni.

    "Mi piace"

  4. Notare la logica: dopo la guerra fredda il finanziamento USA è diventato più trasparente.

    Per esempio, i miliardi mandati all’Ucraina per cambiare regime, come si quantificano rispetto ai 300 mln presuntamente mandati da Russia e Cina ai partiti ‘amici’ occidentali?

    "Mi piace"

  5. Di cosa stiamo parlando?
    Anche alla propaganda c’è un limite…

    https://www.adnkronos.com/soldi-russia-draghi-sente-blinken-non-ci-sono-partiti-italiani_3sqh75LBbIqA2REZJn92Wa

    Ormai è chiaro: occorre distruggere la Lega a favore di FdI.
    Non c’è confronto infatti tra il potere degli elettori dell’ una nei confronti di quelli dell’ altro.

    Alla fine mangiano tutti dallo stesso piatto, quindi gli oligarchi PD preferiscono i potenti “neri” ai piccoli imprenditori ed agli impoveriti da guerra e sanzioni ( dicesi Putiniani).

    "Mi piace"