Il catalogo delle colpe di Giuseppe Conte

Di seguito elenchiamo le principali colpe di Giuseppe Conte, emerse in questi anni grazie alle inchieste dei più autorevoli giornali italiani. Piace alle casalinghe di Voghera. Ancora indossa la pochette, dopo anni che gli diciamo di smetterla […]

(DI DANIELA RANIERI – Il Fatto Quotidiano) – Di seguito elenchiamo le principali colpe di Giuseppe Conte, emerse in questi anni grazie alle inchieste dei più autorevoli giornali italiani.

Piace alle casalinghe di Voghera. Ancora indossa la pochette, dopo anni che gli diciamo di smetterla. È un vecchio democristiano. È uno scomposto oltranzista. Vuole imitare Papa Francesco. Ha autorizzato un incontro tra il capo della nostra Intelligence Vecchione e il ministro di Giustizia degli Usa Barr: la prova che ha tramato con Trump per screditare Renzi, che infatti poi, col suo partito, è precipitato dal 3 al 2%. È un gagà. Una volta si è messo in maniche di camicia. La camicia era di sartoria, che non tutti si possono permettere. Non ha appoggiato abbastanza Macron, come invece ha fatto Renzi (poi Macron ha vinto lo stesso). È contro l’aumento immediato della spesa militare, segno che tifa per Putin. Sapeva che Barr e Vecchione sarebbero andati a cena a piazza delle Coppelle. Non sapeva che Barr e Vecchione sarebbero andati a cena a piazza delle Coppelle. Il Copasir ha detto che non c’è niente di opaco, quindi Conte dovrebbe chiarire. Ha il ciuffo. Ha il ciuffo ribelle. Ha il ciuffo troppo dritto. Ha il ciuffo troppo nero. Durante il lockdown aveva un barbiere clandestino (“Capelli-gate”). Ha chiesto al Copasir di essere sentito in merito alla missione di aiuti russi per l’emergenza Covid, a riprova del fatto che ha qualcosa da nascondere. Il suo governo ha pagato carburante, vitto e alloggio ai russi (Draghi li avrebbe fatti tornare in Russia a piedi e mandati da McDonald’s). È nel mirino delle inchieste giornalistiche (fattispecie della “colpa per tautologia”).

È pugliese. Fa il dandy. Aveva fatto schizzare lo spread a 105; oggi è sceso a 171 (“effetto Draghi)”. Faceva le conferenze stampa all’ora di cena. Non ha voluto prendere il Mes perché è stupido (mentre Draghi non lo prende perché è intelligente). I suoi Dpcm erano un vulnus democratico (quelli di Draghi, una decina, no). Si credeva Orbàn. Anzi, Napoleone. Anzi, il Duce. Anzi, il Re Sole. Ha detto che gli artisti fanno divertire (doveva dire che fanno deprimere). Indossa abiti blu (sotto sotto è berlusconiano). Era il vice dei suoi vice. È dittatoriale. È decisionista. È indeciso. La sua calligrafia tradisce una doppia faccia. È avvocato. Azzeccagarbugli. Avvocaticchio. Leguleio di provincia. Non ha preso lui i 209 miliardi del Recovery Fund, è stata la Merkel a darceli. Li ha presi Draghi, che è arrivato 7 mesi dopo. Dopo gli scontri con Rutte era in tracollo fisico e aveva le tempie brizzolate. Si tinge i capelli. Alcuni grillini hanno fatto ricorso per farlo decadere da presidente e hanno vinto; lui si è ripresentato e ha rivinto col 94%: è un leader dimezzato (“VisConte”).

