Meletta & Lettoni

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – I commenti desolati dei giornaloni sulla fine miseranda dei Migliori, spiaggiati persino sui balneari, somigliano terribilmente a quelli del Fatto. Del febbraio 2021 però, quando le Drag Queen assicuravano che quell’ammucchiata di partiti in rissa su tutto fuorché sulla cadrega avrebbe salvato l’Italia. Ovviamente sapevano anche loro che l’assembramento non avrebbe combinato nulla, paralizzato dai […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

58 replies

  1. Meletta & Lettoni

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – I commenti desolati dei giornaloni sulla fine miseranda dei Migliori, spiaggiati persino sui balneari, somigliano terribilmente a quelli del Fatto. Del febbraio 2021 però, quando le Drag Queen assicuravano che quell’ammucchiata di partiti in rissa su tutto fuorché sulla cadrega avrebbe salvato l’Italia. Ovviamente sapevano anche loro che l’assembramento non avrebbe combinato nulla, paralizzato dai veti incrociati di tutti contro tutti. Ma speravano che salvasse i loro padroni dall’incubo dei “populisti” (i partiti popolari che hanno il brutto vizio di vincere le elezioni) pompando i 5Stelle buoni (Di Maio contro Conte), i leghisti buoni (Giorgetti contro Salvini), i forzisti buoni (i giannilettiani Brunetta e Gelmini contro i filoleghisti del Nano Magico), i pidini buoni (Letta jr. contro Zinga e Bettini), più i centrini renziani, calendiani ecc. Risultato: FdI primo partito; Pd inchiodato al 19-20%; Salvini al 16%; Conte in cima ai sondaggi dei leader con la Meloni, anche se il M5S paga cara la permanenza al governo; Iv scavalcata da Italexit e Calenda tallonato da una mistress.

    Si era pensato di raddrizzare le gambe agli elettori imponendo Draghi come premier fino al 2028, ma poi s’è capito che è già un miracolo se arriva al 2023. Ora i trombettieri dell’Ancien Régime sono alla disperazione. Giocano e rigiocano a Risiko, muovono e rimuovono i carrarmatini, ma non riescono neppure a prendere la Kamchatka: gli manca sempre un 50% di elettori (quelli dei tre partiti “populisti”). E allora il trust di cervelli che va da Panebianco a Folli butta lì l’ultima ideona: un governo Meloni-Letta jr. Ex fascisti ed ex (molto ex) comunisti. Una roba rosa-nero, tipo la bandiera del Palermo. E, siccome tutti ridono, è già pronta la scusa: FdI e Pd sono “atlantisti” e “occidentali” perché armerebbero pure il Dalai Lama; gli altri sono “antiamericani” e dunque “putiniani” perché preferiscono il negoziato alla guerra per procura fino all’ultimo ucraino. Noi, a scanso di equivoci, siamo toto corde per il governo Lettoni o Meletta. Per tre motivi. 1) Non vediamo l’ora di ascoltare Enrico e Giorgia intonare Bella ciao il 25 aprile (in coro con i partigiani di Azov) e Giovinezza il 28 ottobre. 2) L’armonia fra i due darebbe finalmente alla luce i rispettivi punti programmatici: blocco navale anti-migranti nel Mediterraneo, arresto per chi affitta uteri, abolizione del reddito di cittadinanza, riforme del fisco, del catasto e della giustizia, liberalizzazioni a partire da balneari e tassisti, legge Zan (ne faranno almeno due) e Ius soli (almeno tre). 3) Se basta l’atlantismo per fare un’alleanza, troverà conferma ciò che i complottisti terrapiattisti novax sospettano da tempo: chi governa l’Italia non lo decidono gli italiani, ma gli americani.

