Quirinale, il Covid rialza la testa? Cambia tutto. Mattarella, Draghi…

(Alberto Maggi – affaritaliani.it) – Il peggioramento della pandemia in tutta Europa, con l’ipotesi di un lockdown generalizzato e del vaccino obbligatorio per tutti anche in Italia, cambia lo scenario politico anche per la sfida principale delle prossime settimane: l’elezione del presidente della Repubblica. Fonti qualificate sia di Centrosinistra sia di Centrodestra spiegano ad Affaritaliani.it che laddove dopo le feste di Natale la situazione del Covid fosse “drammatica”, per usare le parole di Angela Merkel in Germania, i segretari dei partiti della maggioranza insieme ai Governatori delle Regioni e ai sindaci delle principali città italiane potrebbero fare un appello al presidente della Repubblica Sergio Mattarella affinché resti al Quirinale almeno un altro anno, proprio per gestire la nuova emergenza nazionale. Il tutto, ovviamente, con Mario Draghi che resterebbe a Palazzo Chigi come premier. Il precedente c’è ed è quello di Giorgio Napolitano.

Il Parlamento bloccato, allora dopo i 101 franchi tiratori che impallinarono Romano Prodi e oggi con due fronti contrapposti incapaci di dialogare e di trovare una soluzione unitaria, spinge, insieme al ritorno dell’allarme coronavirus, all’unità nazionale. E, come spiegano fonti tanto Dem quanto di Centrodestra, l’unica soluzione di fronte a una recrudescenza del Covid è la continuità. Di conseguenza, Mattarella al Quirinale Draghi Palazzo Chigi. In attesa di capire che cosa accadrà a gennaio e come sarà il quadro epidemiologico, in Parlamento segnalano negli ultimi giorni un forte pressing, un vero e proprio scouting (come sottolineano fonti di Montecitorio), nel confronti soprattutto dei parlamentari del Gruppo Misto per cercare di trovare voti a favore di Silvio Berlusconi Capo dello Stato.

L’impressione è che l’operazione non sia affatto semplice, anche perché nel segreto dell’urna non è affatto scontato che il Centrodestra regga (soprattutto dopo il siluro di Giorgia Meloni all’ex Cavaliere) e che davvero i renziani si schierino con il Centrodestra, ma il tentativo sarebbe in corso. Voci raccolte in Transatlantico parlano di telefonate partite dallo stesso Berlusconi, da Gianni Letta e da Marcello Dell’Utri per cercare quantomeno di sondare il terreno e di capire la disponibilità o meno di votare il leader di Forza Italia al Colle (a dire il vero non con risultati particolarmente incoraggianti). Ma se davvero a gennaio la situazione Covid sarà “drammatica” come è oggi in Austria e Germania ci sarà poco scouting da fare e scatterà il piano di emergenza con il Mattarella bis e la permanenza di Draghi a Palazzo Chigi fino al 2023. 

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

16 replies

  1. Insomma, per questi invertebrati la pandemia diventa l’ennesimo pretesto per abdicare a una delle pochissime cose su cui sia rimasta loro voce in capitolo. Con il che, il garante della costituzione si vedrebbe costretto a violare la stessa per la seconda volta a fila. C’è da chiedersi a che serva pagare ancora il lauto stipendio+vitalizio di questi insetti

    Piace a 3 people

  2. Dimostrazione che i partiti e i loro rappresentanti sono delle ombre vaganti e che in Italia esistono solo Draghi e Mattarella, ma come siamo messi male? La fine della politica e della democrazia…..

    Piace a 3 people

  3. Ce lo dice il dottor M2 (maggi-moravia).
    In attesa di capire che cosa accadrà a gennaio… si butta una palla avanti.

    È in atto una contrattazione massiccia
    coi cammellieri, si sta concordando
    per la nutrita mandria, tanto a Cranio,
    (quelli da soma)
    esemplari mezzosangue (i viaggiatori lesti)
    e pregiatissimi campioni da galoppo purosangue, questi ultimi sono sempre i più difficili da gestire

    "Mi piace"

    • Il Caimano, come si sa è avido, ma c’è un limite a tutto, (e come noto, il limite a tutto non è il popolo, ma altri poteri puritani)
      quindi, come consuetudine, ci sarà un:
      apriti cielo!
      per poi eleggere una figurina più vicina possibile alle varie logge,
      e una Cartapecora da Giussano
      metterebbe d’accordo il mondo del Lupi

      "Mi piace"

  4. Non credo proprio in un Berlusconi al Quirinale. Non eravamo quelli che dovevamo recuperare credibilità all’ estero (ve li immaginate i giornali stranieri)? Poi, come minimo, dovremo dare una Laurea ad onorem a Trump!
    Tutta fuffa. Temo invece che esulteremo per “la prima donna al Quirinale”. Conduttrici dei Talk in fibrillazione. CL finalmente a capo di tutto, ed alla luce del sole.