Trump lo ha chiamato Giuseppi. Barattava vantaggi personali (il tweet di Trump). Avrebbe dovuto negare la collaborazione all’Intelligence Usa (nessun PdC lo ha mai fatto nella nostra storia: ma lui avrebbe dovuto). Usa una colonia agli agrumi. È un Signor Nessuno. È professore ordinario di Diritto privato. È disoccupato. Ha truccato il curriculum. Non lo ha truccato, alla New York University c’è stato, ma è un’esperienza non particolarmente qualificante. Non si è fatto fotografare mentre si vaccinava: è novax. Ha comunicato che stava andando a fare il richiamo: mania di protagonismo. Voleva parlare coi talebani. Va a giocare a tennis vestito in completo da tennis (“Tennis-gate”). Non vuole l’aumento delle spese militari: è un sempliciotto pacifista. Vuole farci invadere. Si finge pacifista per destabilizzare Draghi. La sua è una vittoria di Pirro. Un’esibizione muscolare. Non è vero che riempie le piazze. Riempie le piazze, ma solo al sud. Riempie le piazze pure al nord, ma crea assembramenti. Riempie le piazze, ma i concerti dei cantanti sono vietati. Riempie le piazze perché è un seduttore. Riempie le piazze, ma poi la gente non lo vota. Ha smesso di indossare la pochette: segno che prima fingeva eleganza. È tornato a indossare quella a tre punte: segno di provincialismo. L’ha indossata pure a quattro punte: segno di arroganza. È astuto. È finto tonto. È azzimato. È inquietante. Ha il sorriso smaltato. È di Volturara, quindi è voltafaccia. Firma con la penna d’oro della prima comunione. Una volta si è abbassato la mascherina al chiuso. Pronuncia male alcune parole. È cafone. È dislessico. Non può allearsi col Pd perché non dice che voterebbe Macron. Ha la riga da una parte. Ha la foto di Padre Pio nel portafoglio. Fa finta di essere cattolico. Doveva stare in Parlamento ad ascoltare Zelensky anche se non è parlamentare. Cita il Papa per opportunismo. Invidia Enrico Letta. Ha speso soldi pubblici per comprare i banchi a rotelle.

Nonostante tutto ciò, è in testa (con Meloni) alle classifiche di gradimento personale come leader di partito: è la prova che è populista.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

40 replies

  1. Questa chiave di lettura è meravigliosa. Sotto, sotto, fa capire che anche gli avversari lo rispettano, ma nello stesso tempo, loro malgrado, da servi qual sono, fingono di disprezzarlo. Una cosa è certa, Conte non è stato dimenticato. Anzi, più lo diffamano, più viene amato.
    Ogni critica a Conte, vale uno 0,1/2, di meno a Italia viva. Ancora un po’ e il nostro Matteo tornerà alla scuola materna, perché sta facendo il percorso al contrario. Con Conte sempre.

    Piace a 1 persona

  2. Che vuoi fa cara Daniela ! Comunque li volti é sempre sbagliato!! Noi abbiamo il Migliore! Vuoi mettere ..

    "Mi piace"

  3. Pensavo fosse Marco Travaglio e invece era Daniela Ranieri.
    Questo articolo è un capolavoro! Se si potesse fare, metterei cento “mi piace”.
    Giuro che me lo copio e me lo incollo tra i documenti personali, se è permesso.

    Piace a 5 people

  4. E dopo tutto, quanto bello è evitare di serbare rancore?
    Ripulirsi dalla m. che ti tirano addosso per essere presentabile ad una intervista. È magnifico!

    Piace a 3 people

  5. Sono curioso di vedere a chevora arriva il primo a contestare.

    X DR👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏

    "Mi piace"

    • L’idea di partito personale come Berusconi metterà il suo nome sul simbolo dato che ora ci governa assieme nel governo Draghi approvando tutto come il PD di Letta il suo partito non ha più niente del vero M5Stelle.

      "Mi piace"

  6. Tutto vero tutto bello ma rimane sempre brancaleon giuseppi un passo avanti due indietro e attenti a non toccargli il governo draghi, altro che San pietrini si merita,

    "Mi piace"

  7. Ah ah ah!
    Impossibile scegliere la migliore, ma forse quoto “Invidia Enrico Letta. “.

    Voglio sapere chi è il macrocefalo che lo ha scritto/detto.

    Piace a 2 people

  8. Evidenziare quanto sia bersagliato Giuseppe Conte da tutto il Sistema, informazione in testa, è opportuno. La Ranieri lo fa con grande ironia. Resta un problema, non da poco. Quando capirà Giuseppe Conte che non ci sarà verso di modificare, né mitigare, il pregiudizio dei cialtroni di area centrosinistra ( del centrodestra è inutile parlare, la cialtroneria l’hanno fatta modus vivendi e operandi), giornalisti e opinionisti, politici e imprenditori? Con pochissime eccezioni ( qualcuna anche dall’altra parte) verrà sempre additato come quello descritto dalla Ranieri. Perché è un corpo estraneo. Come lo era il M5S. Ma né l’uno né l’altro verrà mai raccontato con obiettività. Quindi, perché non trarne le conseguenze? Basta con l’appoggio al Governo Draghi, basta con l’asse col PD ( il peggior Partito di Sistema), basta col campo largo dei progressisti. In solitudine con un progetto rivolto ai cittadini. Né di sinistra né di destra ( una truffa comunicativa questo dualismo). Come doveva essere all’origine. Poi se non vinci un compromesso, per utilizzare i tuoi voti, puoi trovarlo in Parlamento. Senza calarti le braghe.

