Il Campo Lardo

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Dopo un lungo e straziante travaglio in sala parto, Letta e Calenda – per gli amici “i Calettaz” – sono lieti di annunciare la nascita della gioiosa macchina da guerra che il 25 settembre perderà le elezioni. Archiviato il Campo Largo, in base al geniale principio che è meglio la certezza di perdere in pochi […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

77 replies

  1. Il Campo Lardo

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Dopo un lungo e straziante travaglio in sala parto, Letta e Calenda – per gli amici “i Calettaz” – sono lieti di annunciare la nascita della gioiosa macchina da guerra che il 25 settembre perderà le elezioni. Archiviato il Campo Largo, in base al geniale principio che è meglio la certezza di perdere in pochi che il rischio di vincere in tanti, si passa al Campo Lardo. Infatti a dettar legge non è il leader con più seggi e consensi, ma con più chili. Il quale, dato al 3,6% da Pagnoncelli e al 7% da se stesso, avrà il 30% dei posti contro il 70 del Pd (dato al 23 da Pagnoncelli). E decide pure tutto il resto: gli alleati da cacciare dai collegi (Fratoianni, Bonelli, Di Maio, D’Incà, Crippa&C.), gli alleati da cacciare dall’alleanza (Renzi), il programma (l’Agenda Draghi, cioè una risma di fogli bianchi da far riempire a Confindustria, a partire dalla demolizione del Rdc e dell’ambiente) e la politica estera (contro l’“Italia alleata di Orbàn e Putin”). Letta, nell’alleanza, svolge le funzioni dell’Avis: dona sangue e porta i voti (si fa per dire). Non potrà neppure insistere sull’idea (l’unica partorita in 16 mesi, infatti ripete sempre quella) della tassa di successione: siccome Draghi l’ha già sbeffeggiata, è fuori dall’Agenda omonima. Quanto alle quinte colonne di Orbàn e Putin, bisognerà rimpatriare il gen. Figliuolo, inviato in marzo da Draghi (o dalla sua Agenda) in Ungheria per le manovre militari congiunte; e Gelmini&Carfagna dovranno cancellare dai social le lodi a Putin e le richieste di levare le sanzioni alla Russia per farla entrare nell’Ue, sennò Calenda chi lo sente. Chi sarà il premier indicato dal Campo Lardo non si sa, ma è inutile litigarci, tanto il premier (a parte Draghi e altre rarissime divinità) lo indica chi vince. Nel ’94 Occhetto non lo indicò e perse. Ma, per trovare un’alleanza astuta come questa, basta risalire al 2008, quando Veltroni candidò il falco confindustriale Calearo e il cilicio della Binetti: e, siccome la gente preferisce l’originale alle imitazioni, stravinse B.. C’è anche un tocco di humour: Calenda – più divisivo di Nancy Pelosi a Taiwan – pone il veto sui “candidati divisivi”. Lui, così unitario.

    Spiace per Renzi, avviato verso un seggio sicuro a Riad (ma c’è ancora tempo per un ripescaggio). E soprattutto per Di Maio, che ha fondato due partiti in un mese: Insieme per il Futuro, per mettere al sicuro il governo Draghi e la sua poltrona, terremotandoli entrambi; e Impegno Civico, per mettere al sicuro qualche seggio per sé e i suoi draghetti, pregiudicandoli tutti. Ora Letta gli ha promesso un posto nel partito di Bibbiano per “diritto di tribuna”. Non sarà quella dello stadio San Paolo, ma sempre tribuna è.

    Ps. Pare che Giorgia Meloni abbia allungato le vacanze fino al 24 settembre.

    Piace a 13 people

  2. Marco Unico!
    E se i 5 stelle con una campagna aggressiva e senza freni inibitori, si spendessero a favore delle istanze di ripristino del RDC e della spazzacorrotti (depotenziati da Draghi) e manifestamente contro confindustria portando a votare anche solo metà degli attuali astenuti e da soli ripetessero il risultato del 2018 alla faccia del campo Lardo?

    Piace a 6 people

  3. Il BIBITARO a BIBBIANO sarebbe stata troppo grossa anche per il PD.

    Comunque, come non ammettere la superiorità intellettuale di Calenda?

