La mangia su Roma

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Pare che il Pd paghi un sacco di soldi in social, manifesti e spot per la campagna elettorale più fallimentare, deprimente e perdente mai vista. Eppure potrebbe farne una più decente senza spendere un euro, diffondendo i filmati tratti da Youtube della sera del 12 novembre 2011, quando B. salì al Quirinale per dimettersi dopo […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

33 replies

  1. La mangia su Roma

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Pare che il Pd paghi un sacco di soldi in social, manifesti e spot per la campagna elettorale più fallimentare, deprimente e perdente mai vista. Eppure potrebbe farne una più decente senza spendere un euro, diffondendo i filmati tratti da Youtube della sera del 12 novembre 2011, quando B. salì al Quirinale per dimettersi dopo aver trascinato l’Italia alla bancarotta finanziaria, economica, morale e politica. Ad accoglierlo trovò migliaia di persone che gli urlavano di tutto e danzavano festanti. E persino un’orchestra che suonava l’Hallelujah di Handel, tant’è che alla fine fuggì dal retro. Del suo terzo governo (2008-11), il più inverecondo della storia repubblicana ex aequo col primo (1994) e il secondo (2001-06), faceva parte Giorgia Meloni. Ma darle la colpa di quella catastrofe sarebbe ingiusto: era ministra della Gioventù. Sarebbe giusto invece ricordare a leader ed elettori smemorati che i membri dei tre governi che distrussero l’Italia sono in lista col presunto “nuovo centrodestra” a guida Meloni, a parte tre o quattro deceduti e tre o quattro detenuti (più il duo Gelmini&Carfagna che ora fa danni in Azione).

    Del governo B.1, FdI candida i ministri Tremonti e Guidi. E FI mette in lista il premier B. e i sottosegretari Micciché, Gasparri, Grillo (Luigi) e Cota.

    Del governo B.2 sono candidati con Meloni, oltre al ministro Tremonti, i sottosegretari Urso, Guidi e Sgarbi (più l’allora presidente del Senato, Pera). I ministri Bossi, Calderoli e il sottosegretario Giorgetti li ripresenta la Lega. FI ricicla B. e i ministri Gasparri, Miccichè e Prestigiacomo, i sottosegretari Casellati, Cota e Martusciello e, siccome Antonio D’Alì ha una condanna d’appello per mafia, mette in lista la moglie. I ministri Bossi, Calderoli e il sottosegretario Giorgetti ricicciano con la Lega. Noi Moderati riesuma il sottosegretario Romano.

    Ed eccoci al governo B.3, costretto a sloggiare anzitempo nel 2011 perché B., oltre ad andare a puttane in proprio, ci aveva portato il resto d’Italia. Meloni ricandida ben sei ministri: Tremonti, La Russa, Rotondi, Fitto, Brambilla e se stessa; e cinque sottosegretari: Urso, Roccella, Augello, Musumeci e Santanchè. FI, oltre a B., ci rioffre i ministri Romano, Bernini e Prestigiacomo e i sottosegretari Miccichè, Craxi (Stefania), Polidori e Casellati. La Lega i ministri Bossi e Calderoli e la sottosegretaria Ravetto.

    Se il 25 settembre vincerà la cosiddetta “nuova destra”, spacciata dai finti nemici per un’incognita e un azzardo mentre è la solita sbobba di sempre, per giunta invecchiata di 11 anni, tutta quella bella gente tornerà nel governo Meloni. E chi si aspettava la marcia su Roma scoprirà per la quarta volta la specialità della casa. Che non è marciare: è mangiare.

    Piace a 11 people

  2. Nel leggere tutto l’elenco mi si è ribaltato lo stomaco!! Come si può definire sta accozzaglia di personaggi!?! Evitiamo va’!! Evviva il presidente Conte ed il movimento 🌟🌟🌟🌟🌟 splendenti!!

