Barr Sport

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ci stavamo affezionando all’idea di Conte agente putiniano, per la famigerata missione sanitaria russa del marzo 2020, di cui il Corriere svela “nuovi clamorosi retroscena”. 1) Prima d’atterrare a Pratica di Mare, i russi vollero “programmare i voli” e ci “indicarono aerei, comandanti” e date di sbarco (anziché invaderci con l’effetto sorpresa). 2) “Avvisarono il […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

68 replies

  1. Barr Sport

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ci stavamo affezionando all’idea di Conte agente putiniano, per la famigerata missione sanitaria russa del marzo 2020, di cui il Corriere svela “nuovi clamorosi retroscena”. 1) Prima d’atterrare a Pratica di Mare, i russi vollero “programmare i voli” e ci “indicarono aerei, comandanti” e date di sbarco (anziché invaderci con l’effetto sorpresa). 2) “Avvisarono il governo dell’intenzione di ‘bonificare’ dal virus le strutture pubbliche ottenendo il via libera” (anziché diffondere il Covid, volevano combatterlo, ma Conte li autorizzò lo stesso). Tipico caso di “attività di spionaggio”: non si sa cos’abbiano spiato, ma si sa che Conte è una quinta colonna del Cremlino. Per il Corriere. Per Rep invece è uno della Cia: “Nelle carte del Russiagate una cena tra Barr e Vecchione. Ma Conte non ne parlò mai”. Barr è il ministro della Giustizia Usa (responsabile dell’Fbi) che il 27 giugno 2019 fa chiedere a Conte dall’ambasciatore un consulto coi nostri 007 su eventuali agenti Fbi coinvolti nel Russiagate a Roma. Conte autorizza il capo del Dis Vecchione, che incontra Barr al Dis il 15 agosto (in piena crisi scatenata da Salvini) e poi il 27 settembre coi capi di Aise e Aisi, per dirgli di non avere notizie utili. Conte riferisce al Copasir e precisa di non aver mai visto né sentito Barr e di non averne mai parlato con Trump, che il 27 agosto twittò l’auspicio che “Giuseppi” restasse a Palazzo Chigi.

    Ma ora Rep rivela che, dopo l’incontro al Dis, Vecchione e Barr cenarono “in piazza delle Coppelle”. Ohibò: “Nuovi interrogativi. Sono andati? Cosa si sono detti davanti a un buon piatto e magari un bicchiere di vino? Conte sapeva della cena conviviale? È passato a salutare o era in vacanza? Ha davvero detto tutto al Copasir?”. Basterebbe chiederglielo, ma poi quello ribadirebbe di non aver visto Barr, noterebbe che non ha senso raccontare l’incontro al Dis per nascondere una cena di rappresentanza, e addio scoop. Meglio passare subito alle conclusioni di Bonini, che è più sveglio di Sherlock Holmes: “contorni opacissimi”, “uso politico borderline dei Servizi”, “Conte barattava un vantaggio personale (l’endorsement da Trump)”, la sua “permanenza a Chigi, in cambio di un incongruo scambio di informazioni”. Quindi il 27 giugno Conte autorizza l’incontro Barr-Vecchione prevedendo che l’8 agosto Salvini aprirà la crisi e il 27 agosto, per restare premier col Pd, gli servirà un tweet del nemico pubblico n. 1 dei dem. Sia come sia, Giuseppi è un servo degli Usa. Anzi no: Bonini ricorda che, dopo “l’invasione russa dell’Ucraina, Conte arriccia il naso di fronte all’“atlantismo oltranzista’”. E torna putiniano. Elementare, Basaglia. Anzi, Sordi: “Signor colonnello, accade una cosa incredibile: i tedeschi si sono alleati con gli americani!”.

    Piace a 7 people

    • Stanno solo mettendo le mani avanti.Sanno che tra un po’ di andrà a votare ,Draghi ha finito,e Conte risulta il più amato dagli italiani nonostante tutte le campagne contro.Adesso si stanno inventando il colpo finale.La televisione, poi, dà solo le notizie che escono sui giornali ,le stesse notizie.Una volta la televisione rendeva ormai sorpassate le notizie dei giornali che raccontavano gli avvenimenti del giorno precedente.

      Piace a 1 persona

    • Chissà quante partite truccherebbero, quanta dietrologia farebbero sui mondiali di atletica per non parlare dei noti traffici di cocaina durante il Giro d’Italia e lo spionaggio nel nuoto, con microfilm che viaggiano da una corsia all’altra della piscina.

      Piace a 2 people

      • Per carità! Allo sport no!
        Possiamo mandarli a fare gli umarell dei lavori stradali, con dettagliati articoli sull’avanzamento lavori! Almeno farebbero un vero servizio alla comunità.