    "Mi piace"

  4. Il povero (di voti) Di Maio aveva chiesto un collegio uninominale sicuro per il centrosinistra. Quelli contendibili alla destra sono 16 (tutti gli altri andranno a Meloni & C.), ma non sono sicuri. Di questi il 30% andranno a Calenda, quindi forse 4, il resto al Pd. Sempre che le elezioni non si riveleranno un disastro come qualcuno, a ragione, teme. E questo viene chiamata una vittoria per Calenda?? C’è il rischio (fondato) che non avrà nessun eletto.

    L’altra partita è quella del proporzionale. E qui, il povero (di voti) Di Maio se la vedrà brutta. Chi potrà votarlo? Forse i parenti stretti. Però c’è l’inconveniente che abitano a Napoli. Quindi occorre che corra per il proporzionale nel luogo natio come capolista. Riuscirà ad ottenere il 3% dei voti necessari per l’elezione???????? Credo che otterrà non il 3 ma il 10% ma… di ortaggi gettati sui palchi dei comizi dove dovrà spiegare le sue dissennate scelte politiche non solo recenti. Insomma, potrebbe trovarsi disoccupato (ma c’è ancora la carriola che l’aspetta nel cortile di casa dei genitori). E’ più probabile che diventi l’attendente di Draghi quando questi andrà a dirigere la Nato. Le elezioni andranno male. Ma qualche episodio per tenere alto il morale lo troveremo sempre. Il mio ideale è la trombatura di Di Maio, Calenda e Renzi. Di sicuro non chiederò un Lucano!

    Piace a 6 people

  5. Letta, oltre ad essere politicamente in malafede, è anche un somaro in matematica: per non perdere una quindicina di seggi, ne regala il 30% al galoppino di Montezemolo, che gli farà perdere una valanga di elettori.
    E vedremo domani a quanti gradi si metteranno Fratoianni, Speranza e Bonini, per condividere un programma horror del genere.
    A questo punto, ben venga la mamma italiana, e che faccia un bel repulisti.

    Piace a 3 people

  6. Qesti per sperar di fermare le destre presidenzialiste dicono e fanno tutto e il contrario di tutto, alleandosi con chi fino al giorno prima disprezzavano, negandone poi l’alleanza. Chissà se qualche incallito elettore del “molto centro e niente di sinistra” si vergognerà del mucchio selvaggio. Dunque è un buon inizio.

    "Mi piace"

  7. In attesa che parlasse Conte, mi sono sottoposta all’esperienza lisergica di sentire Calenda e la sua inaudita prosopopea…
    Gente, questo non ha proprio il minimo senso della realtà e del ridicolo… e il bello è che ci cascano pure!
    Quindi devo ringraziare Sallusti per averlo peculato, mettendo in evidenza (Telese&Aprile hanno bypassato) che si è messo allo stesso livello d’importanza (numerica) del PD all’interno dell’ammucchiata. Com’è che ha detto? “I due principali partiti…” beh, d’altronde, se il Pd ha diviso le candidature tra loro due, un motivo per ringalluzzirci ce l’ha.
    E quanto è sprezzante nei confronti degli altri, in particolare del m5s…ma da dove gli viene tutta QUESTA insopportabile BORIA?
    Spero almeno che, a questo punto, Fratoianni e Bonelli si rendano FINALMENTE conto di essere solo portatori di acqua con le orecchie, il fiocchetto verde di sinistra da appuntare alla giacca di Letta,
    e mollino l’oscena baracca.
    Un sussulto di dignità, per la miseria!

    Piace a 11 people

    • La piu’ bella e’ di Franceschini:

      “Elezioni, Franceschini dopo l’accordo Pd-Azione: “Meloni è molto innervosita, perché ora la partita per la vittoria è aperta”

      Com’e’ che si dice in questi casi?
      Uhahahahahahaha

      Piace a 6 people

    • Il film horror prossimo venturo, rivedere Larissa e la sig. ra Santanche’ ogni sera in tv, Salvini agli Interni, la Meloni a Chigi, è digeribile per stomaci forti, se poi la pena sarà la trombatura del bibitaro, dell’arabo, dell’ex capogruppo Antonio La Trippa, della statista Ruocco ( gli altri li lascio volentieri a voi). Se poi si sgonfia ( o se si sgonfiera ‘!!) anche la palla di lardo, cos’ altro aspettarci dalla vita? Ha si, Conte al 15% (almeno).

