Amministrative Salerno, M5S: “A Salerno scenario surreale. Città in bilico. Necessaria coerenza e rispetto delle istituzioni”

Il Senatore Andrea Cioffi e i deputati Angelo Tofalo e Nicola Provenza: “Il sindaco Napoli si dimetta e Sarno chiarisca la sua posizione”.

“La città di Salerno sta sprofondando in un limbo dantesco: un tempo fermo, eterno, che rischia di far precipitare l’economia. Una paralisi istituzionale che sta distruggendo ogni progetto di futuro e di rilancio per Salerno. I salernitani non possono più perdere tempo. I nostri giovani continuano a fuggire all’estero, scoraggiati dall’assenza di prospettive. Un quadro drammatico”.  “E’ surreale lo scenario politico a Salerno città: De Luca tace, Sarno difende l’imputato numero 1 dell’inchiesta giudiziaria. Al Comune si continuano a presentare spettacoli e manifestazioni, mentre nelle stanze dei bottoni c’è chi bussa per un incarico. La giunta è ferma al palo, le opposizioni bloccate da questa ‘impasse’ istituzionale.  Lo denunciano in una nota congiunta gli esponenti Salernitani del Movimento 5 stelle il Senatore Andrea Cioffi e i Deputati Angelo Tofalo e Nicola Provenza.

Al di là “del sole” che ha illuminato De Luca nel giorno degli arresti, il governatore che si era vantato di essere indentificato con il modello della città di Salerno durante il comizio di chiusura di Napoli, attualmente nulla dice o dichiara, nonostante emerga nelle intercettazioni. La magistratura farà il suo corso, quel che interessa a noi è l’aspetto politico e il futuro della città di Salerno. Lo stesso sindaco pare che sia più in attesa di decisioni che giungano dal suo mentore, che immaginare cosa fare, come fare e quando fare”.  “In più abbiamo appreso che Michele Sarno – che dai palchi contestava il sistema – ora si trova a difendere uno dei principali protagonisti dell’ultima inchiesta giudiziaria sul sistema Salerno. Protagonista che, al momento, si trova in carcere e che è stato già interrogato dal Gip. Anche in questo caso, al di là dell’aspetto giudiziario che farà il suo corso, poniamo l’accento su una inopportunità politica dell’avvocato Sarno che, auspichiamo, ben presto dica alla città che ruolo vuole occupare. In politica è necessario scegliere: ogni scelta comporta con sè oneri ed onori, non è mai facile. Qui, però, è in gioco il futuro dei Salernitani. Non si può giocare con la vita delle persone”– concludono – .