    Piace a 9 people

  3. Eh si ! Debbono mangiarsi anche il pnr portato a casa da Conte , ogni lasciata è persa ! Ci sono i vecchiacci politici gia sistemati e oltremodo arricchiti. v e presenti da decenni che non rinunciano alla mangiatoia ! Che veegognosi individui ! Li voglio vedere in parlamento senza aria condizionata e riscaldamento! In altro modo lo paghino loro con il loro stipendio ! Anche i dipendenti ! Se ci chiedete il sacrificio debbono loro per primi : rinunciare a riscaldamento e aria condizionata, auto blu eccarburanti , voli privati con aerei di stato e appartamenti e uffici privati , poi magari anche un po di stipendio ! Comincino lor signori ad offrire il sacrificio ! Altrimenti non vi crede nessuno!

    Piace a 3 people

  4. Questi figli di buonadonna continuano a dimenticare che i soldi sono i nostri !! Non loro e questo lo dimenticano anche troppo spesso gli italiani ! Questi bastard sono nostri dipendenti non il contrario !Attenti a chi votate !

    Piace a 2 people

    • @manna
      Non lo dimenticano: lo sanno benissimo e se ne fottono altamente. L’obiettivo è mettere le mani sui soldi che non sono (ancora) loro.

      Piace a 1 persona

  5. Letta è un imbecille e continua a puntare la campagna elettorale sull’allarme fascismo, allarme democrazia, allarme usciamo dall’Euro, allarme usciamo dall’Europa, allarme Putin, allarme tutto, e non capisce che ormai agli allarmi non crede più nessuno.
    nel frattempo la Meloni se ne sbatte di quel paramecio dell’Uomo Tigre, essere senza spina dorsale e senza alcuna capacità politica, che è riuscito a farsi sbalzare di sella da Renzi a suo tempo e che sarà sbalzato di sella tra poco. alla Meloni interessa accreditarsi come il “nuovo”.
    gli italiani amano il “nuovo”, o quello che percepiscono come tale.
    nel 1994 votarono B., il “nuovo” rispetto alla Prima Repubblica (nella quale B. era solidamente inserito come amico di Craxi, ma questo gli italiani lo dimenticavano).
    nel 1996 votarono Prodi per la stessa ragione (ma anche Prodi era un rudere della Prima Repubblica, immanicato con IRI e DC).
    nel 2001, 2006 e 2008 rivotarono gli stessi per mancanza di alternative.
    nel 2013 e soprattutto nel 2018 votarono il M5S perché “nuovo” rispetto al PD e PDL (poi FI).
    nel 2019 erano pronti a votare Lega perché “nuova” rispetto al M5S (anche se la Lega è il partito più vecchio esistente).
    nel 2022 probabilmente voteranno Meloni perché si pone come il “nuovo” antisistema, quella che è stata fuori dal governo gialloverde, da quello giallorosso e da quello giallotutti, facendo finta di ignorare che anche la Meloni viene da quel sistema di potere, che è stata fuori dal Palazzo solo per un calcolo politico (azzeccato) e che di “nuovo” non ha un qazzo.
    ma quello che conta è la comunicazione, l’immagine che si riesce a dare di sé. e gli italiani sono dei boccaloni.
    quindi aLetta di Pollo è solo un babbeo, che non ha capito una fava.
    si merita di sparire come il PD per l’insipienza e l’arroganza che sta mostrando.
    perché si può perdere in tanti modi, ma perdere male favorendo l’avversario è da perfetti idioti.

    Piace a 9 people

      • C’è qualcosa di male? È evidente anche al più sprovveduto che questo personaggio alieno (dai giochi della politica sporca) si è rivelato un grande, ha fatto anche errori ma rispetto alla sconfortante mediocrità, come persone e come uomini dello stato è un gigante