    Piace a 9 people

    • Caro Marco è da decenni che ti seguo e condivido. Ho condiviso tutto gli ultimi anni perché sei intellettualmente onesto,ma sulla guerra, pur di non ammettere che all’inizio hai sbagliato,continui a rigirare la frittata: tu dici negoziato, negoziato, negoziato, ma persino la Barbara spinelli oggi ti contraddice sul tuo giornale nel punto più fondamentale: Putin voleva un fantoccio a Kiev o avrebbe raso al suolo l’Ucraina e tu in quel momento affermavi che non bisognava mandare nemmeno uno spillo a Kiev. Oggi la tua soluzione è una soluzione di buon senso ,ma oggi, dopo aver permesso all’Ucraina di difendere il 90% del suo territorio . L’articolo di Barbara spinelli oggi è quasi perfetto.il tuo è un arrampicarti sugli specchi per non ammettere che agli inizi hai sbagliato.

      "Mi piace"

  2. Dopo aver visto Di Maio andare d’accordo con i ministri di B. ( con il quale non voleva nemmeno parlare al telefono) MI ASPETTO DI TUTTO.

    Piace a 3 people

    • meno male che la rita pavone burina (così la chiamano salvini e berlusconi) era un esempio di coerenza, fascistica coerenza.

      "Mi piace"

  3. “Non vediamo l’ora di ascoltare Enrico e Giorgia intonare Bella ciao il 25 aprile (in coro con i partigiani di Azov) e Giovinezza il 28 ottobre.”🤣🤣🤣🤣🤣

    Piace a 7 people

  4. “Armerebbero anche il Dalai Lama” 😂🤣😂
    Comunque a questo punto non mi basta più nemmeno la love story meloni/letta…….
    Voglio andare oltre.
    Voglio il pd alleato a casa pound e forza nuova contro fratelli d’Italia sposato ai comunisti italiani insieme a più europa e agli antiproibizionisti sulla droga.
    Sembra troppo?
    Se andiamo avanti di questo passo sarà il minimo che ci può capitare!
    😲😨😭

    Piace a 1 persona

  5. Grazie Travaglio !il sempre lucido del gruppo e a ruveder le stelle ! *( niente a che fare con il partito di falliti che hanno espresso la loro natura! Volevano solo i danee! Vergognosi bastardi che ho votato dopo anni che non votavo) . Questi bastardi volevano solo raschiare il barile. Gli altri rubavano da secolum e questi si sono adeguati! La vera mafia è a Roma dalla ricortruzione e non finirà mai!

    Piace a 1 persona

  6. Con la legge elettorale che abbiamo si ripeterà la stessa situazione del 2018 con un movimento 5 stelle molto ridimensionato e fuori dai giochi, Giorgia Meloni PdC sostenuta dall’attuale accozzaglia del tutti dentro in nome della poltrona e dei rapaci pronti a spolparsi l’osso del recovery found. La solita politica italiota gattopardesca, dove da sempre si ruba di notte insieme e poi di giorno fanno finta di litigare per spartirsi meglio il bottino.

    Piace a 1 persona

    • E Conte che non mette nero su bianco uno straccio di proposta seria e definitiva su nessun argomento perché gli basta il bravo sul nulla di Travaglio.

      "Mi piace"

      • Gentile Antonio, ormai da tempo si può parlare del fu movimento. Al prossimo giro saranno all’opposizione e notevolmente ridimensionati, dovrebbero cogliere l’occasione per darsi una svegliata, senza più poltrone, cambiando facce e recuperando i traditi vecchi valori e ideali. Magari con Grillo in pensione e Di maio sparito nell’iperuranio.

        Piace a 1 persona

  7. Editoriale inutile. Solo l’ennesimo regolamento di conti tra giornalisti. Il folle accordo Letta – Meloni non avverrà mai.
    Sulla guerra poi, Travaglio è come Catalano: è meglio una guerra che continui fino all’ultimo soldato o un bel negoziato che porti alla pace?

