Carlo Freccero in lode della “resistenza” dei portuali

(Carlo Freccero) – Per due anni l’Italia è stata inerte, mentre il mondo si ribellava. Eravamo in preda ad un’ipnosi collettiva che ci paralizzava. Il green pass ha prodotto il miracolo. Improvvisamente arrivano segni di risveglio: le piazze piene, l’astensionismo, la rinascita delle lotte dei lavoratori.

In questo contesto spicca l’appello dei portuali di Trieste che non prendono neppure in considerazione il tipo di trattativa condotto da governo e sindacati, su temi di contabilità spicciola, col solito sistema della carota e del bastone: abbassare il prezzo dei tamponi o penalizzare i lavoratori sospesi per mancanza di green pass, con la mancanza di scatti di anzianità. Una trattativa squallida perché tutta giocata sugli interessi personali, così come il neoliberismo ci ha insegnato a funzionare.

Rispetto a tutto questo, la dichiarazione dei portuali di Trieste ci giunge da un’altezza stratosferica. I portuali hanno rifiutato i tamponi gratis. Tra l’altro solo per loro. Ci insegnano che la resistenza non nasce da interessi individuali, ma da un problema di principio che, in questo caso, ha per oggetto il green pass nel suo significato discriminatorio.

La discriminazione non si combatte arroccandosi su posizioni corporative. Mentre il governo porta avanti la consueta strategia del “divide ed impera”, i portuali scrivono “siamo venuti a conoscenza che il governo sta tentando di trovare un accordo, una  sorta di accomodamento, riguardante i portuali di Trieste”… “Noi come portuali ribadiamo con forza e vogliamo che sia chiaro il messaggio che nulla di tutto ciò farà sì che noi scendiamo a patti fino a quando non sarà tolto l’obbligo del green pass per lavorare, NON SOLO PER I LAVORATORI DEL PORTO MA PER TUTTE LE CATEGORIE DEI LAVORATORI”

Per chi, come me, ha vissuto le lotte dei lavoratori negli anni 70, è un discorso commovente, perché riporta in vita il concetto di lotta di classe. Buffet ha dichiarato: “la lotta di classe esiste e l’abbiamo vinta noi”. Orgogliose di questa vittoria le élites si sono divertite in questi anni a fare a pezzi, attraverso falsi obiettivi ed un condizionamento martellante, il valore della solidarietà sociale.

Di fronte agli influencer coi tacchi, la superiorità morale dei portuali di Trieste, si impone e genera rispetto ad ammirazione. Eppure gli influencer coi tacchi sono oggi l’espressione di una certa sinistra che ha dimenticato i lavoratori.

Come ligure conosco i portuali di Genova. In questi anni il porto è stata la riserva indiana della solidarietà e dell’integrità morale. I portuali hanno conservato una consapevolezza che li spinge a capire il momento storico e a fare del loro lavoro un continuo esercizio etico. Autonomamente i portuali sono intervenuti a bloccare le distorsioni del neoliberismo. Si sono rifiutati di aiutare il transito delle navi cariche di armi, destinate alla guerra infinita dell’occidente contro il resto del mondo.

Qualcuno ha scritto: “Un portuale con  la terza media vale più di 20 costituzionalisti”. Nel Neoliberismo l’istruzione stessa è diventata veicolo di condizionamento. Il significato dell’insegnamento è stato distorto da dispositivo di formazione del cittadino a strumento di avviamento al lavoro finalizzato al guadagno personale.

Oggi, come per incanto, questo maligno incantesimo che ci relegava al ruolo di “animali economici” sembrava andare in frantumi per restituirci al nostro ruolo di “animali sociali”

I portuali di Trieste riportano in vita una parola che era cancellata dal nostro vocabolario: solidarietà.

26 replies

  1. dai Carletto su suggeriscici di fare come la GB
    tutti liberi, tutto libero…
    ma poi
    Nuovo rimbalzo dei contagi da Covid nel Regno Unito dati ufficiali odierni,
    45.066 casi e 157 morti censiti nelle ultime 24

    a noi va grassa, se continua l’attuale trend per un anno, verranno a mancare solo 18.072 persone per una sola malattia
    (sulla media dell’ultimo mese)
    e abbiamo ancora le mascherine con un pseudo distanziamento.