        Piace a 2 people

      • @Frankie

        Caro Frankie, se la minutaglia di partitelli antisistema avranno una discreta affermazione (da 3 virgola), Lorsignori saranno contenti xché tanto quelli non potranno incidere sulle decisioni del Parlamento, e in più potranno mostrare che viviamo in tempi di democrazia purissima tanto da avere eletti di posizioni radicali (ma sappiamo ininfluenti). Ma se i 5s si attesteranno intorno al 15% se non di più, andranno letteralmente in bestia. E per 5 anni diranno che i loro regolari, scontati fallimenti saranno addebitati agli italiani che li hanno votati (destinandoli peraltro all’opposizione) indebolendo la forza dei partiti tradizionali. Negli Usa il candidato Sanders lo tollerano, un po’ perché non sarebbe in grado di compromettere la dittatura delle lobby (il vero reale POTERE), e un po’ perché non ha la stoffa del rivoluzionario ma semmai di dare ascolto (questo e poco altro!) ai ceti della scala sociale medio-bassa. In Italia invece un movimento per quanto nuovo e poco esperto, specie agli inizi, ha scaraventato in una acuta crisi depressiva quasi tutto l’arco parlamentare con alcune mosse legislative normali ma RIVOLUZIONARIE in un paese ad alto tasso di criminalità politico-mafiosa-massonica-stragista dalle capaci mandibole e lungo pelo sullo stomaco (belpaese sì, ma marcio sino al midollo, ex-sinistra compresa ormai succube dei voleri d’oltre oceano con vigilanza Cia armata in caso di necessità e 60 basi militari). Insomma, si può scegliere il voto di testimonianza credendo di essersi messa l’anima in pace, ma si può anche scegliere di votare chi ha seminato terrore che in confronto gli occhi di tigre non sono che un benevolo sguardo di un simpatico gattone per giunta in via di sicura estinzione non calcolata dal capo partito che con troppa disinvoltura l’ha posto come emblema. Neanche le giuste metafore riesce a scegliere lo sventurato prossimo clochard all’ombra della torre Eiffel col palmo in su della mano tesa. Che tristezza!

        "Mi piace"

      • la spacceranno agli elettori come vittoria, e qualche intellettualoide radical-chic della ZTL può pure cascarci.
        ma non riusciranno a spacciarla come vittoria al partito stesso, e nel PD c’è sempre qualcuno che affila i coltelli.
        quando cadde il Conte 2 e arrivò Draghi, l’Allegro Salumiere Zingaretti provò a spacciarlo come una vittoria dicendo che il governo Draghi è il governo del PD, ma all’interno del partito tutti ricordavano il “o Conte o morte” e ben presto gli presentarono il conto.

        Piace a 1 persona

  6. E’ quantomeno patetico questo ScendiLetta nel suo misero elemosinare voti per proteggere la Costituzione dalle presunte mire devastatrici di Donna Giorgia. Come se lui non si fosse mai tenuto a debita distanza dalla applicazione fedele e puntigliosa dei principi ivi contenuti. Se c’è un politico, come altri del suo partito, che si è limitato ad avere solo un rispetto assai poco sostanziale del “sacro testo” a cui i padri costituenti assegnarono un valore progressivo, nel corso dei decenni a venire, fino a farla combaciare perfettamente con le esigente storiche ma sempre umanistiche della società nel suo sviluppo. Se c’è un politico falsamente costituzionale, quello è proprio lui. Quante leggi sono state create che di costituzionale avevano ben poco e che spesso l’alta corte ha giustamente bollato?? Il titolo quinto ha edificato le Regioni che si sono dimostrate idrovore di denaro pubblico a favore di immense corruzioni. L’inserimento in costituzione del pareggio di bilancio come se ci si riferisse a una ordinaria industria di manufatti e non di uno Stato di 60 mln di cittadini. Il Jobs Act e altre ancora, tutte in contrasto con più articoli della Carta.
    Sapete che c’è?? C’è che non mi fido sia di Letta sia della pesciarola della Garbatella nel giorno di mercato. E nella stessa misura: fifty-fifty! “Vacca l’una, e troja l’altra” recita un vecchio saggio adagio contadinesco.
    Siete schierati dalla parte della Costituzione, e non soltanto perché il 25 aprile si canta bella ciao, ma per ben più sostanziali ragioni di interessi popolari?? Allora tenetevi UTILMENTE a distanza di sicurezza dai due schieramenti che pretendono furbescamente di monopolizzare il voto del 25 settembre! C’è più Costituzione repubblicana nel programma politico di Giuseppe Conte che nelle dichiarazioni patetiche di un tipo che non ha ancora perso il vizio di essere un democristiano DOC. O nella politica di destra di Donna Giorgia.
    O queeesta o queellooo… per me pari sooono! Cantava il duca di Mantova.