    "Mi piace"

  8. Quale travaglio ppputtanate!
    Spassosa quella del 25 aprile: rispetto ai nazisti del kremlino i partigiani di Azov certo che possono intonare Bella Ciao.
    Quando TiRaglio capirà che chi è la colpa principale di fdi primo partito, certifichera’ le sue, intendo quelle degli ultimi anni, come delle autentiche ragliate … a sua insaputa!

    "Mi piace"

  9. La bandiera del Palermo!!!!!
    😂😂😂😂😂

    E si che la storia ci ha insegnato chiaramente che la prima cosa che si fa, quando una colonia sono stati conquistati con le armi, una volta pacificato lo Stato vassallo è di mettere al governo un pupazzo pilotato e sorretto da altri pupazzi pilotati, e la seconda è condizionare la cultura esportando la lingua, il sistema economico e filosofico, il sistema valoriale; la terza è imporre la propria sovranità territoriale su aree del Paese vassallo e secretarne attività; la quarta è ottenere obblighi commerciali; la quinta è obbligare quel Paese a combattere le proprie guerre di conquista.
    Per l’Italia è chiaro : ce l’ho; ce l’ho; ce l’ho; ce l’ho.

    I “no Vax” hanno capito prima degli altri, ma sono solo gli ultimi di una lunga serie di consapevoli…..gli altri hanno sperato che, almeno di fronte a una tragedia come una pandemia, il Sistema di Potere che ci comanda avrebbe avuto un ruolo salvifico e non carnefice…..e si sono sbagliati: il Potere non è amico dei popoli, fonda la sua prosperità sulla miseria, la malattia, l’ignoranza e il sangue del gregge; è legge di natura.
    La Scienza, pagata dal Potere, è al servizio, a catene di chi la finanzia.
    Chi contesta arriva ormai tardi, con pochi mezzi e senza alcun favore del gregge.

    Piace a 2 people

    • Idem!
      Però a parte questo, mantenerlo per 70 anni per un’unica usciata non è stato un affarone (spero sia vedovo, se no ci tocca mantenere pure la moglie).

      "Mi piace"

  10. Cara Elena,
    pure su di te mi sono sbagliato di grosso.
    L’Italia sta facendo nè più né meno quello che stanno facendo paesi cone la Francia e la Germania, nonostante i patetici tentativi di far sembrare Scholz e Macron leaders con la “schiena dritta”. L’unico in Europa un po’ meno “vassallo” è Orban. Auguri.
    Su “vax” e “no vax”, qualunque cosa voglia dire (cit.), abbiamo già dato.

    Piace a 1 persona

  11. Io capisco il senso del secondo mandato e poi basta. Gianroberto capiva perfettamente la capacità seduttiva del potere e l’inquinamento morale che gli eletti avrebbero subito. L’alternanza del potere e la democrazia diretta richiedevano necessariamente la purezza degli eletti e il dovere di una politica non professionale, non a vita, che avrebbe creato una casta a parte sempre più presa dai propri interessi corporativi e sempre meno aderente ai diritti e alle necessità degli elettori. Conte non ha mai capito niente della democrazia diretta e della sua straordinaria unicità. Grillo l’ha capita ma l’ha distrutta. La soluzione di Conte è ibrida e peggiorativa: pensa di mantenere i due mandati ma con eccezioni decise dal leader politico, cioè da lui stesso, così che lo stop dopo il secondo mandato resterà ma non per tutti, perché il capo può decidere mandati successivi per chi piace a lui, il che renderebbe i 5 stelle ancora più succubi di chi comanda con un ulteriore allontanamento da quella funzione di portavoce popolare che il primo Movimento richiedeva come condizione primaria della democrazia diretta.

    Piace a 1 persona

    • Idea sulla carta fantastica quella di Casaleggio. Alla prova dei fatti però non percorribile fino in fondo. Un qualche compromesso con la competenza bisognerà pure farlo. Tutto sta a vedere il modo in cui lo si farà. Non potrà certo essere Conte o chi per lui a decidere “tu si, tu no”. Si potrebbe conservare il limite dei due mandati, formando parallelamente la classe dirigente che dovrà subentrare: scuola di formazione politica, ruoli nelle amministrazioni comunali e regionali, eccetera eccetera. Tanto per dirne una.