      "Mi piace"

    • Che bella questa legge elettorale fatta per trombare i cinquestelle nel 2018 finisce per trombare chi l’ha fatta il partito di renzi e speriamo pure giggino o traditore.Viva il rosatellum fatta da ettore Rosato del partito di renzi detto capelli a porcospino

      Piace a 1 persona

  8. La cosa più triste, penosa, veramente pietosa è sentire parlare ancora ieri la pseudo sinistra di Fratoianni & C. di incontro con Letta per capire se è possibile un’alleanza per un ” fronte democratico”, come se non bastasse e avanzasse quel che già si sa…
    Se questa è la sinistra…

    Piace a 3 people

  9. Più passano i giorni e più mi rendo conto che il vero desiderio di un elettore 5stelle ( deluso o parzialmente deluso) deve essere per questa tornata elettorale una “botta memorabile” per PD, Calenda e soci. Certo, sperare in un M5s che salva il salvabile ( almeno il 10%) è un obiettivo importante. Per ricominciare e ricostruire fiducia sui principi cardine che lo avevano portato al 32%. Ma sarebbe bellissimo che “l’ammucchiata” centrosinistrorsa ( sinistra a chiacchiere) acchiappasse una scoppola senza precedenti. Vincerà la Meloni e quell’altra robaccia lì? Echissenefrega. Non farà più danni di Draghi e dei chierichetti con l’agenda (?) Draghi in mano. Se il partitaccio piddino non avrà una lezione da incorniciare che lo relegherà all’opposizione per 5 anni non si riuscirà mai a costruire un movimento politico che abbia veramente a cuore il sociale, l’onestà e l’ambiente. Il PD, Renzi, Calenda sono il peggio del peggio. Il PD più di tutti perché è anche falso, ipocrita. Almeno Renzi si manifesta per essere un maligno cazzisuoi e Calenda un bulletto arrogante al servizio del Potere economico. No, il PD fa pure la voce dolce per allisciare i poveracci che ha sempre schifato. È il PD il mio Nemico. Non la Meloni, che durerà poco.

    Piace a 6 people

    • Non scherziamo troppo con la destra che vince oltremisura c’è il pericolo che possa avere i voti sufficienti per cambiare la costituzione in autonomia il che non sarebbe solo la Meloni a palazzo chigi per 5 anni il vero pericolo.Purtoppo il M5Stelle si è sciolto come neve al sole e è rara solo acqua impalpabile come il suo capo.

      "Mi piace"

  10. Auspico che le vostre previsioni siano quelle giuste, ma ho in testa la passata esperienza di Roma, dove Calenda è arrivato terzo, ma la sua lista credo prima. ….allora c’è da chiedersi perché……il motivo è la “qualità” dei votanti e dei voti, dove in quel 55% che si recherà alle urne, mentre, purtroppo, un 40-45 % rimarrà a casa, astenendosi, una bella fetta sono voti clientelari, noti , che sfuggono a sondaggi e previsioni. …..insomma chi ha la gestione del territorio, leggi potere, attraverso favori ed altro, sa quanti voti è in grado di portare al partito/coalizione X o Y, Tizio, Caio e Sempronio. …quindi la incomprensibile suddivisione del 70% dei posti contro il 30% ,fra Letta e Calenda , dove nei sondaggi il rispettivo consenso è il 23% del PD contro il 3,6 o 7% di Carletto, ha questa lettura….impossibile per il sondaggio, ma nota a chi gestisce i pacchetti di voto! Se quel 45% di astenuti non si sveglia, riservando sorprese, la spartizione di voti, posti e seggi fra i vari partiti di desta e cdx piddino più alleati è prevedibile, per loro, che ovviamente sanno . …e non per noi che ci limitiamo alla lettura del sondaggio. ….

