Filarmonica internazionale Casellati: la mamma premia, il figlio dirige

(tpi.it) – A pensar male, come diceva Andreotti, si fa peccato. Quindi chiamiamola pure coincidenza: il 27 novembre Alvise Casellati, figlio della presidente del Senato, ha diretto ad Astana il recital For you, my Kazakhstan! con la soprano Maria Mudryak. Giusto tre settimane prima, l’8 novembre, la madre aveva incontrato il presidente del Senato kazako, Maulen Ashimbayev, per discutere «il consolidamento della collaborazione tra Kazakhstan e Italia in ambito economico, commerciale, turistico, culturale».

Non è la prima volta che le attività dei due Casellati si intrecciano. Nel 2018 c’è stato infatti l’Azerbaijan: dopo aver ricevuto, in settembre, la vicepresidente Mehriban Aliyeva, in ottobre la Casellati ha ricambiato ufficialmente la visita. E Alvise si è esibito a Baku il 5 ottobre, ritornando poi in luglio su invito del Gabala International Music Festival. Da Baku a Mosca: Casellati madre ci è andata nel febbraio 2019 per assegnare la Stella d’Italia al maestro Valerij Gergiev, direttore artistico del teatro Mariinsky di San Pietroburgo; Casellati figlio è salito sul podio al Mariinski il 15 febbraio 2020 e poi di nuovo il 28 settembre scorso.

La diplomazia Casellati non trascura nemmeno la Colombia: nel maggio 2019 la presidente ha attribuito l’onorificenza di commendatore della Stella d’Italia a Julia Salvi, fondatrice del Cartagena Festival Internacional de Música e partner del Festival di Spoleto dove il figlio è di casa. E proprio a Cartagena, in gennaio, Alvise si era esibito sul podio di plaza de San Pedro Claver.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

6 replies

  1. Successioni dinastiche, cooptazioni o, nel migliore e meno sospetto dei casi, vittoria per mancanza di concorrenti.
    Mogli, mariti e figli. E amici.
    Che spettacolo!

    "Mi piace"

  2. E naturalmente la nana ruspante si è spostata con il suo circo Barnum al seguito a spese dei contribuenti italiani, mascella dura, labbra strette e faccia di culo gigante. P.s. Il figlio non c’entra , se è un buon musicista, complimenti e ad maiora

    Piace a 1 persona

  3. Da appassionata di musica non conosco però il maestro Casellati. Quello che manca in tutti questi discorsi è però l’unica domanda che ci si dovrebbe fare: è bravo?
    EN passant: il familismo della Casellati non è nulla a confronto con quello del maestro Muti, il ras di Ravenna. Nelle sue produzioni tutta la famiglia: moglie regista, figlia attrice, figlio scenografo , la “sua” orchestra…
    Ora che non c’è più il maestro Abbado – che musicalmente lo surclassava ed era pure ” di sinistra” – l’azienda Muti ha via libera ovunque.
    Un vizio comune nel mondo dello spettacolo, e non solo in Italia.

    "Mi piace"