      "Mi piace"

    • Io credo che eccezioni sullo stop dopo il secondo mandato siano accettabili, ma con una condizione, che gli iscritti si pronuncino in merito su proposta del collegio dei probiviri argomentata, esponendo i meriti dell’attività parlamentare della persona, le sue presenze, proposte di legge , carisma. In questo modo, si avrebbe anche una selezione di quelli con esperienza , intelligenza e voglia di fare mentre gli scaldaseggiole a casa senza storie. Escluso che la scelta sia del o dei capi, mai

      Piace a 2 people

      • Egregio Santo, egregio reggiani, dissento totalmente da quanto voi sostenuto in merito alla deroga al secondo mandato, ne per meriti o altro. Chi merita ed è riconoscente, non un furbo opportunista, può benissimo svolgere un ruolo da fuori, senza bisogno di uj lato stipendio. Non mi dilungo, anche se potrei dire altro ma, ahimè, mi bastano le considerazioni che ha fatto viviana, con la quale, in questo caso, doppio ahimè, sono totalmente d’accordo.

        "Mi piace"

  12. Mi è stato riferito che gli interessati leggendo gli editoriali del direttore Marco Travaglio si sentono delle m…e per 30 secondi, si soltanto per 30 secondi. Che forza d’animo.

    Piace a 1 persona

  13. DELINQUENTI ECCELLENTI- Viviana Vivarelli.
    In questi 5 referendum ci sono molte cose strane. Innanzitutto la forma particolarmente ostica in cui sono scritti per cui la maggior parte della gente non capisce nemmeno lontanamente di cosa stiano parlando. Con divorzio o aborto il quesito era facile. Con gli attentati alla Costituzione del centralismo renziano o del federalismo leghista non ci fu possibilitàò di errore. La gente difese la Costituzione e la democrazia e disse di no. Qui la materia è resa più farraginosa che mai riguardando anche contenuti che troppe persone considerano poco interessanti per l’uomo comune: le norme giudiziarie.
    Sarebbero stati più facili da capire i referendum su eutanasia o cannabis, ma la Consulta ha pensato bene di rifiutarli, pur contro il parere dell’Ue. E io spero che al più presto ci sia un referendum per il salario minimo come esiste in tutta Europa per evitare forme di sfruttamento del lavoro ormai arrivate a punte di schifo estremo e spero che sia il M5S a promuoverlo.
    Invece, oggi, qualunque cittadino dovrebbe almeno capire quale è l’intento comune di tutti a 5 questi referendum:
    diminuire il potere della Magistratura, degradare la Giustizia e permettere ai politici delinquenti e ai personaggi più ricchi di continuare a mantenere le loro posizioni di potere malgrado i loro reati, senza essere puniti.
    Questi 5 referendum sono una richiesta di sfacciata impunità per i delinquenti eccellenti.
    Questo dovrebbe interessare tutti i cittadini se solo lo capissero.
    L’unico obiettivo è : incatenare gli strumenti che ha la magistratura per condannare i ladri e i corrotti del potere.
    Insomma questi referendum sono una sfacciata richiesta di non punibilità per i più ricchi e potenti. Una cosa vergognosa, che ci farebbe cadere ancora più in basso nella scala della civiltà.
    Draghi è stato imposto per combattare la pandemia e ottenere i miliardi europei. Ha fallito in entrambi gli scopi. Ha usato la pandemia per mettere bavagli inutili alla popolazione, manipolarla con multe comandi e rovinarla economicamente. Circa il PNRR in un anno ha ottenuto solo 25 miliardi e ora sembra che stiano per sparire anche i rimanenti mentre, invece di usare questi miliardi per potenziare la sanità e l’economia, li ha usati per mancette utilitaristiche e spese in armi, togliendo addirittura sei miliardi alla sanità. Dovrebbe essere chiaro che Conte faceva meglio di lui e avrebbe continuato a fare meglio, tuttavia per due soli voti al Senato Mattarella decise per un colpo di stato che togliesse potere alla parte più consistente del Parlamento per nominare un banchiere, nemmeno un politico, un burocrate il cui massimo merito è stato di aver distrutto la Grecia.