    Piace a 1 persona

    • dimenticavo
      solo il 67,3% della popolazione (tutta la popolazione non solo gli >12) UK è vaccinato

      per quelli che si lamentano che già l’80 è troppo e che vorrebbero il 150% di vaccinati

      se non capiste la nota tra parentesi è perché la media sarebbe più alta togliendo i 0÷12
      ma all’80 non ci arrivano ugualmente ma se pure ci arrivassero, di “adulti” non vaccinati ne rimarrebbero un 20%
      è un bel pascolo per il Sars-Cov-2

      "Mi piace"

      • Caro Marco Bo, a me piace notare che tu continui a vedere solo come problema il tuo tanto amato Sars-Cov-2, ti volevo avvisare che nel mondo accade ben altro e che citate la Gb per dire “vedeteh da loroh che hanno osato rimettere la libertà come stanno male” è roba degna della peggiore stampa, infatti mi sto chiedendo se lavori per La Repubblica. Poi quando rischieremo la fame voglio vedere se ti mangi la tua statistica e le tue percentuali e se difendi queste folli politiche liberticide da gp obbligatorio che va poi a colpire anche una larga fascia di età che dal virus ha poco o nulla da temere.
        Quando è troppo è troppo, a me sembra che tu stai davvero esagerando con questa paur è questo terrore

        "Mi piace"

  2. trieste attende una risposta, una conferma. trieste in ogni città. basta soprusi. basta.
    l’italia è trieste. sai quanti italiani son morti per trieste? adesso trieste è pronta per noi.
    siamo tutti trieste! i contabili del nulla si spertichino a salire sul carro dei monatti.
    il governo, questo governo, è piu’ mortifero del covid.

    "Mi piace"

    • A Trieste una maestra no vax e no GP ha infettato 40 bambini e varie persone e obbligato alla quarantena 280 persone. E questa sarebbe libertà e solidarietà? È irresponsabilità. È puro egoismo, altro che principi! I principi di Freccero sono migliori di chi vuole vivere in pace? E chi decide che i miei principi sono migliori dei tuoi? Solidarietà significa avere cura delle persone. Significa avere rispetto delle leggi. Chi parla di discriminazione non sa quello che dice.

      Piace a 2 people

      • Infatti si vede che tu non sai cosa stai dicendo. Intanto di persone andate in quarantena contagiati da vaccinati ne conosco un bel po’ e in secondo luogo aveva davvero senso mettere ben 280 persone in quarantena? Oramai vi piace propria la catena che vi hanno messo al piede 🙂

        "Mi piace"

      • Sig. Azzorriano, bisogna guardare i numeri e la probabilità che un fatto avvenga. Non c’è dubbio che qualche vaccinato sia stato contagioso, tuttavia qual è la frequenza con cui ciò si verifica? Io ho parlato di numeri reali, lei parla di casi di cui non si conosce ne’ l’entità ne’ le conseguenze globali. Inoltre la quarantena imposta e ‘ stata conforme alle regole esistenti. Nessuna catena. Solo buon senso. È così difficile capire che viviamo in una comunità? O vale solo la legge del singolo?

        Piace a 2 people

  3. Sentir parlare di lotta di classe questi personaggi che di tutto hanno fatto nella loro vita men che piegare la schiena, è davvero allucinante.
    Sentirli poi paragonare le lotte partite nel ’69, per diritti, 40 ore settimanali, salari decenti, mense, case popolari, 150ore per chi non aveva licenza media avendo cominciato a lavorare a 11/12anni… Lotte con i metalmeccanici del boom economico, a far d’ariete per tutte le categorie di lavoratori in cerca di benessere che dopo la disastrosa guerra voluta dai fratelli d’Italia che hanno lasciato un popolo in brache di tela…
    Paragonare quelle lotte degli anni 70, alle pretese di gente che rifiuta il vaccino e che se ne frega del diritto altrui di cercare di non beccarsi un virus micidiale e scambiare quelle pretese per battaglie di libertà o, peggio ancora, per un revival di lotte di classe… Che dire?
    Arripigliati, Freccero. Sei serio?

    Piace a 4 people

    • Gsi,
      Concordo totalmente.
      Articolo delirante, Freccero patetico.
      Perdere così il senso delle proporzioni, della storia, sovvertire i valori, parlare di discriminazione, di resistenza talmente a sproposito…
      È fuori di testa, completamente farneticante.
      “Per chi, come me, ha vissuto le lotte dei lavoratori negli anni 70, è un discorso commovente, perché riporta in vita il concetto di lotta di classe.”
      Oh, poveretto… 😳🙄
      Concetto di lotta di classeee!?!?
      Conta il concetto fine a sé stesso(anzi, peggio, indirizzato all’egoismo sociale e al volersi dare un senso nell’apparire) o la sostanza, per questa persona evidentemente “disorientata”?
      Eh, nostalgia canaglia…che ci fa addirittura vedere la cioccolata dove c’è solo m.

