Roma, Fortezza Est: il collettivo Crib in scena con lo spettacolo “U*” indagine sulla possibilità dell’indeterminazione, dal sesso biologico all’identità di genere

U*

di CriB

con Beatrice Fedi

regia Roberto Di Maio

direzione artistica Carolina Ciuti

musiche originali Claudio Cotugno

direzione tecnica Paride Donatelli

assistente regia Giuseppe Innocente

FORTEZZA EST

16/17/18 Dicembre 2021 ore 20.30

Premio della critica DIRECTION UNDER 30 2018 – Teatro Sociale Gualtieri

Progetto vincitore MOVIN’ UP SPETTACOLO – PERFORMING ARTS 2017

In scena dal 16 al 18 dicembre a Fortezza Est il collettivo Crib con lo spettacolo “U*” lavoro che prende spunto da un fatto di cronaca realmente accaduto in Canada nel 2016 con la nascita di Searyl Doty primo bambino al mondo ad essere identificato come ‘U’, Undetermined (sesso indeterminato), da questo avvenimento nasce un’ampia riflessione sull’indeterminatezza dell’identità e sul significato delle categorie a livello linguistico e culturale.

Come spiega Michel Foucault, i soggetti trovano loro realizzazione all’interno di rapporti di potere spesso fondati su dicotomie: bene-male; bianco-nero; giusto-sbagliato; donna-uomo. Se da un lato l’esistenza di categorie predefinite può essere letta come la volontà di riconoscere e nominare la realtà per poter stabilire una relazione dialettica con ‘l’altro’, dall’altro implica una relazione di dipendenza con etichette immobilizzanti.

E se le categorie convenzionali di ‘maschio/femmina’, ‘uomo/donna’ non avessero più lo stesso valore? Lo spettacolo di muove in una dimensione indeterminata, guidando lo spettatore alla scoperta dell’identità di genere, del significato etimologico di parole spesso (ab)usate, provando a confutare retaggi culturali, limiti e giudizi. Attraverso i linguaggi del teatro, la performance, il gesto coreografato, le proiezioni video che sfaldano e attraversano il corpo, il suono, U* abbatte la quarta parete e si rivolge a coloro che, curiosi e dubbiosi, vogliano indagare nuove prospettive, immaginare uno spazio di mezzo, pronti a perdersi, trovarsi e (dis)orientarsi.

Progetto vincitore del bando “Movin’ Up Spettacolo – Performing Arts 2017” del MiBACT e del premio della critica “DIRECTION UNDER 30 2018 – Teatro Sociale Gualtieri”. Creato in residenza presso L’Estruch (Sabadell, 2018) e La Caldera (Barcellona, 2018). Presentato al Teatro Sociale Gualtieri (Gualtieri, 2018), al Nuovo Cinema Palazzo (Roma, 2018), al Teatro Cavallerizza (Reggio Emilia, 2018), a Carrozzerie n.o.t. (Roma, 2019), al Festival “OPERA PRIMA” (Rovigo, 2020) e a Hangar Teatri (Trieste,2021).

FORTEZZA EST

Via Francesco Laparelli 62 – Roma

16.17.18 Dicembre 2021 – h 20.30

Biglietti: 12€

www.fortezzaest.com

info e prenotazioni:

fortezzaest@gmail.com

329.80279

Ufficio Stampa Eleonora Turco eleonoraturco.press@gmail.com 

Categorie:Cronaca, Eventi, Interno, Roma

Tagged as: , , ,

3 replies

  1. La vita è presente ad ognuno di noi; ciò che ci fa presenti è la vita;, ciò che non si conosce si teme.
    Il caro Stato è ormai parcellizzato e in questa corsa all’infinitesimo, perso nei milioni suonanti anche di monetine da 1,2,5 centesimi di euro si è tornati al podestà comunale con tanto di sgherrume al seguito, parodiando un medioevo, in fila a festeggiare ad ogni ricorrenza.
    Montagne di soldi inutilizzabili, che hanno varato, anche loro, le loro belle navi ben tarate!

    "Mi piace"

  2. Semplicemente l’ argomento “tira” e chi ha poca fantasia sale sul carro. Il sesso acchiappa sempre. Ora è anche politicamente correttissimo, quindi…

    "Mi piace"

  3. Il Canada è anche il paese che, con tutte le sue doti, ha visto gente farsi eutanasizzare perché non aveva modo di essere assistita per quel che gli serviva, ovvero 24 ore al giorno.

    Ma l’importante è l’identità di genere, no?

    E poi che vuol dire ‘sesso indeterminato’? Che diavolo vuol dire? che quando è nato quel cucciolo avevano già deciso che non fosse nulla? o aveva gli organi sessuali assenti tipo Barbie e Ken?

    "Mi piace"