    Piace a 1 persona

  5. Scenari da incubo, sono sempre più convinto a chiedere la cittadinanza spagnola. Almeno lì c’è un re, anche se un gaglioffo come era Juan Carlos, non si blocca l’attività pubblica per un anno per mandare una testa di min..a al Colle ed il costo, almeno in Spagna della monarchia è di 20.000 € al giorno, invece degli 800.000 € che ci costa il Mattarella di turno e la sua affollata

    "Mi piace"

  6. francamente il pessimismo di vedere a Gennaio la situazione in Italia
    paragonabile a quella tedesca attuale non lo capisco

    da Agosto ad oggi le terapie intensive hanno grossomodo la stessa occupazione
    (parlo a livello nazionale, non delle singole regioni dove è probabile ci siano delle differenze)
    21/08/2021 – 466
    21/11/2021 – 512
    un +10%
    un poco peggio la situazione dei positivi, che in effetti sono in aumento
    21/08/2021 – 7.466
    21/11/2021 – 11.540
    appena un +50% d’aumento
    ma però non comprendo, tre anni fa c’era qualcuno che si preoccupava dell’aumento degli influenzati
    che avevano sintomi dal lieve alla febbre a 39°C con permanenza a letto (chi se lo poteva permettere)?
    e visto che anche per i ricoverati con sintomi la conta non è così drammaticamente differente
    21/08/2021 – 3.733
    21/11/2021 – 4.250
    meno del 15% d’aumento
    non vedo come le due situazioni possano paragonate

    certo che il bacino di non vaccinati è ancora ampio e su di loro il virus ha campo libero,
    esattamente come un anno fa, con la differenza che è un virus differente, più trasmissibile
    se non più letale (a proposito, pare che la nuova mutazione trovata abbia minor effetto
    sul fronte del tossire, il che implicherebbe una minor possibilità di trasmissione, ma è il solito pre print).

    quindi prima di fasciarci la testa e riproporre il duo “Non ancora emerito” e “suo pupillo” con la scusa
    dell’aumento della pandemia attenderei ancora un mesetto e vedere se i numeri cambiano.

    p.s.
    a proposito di numeri e percentuali che avevo indicato in precedenza
    ero stato leggermente ottimista
    (sotto il numero di contagiati e dei decessi sono quelli nel periodo indicato)
    a 366 giorni data ieri (12 mesi)
    3.607.453 contagiati 85.261 decessi = percentuale 2,36
    a 184 giorni data ieri (6 mesi)
    737.720 contagiati 8.321 decessi = percentuale 1,13
    a 123 giorni data ieri (4 mesi)
    622.898 contagiati 5.247 decessi = percentuale 0,84
    a 92 giorni data ieri (3 mesi)
    444.756 contagiati 4.448 decessi = percentuale 1,00

    avevo scritto che la percentuale avrebbe potuto essere inferiore
    al massimo lo 0.qualcosa %
    in realtà è leggermente più alta, ma non c’ero andato molto lontano
    e il merito non è sicuramente dei vari filosofi e dei novax/noGP

    faccio presente che i numeri da soli, purtroppo, non dicono quanti
    sono i vaccinati e quanti quelli non vaccinati e quindi una stima in merito
    sull’efficacia dei vaccini a me è preclusa, ma il dato, anche in questo modo, è inequivocabile
    si è passati dal 2.8% dell’anno scorso all’1% di mortalità sul numero di contagiati attuale
    e varianti del virus a parte le uniche altre variabili introdotta sono i vaccini ed un aumento delle libertà
    di movimento e relazione (che sono un peggiorativo per la situazione epidemica)

    "Mi piace"

  7. Abituamoci a convivere con questa pandemia, dai numeri eclatanti, ma con effetti da influenza stagionale. Guerre civili all’orizzonte, oggi Olanda, ma domani chissà dove sarà. Libertà e lavoro sacrificati sull’altare del vaccino, che ha scarse percentuali di copertura e che sparisce dopo sei mesi . Così la veterinaria Grimilde sentenzia che ogni anno, ( perchè così tanto?) dobbiamo fare il santo vaccino. Quindi “democrazia controllata , con forti tinte tecno/sanitarie, controllo a tappeto dei cittadini, per la verità più popolo bue, per quanto ha piegano la testa , pur di andare alla sagra della porchetta, limitazioni degli spostamenti, tabella dei contagiati e deceduti continuamente sparati da tv, radio, giornali. Emigrare si, ma dove?

    "Mi piace"

  8. Gentile @Marco Bo, da noi fa ancora abbastanza caldo ( come in Spagna e Portogallo) e molti, specialmente i più anziani, stanno ancora attenti. Vedremo dopo la “botta di vita” degli “immunizzati” a Natale… Solo allora potremo farci un’ idea (ammesso e non concesso che i numeri non siano taroccati).

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...