    A questo punto in Italia la democrazia ha cominciato a peggiorare nelle mani di uno che non governa come capo di un partito o portatore di una ideologia di maggioranza ma come esecutore fallimentare di un piano di depredazione dell’Italia e di svendita progressiva dei suoi diritti e beni esattamente come fece con la Grecia e come avvenne in Argentina.
    Invece di combattere contro questo piano sciagurato andemocratico distruttivo di questo Paese, l’accozzaglia ha deciso di sostenerlo in posizione anti italiana, senza uno straccio di opposizione, e le istituzioni, a partire dal Parlamento, si sono messe a 90°, sancendo nei fatti il dispotismo assoluto di uno solo.
    Non bastava che fossimo già il paese politicamente più corrotto d’Europa, bisognava anche tutelare la criminalità politica o di censo con norme giudiziarie che la mettessero al riparo da processi e sanzioni. Di qui i 5 referendum, che in pratica sanciranno l’impunità dei corrotti al potere, mentre è sparita anche la lotta alla mafia, ormai perfettamente integrata nello Stato. Anzi ora ci sono tre mafie che si integrano benissimo: quella criminale, quella politica e quella finanziaria.
    I partiti che ora con questi 5 referendum vogliono l’impunità dei dannati sono Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Italia viva, tutti schierati per difendere l’Italia del crimine e penalizzare la Magistratura. Gratteri è stato chiaro.
    Non bastava la riforma Cartabia, votata anche dai 5 stelle e leggermente migliorata da Conte, che reintroduceva la prescrizione chiamandola improcedibilità così da troncare i processi degli imputati illustri. Con questi referendum si vuole abolire anche la legge Severino che impedisce la ricandidatura di chi commette pesanti reati. Non solo costoro vogliono delinquere in pace, non solo non vogliono processi né pene, ma vogliono pure conservare i loro bei posti di potere per la regola: “Io so’ io e tu non conti un cazzo”, per cui si diano pure pene spropositate ai poveracci senza santi in paradiso, bocciando pure la loro libertà di espressione come reato penale grave, ma si premino gli imputati eccellenti che per ogni processo troncato grideranno a una presunta innocenza e riprenderanno la loro marcia verso il potere, siano pure delinquenti e mafiosi. Insomma: botte piena e moglie ubriaca!
    Ma è davvero questo che vogliamo votare?

    Piace a 3 people

    • Impossibile descrivere meglio il nocciolo non solo di questo sciagurato referendum, ma soprattutto le pulsioni criminali di chi lo ha promosso

      "Mi piace"

    • La politica è clientelismo e i partiti sono comitati d’affari; di conseguenza una condanna assume il significato di buona capacità di “mediazione” condita da un po’ di sfortuna. La prossima riduzione del numero dei parlamentari ha reso necessaria la difesa di questi soggetti dotati dei requisiti fondamentali per dare senso e continuità ai dialoghi delle parti in commedia.

      "Mi piace"

  14. A me sembra che Travaglio si sia preso il vizietto della Lombroso: come quella non manca di prezzemolare i suoi pastoni con uno o due riferimenti al “Governo liberticida”, questo ficca i nazisti ucraini sempre nei suoi pezzi.

