La storia si ripete

(Bartolomeo Prinzivalli) – È successo di nuovo, a distanza di quasi duemila anni la storia si ripete: colui che era giunto per salvarci è stato zittito, annullato, abbattuto.

Eppure la giornata era cominciata bene, con la dimostrazione che le divinità ascoltano ed accolgono le preghiere ad esse rivolte, che le folle oceaniche nelle manifestazioni organizzate spontanee, le lettere di migliaia di sindaci, le veglie di opinionisti televisivi, le suppliche internazionali, le riverenze delle bestie del creato e persino i messaggi che la NASA ha captato dallo spazio profondo avevano toccato il Suo sacro cuore; quel “RESTA” urlato a squarciagola anche da chi non ha voce aveva fatto sì che ci concedesse un’altra possibilità, nella Sua infinita benevolenza.

Quel memorabile discorso dinnanzi all’aula sorda ha ricalcato i momenti al cospetto di Pilato, con la necessità della Sua guida scambiata per superbia, l’elenco dei miracoli per follia. “La gente lo chiede, a lei dovrete rispondere!” E loro, proprio come il celebre antenato, sono usciti a lavarsi le mani.

“Volete Me o Barabba?” Probabilmente non hanno notato la differenza.

Ben presto il sorriso appena contenuto sulle labbra dei discepoli si è tramutato in smorfia di dolore, timore per un futuro nefasto di stenti e scomodità; oggi il più fedele e devoto grida all’assassinio, alle piaghe che ne deriveranno, alla collera divina che si abbatterà sui miscredenti, al cui confronto la cacciata dall’Eden sembrerà l’uscita da un mediocre centro benessere.

Esulta il satana russo, vittorioso sulla sua nemesi senza aver mosso un dito.

Gli amanuensi erano già pronti a riscrivere per l’ennesima volta la Bibbia, nuovi vangeli avrebbero integrato quelli già esistenti, invece tutto si è concluso bruscamente nell’arco di poche ore, perché gli uomini non imparano mai.

Vorrei dire che non Ti dimenticheremo, che faremo tesoro dei Tuoi insegnamenti, ma ben presto anche le vedove al Tuo capezzale si consoleranno innalzando altri dei, senza temere nemmeno un’accusa di apostasia. Nuovi Messia aspettano solo di essere prelevati ed agghindati a dovere, ripuliti e romanzati, presentati come indispensabili finché ritenuti funzionali.

Avanti il prossimo…

6 replies

  1. Speriamo solo che Cristo, risorto dopo 3 giorni , rimanga unico nella storia, e che il nostro non esca dalla porta del Senato per rientrare dal portone del Quirinale. ….quando a breve il posto sarà vacante. …

    Piace a 1 persona

  2. Le parole di Bartolomeo…

    “…Nuovi Messia aspettano solo di essere prelevati ed agghindati a dovere, ripuliti e romanzati, presentati come indispensabili finché ritenuti funzionali.
    Avanti il prossimo…”

    …nell’occasione sono perfette per intrudurre il grande Mannarino…

    "Mi piace"