Non sono pronti

(Massimo Gramellini – corriere.it) – Il Pd non può allearsi con i Cinquestelle, altrimenti la metà dei suoi elettori non lo vota, ma non può allearsi nemmeno con Renzi, altrimenti non lo vota l’altra metà. Forse potrebbe allearsi con Calenda, ma è Calenda che non può allearsi con il Pd, altrimenti gli elettori di destra nauseati da Salvini e Berlusconi, e disposti a votare lui, non lo voterebbero più. Certo, il Pd potrebbe sempre allearsi con Mélenchon, ma bisognerebbe prima trovare Mélenchon, qualcuno che incarni la causa dei poveri anche fisicamente: l’unico con la faccia giusta è Landini, che però in politica per ora non vuole entrarci. Questo per quanto riguarda il centrosinistra, parlandone da vivo. Nel centrodestra predestinato alla vittoria, Meloni vuole che a decidere il premier sia chi prenderà più voti, cioè lei, ma Berlusconi adesso ha cambiato idea e vuole che il premier lo scelgano i parlamentari eletti, con la segreta convinzione che sceglieranno lui. Quanto a Salvini, che ormai si lascia intervistare solo tra rosari e madonne, ha deciso di saltare un giro e punta direttamente a fare il Papa.

Mentre Draghi spicciava casa, i partiti hanno avuto un anno e mezzo, dicesi un anno e mezzo, per pensare esclusivamente ai fatti loro, cioè a scrivere una nuova legge elettorale e a ridisegnare le regole del gioco, del loro gioco. Non hanno fatto nemmeno quello. Draghi li ha sfidati in aula, domandando: «Siete pronti?». La risposta è arrivata ed è desolante: non sono pronti. Né a far governare lui, né a governare loro.

14 replies

  1. Landini che incarna la causa dei poveri 😂😂😂😂😂.
    Landini al massimo gli può far causa ai poveri per sottrargli persino l’ultimo tozzo di pane e la paga orario da miseria che lui ha provveduto a contrattare con i Padroni.
    Landini sta alla tutela del povero come la zecca sta al cane.
    Basta così, non leggo oltre.

    Piace a 2 people

      • Addirittura in una recente intervista ha detto che non è stato giusto far cadere il governo perché Draghi gli aveva promesso soldi per alzare gli stipendi e soldi per i non abbienti. Io non capisco se c’è o ci fa.

        "Mi piace"

    • Se non fosse così non sarebbe lì.
      Ricordiamoci anche la Bellanova ha fatto la sindacalista per un bel po’…
      Qualche anno di “bracciantato”(?) e ci ha campato a vita. E con la sola terza media, nonostrante i decenni di lavoro non proprio usurante nel Sindacato e in politica ( diplomino, no? Ma quella “ignorante” non era la Fedeli “soltanto” assistente sociale?
      Ma si sa. la laurea si esige solo da parte di chi fa comodo: i renziani, anche se non sanno nè leggere nè scrivere sono laureati di default: mica come i 5stelle, ignoranti anche se dottorati…

      Piace a 1 persona

  2. Gramellini, smettila di affannarti a spiegarci la politica, i partiti, i politicanti, i buoni i cattivi, i migliori ed i peggiori. Prenditi due, meglio tre mesetti di riposo. Approfittane per girare un po’ il mondo, CentrAfrica, SudAfrica, SudAmerica. Buon viaggio.

    Piace a 1 persona

  3. “Il Pd non può allearsi con i Cinquestelle, altrimenti la metà dei suoi elettori non lo vota, ma non può allearsi nemmeno con Renzi, altrimenti non lo vota l’altra metà. Forse potrebbe allearsi con Calenda, ma è Calenda che non può allearsi con il Pd, altrimenti gli elettori di destra nauseati”

    Ecco , penso che il “silenzio” di Conte è lasciare che i topi della fogna piddina Letta, Marcucci, Guerrini, Franceschini, Lorenzin ! Cuperlo! (uno di sinistra ) Malvezzi, Nardella , Gori, Bonaccini, Morani…. in pratica tutto il PD (senza nessuna voce piddina fuori dal coro) escono con i loro proclami anti M5S per salvare Italia . Le dichiarazioni di Provenzano sono il massimo della cialtronaggine:

    Giuseppe Provenzano: “Dal M5S un errore imperdonabile, il Pd ora è a vocazione maggioritaria”
    Il vicesegretario dem: «Conte ha rotto l’alleanza: l’agenda sociale è nostra, non gliela deleghiamo. Renzi? Non torniamo alle idee del 2018, che ci hanno portato alla sconfitta. Calenda? Ha già risposto lui»

    «Conte ha rotto l’alleanza: l’agenda sociale è nostra, non gliela deleghiamo”!!!!!

    Spero l’altra metà elettori PD finalmente rinsaviscono.

    Piace a 2 people

  4. Buona parte degli iscritti di Landini sono pensionati; un’altra fetta è composta dai lavoratori che, però, il larga misura, non vota a sinistra, annesso esistano ancora le categorie politiche.
    Poi la ciliegina: gli stipendi degli italiani sono quelli di 30 anni fa, dove caxxo era il sindacato nel frattempo??

    Piace a 1 persona

  5. Se si analizzano con ATTENZIONE quelle poche parole Gramellini sui “poveri” (come fossero panda o ‘na massa indistinta che non si sa bene dove sia e perche’ si ostini a rompere i coglioni) TRASPARE il VERO obiettivo di ‘sto pezzente (lui si!) ovvero il vero problema e la ricerca della possibile soluzione:
    trovare quello con “la FACCIA GIUSTA”…
    Gia’, non si parla di problemi veri (di vivere e persino di sopravvivere), di ideali, di equita’ sociale, di GIUSTIZIA… NO, l’attuale problema (suo e di tutta la peggio-politica che infesta la Repubblica Italiota) e’ quello di trovare quello… con la faccia piu’ giusta per intortare ancora una volta i poveri (scemi)…
    Per lui “l’unico con la faccia giusta è Landini” (e l’inghippo sarebbe risolto), ma c’e’ il problema che sto’ tizio dalla faccia giusta “in politica per ora non vuole entrarci”…

    In attesa di vedere come Gramellini conta di trovare la soluzione (un casting per la miglior faccia di bronzo?) io gli mando il mio personalissimo e roboante vaff…

    Piace a 1 persona

  6. Va be dai…….
    Rispetto alle minchiate che scrive di solito, oggi mi sembra esser un pò migliorato.
    Si vede che la collaborazione con il Fatto Quotidiano gli fa bene.
    Grande Travaglio che si è accollato l’onere di redimerlo ( almeno parzialmente).

    Piace a 1 persona

  7. A proposito di “non sono pronti”: notizie riguardo la scuola?
    Ci sarà il solito balletto degli insegnanti che mancano? I supplenti sono tutti a posto? E l’ aria nelle classi? Ancora un inverno con le finestre aperte a -6?
    E le classi ci sono già tutte o si dovrà fare scuola nei sottoscala?
    Ministro, batta un colpo! Su, coraggio, decreti e circolari applicative ora, non a fine ottobre…

    "Mi piace"