        Piace a 1 persona

      • “Chissà quante partite truccherebbero”.
        @rassegnato, ma tu credi davvero che con la squadra di merda che abbiamo in qualche modo gli europei non siano stati truccati o quantomeno “indirizzati” a favore dell’italia 😅😂😂😂😂😂😂

        Piace a 1 persona

      • @Ilmartello…
        intendevo “truccate a suon di “FEICNIUS”… nemmeno fake news possiamo più definire le nefandezze di alcuni scibacchini

        "Mi piace"

  2. Prima Putiniano, poi filo cinese con la seta, poi filo americano, sempre atlantista…..insomma un vaso di coccio che cerca di non farsi sfondare dai casi di ferro….insomma un premier italiano che prova a tutelare l’interesse nazionale e la sopravvivenza economica e politica dell’Italia. Ma ora che Draghi è in caduta libera nell’indice di gradimento tra la popolazione, ma anche e soprattutto tra i potentati nazionali, si tenta di distruggere definitivamente i due cavalli “bizzarri” della politica nostrana: Conte e Salvini.
    Degli altri il Potere non si preoccupa: o sono allineati, o sono ricattabili.
    Conte aveva stretto un’alleanza importante con la Cina, senza il permesso degli USA, anche per questo è stato buttato giù dall’agente Renzi d’Arabia.

    Piace a 5 people

  3. Povero giornalismo italiano. Non meritava di finire nelle mani di tante teste di cazzo che si credono dei Biagi o Montanelli rivissuti

    Piace a 1 persona

  4. Quando ho letto «uso politico borderline dei Servizi» pensavo si stesse parlando di Frenzie, di “babbi” e di Autogrill. E invece no, si parlava di Conte, ma tu guarda un po’. Incredibbile! Hmmm, allora sicuramente è davvero tutta colpa della Raggy, anvédi…

    Piace a 2 people

    • Caro Cekko , la Raggi è e sarà per sempre la causa di tutti i mali della terra ! Fra poco sarà anche la causa della guerra mondiale , quando cerchi di correggere le storture troverai sempre chi ti combatte! Sta Messalina senza vergogna!!!! Vedi che adesso c era pure nel rogo di Roma , e se non era lei era la sua 78 bisavola .. insomma una malevola stirpe di incendiari e Nerone ha testimoniato davanti al gip !!

      Piace a 3 people

    • Si @rassegnato lo so, mica era un commento contro di te, anzi, mi trovo pienamente concorde con quello che dici ora, e generalmente quasi sempre. Era solo per evidenziare che ormai il mondo è diventato un’enorme fake in qualunque campo dello scibile umano, sport compreso, ed un evento va analizzato sempre con molta prima di stabilire se sia reale o meno, perché un fondi di bugia si trova ovunque

      "Mi piace"

  5. I dodo della carta stampata stanno solo preparando il terreno al vero scoop del secolo: l’invasione dell’Ucraina l’ha pianificata e ordinata la filoputiniana Raggi.

    Piace a 1 persona

  6. In ogni caso ” ha stato la Raggi ” cosi la stampa si pasce e si contenta del lauto stipendio che paghiamo noi come una tassa indesiderata !! Prima o poi faranno la fine della Rai ! Il fiume è lento ma inesorabile !! Saranno costretti a chiedere il reddito di parolanza .. e tornare a coltivare le vigne che si sono sudate !!!!

    Piace a 1 persona

  7. Qualcuno mi spieghi come si possa credere a notizie diffuse da questi servi sciocchi, non è che siccome cambia l’ oggetto della notizia, dal pollaio nostrano alla guerra, improvvisamente diventano premi Nobel per il giornalismo……..chi non è mai stato credibile, rimane non credibile…..le fonti alternative almeno hanno il vantaggio del dubbio, qui invece abbiamo la certezza perdurante da anni…..alla fine non è neppure colpa loro, fanno egregiamente il loro lavoro sporco, cioè disinformare, mentre è un mistero, la continua fiducia di cui godono, nonostante le tonnellate di putta@@te scritte e declamate all’ urbi e all’ orbo…..

    Piace a 1 persona

    • Cara Alessandra sei sempre lucidissima ma su un punto ti sbagli, e dico per fortuna!
      “mentre è un mistero, la continua fiducia di cui godono”
      Lasciando stare gli ignoranti(nel senso che ignorano le notizie, quindi non si informano proprio), tra la gente più o meno normale non godono di tutta questa fiducia

      "Mi piace"

  8. non ha caso 1 su quattro, secondo i sondaggi , circa il 63 per cento degli italiani diffidano del ‘informazione se ci fossero stati dei dubbi per alcuni con questo editoriale sono stati fugati. Certi giornalisti applicano le teorie del complotto come nelle spy story.Si inizia come sospetto ci si chiede a chi giovi l’evento o la situazione e così si individuano i cospiratori. Poi si manipolano le eventuali “prove” o peggio gli ” indizi” in modo che confermino la loro teoria. Una volta che hanno diffuso la fake, della teorie del complotto possono come una catena di sant’Antonio rilanciare nei giorni a venire. Sono difficili da confutare perché chiunque ci provi viene considerato complice del complotto perchè in genere cerca deliberatamente di provocare, manipolare o attaccare persone per motivi economici politici o ideologici.

