Pensioni a mille euro e alberi à gogo: il programma “Giorno della marmotta”

Otto punti e cotillon. Refrain. Repertorio stra-classico di promesse elettorali. Ma c’è pure il green. Perdonerete il tono affettuoso, ma a Berlusconi che “scende in campo” non si può negare un minimo sindacale di tenerezza. Il suo mangiarsi le parole, i lievi appisolamenti, il gesticolare fuori […]

(DI ALESSANDRO ROBECCHI – Il Fatto Quotidiano) – Perdonerete il tono affettuoso, ma a Berlusconi che “scende in campo” non si può negare un minimo sindacale di tenerezza. Il suo mangiarsi le parole, i lievi appisolamenti, il gesticolare fuori sincrono, rendono in modo feroce il passare del tempo, ma hanno il pregio dell’aria familiare, da consigli per gli acquisti, da vecchio Carosello. È un modo morbido di entrare nel nostro eterno giorno della marmotta, ieri come oggi, oggi come domani, domani come l’altroieri.

Un programma “avveniristico”, promette Silvio, e sgancia i suoi gavettoni sui bagnanti. Otto punti, per ora un po’ misteriosi, di cui si conosce il primo: pensioni a mille euro. Basterebbe così, ma si parla al settore “cuore d’oro” dell’opinione pubblica – più gli utenti di Rete4 – e quindi sotto di mamme, le nostre mamme, che hanno lavorato anche i sabati e le domeniche. Giusto, sacrosanto. Pensioni a mille euro per tutti. Minimo. Ci mancherebbe. Peccato che l’aveva già detto. Nel lontano 2001, per cominciare (la pensione minima a 1 milione!), poi mantenne la promessa per una platea ristrettissima, tipo gli zoppi con l’occhio di vetro, ma solo il sinistro). Si era adeguato all’euro, Silvio nostro buonanima, un po’ in ritardo, così aveva aspettato le elezioni del 2008 per sparare le sue pensioni a 1.000 euro, ripescate poi nella campagna elettorale del 2013, e in seguito nel maggio del 2017 e lo ridisse in novembre, e poi ancora nel 2019, e poi ancora oggi. Se le promesse pensionistiche di Berlusconi fossero cumulabili avremmo tanti pensionati-Briatore senza problemi, in barca a Portofino. E invece.

Siccome ci sono un paio di mesi di calvario in vista, è comprensibile che Silvio si tenga da parte altri palloncini per stupire le platee. Per ora si mantiene sulla precisissima vaghezza dei suoi programmi di sempre, avveniristici o no. “Meno tasse”, maddai? Meno burocrazia (dove si scrive “burocrazia” ma si legge “controlli”), meno processi, più sicurezza. E così ecco sistemati quattro punti cardine, con la deliziosa svisa melodica dei “meno processi, più sicurezza”, che tradotto vuoi dire più processi ai poveracci e meno a quelli come lui, un classico. Divertenti gli altri punti che per ora sono ampiamente illustrati così: “Per i giovani, per gli anziani e per la nostra politica estera”, sulla quale ci piacerebbe sorvolare. Quando si dice un programma dettagliato.

Ma poi, il colpo da maestro: un milione di posti da albero ogni anno. Proprio così, il Berlusconi green, uno che tra macchine, aerei, barche, ville, ha l’impronta ecologica di una centrale a carbone medio-grande, si riscopre giardiniere, green, ecologista e verde. Un milione di alberi all’anno è un bel traguardo, chissà che non verrà fuori, un domani, in qualche remoto processo, che gli serviva ripiantumare i viali d’accesso.

Ma si sa che il diavolo è nei dettagli: la millemillesima discesa in campo di mister B. non può far storcere troppo il naso a tutti quelli (tutti, dai sumeri alla Meloni, dal Pd agli stropicciati centrini, Lega, liberal, radicali, persino i 5Stelle nel governo Draghi) che hanno governato con lui, che gli hanno perdonato tutto, che l’hanno blandito e incensato quando i suoi votavano le “utili” fiducie del menopeggio del nostro scontento. Silvio era lì. E ora è ancora lì, perché non c’è come il menopeggio per coltivare il peggio eterno.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

12 replies

  1. In caso di vittoria del Silvio, a metà legislatura rischiamo di dover spostare il Parlamento in una Casa di Riposo o al camposanto…..

    "Mi piace"

  2. caro Robecchi,

    molti di noi abbiamo avuto in casa un nonno rincoglionito al quale , per tutti i riguardi umani che si devono avere, non si replica quando se ne esce con qualcuna delle sue cazzate che durano un secondo e si lasciano passare definitivamente nel dimenticatoio. Il grave è che in Italia c’è gente, che qualora il “nostro”Silvio avesse un certo ruolo politico, crederebbero a tutte le sue amenità( e lui probabilmente se la ride vedendo quanti coglioni ci sono ancora….)

    Piace a 1 persona

  3. ma come ha dimenticato f….a per tutti!
    Viagra gratis!
    Dentiere gratis!
    E,,,e,e,e,e per Lui niente? Non ci credo… ha dimenticato Merdaset,Publitalia,dell’Utero, e mangano(suoi eroi) perchè non parlaro0no!
    Proprio irriconoscente e poi se la prende con brunettolo,germi e campagna! Si è pure dimenticato di ruby della igenista dentale…ha proprio poerso la memoria poverino!

    "Mi piace"

  4. No,non riesco a provare neanche un po’di di tenerezza per quel vecchietto .
    Bugiardo, corruttore,evasore, pluricondannato. Come dice lui riferendosi ai suoi ex lecchini, anch’io gli dico: riposa in pace.

    "Mi piace"

    • Esatto! Sarebbe dovuto marcire nelle patrie galere nell’oblio generale e invece ancora qualcuno gli tributa considerazione

      "Mi piace"

    • É solo il capo dei burattini, continuiamo tutti a urlargli i peggiori insulti, convinti di farlo soffrire o almeno riflettere.
      Ma é un burattino di legno, solo uno tra i protagonisti del teatrino, coi bimbi che tifano per lui o contro di lui, nel frattempo il burattinaio ha fatto cassa anche oggi.

      "Mi piace"

  5. Ben detto Francesco Maggiali…io non riuscirò MAI e poi MAI ad avere alcuna compassione per qst MOSTRO di evasore, corruttore, pluricondannato, atto al solo delinquere! E se il.destino mi riserverà di vivere almeno un giorno più di costui, sarò ben felice di stappare un ottimo spumante come nn ho ancora fatto in.vita mia!

    "Mi piace"

  6. Ma non si arrende mai?
    Ricordo che nel 1994 ( insieme al milione di posti di lavoro) prometteva ai potenziali elettori la pensione minima a un milione ( di lire).
    Ok…..28 anni fa poteva funzionare e ha funzionato ( ovviamente solo la promessa) ma adesso?
    Come può pensare di essere ancora credibile?
    Forse non gliene frega nulla……
    Fa così perché si diverte ,si sente determinante per la salvezza del Paese e , soprattutto, si sente vivo.😅

    "Mi piace"

  7. Silvio non sta bene, passare da più pilu per tutti a più alberi per tutti, fa fare diagnosi….e meno male che non ha detto più dentiere per tutti, altrimenti il ricovero era assicurato….

    Piace a 1 persona