    Piace a 1 persona

  15. Io mi sono chiesta invece perché Panebianco si sia avventurato in una proposta apparentemente indecente come un governo PD FdI……apparentemente perché a nessuno è dato sapere quale sia il programma politico di entramb,i a parte retorica da chiecchere su temi vari ed eventuali. ….qualcuno conosce le loro proposte su lavoro, diseguaglianze sociali, povertà, fisco, sanità, scuola, giustizia, lavoro, economia, ecc? No! Allora ci affidiamo alle origini storiche e culturali, una destra postfascista che ne coltiva ancora ” orgogliosamente” simbologia e mentalità, dal saluto romano fra rappresentanti istituzionali come sindaci, assessori, consiglieri e deputati, alla visione oscurantista, ed un partito che si dichiara impunemente forza di sinistra dopo aver praticato poliche di destra, peggiori della destra, a meno che Renzi segretario del partito e poi pdc non ce lo siamo sognati. …..Credo invece che Panebianco abbia inviato a mezzo stampa il solito pizzino, siccome gli” amici ” americani gradiscono un governo servilmente atlantista guerrafondaio, prono agli interessi Usa contro anche il pur minimo interesse europeo, gli elettori/italiani siano pronti ad assistere nei prossimi mesi di campagna elettorale al racconto delle indiscusse qualità politiche di Giorgia, sono una donna, una madre, una patriota, fascista, ma sorvoliamo, e al relativo apprezzamento da parte del PD, sull’ affidabilità dei post fascisti, che sono certamente più democratici e meno pericolosi dei 5 stelle con quella loro idea malsana di onestà e partecipazione dei cittadini……..dimentichiamoce o’ passato e sdoganiamo pure l’ improponibile, tanto in Italia sdoganare gli impresentabili è di prassi ed il PD in questo si è dimostrato maestro. ……insomma di fronte alla possibilità di Meloni premier, ora ha solo il compito di convincere i propri elettori che sia cosa buona e giusta, al convincimento ci penseranno i media……Giorgia santa subito……per Letta sarà la statista donna pdc cui finalmente l’ Italia è pronta e non stiamo a sottilizzare su violenza, razzismo, storia passata e recente dei rapporti con la destra estrema da Forza Nuova a Casa Pound da cui provengono alcuni esponenti di FdI. …son solo ragazzi un po’ vivaci. ….la futura parola d’ ordine : è gradita la camicia nera, il PD che cambia abito come le mutande, non avrà alcun problema. ……se gli americani hanno deciso così. …..l’ invito di Panebianco è un ordine a mezzo stampa a politici e media…..iniziate ad arare il terreno e gettiamo una colata di cemento sulla già precaria memoria storica e politica degli italiani……basta un po’ di propaganda ed anche la pillola all’ olio di ricino va giù!

    Piace a 1 persona

    • Troppe domande: l’ha fatto perche’ Panebianco non serve a nulla al di fuori del proprio ruolo di docente.

      "Mi piace"

  16. Io eliminerei direttamente parlamento e governo, e farei arrivare gli ordini direttamente dagli USA, tanto di fatto la situazione è questa, tantovale smettere di fingere e portarla alla luce del sole.
    Facciamo prima.

    Piace a 1 persona

    • Gentile Fabrizio, purtroppo è così dalla fine della seconda guerra mondiale. È il prezzo altissimo che abbiamo e che stiamo ancora pagando per la liberazione dal nazifascismo. Cordialità.

      Piace a 1 persona

  17. Dopo quest’ultima ciliegina letta/meloni mi è tornata prepotentemente in testa una vecchia canzone di cui mi ero scordato.
    Grandissimo Edoardo! ( mio primo amore musicale)…….più di 40 anni fa aveva già capito tutto.
    ❤💛💚

    Ps.
    Se il video risultasse censurato la canzone in questione è ECCOLI I PRESTIGIATORI ( album è arrivato un bastimento)

    "Mi piace"

    • E c’è di peggio…..
      ” ma che sarà” ( sono solo canzonette 1979)
      …….
      ” visti dall’alto i DRAGHI del potere ti accorgi che sono draghi di cartone”
      😨

      "Mi piace"

  18. “gli manca sempre un 50% di elettori (quelli dei tre partiti “populisti”)”

    Tra l’altro non si capisce perché nei sondaggi non c’è Alternativa, che probabilmente prenderebbe più di tutti i micropartiti messi insieme, anche se avesse come frontman Paperino.