    Piace a 2 people

    • In quel 45% di astenuti vi è una larghissima maggioranza che ha capito che chi va va in parlamento alla fine si trasforma nel solito poltronaro al servizio di Confindustria e dello zio Sam, sia esso fdi che il mv5s, lo abbiamo visto con le 55 voti di fiducia al governo draghi e lo ascoltiamo nelle roboanti dichiarazioni dei cacciatori di poltrone,
      Nessuno di loro tiene conto della realtà futura ne della guerra ibrida che stiamo combattendo e perdendo sonoramente sia militare che sociale ed economica,

      "Mi piace"

      • A completare il quadro
        l’OPEC ha confermato che stava solo aspettando che Biden bruciasse tutte le riserve petrolifere strategiche americane, dopodiché quadruplicherà i prezzi del petrolio.

        "Mi piace"

  11. Prima di spendere una sola virgola elettorale in favore del M5*

    IO PRETENDO MI VENGANO DATE ALCUNE CERTEZZE

    LA PRIMA È: SE I VOTI RACCOLTI DAL MOVIMENTO A SETTEMBRE FOSSERO DECISIVI PER LA NASCITA DI UN GOVERNO CON LA NEO-DESTRA DI LETTA & C., CHE COSA INTENDE FARE CONTE?

    IO PRETENDO UNA RISPOSTA MOLTO CHIARA, NON CHIACCHIERE FUMOSE.

    Piace a 1 persona

      • Il contenuto è ottimo, come la conduzione: non conosco la signora ma è di un altro livello rispetto certi pupazzi e vaiasse in circolazione. È educata e lascia esporre senza battibecchi e interruzioni, tecniche molto usate in canali TV spazzatura.
        Per quanto riguarda il tema specifico, cioè possibili accordi derivanti da chissà quali variabili: tanta vaghezza.

        "Mi piace"

    • “IO PRETENDO UNA RISPOSTA MOLTO CHIARA, NON CHIACCHIERE FUMOSE.”:

      La risposta molto chiara e non fumosa arriverà senz’altro, non ti crucciare, in campagna elettorale non si fa altro.

      Resta il problema di come e cosa ancora dovrebbe fare un Partito (ché di questo si tratta), partito (antanaclasi) come Movimento dissidente e finito come zerbino per pulirsi quando si esce dalla stalla, per convincersi che non solo ha perso qualsiasi credibilità, ma che fa sorgere il fortissimo sospetto di non averla mai avuta nemmeno all’inizio, se non come espediente per neutralizzare un malcontento che non si riusciva più a gestire in maniera efficace con i metodi abituali. E questo all’insaputa della buona fede, o forse proprio per questa, dell’unico vero 5S che sia mai esistito: Gianroberto Casaleggio.

      "Mi piace"

      • Sì, Psycho, ma tu che cosa proponi? Una seduta spiritica permanente per stare in contatto con Casaleggio sr?
        Un cambio AUTONOMO (a tua cura) della legge elettorale di m studiata apposta contro il m5s?
        Io credo che anche lui si sarebbe dovuto adattare alla realtà, altrimenti era fuori di testa anche lui…

        "Mi piace"

      • La barbarizzazione con una volontà indistinta a mantenere il culto della Nazione senza mai aver voluto Veramente risanare le piaghe immemori di fratture e odio.
        Il problema è anche la matrice del diritto, romano e di quello postumo bizzantino, orientale, che va avanti e indietro dall’ucraina all’Italia, e trovando i fori nel formaggio per entrarvi e mangiare meglio.

        Belli grassi e vuoti di idee senza un programma di attuazione ma solo con programmi televisivi da mantenere in modo relativo e di alleanze laterali e consone al consociativismo distruttore e predatorio della ranocchia accanto al polpo che comunica con la piovra.

        "Mi piace"

      • Scartando la seduta spiritica, ché il contatto coi morti è un’impossibilità metafisica, non sto al giochetto “tu cosa proponi?”: figurati, sai benissimo cosa penso di qualsiasi risoluzione derivante da una visione democratica della società. Il mio intento era solo quello di descrivere una situazione, ormai talmente evidente che illuminerebbe a giorno la fossa delle Marianne.