    Piace a 2 people

    • Son d’accordo con te, Paolo, e con Giansenio sotto (o sopra, non so mai).

      Ma com’ebbe a dire Travaglio venerdì scorso da Luca Sommi, ad Accordi & Disaccordi, (e come sto dicendo io da mesi) se Conte togliesse la fiducia in blocco al governicchio Draghi, tutta Italia gli darebbe addosso comunque, a prescindere, fino a farlo diventare verde (o rosso, insomma, di tutt’altro colore), perché fino a due mesi fa si era in piena pandemia (che in verità c’è ancora) e adesso c’è la botta della guerra del ca§§o. Insomma, essendo perennemente in emergenza, se Conte facesse anche solo l’atto di far cascare questo governo demmerda, qualcuno lo aspetterebbe fuori per fargli la festa: sicuro garantito al limone verde. D’altra parte, ci abbiam fatto caso, per lo stesso identico motivo son sospese le elezioni politiche, ormai, no?

      Semmai, avrebbe, il M5S, dovuto evitare di far parte di questa congrega di mafio-masso-fascio-lobbisti sin da subito, ecco, questo sì, ma ormai il dado è tratto. Cosa fatta capo ha, e sospetto fortemente che Conte se ne rammarichi pure lui, ma senza dirlo troppo in giro. Quindi, cosa che Conte sa benissimo, data la situazione le cose possono cambiare solo in determinate misure e non del tutto come si vorrebbe. Io son ragionevolmente sicuro di questo, almeno a rigor di logica…

      "Mi piace"

    • E’ tardi! anche tornassero a fare i ‘duri e puri’ non li voterebbe più nessuno. Ormai hanno perso completamente la loro ‘credibilità’…E la credibilità e come è un incanto e una volta evaporato e finita la magia (…o l’illusione)…Poi, anche se togliessero dalle balle giggino, credi che la taverna e gli altri asini del secondo mandato siano disposti a farsi da parte, dopo tutti i salti mortali che hanno fatto?

      "Mi piace"

  9. Povera stella! Tutta questa acredine e cattiveria nei suoi confronti…poteva semplicemente tornare a esercitare le sue professioni, e invece no, per il bene dell’Italia non vuole darla vinta a tutta la gente cattiva che lo incolpa ingiustamente di colpe che non ha…solo che purtroppo per quanto buono, bello e bravo Giuseppi non viene votano, non perché cattivo, ma perché non ha nessuna personalità, nei suoi soliloqui bavosi (…stile antani) oltre quel suo atteggiamento da damerino spaccone non dice assolutamente niente e perché da buon piddino finto-buonista è un eterno trasformista che non ha nessuna posizione su nulla e che si imbosca (…sempre abusivamente, vedasi anche la sua nomina a ‘presidente del m5s’ che fra qualche mese verrà nuovamente annullata) in ogni buco di c.lo che trova a disposizione…e poi perché ai 5 stelle è stata data fiducia da buona parte del paese e hanno fatto ampiamente schifo al c.zzo. Travaglini e giornalisti del fatto, rassegnatevi! il popolo non ci ricadrà per la terza volta.

    "Mi piace"

    • “Travaglini e giornalisti del fatto, rassegnatevi! il popolo non ci ricadrà per la terza volta.”
      No infatti, il popolo rivoterà per l’ennesima volta la truppa Meloni-Salvini-Berlusconi, furbi eh?

      Piace a 1 persona

      • Per quello ringrazia la shampista de quarticciolo (quella il giorno prima dava dei mafiosi al quelli del pd e quello dopo diceva ‘ma quello era un altro periodo, no?’), Carletta ruocco (molto rinomati negli allora meet-up Romani per non aver mai fatto mezzo secondo di attivismo in vita loro), giggino la frottola, il sibilia (…quello dei matrimoni di gruppo e tra specie diverse) e tutti gli altri miracoli delle ckiccarie. Il m5s era riuscito, nel bene o nel male, ad arginare la crescita ‘dell’estrema destra’ in questi anni, ma se i “portavoce” si sono dimostrati peggiori e più avidi dei ‘politici’, mettendo, ad esempio, cani e porci nei ministeri o distruggendo dal 2018 tutta la loro base di attivisti (con le esclusioni alle parlamentarie dei candidati scomodi che potevano sottrarre le poltrone a tanti del 2o mandato, o con la buffonata degli “stati generali”, accantonati per poter derogare ad un terzo mandato) ed il ‘salto nel vuoto’ è stato un completo suicidio, la gente si ributta sull’usato (in)sicuro, c’è poco da fare. E poi basta con sta pantomima, siete ridicoli! E’ la stessa che faceva il pd quando diceva, legittimamente (…adesso si può dire), che gli rubavate i voti.