    Piace a 1 persona

    • Questo si che fa analisi approfondite!
      Ma va a ca.are sulle ortiche adesso sono abbastanza alte da sfiorati il kulo.

      "Mi piace"

  9. Per travaglio ..Sarà una fake news?“Il 90% dei russi sono CONTRO la guerra”. A scriverlo oggi su Telegram è il banchiere russo Oleg Tinkov, in uno dei più espliciti messaggi contro l’invasione dell’Ucraina da parte dell’elite russa, riporta il Guardian.”Non vedo alcun beneficio da questa guerra folle! Persone innocenti e soldati muoiono. I generali si svegliano con i postumi di una sbornia e si rendono conto di avere un esercito di m… Come può fare bene l’esercito, se ogni altra cosa nel paese è una m.., nel pantano del nepotismo e il servilismo?”, scrive Tinkov in russo.Quanto a chi scrive in giro la Z, “i cretini in ogni paese sono il 10%, il 90% dei russi è contro la guerra”. Passando all’inglese, Tinkov si rivolge all’Occidente: “Per favore – chiede – date a Putin una chiara uscita perché possa salvare la faccia e fermare il massacro. Per favore siate razionali e umanitari”. Tinkov era diventato uno degli uomini più ricchi della Russia con la sua banca digitale Tinkoff, quotata alla borsa di Londra. Ma la guerra ha fatto crollare le sue azioni e il governo britannico ha varato sanzioni nei suoi confronti. Il suo patrimonio è calato di cinque miliardi di dollari e ha perso il suo status di miliardario.

    "Mi piace"

    • Il 90% dei russi è contro la guerra?
      Non ho nessuna difficoltà a crederlo.

      Immagino che invece gli invasati a stelle e strisce siano convinti che il 100% degli ucraini siano a favore della guerra del comico marionetta della Nato…
      L’ha detto la televisione …

      Piace a 1 persona

    • Tinkoff is an online financial ecosystem centred around the needs of customers.

      praticamente una Banca Mediolanum russa e Tinkov era il suo Ennio Doris

      2017
      “Ho visto Putin una volta nella mia vita, nel mio ristorante. Abbiamo bevuto birra con lui a San Pietroburgo nel 2000,
      quando è diventato presidente per la prima volta. Ho bevuto con lui, abbiamo parlato della Germania.
      Dopodiché, non l’ho più visto “, ha detto Tinkov.
      Allo stesso tempo, ha sottolineato che “nessun patto” è stato concluso tra lui e il presidente russo.
      “La politica è un universo e il business un altro.
      Non li interseco con loro in alcun modo – davvero non li vedo.
      Non ho mai ricevuto una chiamata da nessun ufficio in vita mia e non ho chiesto nulla, stranamente “, ha aggiunto l’uomo d’affari.
      Tinkov ha descritto il presidente come intelligente, premuroso e sospettoso.
      «Un tipico uomo del KGB. È un progetto del KGB, cioè l’uomo è un sistema Guarda attraverso di te,
      guarda da vicino, ascolta. Uomo etero del KGB,” disse Tinkov.

      Alla domanda se considera Putin “bello (politicamente)”, Tinkov ha risposto:
      “Forse per la Russia, sì. Ma per il mondo non tanto. Hanno tutti paura di lui, non gli piace e così via.

      “Come ogni persona normale, combina molta negatività e molta positività.
      Sicuramente mi provoca molte emozioni positive e rispetto, ma allo stesso tempo lo odio per molte cose.
      Ad esempio, Putin è responsabile del livello di corruzione nel paese, che “è semplicemente schiacciante”,
      ha riassunto.
      Secondo lui, “vari populisti ne approfittano e pubblicano video multimilionari”.
      “Ma i fatti restano, non cambia nulla, e questo è un male”, ha concluso l’imprenditore.

      non ha detto se pensa che Putin faccia pure le pulizie, nei ritagli di tempo, al Cremlino, come da più parti si sospetta

      aspettarsi una qualche verità da affermazioni su percentuali di pensiero degli abitanti di una nazione
      da uno che vive all’estero, in una torre dorata, circondato da servi sciocchi e leccapiedi vari è quanto mai singolare

      "Mi piace"

  10. In ogni caso Conte è quantomeno un farabuttello, Draghi invece un grand’uomo (al massimo fa gaffe, ma perché è spontaneo, povera stella)

    Piace a 2 people

    • le fake news non hanno patria ne colore politico.. sono balle soprattutto quando giocano con la vita delle persone.. ho amici e amiche in B iellorussia ci sentiamo attraverso whatsapp ..odiano Putin e il suo presidente fantoccio. Aljaksandr Lukašėnka che per favorire il dispiegamento militare dei russi ha persino indetto un referendum per cambiare la loro costituzione da zona denuclearizzata in area con testate nucleari per far fare si che putin schierasse batterie missilistiche in biellorussia ..c’è stata una mezza rivolta di popolo una mia amica è stata arrestata.. putin aveva minacciato di mandare i suoi battaglioni e mezzi militari naturalmente come amico in aiuto un escamotage per invadere anche la biellorussia.. e cosi il fantoccio Aljaksandr Lukašėnka ha consentito il farlocco referendum