    Piace a 4 people

    • in autunno per l’Italia sarà lacrime e sangue in inverno si morirà di fame e di freddo .Sapete chi gestirà la situazioone?? il governo di destra più incapace di governare che l’Italia abbia mai avuto.Questa volta al contrario dell’assalto alla sede della CGIL verranno assaltate le sedi di FDI, della Lega e di FI.Ne vedremo delle belle Ecco quello che pensa Letta.Sa con lo sputafuoco El drago che per chi governerà saranno ca..i amari.Ecco perché vuole perdere NON Si SPIEGA DIVERSAMENTE.

      Piace a 2 people

  7. Qui non è fascismo vecchio o nuovo ma semplice portafoglismo la speggior specie politica che incarna tutti i vizi di questa misera casta.

    "Mi piace"

  8. Saro’ noioso, ma siamo sicuri sicuri che governeranno questi tre? No, perché ho lo strano presentimento che Mattarella e i veri padroni dell’Italia (dietro le quinte del teatrino politico italiota) abbiano già in tasca un bel governo di unità Nazionale, con in testa il solito burattino salvatore della Patria. Ovviamente mai votato da nessuno. Com’era la storiella che ci raccontano sul popolo sovrano? Fanno finta di litigare durante la campagna elettorale, ma ad urne chiuse ci sarà da vomitare.

    Piace a 1 persona

    • Concordo, non governerà solo “la peggiore destra di sempre” con tutte queste mummie che ha ricandidato e che farà eleggere. Ci sarà anche il perdente Letta e il duo comico Ric e Gian. Mattarella si dimetterà ( con la scusa dell’età) e il banchiere lo eleggeranno PdR. I soldi del Pnnr sono un collante tropo forte per questi delinquenti. La presenza di certi personaggi, e, soprattutto l’assenza di qualcun’altro al meeting di CL è stata l’anteprima di quello che vedremo fra pochissimo. Al netto di errori politici, e personaggi improbabili portati in Parlamento, credo che l’unico modo per ribellarsi sia votare una persona perbene, che nulla ha in comune con questi personaggi. A meno che non poniamo sullo spesso piano, Scarpinato, De Rhao, Conte, etc con quelle mummie citate da Travaglio (sempre sia lodato).

      Piace a 2 people

  9. Cosa vogliamo sperare da questi politici in cerca di poltrone,
    C’è anche chi si vanta di aver proposto lui le sanzioni che ci stanno rovinando e i beoti lo acclamano come un messia.
    Mal voluto non è mai troppo.

    "Mi piace"

  10. Il governo di destra lo faranno nascere, con FDI ( e anche M5) così forti rischierebbero altrimenti la guerra civile.Dopo pochi mesi,causa crisi economica, sociale, attacchi speculativi,spread,gas ecc, sarà però costretto a dimettersi e, con tutta la pseudo sinistra,FI e pezzi di lega, si riformerà una bella ammucchiata anche se penso che Draghi se ne terrà fuori… troveranno un altro e il PD sarà come sempre il partito di riferimento,al governo senza mai vincere…

    Piace a 3 people

  11. Forse non c’entra nulla, ma lo scrivo ugualmente: visto l’elenco di mummie e incapaci è stato un bene aver votato Si al taglio dei parlamentari nel 2020. Ci siamo risparmiati 345 impresentabili.

    Piace a 1 persona

  12. Credo che questi figuri, ladri e non solo, che ci vengono proposti dai “responsabili” non abbiano tenuto conto della eventuale reazione che potrebbe esprimere la generazione classe 1990 in poi. Non sarà certo subita come i loro genitori. Grazie a M T per averci rinfrescato la memoria.

    "Mi piace"

  13. Sempre lucido,sottile ,vero grande travaglio,c è da piangere sangue,ma è incredibile come non si capisce che comanda Berlusconi, punto,l unica volta che la lega lo ha escluso (governo gialloverde), è dovuta tornare sui propri passi

    "Mi piace"