    Non è nemmeno escluso che alle prossime elezione M5S + Alternativa + Italexit possano arrivare al 25% e quindi il mondo 5stelle essere di nuovo primo partito.

    E tutti a chiedersi, da Mattarella a scendere: dove abbiamo sbagliato!

    Anche perché in quel caso i partiti ‘populisti’ arriverebbero al 60%.

    Piace a 1 persona

  19. Panebianco non serve a nulla? Certo come Molinari, Gramellini, Vespa, Giannini e tutta la corte dei miracoli dedita all’ orientamento dell’ opinione pubblica. ……ancora non si è capito che gli italiani dopo aver digerito Berlusconi, Prodi, D’ Alema, Monti, Renzi e Draghi dovranno pure digerire una fascista come pdc e con il benestare del PD, il fantomatico partito della “sinistra” italiana, che dopo essersi rimangiato ogni straccio di valore realmente di sinistra, sarà pronto a sdoganare pure la Meloni come con i suddetti precedenti. …..40 anni fa la proposta di Panebianco non sarebbe proprio esistita…..il fatto che sia un docente è un aggravante. ….non oso pensare agli studenti……Se un docente la cui cultura storica e politica dovrebbe essere indiscussa, arriva a formulare una tale ipotesi, il lavoro è già a metà dell’ opera, i post fascisti già sdoganati, accolti ed apprezzati, nessuno che si indigna. ……in Italia l’ indignazione è riservata alle vignette ed ai tweet, non al revisionismo storico, memoria e passato un impiccio da rimuovere con la constatazione/resa al ce lo chiedono l’ Europa, le multinazionali, la finanza, i mercati, la Nato e gli Usa …….tocca rileggere la Peste di Albert Cammus…..la virata mentale e politica, a destra, dilagante in tutta Europa , il terreno per le ovvie conseguenze, da accettare come la solita fatalità. ….son tutti bravi ragazzi, persino eroi, e se hanno la svastica o il fascio littorio nel cuore è solo per mantenere alto il valore della tradizione!

    Piace a 2 people

  20. Liberati dal nazifascismo? Ma se i fascisti sono stati riabilitati e piazzati in ogni organo di potere! Dalla magistratura ai prefetti per non parlare di esercito, polizia, carabinieri, servizi segreti……ma siete vissuti tutti in Svizzera o ancor non avete capito cosa sia accaduto in Italia dal dopoguerra al 1994, quando non è che siano spariti, insieme a mafia, massoneria e poteri affini, sono semplicemente transitati apertamente all’ interno delle istituzioni democratiche, ed ora prossimi a governare a livello nazionale così come già avviene da anni a livello regionale e comunale! Leggetevi il libro È richiesta la camicia nera di Paolo Berizzi, oppure l’ Italia delle stragi, od Onda anomala. …..ma quale liberazione. ….riciclo!

    Piace a 2 people

  21. Togliatti impose ai comunisti una transizione pacifica…altrimenti ci sarebbe stata una guerra civile in Italia. …..poi il PCI con il 35% dei voti su una percentuale di votanti del 95% è rimasto sempre all’ opposizione per volontà degli Usa. ….quel tale Moro, mi pare di ricordare, è pure morto solo per aver ipotizzato un governo DC con appoggio esterno dei comunisti. …. quanto accaduto in Italia dal dopo guerra al 1994, con la discesa in campo di Berlusconi ed altro tipo di pacificazione, non porta la firma né di Togliatti né di Berlinguer. …..magari di Gelli……che invece ha firmato la strategia della tensione…… ognuno preferisce la firma di chi gli pare….. ..

    "Mi piace"