      Piace a 1 persona

      • che siano suoi amici già li qualificano non necessitano di ulteriore identificazione

        “le fake news non hanno patria ne colore politico” e questa la pone in cima al podio
        dell’affermazione più stupida sentita ultimamente

        in effetti fare un referendum è quanto mai dittatoriale, che sciocchino, poteva deciderlo
        in autonomia, essendo un dittatore, ma deve aver preso il brevetto alla CEPU

        la sua amica l’hanno uccisa, seviziata o solo fatto una multa per non aver ottemperato alle leggi vigenti?
        (come poi succede pure in EU, quando non ti fanno calpestare dai cavalli)
        dato che non lo scrive propenderei per la seconda, altrimenti usava il maiuscolo

        "Mi piace"

      • Io conosco molti gilet gialli che sono stati arrestati a Marsiglia e a Parigi, che siano contestatori di Putin e lukasehnko?
        Incredibile come i polli si sentano spaesati quando non sono più in batteria,

        "Mi piace"

  11. Corriere repubblica stampa e tutti gli altri ( a parte FQ )……
    Ma di cosa ci meravigliamo??????
    A proposito…..
    Ma i soldi pubblici li prendono ancora?

    Piace a 1 persona

  12. Ma si può pensare che di questi tempi gli italiani siano preoccupati di cosa hanno fatto i russi in Italia con la scusa del covid ?Sono convinto che non interessi quasi a nessuno ma pensano piuttosto ai ca..i che gli stanno per arrivare in culo. PS
    Travaglio mi piace ma insistere a
    protezione di un avvocato no.

    "Mi piace"

    • che cosa mai vuol che abbiano fatto nelle RSA di quelle zone dove sono stati?
      indagato sulle minestrine e sui pannoloni utilizzati?

      che in zona non c’erano, ne ci sono ora, basi nato e neppure militari italiane
      è secondario

      che siano venuti con un equipaggiamento militare magari è dovuto al fatto che
      erano di un battaglione militare e si sono spostati come da loro manuali operativi
      se fossero venuti come civili non avremmo potuto dargli neppure le tute protettive
      visto che i medici e gli infermieri del SSR/N ne erano sprovvisti

      che avessero necessità di scoprire i segreti dei nostri portentosi vaccini, in quel periodo,
      è talmente fantasioso che si fa pure fatica a provare a rispondere che non c’erano vaccini
      allo studio in quel periodo – molti stavano ancora dicendo che era una influenza –
      e che di vaccini italiani dopo non se ne sono visti se non sugli annunci degli stessi giornali citati
      mentre di vaccini russi ce ne sono almeno 3, differenti, e di uno ce n’è una versione leggera ed una spray
      mentre il primo, il più famoso, deriva da una tecnologia con la quale hanno realizzato uno dei pochi vaccini
      per l’ebola esistenti.

      che continuino tutt’ora a fare sperimentazione, l’ultima sulla stazione spaziale orbitale,
      ai giornalisti non importa, tanto c’è chi stando serio afferma che “le fake news non hanno patria ne colore politico”

      "Mi piace"

      • Una narrativa paradossale e incredibile….quella portata avanti sui russi spioni in tempo di coviddi è una cazzata ridicola e assurda.
        Li hanno mandati in giro per le rsa a contare dentiere e blatte.

        E i cinesi?
        E gli israeliani?
        E i tedeschi?

        Vabbè, tutti a spiare nelle rsa!

        "Mi piace"

    • no, al momento nessuna nuova mutazione problematica è stata trovata

      ma, chi ne sa più di me, afferma che le mutazioni non si possono fermare
      ne prevedere, al massimo si può tentare di ipotizzare quali possano essere quelle
      più problematiche per l’uomo e cercarne una possibile soluzione

      ma è un affare assai lungo quindi, a breve, nulla neppure su quel fronte

      "Mi piace"

  13. Al Bel Paese le persone perbene non piacciono, vedi riforma della “giustizia”,
    Per quanto riguarda i “giornali” molti non sono adatti neanche per incartare il pesce.
    (Grazie Raf 2)

    "Mi piace"

    • A me ( sigh!) ogni tanto tocca andare a comprare repubblica per la mia mammina ottantenne ma cambio sempre edicola perchè mi vergogno come quando da ragazzino andavo a comprare i giornalini porno.
      All’epoca compravo sempre anche un altro giornale in cui nascondere il porno……adesso ( se esistessero ancora) dovrei comprare un giornale porno in cui nascondere repubblica!

      Se non altro ho il vantaggio si avere sempre a mia disposizione i giornali vecchi per pulire i vetri o, all’occorrenza, raccogliere il vomito dei miei cani.