        "Mi piace"

      • Io dicevo semplicemente che se il popolo vota ancora Meloni-Salvini-Berlusconi, allora potrebbe tranquillamente rivotare anche il M5S, cioè la tua teoria fa acqua da tutte le parti.

        Piace a 1 persona

      • E tu lo chiameresti “iteressarsene” il tuo modo di fare? E se nulla cambia, come effettivamente è, anzi, se tutto peggiora, mi dici, coglion di coniglio, a che pro? Che acume, eh?

        "Mi piace"

      • “E se nulla cambia, come effettivamente è, anzi, se tutto peggiora, mi dici (ometto la tua carta d’identità) a che pro?”
        Se non lo comprendi confermi semplicemente quello che ho detto: sei privo di acume e mentalmente chiuso.

        "Mi piace"

      • Sì, scusa, sei tu quello di acume pleno e “aperto” (ometto di dire dove…): non c’è partita, hai vinto!

        "Mi piace"

      • Appunto! e perché dovrebbero farsi ancora raggirare anche da questi? Sei tu che scambi il cacio con il pepe e fai acqua da tutte le parti. Il pd è un sistema di potere che attraverso un ‘suo’ apparato parastatale (…o meglio ancora parassita, ecco anche perché le chiamano ‘zecche’) con le cooperative rosse e le sue corruttele nella pubblica amministrazione e appoggi di una parte della magistratura (…vedasi il rapporto di palamaro con zingaretti) avrà sempre garantito quella sua percentuale elettorale. Lo stesso berlusconi e la lega sono sopravvissuti così tanto perché, oltre ad avere l’appoggio dei picciotti, rappresentavano, anche con l’appoggio di confindustria una buona parte degli imprenditori del Nord. Ma questi, chi sono? hanno un radicamento territoriale così forte da potersi permettere di prendere 11 milioni di voti e fare 3 governi con tutti i partiti ladroni e, ciliegina sulla torta, appoggiare quello che reputavano lo ‘strozzino d’europa’, votando quasi tutte le porcate che impone, perché sennò si dimette e si torna al voto? ma su cosa si sono fatti forza? sul fatto di cambiare il sistema e mandare a casa la ‘kasta’. Ed invece cos’hanno fatto per le loro poltrone? sono andati a prendere e hanno riesumato tutti i cadaveri che il popolo aveva mandato e segregato nei mausolei più reconditi, partendo da Fassino (che era finito a fare il consigliere di opposizione a Torino), fino a letta e d’amato alla corte costituzionale. E pensi che 4 supercazzole di un avvocaticchio d’affari sul ‘salario minimo possano bastare per continuare a prendere per il c.lo la gente? povero illuso. i percettori del rdc (quella loro fetta clientelare che hanno provato a costruirsi) ormai assodato che il pd non ha nessuna intenzione di toglierlo, si butteranno e voteranno per ‘l’originale'(…anche per avere qualche altro favore). poi pensala come vuoi…fra 1 anno vedremo chi aveva ragione.

        "Mi piace"

    • Per quello ringrazia la shampista de quarticciolo (quella il giorno prima dava dei mafiosi al quelli del pd e quello dopo diceva ‘ma quello era un altro periodo, no?’), Carletta ruocco (molto rinomati negli allora meet-up Romani per non aver mai fatto mezzo secondo di attivismo in vita loro), giggino la frottola, il sibilia (…quello dei matrimoni di gruppo e tra specie diverse) e tutti gli altri miracoli delle ckiccarie. Il m5s era riuscito, nel bene o nel male, ad arginare la crescita ‘dell’estrema destra’ in questi anni, ma se i “portavoce” si sono dimostrati peggiori e più avidi dei ‘politici’, mettendo, ad esempio, cani e porci nei ministeri o distruggendo dal 2018 tutta la loro base di attivisti (con le esclusioni alle parlamentarie dei candidati scomodi che potevano sottrarre le poltrone a tanti del 2o mandato, o con la buffonata degli “stati generali”, accantonati per poter derogare ad un terzo mandato) ed il ‘salto nel vuoto’ è stato un completo suicidio, la gente si ributta sull’usato (in)sicuro, c’è poco da fare. E poi basta con sta pantomima, siete ridicoli! E’ la stessa che faceva il pd quando diceva, legittimamente (…adesso si può dire), che gli rubavate i voti.

