Vittorio Feltri: “Indiscutibile. I sessi sono due”

(Vittorio Feltri – Libero quotidiano) – La legge Zan non mi pare abbia un futuro luminoso. Se non sbaglio sarà cassata o fortemente ridimensionata. La botta finale al provvedimento che balla in Parlamento è stata data dalla Chiesa, che ogni tanto invece di occuparsi di immigrati, si impegna in campi ad essa più congeniali.

In effetti i Papi, quando la smettono di predicare su temi strettamente politici e affrontano questioni etico-morali, hanno voce in capitolo e si fanno ascoltare. Le pretese di Zan sono assurde e ha fatto bene la Santa Sede a farlo notare.

Personalmente non sono credente e non sempre sono del parere dei Pontefici allorché essi esprimono il loro pensiero su vari argomenti, ma nel caso in questione, la sciocchezza di Zan, sono d’accordo con loro nel contestarla.

Senza entrare nei dettagli, non volendo tediare i lettori, non capisco perché non si possano considerare diversi gli omosessuali rispetto agli eterosessuali. Difatti è indiscutibile che i sessi siano due: maschile e femminile. E vanno definiti come meritano. Il particolare che esistano parecchi gay non significa che essi vadano disprezzati o addirittura insultati. Ci mancherebbe.

Ciascuno ha i propri gusti e nessuno è autorizzato a discutere su quelli che vanno approvati oppure respinti. Ma mettere in dubbio che la natura ha distinto strutturalmente gli uomini dalle donne significa ignorare la realtà. Noi italiani siamo abituati a scherzare: prendiamo in giro i preti, abbiamo un linguaggio disinibito, ridiamo dei politici, i carabinieri sono una fonte inesauribile di barzellette, se però dici una battuta sui pederasti rischi ‘emarginazione.

Se passasse la scemenza Zan, chi sfotte i gay sarebbe giudiziariamente perseguibile. Siamo al delirio. Ormai la faccenda del politicamente corretto è diventata seria e minaccia di sfociare nella più tetra delle censure. È intollerabile che si faccia la guerra addirittura al dizionario della lingua italiana, che distingue da sempre ciò che è maschile da ciò che è femminile. Se poi un uomo giace con un altro uomo, chissenefrega.

Ma vietarci di far notare la differenza è un’autentica idiozia. Va da sé che insultare un omo per i suoi gusti sessuali è ingiusto e punibile, ma questo vale anche per un etero. Non c’è bisogno di una legge per confermare questo sacrosanto principio, che è già chiaro a tutti.

15 replies

  1. Luca Trapanese si trova presso Napoli.
    21 h · Instagram ·

    Chi conosce la mia storia sa che nel 2017, da single, ho deciso di adottare Alba, la mia bellissima bambina che non era stata riconosciuta dalla madre biologica alla nascita.
    Chi mi conosce sa che ho un fratello adottivo con un ritardo cognitivo che amo e che seguo quotidianamente.
    Nessuno più di me sa cosa significa essere discriminati, subire violenze psicologiche o fisiche per il solo fatto di essere considerati “diversi”.
    E oggi con quel voto in Senato abbiamo perso tutti. Non solo le persone discriminate per orientamento sessuale, identità di genere, sesso o disabilità, ma tutti in quanto italiani.
    Chi confonde questa per una battaglia di parte si sbaglia di grosso e credetemi, so di cosa parlo.
    Oggi è una giornata tristissima, ma la vita mi ha insegnato a non mollare mai e di certo non lo farò neanche questa volta.
    L’impegno mio e di tutto il Movimento 5 Stelle continuerà finché tutte le persone discriminate o vittime di violenza non saranno tutelate. È una promessa, a mia figlia, alla mia città e a tutto il Paese.

    Piace a 2 people

    • Ah ma lui è del movimento?
      Io lo invidio sto tipo: ha una bambina stupenda! E dire che per la legge ha potuto ottenerne l’affido da single solo perché “svantaggiata”, così sono ritenuti i down dallo Stato. Un giretto su questo blog e se ne capirebbe l’assurdità.

      "Mi piace"

      • Ah ah ah! Ma che dente avvelenato, chi se li fila!
        E comunque la concentrazione di subumani e spostati sul blog è impressionante. Se consideri che tu sei uno dei più normali… insomma, pensa un po’ come stiamo!

        "Mi piace"

      • Scusami Paola, per il disturbo e per l’off topic, mi permetto di segnalarti questa cosa perché so che è un argomento (Anna Lombroso) che ti tocca da vicino (così poi non dici “cosa mi sono persa”).