      Piace a 4 people

      • Hahahahaha, Silvio, anche a me capita di dover acquistare Repvbblica per mia madre, ultra-ottantenne, e allora per gli stessi tuoi motivi (vergogna et imbarazzo, ma roba da ladri!) anche io specifico sempre a tutti quelli che incontro, che sia una copia per lei, a iniziar dall’edicolante (o alla cassa del supermarket). È troppa l’onta di farsi vedere con Repvbblica sotto al braccio… Davvero, sarebbe meglio incartarla e nasconderla in LE ORE, solo che quella rivista (!!)… non la producono più! 😅

        Piace a 1 persona

  14. Edward Bernays:

    nipote di Freud, e Padrino della propaganda moderna, ha così definito le Pubbliche Relazioni moderne: “Uno sforzo deliberato e continuativo per creare o modellare gli eventi ed influenzare le relazioni del pubblico nei confronti di una azienda, un’idea, un gruppo.”

    I maggiori gruppi editoriali usano la propaganda per distruggere il (fu)m5* e in buona parte ci sono riusciti, anche con la sua complicità.
    Esempio: tra qualche giorno passerà tutto, repubblica o qualche altro giornale della ghenga chiamerà conte (o un altro tordo 5*) per una intervista (che verrà concessa) e così via..

    Piace a 1 persona

    • I sinceri democratici e i progressisti che visitano questo blog si sono resi conto che nel nostro paese è in vigore una spietata dittatura mediatica e che qualsiasi ostacolo viene buttato nel tritacarne fino a farne poltiglia?
      Le cosiddette “linee editoriali” c’entrano poco con presunti interessi nazionali: la testa è ben lontana dai lunghi tentacoli che avvinghiano il paese .

      Piace a 1 persona

      • Il ministro della propaganda nazista teneva in grande considerazione le conclusioni di Bernays, al punto da adottarne i princìpi contenuti nel suo famoso libro.

        "Mi piace"

  15. va ricordato che certi sedicenti giornali (e giornalisti al guinzaglio) prendono finanziamenti pubblici per 370 milioni l’anno circa.
    soldi che provengono dalle tasse di chi le paga…!
    una vergogna planetaria…!

    Piace a 1 persona

  16. Non so se avete notato lo schema dei talk show : in era pandemia/vaccino al competente di turno, virologo, epidemiologo, infettivologo, ecc, quindi esperto in materia per studi, esperienza e professione, venivano contrapposti opinionisti che di lavoro fanno altro, giornalisti, filosofi, politici, ecc….di fronte al solito pollaio era un fiorire di ” per parlare di materie specifiche occorre competenza e professionalità, quindi fra i suddetti esperti e gli altri non c’è partita” il mantra ripetuto h/24 era la competenza prima di tutto! Bene sono completamente d’accordo, ma allora non capisco l’ attuale schema al contrario, dove la competenza professionale di un Orsini, di cui si può discutere sulla simpatia, ma non certamente su studi e professione, viene denigrata e ridicolizzata da chi nella vita si occupa di altro, cioè un Capranica giornalista laureato in filosofia, un imprenditore con passato da parlamentare, diploma di liceo classico, ed una ragazza ucraina che fa la ballerina. ……Capranica usa il termine professore rivolto ad Orsini con tono ironico e dispregiativo, nessun rispetto per chi, almeno da curriculum vitae ed attuale professione, dovrebbe ,secondo lo schema adottato per pandemia/vaccino, essere il Burioni, Bassetti, Galli, ecc di turno, con la differenza che Orsini aveva previsto l’ attuale guerra già nel 2018, mentre per la pandemia abbiamo navigato nel buio per almeno 1 anno e passa, nonostante il contributo degli esperti. ……Oltre alle notizie, alle diverse versioni di fatti, alle verità indiscutibili su cui è vietato esprimere dubbi o fare domande, assistiamo alla competenza aggiustata secondo convenienza : chi prima non era esperto era considerato un cretino, ora è l’ esperto che con le sue analisi scomode, non è credibile. …..Insomma nel giochino il banco vince sempre, mentre i cittadini perdono. ….l’ importante è poche parole ma confuse!

    Piace a 4 people

    • Ale, metti sempre troppe cose insieme :ad esempio perché quella che tu chiami ballerina (Anastasia Kuzmina), non può dire cose giuste come Orsini? Anzi la sua storia è stata molto chiara per me dato che ha i nonni russi e quindi fa capire in che modo sono, o meglio erano, intrecciati tra di loro. Dopo io consiglio a Orsini di mettersi direttamente il cilicio così avrà un motivo per fare il martire

      "Mi piace"

    • A proposito di contrappore agli esperti gente non di mestire, come si è usato e abusato fare in pandeminchia, cosa che è successa solo nei talk show di propaganda per altro, questo però non significando affatto che gli esperti con pareri opposti a quelli dei cantori di Jingle siano inesistenti, postiamo volentieri il pensiero (occulto) non di un esperto “sorcio”, ma quello di un vaccinazista:

      «Confessioni di un fabbricante di vaccini

      I pasticci pandemici emergono con sempre maggior chiarezza dimostrando il cinismo di un piano che va molto oltre il livello sanitario e lo stesso business dei vaccini. Ora una fonte all’interno del colosso farmaceutico AstraZeneca, ha fornito a Project Veritas [non metto il link che si può trovare sull’originale, altrimenti il commento non passa, ndr.] la registrazione di una chiamata interna risalente al 2020 in cui il l’AD dell’azienda, Pascal Soriot affermava che “Milioni di persone (immunocompromesse) non possono essere vaccinate … ma gli anticorpi monoclonali hanno un potenziale enorme”. Si tratta di dichiarazioni sulla compatibilità dei vaccini che contraddicono le indicazioni delle agenzia sanitarie statunitensi ed europee nonché quelle dell’ Organizzazione mondiale della sanità e provengono dalla viva voce di uno dei produttori di cosiddetti vaccini a mRna . In pratica Soriot ha detto se si hanno problemi immunitari di qualche tipo da quelli gravi come il lupus o anche situazioni di allergie estese, insomma una vasta gamma di situazioni, la terapia del covid con anticorpi monoclonali era quella di elezione tanto più che essa permette di fornire una protezione “che va oltre i sei mesi” . Un inciso quest’ultimo che fa comprendere come fin da subito fosse conosciuta la scarsa durata nel tempo degli pseudovaccini, cosa peraltro ottima per i produttori.

      La domanda che si porrebbe qualsiasi persona dotata di normale intelligenza è come mai i governi di tutto il mondo hanno imposto i vaccini a tutti quando l’amministratore delegato di una delle più grandi aziende farmaceutiche del mondo si è reso conto che i trattamenti con anticorpi monoclonali sono necessari per gli immunodepressi e milioni di le persone sono a rischio con le punture? Il livello straordinario di reazioni avverse e di morti che si cerca ancora di nascondere, testimonia che le preoccupazioni di Soriot erano più che fondate, ma se le case produttrici avessero reso pubbliche queste preoccupazioni, l’apertura psicologica alla cura della malattia – che ricordiamo è comunque una sindrome influenzale – avrebbe affondato la vaccinazione universale che ha arricchito enormemente i produttori, ma soprattutto non avrebbe reso possibile la folle imposizione di vaccini sperimentali sulla cui base ceti politici completamente comprati dai poteri finanziari hanno creato un meccanismo di obbligatorietà che è stato il cavallo di troia per un controllo totale della società. E questo è dimostrato dal fatto che nonostante la marea di effetti avversi, superiore di diversi ordini di grandezza a qualsiasi vaccino o farmaco, l’Oms, un’organizzazione di fatto privata ha ribadito recentemente la sua posizione secondo cui il vaccino AstraZeneca è sicuro per gli individui immunocompromessi e anzi per costoro andrebbe anche fatta una dose ulteriore. Tutto questo ovviamente senza alcun riscontro scientifico perché ormai queste burocrazie sanitarie sono credute sulla parola e sono comunque esse stesse che si autocontrollano e si autocertificano. Ecco anche perché il versante delle cure è ancora inesistente e in alcuni Paesi come l’Italia, è di fatto ancora vietato ai medici. Se i vaccini non servono, non serve nemmeno il green pass che è poi la base di un nuovo livello di controllo e di imposizione.

      Il fatto è che qualsiasi scoperta sui trucchi e le manipolazione di un’ambiente sanitario che si è squalificato con le sue stesse mani non servono assolutamente a cambiare la situazione. Nei bugiardini dei preparati genici che vengono spacciati per vaccini si legge a chiare lettere che essi non sono concepiti per impedire di essere contagiati e di contagiare, semmai di rendere meno acuta la malattia ( balla assoluta anche questa) privando perciò la vaccinazione di qualsiasi valenza sociale e preventiva: Ciononostante si assiste ai penosi contorcimenti di varie Corti costituzionali che agiscono come se questo dato, confessato dagli stessi produttori, non esistesse. Del resto il pesce comincia a puzzare dalla testa ed è davvero strano che questo avvenga quando la testa è ormai priva di cervello.».

      "Mi piace"

      • E a integrazione di quanto sostenuto il precedenza:

        «BionTech: “Il nostro vaccino è una schifezza sperimentale”

        Sembra incredibile, ma la scienza, quella che tra tante virgolette è passata dalla ragione alla fede e all’imbroglio, comincia ad usare le stesse tecniche della normale stampa: i titoli e gli abstract non corrispondono ai contenuti. I primi sostengono che i vaccini funzionano, mentre i secondi lo smentiscono mostrandone invece le carenze e la pericolosità. Dal momento che queste pubblicazioni non sono certamente lette dalla massa delle persone questa tattica sembra diretta a lasciare delle impressioni confermative presso i medici che magari non vanno a leggersi tutto lo studio o quelli che vogliono in qualche modo sostenere una coscienza che hanno già ampiamente venduto. Ma esprime anche tutta la schizofrenia di un ambiente di ricerca che da una parte non vuole ancora produrre dei veri e propri falsi, ma dall’altro non può mettersi contro Big Pharma, e dunque recita il rosario dei buoni vaccini, creando perciò le basi di una narrazione tossica e diametralmente opposta alla realtà.