        Circa Casaleggio, non penso assolutamente si sarebbe adattato a questa realtà. Questa è stata la forza che ha portato i 5S al 32%. Morto il fuori di testa, lo ha seguito anche il Movimento, proprio perché si è adattato alla VOSTRA realtà che vi ostinate a considerare l’unica possibile e percorribile. Che vi posso dire: auguri!

        "Mi piace"

      • Visto la difficoltà a rendere parallele
        logiche pratiche e funzionali con lo statalismo in Voga, opterei per una rimessa, un fienile da cui guardare qualche stella nelle notti serene.
        Un po’ di fieno terapia magari con un hammam con massaggi potrebbe schiarire qualche ombra e penombra che ogni ALTAN emana ..

        "Mi piace"

  12. Se si vuole un parallelo con le elezioni romane, io lo fare con le penultime quando, come anticipo’ la Taverna, era chiara la volonta’ del PD di perderle viste le enormi difficolta’ (economiche in primis) che avrebbe trovato il vincitore.

    Nei pensieri di Letta, oltre alla volonta’ di rendere totalmente ininfluenti i 5* (primo obiettivo), penso potrebbe esserci la consapevolezza di un autunno dove tanti nodi verranno al pettine e ci saranno da prendere decisioni politiche assai complicate…

    Piace a 2 people

  13. Confermo la stima per Travaglio, che continuo a considerare tra i più grandi giornalisti (anzi, il più grande) del nostro italiota panorama, ma non sono d’accordo sul basare quest’articolo su un difetto fisico (il sovrappeso del pariolino), insistendo su quel “Lardo” , più che altro perché presta il fianco a chi difende il Calenda, che potrebbe obbiettare “quando non si hanno argomenti, entrano in gioco le offese gratuite”, (Brunetta docket), mentre nel caso del pariolino , argomenti ne troviamo a iosa…

    Piace a 2 people

  14. La partita è già decisa, a maggior ragione dopo l’anticipo delle elezioni a settembre.
    Qualunque percentuale prenderà, il PD farà cinque anni (speriamo un po’ meno) di psanissima opposizione.

    "Mi piace"

  15. “Ps. Pare che Giorgia Meloni abbia allungato le vacanze fino al 24 settembre.”

    Ragazzi io sono pronta.
    Anzi, quasi non vedo l’ora di vederli perdere miseramente.

    P.s. Ghisleri ha parlato di vittoria CONTENDIBILE: ah ah ah!

    Piace a 1 persona

  16. Io la penso un po’ diversamente: sembra chiaro che letta voglia “perdere” nel miglior modo possibile,magari con il PD primo partito,anche di un solo voto; in questo modo,pur perdendo, pensa di governare( come ha sempre fatto da perdente) grazie a forza Italia ( non sembra fantapolitica,a vedere il passato e considerati gli “infiltrati”già presenti con calenda) e ai vari Giorgetti, Zaia,fedriga e co della lega.Escluse le ali,FDI e 5S, emarginato Salvini, con la scusa delle emergenze che certo ci sono,avremo Draghi per 5 anni pieni. L’unica consolazione: ci libereremo di Renzi ( forse) considerato il più inaffidabile del lotto, e a questo punto quasi mi dispiace.

    Piace a 1 persona

  17. “Se il partitaccio piddino non avrà una lezione da incorniciare che lo relegherà all’opposizione per 5 anni”

    Accetto scommesse. Tra un anno il PD sarà di nuovo dove è nato per stare, cioè al governo.

    “SE I VOTI RACCOLTI DAL MOVIMENTO A SETTEMBRE FOSSERO DECISIVI PER LA NASCITA DI UN GOVERNO CON LA NEO-DESTRA DI LETTA & C., CHE COSA INTENDE FARE CONTE?”

    Ipotesi improbabile. I 5stelle dovrebbero prendere tanti seggi da non permettere né una maggioranza di centrodestra né una di centrosinistra e nemmeno il famoso rassemblement di centro. Dovrebbero prendere almeno il 25% al proporzionale.