        Sotto l’articolo di Zhok, tra l’ormai irrinunciabile fiume in piena del neo-resident-troll nonché spammatore seriale del blog (lo stalker che dà dello spammer e del troll a chiunque osi interloquire con lui), cui Ennio cerca coraggiosamente quanto inutilmente di porre argine, tra le varie, consuete e reiterate farneticazioni cui ormai siamo tristemente abituati, ce n’è una che mi ha fatto fare un balzo sulla sedia (e pensare subito a te).
        Ebbene, il suddetto subnormale sostiene, rimanendo serio, che “Anna Lombroso , anche se non lo ammetterà Mai, ha probabilmente preso inspirazione anche dai miei commenti sul suo blog che faccio da circa 10 anni”.
        Resistendo alle convulsioni che mi stavano per far cascare dalla suddetta sedia, ho aperto (per la prima volta) il link sul Simplicissimus (dall’azzeccato titolo “senza vergogna”), da lui portato come prova di quanto sostenuto, nel quale la Lombroso lo apostrofa bellamente con frasi tipo “lei che si limita a commenti carichi di livore e di pregiudizi”, per chiudere invitando il suddetto ad astenersi dal leggerla.

        Senza parole.

        Provare per credere: https://infosannio.com/2021/10/29/il-p-u-n-e-il-suo-duca/comment-page-1/#comment-94316

        Ilari saluti.

        "Mi piace"

      • Ah ah ah! che risate Jonny, grazie.
        Quindi costui oltre a credere di non essere un troll, ragion per cui lo sono gli altri, crede che una come la mia amata Anna si ispiri a lui. Proprio 5 minuti fa mi chiedevo perché i TSO siano così diminuiti (ancora non avevo letto il tuo messaggio).
        Lo vedi perché attualmente il sociopatico è nella mia top ten di commentatori preferiti?

        Grazie Jonny, ti devo una birra.
        P.s. Il signor Ennio, a differenza di quello che credi tu non cerca di porre argine proprio a niente, ma lo provoca onde farsi una risata. La colpa è solo sua se ora imperversa in cotal guisa.

        Piace a 1 persona

  2. “Se passasse la scemenza Zan, chi sfotte i gay sarebbe giudiziariamente perseguibile.”
    Sei un bugiardo non si viene perseguitati per la stronzata che hai scritto, ti scrivo io cosa dice la legge, sperando che cpaisci.

    COSA DICE LA LEGGE
    La legge #Zan non ostacola il bambino nel leggere le favolette e non parla di utero in affitto, (quello che racconta Pillon), non c’è genitore ½, non toglie la libertà di opinione.
    La legge zan “ha lo scopo di contrastare le discriminazioni fondate sull’orientamento sessuale, identità di genere e disabilità, per assicurare maggiore tutela ad omosessuali e transessuali, vittime di episodi di violenza fisica e verbale all’ordine del giorno”.
    Proteggere il cittadino è il ruolo che spetta allo Stato, ognuno di noi ha gli stessi diretti non deve esistere discriminazione.
    E la legge zan serve proprio a questo

    "Mi piace"

  3. “Se passasse la scemenza Zan, chi sfotte i gay sarebbe giudiziariamente perseguibile”,

    un po’ come capita ai tanti che si permettono di sfottere (o an che solo di criticare) questo o quello e possono essere “giudiziariamente perseguiti”, vedi il Berlusconi che querelava per milioni di Euro o il Renzi che si vanta di quante querele abbia depositato.

    Ma evidentemente il sempre attento ed intellettualmente onesto Vittorio Feltri non se n’è mai accorto

    "Mi piace"

  4. A quando una legge su tutte quelle offese alla gente intelligente e a tutte le persone che vengono insultate per strada se si comportano da ” maleducati” buttandosi sulle strisce pedonali per essere investite e i ciclisti sui marciapiedi e contromano ! Come non chiamarli stronzi ! Facciamo attenzione , la maleducazione si corregge con la buona cultura ed educazione ! Se cresci in un ambiente di maleducati privi di cultura non hai speranza ! Poi li mettiamo tutti in galera!

    "Mi piace"

  5. Dopo la bocciatura del decreto Zan, Milano in piazza che grida: “Vergogna vergogna!”
    Mi dite come mai i social sono tutti a favore del decreto Zan e in parlamento hanno vinto i contro. Ma chi rappresentanoi costoro?
    Dovremo continuare ad essere ultimi in Europa nei diritti civili per colpa di questi barbari sozzi che incitano all’odio sociale??
    Il fascicmo omofobo è sempre il sottofondo sporco del capitalismo peggiore e della Chiesa retrograda.

    "Mi piace"

  6. Stefano Mazzurrano
    Certo scambiare Renzi per uno di sinistra, ma anche solo per uno di centro, ma anche solo per un essere umano ce ne voleva eh

    "Mi piace"