        E’ un intero ambiente di mistificazione nel quale mentre si continuano a comprare milioni e milioni di dosi inutili e pericolose e di non fermarsi di fronte a nulla pur di costringere le persone a pungersi ci si dimentica del fatto che le vaccinazioni corona sono attualmente utilizzate solo con approvazione condizionale e che un’approvazione completa non è stata finora possibile perché i produttori non hanno potuto presentare gli studi necessari su efficacia e sicurezza. In via eccezionale, è stato concesso loro un rinvio fino alla fine di quest’anno, anche se con poche possibilità di successo, come suggerisce una lettera del più grande produttore, la Biontech: in una recente notifica [non metto il link che si può trovare sull’originale, altrimenti il commento non passa, ndr.] alle autorità americane (Us securities and exchange commission) la società scrive: “Potremmo non essere in grado di garantire una sufficiente efficacia o sicurezza del nostro vaccino COVID -19 per ottenere l’approvazione permanente”. Ma non solo, sostiene pure che “Durante le nostre sperimentazioni cliniche o anche dopo aver ricevuto l’approvazione normativa, possono verificarsi gravi eventi avversi che potrebbero ritardare o interrompere le sperimentazioni cliniche e ritardare o impedire l’approvazione normativa o l’accettazione sul mercato dei nostri prodotti”. Come se questo non bastasse la BionTech scrive anche che se il covid diventasse ( come del resto è già) una malattia endemica la necessità di un vaccino verrebbe meno, ma esprime profondi dubbi sul suo prodotto: “Le nostre entrate future dalla vendita del nostro vaccino COVID-19 dipendono da numerosi fattori, tra cui: (…) la durata della risposta immunitaria suscitata dal nostro vaccino, che non è stata ancora dimostrata negli studi clinici (…), il profilo di sicurezza del nostro vaccino, compreso se ci sono effetti collaterali precedentemente sconosciuti o una maggiore incidenza o gravità degli effetti collaterali noti rispetto agli effetti collaterali osservati durante lo studio clinico con il nostro vaccino”.

        Dopo due anni di rimbambimento continuo non si riesce più a cogliere l’enormità di queste affermazioni e il fatto che i governi continuino nelle loro folli politiche contro qualunque plausibilità del loro comportamento. Intanto le affermazioni di Biontech, se per caso le raffinate teste della Corte Costituzionale (si fa per dire visto il presidente che ha) non ci arrivassero, significa che i cosiddetti vaccini sono assolutamente sperimentali e che potrebbero rimanerlo molto a lungo. Anzi potrebbero non raggiungere mai i requisiti per un permesso permanente e questo a detta del maggior produttore di sieri genici, anche se Big Pharma è in grado di comprarsi qualsiasi burocrazia sanitaria e probabilmente anche qualunque augusta Corte e qualunque mascalzon sottile senza scrupoli.

        Non si tratta di un concetto difficile, le cose sono chiare e anche al di là dei dati spaventosi di Eudravigilance – 43 mila morti e 4 milioni di reazioni avverse delle quali un terzo gravi o gravissime – anche al di là della palese inutilità dei vaccini nel circoscrivere l’infezione, dovrebbero far cadere qualsiasi ipotesi di obbligatorietà a qualunque titolo. Se questo non avviene non è certo per ragioni sanitarie, ma per scopi politici eversivi. Per questo, qualsiasi forza che voglia opporsi a questa dittatura sotto forma sanitaria dovrebbe impegnarsi a proporre una legge che consideri penalmente responsabile dei danni da vaccino chiunque, leader politici o organi istituzionali che abbiano sottoscritto a qualunque titolo l’obbligatorietà di un trattamento il cui carattere puramente sperimentale è asserito dagli stessi produttori. In Austria è già successo: il partito anti dittatura sanitaria, Mfg, creato un anno e già arrivato nel Parlamento dell’Alta Austria ha prospettato la possibilità di proporre una legge in questo senso se non verranno sospese le vaccinazioni.».

        "Mi piace"

  17. egr sig. Bo (Signore nel suo caso è un eufemismo) inizio ad avere compassione per lei.. un buon medico potrebbe aiutarla.. sulle sue considerazioni offensive sui miei amici..biellorussi e meglio stendere un velo pietoso anche perchè come salute mentale non sta tanto bene ed comunque auguri di buona pasqua anche se in ritardo

    Piace a 1 persona

    • Ma perché continui a ripetere bieLLorussi, con 2 elle?
      Ma sono della Bielorussia o mezzo biellesi e mezzo russi?

      "Mi piace"

  18. Dobbiamo onorare Aldous Huxley per la sua preveggenza, perché ci stiamo dirigendo verso il suo mondo invivibile di bambini
    privi di mente, sorvegliati da una piccola, eletta, diabolica élite.