    "Mi piace"

    • Nel mio ragionamento non contemplo la fattiva benevolenza dei numeri. A me interessano le intenzioni, sia pur basate su una improbabile ipotesi.

      "Mi piace"

  18. Cagliostro, gentilmente, offri la soluzione al parlamento cattivo che trasforma le persone? Il parlamento è un luogo ed un mezzo, che non è in grado di trasformare nessuno, sono le persone a trasformarsi oppure più realisticamente, erano già così. …. attendo l’ alternativa, fattibile, di quel 45% che ha capito. ….altrimenti è come il medico bravo a fare diagnosi, ma non in grado di fornire alcuna cura. ….il paziente muore ugualmente e della diagnosi esatta non gli frega proprio nulla, visto che non ha prodotto alcun beneficio, né evitato l’ exitus. …..

    "Mi piace"

    • Alessandra
      Basta ascoltare i loro discorsi e i loro programmi,
      Nessuno e dico nessuno, tantomeno mr tentenna sancio panza, perché tale è scudiero del grillo, parla dei problemi che la nostra collocazione europea ed atlantista ci ha cacciato, nel immediato futuro ci saranno aumenti del costo della vita di oltre il 100% ci sarà penuria di elettricità, già oggi due centrali nucleari francesi passano in modalità minima riducendo la potenza di 3/4 la Germania è in grosse difficoltà, la Basff sta chiudendo le sue aziende, altre difficilmente arriveranno a settembre, ci sanno decine di migliaia se non milioni di posti di lavoro a rischio, le famiglie non avranno di che pagare le bollette ne poter fare la spesa necessaria per sopravvivere
      Ma l’unico filo conduttore di tutti gli schieramenti sono le poltrone e programmi che non hanno alcuna base reale, come puoi sperare di convincere quel 45% di astenuti a dare fiducia ad uno qualsiasi di questi venditori di pacchi? Visto che una volta ottenuta la poltrona diventano tutti culo e camicia.
      Io andrò al seggio ma voterò il più estremista e il più bastardo

      Piace a 1 persona

      • Nuovo aggiornamento, in Germania le bollette a partire da fine agosto sono aumentate del 185%
        E ancora non è niente il bello a da veni.

        "Mi piace"

    • Parla dei problemi che niente hanno a che fare con la realtà cui ci ha costretto l’appartenenza all’Europa e all’atlantismo.

      PS è un aggiunta saltata, ma non so se passa il mio commento precedente in moderazione

      "Mi piace"

  19. La campagna al solleone l’ombrellone a protezione chi sarà giammai il padrone di quel folto battaglione CandeLetta o LettaMaio? La Maloni sulla sdraio il Berlusca e le dentiere tante altre son le schiere nè ci manca chi le busca e fuori resta dalla tresca il pinocchio di Rignano col cerino acceso in mano? Qual destino per il nano fuoriuscito dal partito? Tutti lì a puntare il dito contro chi era l’alleato fino a ieri e fanno i seri e lancian stracci manco al circo li pagliacci cambian faccia tanto in fretta e v’avanti la maretta e la via s’è fatta stretta e si stringono le chiappe tra le troppe schiappe e pippe non c’è trippa più per tutti e qualcun dovrà affogare o naufragare in alto mare e qualcos’altro dovrà fare per campare ed era ora!

    Piace a 1 persona

  20. @giansenio

    Allora c’è un doppio giudizio.

    Da un lato bisognerebbe fare i complimenti a Conte (e chiedere la chiusura immediata di tutti gli istituti di sondaggio) perché avrebbe riportato i 5stelle al 25%, dall’altro, con Conte alla guida, i 5stelle si alleano di nuovo col PD alla velocità di Speedy Gonzales. E a guidare sarebbe ancora il PD (+ Carletto), pure se i 5stelle prendono il 25% e il Pd un’altra volta il 18 e Carletto & friends il 10. Purtroppo i fatti hanno dimostrato che è così.

    "Mi piace"

  21. ahahahha immenso Travaglio anche se a onor del vero per lui con questi personaggi e loro miserabili esistenze è come tirare un igore a porta vuota….

    "Mi piace"