Piazze

(Bartolomeo Prinzivalli) – A Roma i giovani si riuniscono per protestare contro i cambiamenti climatici, ballando a contatto e cantando canzoni a squarciagola perché i potenti del mondo al G20 facciano qualcosa per salvaguardare il pianeta ed il loro futuro. La gente a casa guarda il gruppo compatto e si commuove, orgogliosa di vedere le nuove generazioni battersi per così nobili principi.

In gran parte d’Italia nascono cortei di protesta contro la sorte del ddl Zan, affossato al senato grazie al classico trucchetto delle tre carte che nascondendo i responsabili dietro il voto segreto scagiona tutti i partiti coinvolti. I partecipanti, sfilando abbracciati ed a volto scoperto per metterci la faccia, dimostrano quanto il paese sia pronto ad affrontare temi come l’identità di genere e la tutela delle libertà individuali. La gente da casa osserva la marea colorata e simpatizza per chi vi ha preso parte in difesa dei propri diritti costituzionali.

A Trieste continua la protesta contro il green pass. Un assembramento di cocciuti senza mascherina ritiene ingiusta una norma che ne limiti l’accesso al lavoro, quindi si accalca pericolosamente favorendo la trasmissione del virus nella vana speranza che il governo ceda alle loro condizioni. La gente da casa inorridisce alla vista di tale assembramento, certa che provocherà l’intasamento di ospedali e terapie intensive, ed alla fine ci ucciderà tutti. Forse sarebbe disposta ad accettarlo se al limite l’argomento di protesta fosse più importante, tipo il caro carburante, le pensioni, il cambiamento climatico o il ddl Zan.

Ed ora linea alla regia…

5 replies

  1. “ed alla fine ci ucciderà tutti.”
    esagerati, tutti…, al massimo il 2.7% dei contagiati (se la platea dei contagiati
    mantiene la tipologia di popolazione per età come nell’ultimo anno, se fossero tutti giovaniii
    probabilmente la percentuale sarebbe più bassa, ma si parla dei decessi, per le ospedalizzazioni
    la storia è differente è possibile che la percentuale indicata sopra raddoppi, long covid a parte.

    comunque una volta che se ne sono andate le limousine dell’americano a Roma e quelle
    degli altri intervenuti, più tutti i mezzi delle forze dell’ordine e quelli dei giornalisti accorsi per raccontare l’evento,
    e l’emissione dei giovani protestanti ammassati, forse il livello di CO2 in zona torna normale.

    in ogni caso Dragoman ne ha già decretato il successo, tanto, quello che hanno promesso, molti di loro
    non avranno modo di constatare se s’è avverato o meno o, se ci sono ancora, sono talmente decrepiti (Draghi 103 anni)
    che accusarli sarebbe come bastonare uno già prono.

    "Mi piace"

  2. E’ stata una passerella molto…esplicativa.
    La vera Potenza del Futuro se ne rideva a casa propria, in quel di Pechino. E intanto pensava di comprarsela, quella Fontana di Trevi?
    (Il miglior Politico della Terra, l’ altro assente, se la sorrideva sornione, in attesa dietro ad un sasso, con la chiavetta del gas in mano, a guardare come si mettevano le cose…)

    "Mi piace"

    • Ieri a pranzo a casa dai miei: tv accesa, Teledraghi a canali unificati, prima tg
      col purtropponatoMediocreColono Mattarello, l’agende immobiliare tra i potenziali e Sghignazzanti acquirenti del palazzo del Quirinale, si prosegue con Vacui LeccaCuli veneriani, e inframezzo sulla rigidità all’ingresso della sede rai,
      per la madrona smemorata senza greenpass, 4/5 Decerebrati – la postcomunista abbapaiette, la statuina in terracotta di Benino, qualche Ricchione(si può ancora dire) che non conosco,
      un vecchiariello con reminescenze,
      e pensate un po una video intervista seriosa alla storica nipotina Genuflessa di Giulio Andreottiballandoconlestelletuttiinquarantena.
      Volevo morire subito, ma poi ho raccolto tutte le mie forze e mi sono concentrato
      sull’arrosolatissimo agnello e patate al forno…

      "Mi piace"

  3. Zio Girino, hai purtroppo scritto l’epitaffio del Progressismo in Italia: se ogni tanto posso avere l’agnello al forno con le patate alla fine mi ingoio pure Draghi, purche’ domani.

    "Mi piace"