    „Ci sarà, in una delle prossime generazioni, un metodo farmacologico per far amare alle persone la loro condizione di servi e quindi produrre dittature, come dire, senza lacrime; una sorta di campo di concentramento indolore per intere società in cui le persone saranno private di fatto delle loro libertà, ma ne saranno piuttosto felici, in quanto verranno sviati dalla volontà di ribellarsi per mezzo della propaganda o del lavaggio del cervello, o del lavaggio del cervello potenziato con metodi farmacologici. E questa sembra essere la rivoluzione finale.“

    Piace a 2 people

  19. Cara Paolabl, anche la storia personale di molti cittadini durante la pandemia e sui vaccini, poteva essere giusta quanto quella della ballerina ucraina, eppure non era considerata all’altezza degli esperti. ….o la competenza, studi, curriculum vitae e professione contano sempre o mai…..non sono io che metto troppe cose insieme, sei tu che non vedi il filo conduttore e l’ uso manipolativo dell’ informazione, dove la competenza ha valore solo quando risponde al pensiero unico, mentre quando disturba, non è più competenza, ma opinione personale. …..legittima come le altre. … quindi l’ opinione di una ballerina ha lo stesso peso di un professore esperto nella materia ed argomento di discussione! Peccato che quelli che adesso scrafiano Orsini, forse per la competenza che gli ha permesso di prevedere quanto poi successo, siano gli stessi tromboni che chiamavano i 5 stelle, Grillo e Casaleggio, inesperti, incompetenti e scappati di casa, senza alcuna esperienza politica, e neppure amministrativa, hanno massacrato per questo la Raggi……ora invece competenza e professionalità sono un disvalore, largo quindi alle storie personali delle ballerine, che per il solo fatto di essere ucraine, hanno certamente il curriculum per discettare di strategie militari, geopolitica, sicurezza internazionale, manca solo la candidatura al parlamento con il PD ed abbiamo politiche fatte e pronte. …..ed il cilicio ritocca a noi. …..

    Piace a 1 persona

  20. Oggi il bischero è sui Tg contro Conte…. e perchè non è andato al Copasir dicendo date e documentando quanto va dicendo…. da buon toscano …bla.bla,bla,, tutto fumo e niente arrosto.
    E forse ce l’ha con Conte e il M5s per la sua Open…. chissà che non venga fuori qualcosa di serio che lo metta a cuccia per sempre… che rompicoglioni!

    "Mi piace"

  21. Canzone per un amico

    Il mascalzone va avanti da sé, senza regine ne fanti ne re, rida buffone per scaramanzia così la muerte va via ??

    Che cosa è oggi Europa?
    Il dibattito cerca sempre o sembra venga indirizzato verso convergenze parallele che sappiamo che sono illusioni ottiche divenute prospettiva.
    Purtroppo abbiamo in televisione persone che in un modo o in un altro parlano di tutto ciò che accade nel pianeta secondo l’orologio della nato o Atlantico o ammericano, per i quali da tempo immemore vige un odio feroce verso tutto ciò che è russo.
    Non c’è nessuna serie militare americana da proiettare a giorni uguali su cui non si sente sputare sul nemico rosso, il nemico per antonomasia de filmare un esercito per 45 anni?
    Rispetto ai nostri avi siamo un popolo di belve, che amano distruggere in funzione del guadagno.
    Credo che non vi siano obiezioni ad fatto che un pesce, esempio una trota sgominata del lago di Castel Gandolfo, non si possa riprodurre secondo l’orologio umano e cosi tutte le altre care bestiole e le piante, ognuno, some con il proprio orologio.

    In queste antitetiche dimensioni, si percepisce un senso di ridicolo malcostume che ha un ‘ alta percentuale di finire male.
    Le relazioni possono essere o divenire pericolose come tv insegna e noi ci ordiniamo a non intrecciare il nostro bellissimo patrimonio immateriale e artistico con le giovani generazioni che si affacceranno in un mare di spazzatura e insettume con un cervello digitale e un patrimonio culturale virtuale adeguatamente costruiti secondo logica computazionali, 1,2,, 3 e 4.
    Il professor Orsini è un eroe!

    "Mi piace"

  22. Se l’arte è un principio osmotico fra ruote filosofiche e ideologiche, fermando e immolando un pensiero , una sensazione di essere , in un’ opera e noi ne abbiamo di opere eterne!??
    Vi sono troppi divari sociali e ormai le periferie hanno le loro logiche che si sono tradotte in lotti.
    È chiaro che potrebbe trasformarsi nel classico bastone fra le ruote, meglio rotelle.

    Ile ruote del pensiero filosofico e critico ormai avulso dalla proceduralita ‘ del sistema a matrice industriale.

    La decrescita felice non credo pertenga ai nostri deputati anzi, da illore tempo è vero il contrario.

    Aprire il parlamento significa aprire e collegare le istituzioni e il senso civico pregnante dei muri e dei simboli della nostra storia, troppo grande per una formica, troppo vasta e grande per una scatolina, tradotta in milioni di scatoline addormentatrici di spettacoli .. Televisivi a cui milioni di anziani hanno appeso le loro giornate, agli anziani si sono aggiunti altri ..per una massa abnorme di ascoltatori anonimi.

    "Mi piace"