      "Mi piace"

      • Già che ci siamo: hai perfettamente ragione. E ne avanzeresti, se ne volessi vendere un po’…

        “il popolo non ci ricadrà per la terza volta.”: io non sarei così sicuro, come vedi di lucapas c’è pieno così! Senza contare quelli che ancora ci credono fermamente, e sono tanti, ma tanti, troppi.

        "Mi piace"

    • lucapas? Ma lui è solo uno dei tanti informatici ed ex-tesserati (i discepoli di andrea persi li riconosco lontano un miglio) che fino a qualche anno fa bazzicava nei circoli Pd e che una volta passava le giornate davanti al computerino a scrivere commenti su tutti gli articoli del fatto quotidiano che riguardavano il m5s (…quando veniva percepito come un pericolo) per denigrarlo…ed oggi, da quando è finito il naspi ed è stato assunto (…lui come tutti gli altri esodati ormai inutili al pd) da Conte tramite ‘segnalazione’ di bersani fa finta di difendere il m5s. Conta quanto il 2 di bastoni, esattamente come quelle migliaia di profili che inneggiano e scrivono cose del tipo: “tvb, presidente!”; “siamo con lei, presidente”; “onore al nostro presidente” sul profilo dell’avvocato del popolo o del m5s. Staremmo a vedere e sapremmo la fine che faranno da come andranno le elezioni in Sicilia. Se percentualmente dovessero prendere meno del 15% che presero 10 anni fa, o peggio ancora stanno sotto il 10%, significa che ormai sono morti e sepolti e che molto difficilmente raggiungeranno e supereranno la soglia di sbarramento.

      "Mi piace"

      • Sei fuori strada e pure di brutto! Non ho mai avuto tessere di partito, sono un libero professionista e sono tra le rare persone a non essersi mai iscritto a nessun social, pensa che non ho manco Whatsapp. Ritenta …

        "Mi piace"

  10. Come, No! Credibile come il faccino sorridente che mi fa su ogni mio commento il profilo di una tizia che mi ritrovo tutte le volte che muovo una critica o una perplessità al m5s (…o ai suoi parlamentari), e che una volta (…per farmi 2 risale) l’ho incalzata con una battuta e lei mi ha risposto che è un avvocato e che ha lo studio sotto casa. Comunque, anche fosse, nella vita reale conosco persone che hanno lavoravano forfait per m5s sponsorizzandolo sui social e sappi che scrivevano le stesse frasi fatte che tu (il movimento è honesto, gli altri sono tutti ladri e mafiosi, allora vota per loro se non sei d’accordo con il m5s ecc.) sei solito scrivere sia qui e che sul sito del fatto…quindi chi è il poco furbo che non ha acume? Ti manca solo dire che ‘virgy è stata la migliore sindaca di Roma e l’unica honesta’ dimenticando Marra e Lanzalone (…che erano tutt’altro che semplici collaboratori scelti per caso) e sei apposto.

    "Mi piace"

    • Sul Fatto i miei commenti si contano sulla punta delle dita, qui qualcuno di più ma sempre molto pochi. Io lavoro, non ho sempre tempo di leggere e commentare. Ad ogni modo pensala come vuoi, essere d’accordo con la politica 5S, fino a prova contraria, non è ancora reato.

      "Mi piace"

      • Guarda che tutta sta pantomima l’ha iniziata tu, visto che io ho scritto solo un pensiero…e poi mi ho pure perso tempo a cercare di strutturare un discorso su cui l’unica cosa che sei riuscito a dire è ‘allora potrebbe tranquillamente rivotare anche il M5S’, non arrivando mai al fulcro della questione su niente, visto che se ti chiedessi 10 punti della politica del 5S su cui ‘sei d’accordo’, molto probabilmente non risponderesti o diresti 3 baggianate. Comunque, hai ragione! da oggi in poi non dirò più niente su questi visto che ormai mi hanno stufato…sono un bruttissimo ricordo che rimarrà nella storia solo per quanto sono stati abominevoli (sì, molto di più dei politici medi ItaGliani)…e più scalpitano e cercano di attirare l’attenzione e più il popolo li ignora e li detesta. Ed è quello che farò anch’io da oggi, visto che ogni volta che gli ho mosso delle critiche (…forti, ma mai deleterie o eccessivamente volgari) nelle loro pagine pubbliche o mi hanno cancellato il commento o mi hanno bloccato (come recentemente ha fatto quell’asina della spadoni).

        "Mi piace"