      Piace a 1 persona

    • Pienamente d’accordo, ma allora tu Stato imponi l’obbligo vaccinale.. perché altrimenti oltre a dimostrarti totalmente vigliacco a non prenderti responsabilità (infinitesime) sulla salute dei tuoi cittadini rispetto ad un vaccino fino a poco fa sperimentale, così dai anche l’idea di testare pratiche di compressione delle libertà individuali fondamentali, che oggi partono dal lavoro, e domani chissà

      "Mi piace"

      • Frankie, il vaccino, in Europa, non è mai stato “sperimentale”, L’EMA, diversamente dall’FDA, NON PUÒ autorizzare in via sperimentale.
        È stato messo in commercio a sperimentazioni concluse.

        "Mi piace"

    • L’obbligo vaccinale è una strada non perseguibile, Frankie. Siamo in Italia.
      Prova immagina a che sguinzagliata di arrapatissimi avvocati dovremmo assistere. Così tanti e famelici da mandare in default le aule dei tribunali e probabilmente l’Italia intera.

      "Mi piace"

      • No, non sono d’accordo, sarebbe come svuotare le carceri per il timore che un condannato possa un giorno dimostrare la propria innocenza e chiede i danni allo Stato.
        Pura follia in uno Stato di diritto, così si scivola verso l’anarchia, e proprio su queste paure su cui si conta per continuare a perpetrare scelte di questo tipo.

        "Mi piace"

  4. essendo vissuto a lungo a Trieste, e conoscendo quella meravigliosa città di pazzi, posso affermare tranquillamente che la protesta sia una bega locale e non riguardi nemmeno tutti i portuali del posto, ma solo quelli che fanno riferimento all’indipendentismo. Pensano cioè che il Territorio Libero di Trieste- il protettorato anglo-americano esistito tra il 1945 e il 1954- non sia mai morto e ne chiedono la ricostituzione, quindi la secessione dall’Italia. Alle recenti amministrative il loro campione, storico leader dell’indipendentismo da birreria, ha raccolto un terzo dei voti del candidato no vax (ossia l’1,5% del 46% che si è recato a votare) con cui pure aveva flirtato. Ma pare che il ramo sindacale del movimento abbia più successo. Quindi, anche sull’onda delle affollate manifestazioni no green pass delle settimane scorse, il capo dei portuali indipendentisti ha preso la palla al balzo per contarsi e quindi contare. Ma questo “scherzo” ha già causato parecchi danni allo scalo giuliano: i tir turchi (ne passano diverse centinaia di migliaia all’anno) hanno preso altre strade, le navi da crociera attese per il finesettimama attraccheranno altrove e il “circo” della formula 1, che solitamente fa tappa a Trieste quando deve salpare per l’Asia o da essa deve rientrare, ha già scelto uno scalo francese. Questo è quanto, altro che gli altissimi concetti di cui vaneggia Freccero! Vada a chiedere ai camalli della sua Savona se si uniscono solo sciopero dei triestini.

    Piace a 1 persona

  5. Grande Freccero.

    Gli ex 5stelle (cioè i 5stelle di una volta) lo candiderebbero alla presidenza della repubblica.

    Quelli di oggi forse hanno nelle loro corde più un Angelino Alfano.

    "Mi piace"

  6. Gentile @Andrea 23.07, potrebbe dirmi dove ha trovato la notizia della maestra novax di Trieste che avrebbe contagiato gli alunni con conseguente quarantena di 280 persone?
    Io ho cercato la notizia ma non l’ ho trovata e la cosa mi pare strana perchè il green pass è tassativo (obbligatorio) dal 1 settembre nelle scuole, per chiunque vi presti servizio e per i genitori che vi entrano. Tra l’ altro le nuove norme ministeriali riducono a pochissimi gli alunni quarantenati in caso di contagio.
    Quindi, se la notizia corrisponde a verità, l’ insegnante deve essere di scuola superiore, non una maestra, ed operante in molte classi (280 alunni : 20 alunni per classe fa 14 classi). Ma quale insegnante opera in 14 classi? Neanche l’ insegnante di religione… E siccome si entra a scuola solo col green pass, l’ insegnante evidentemente ha contagiato pur essendo vaccinata o tamponata, comunque in possesso di green pass.
    Ma il tutto è piuttosto oscuro.
    Mi può linkare la notizia, per favore? Grazie.

    "Mi piace"

    • Salve. Me l’ha detta un padre inferocito che era a casa col Covid. Il numero 280 dovrebbe essere 230 , l’ho letta sul Piccolo, giornale locale. In ogni caso la maestra (figlia di otto anni) ha contagiato i bambini della classe e di una classe limitrofa con cui hanno svolto delle attività in comune. Il numero 230 (ripeto, letto sul Piccolo) si riferisce alle persone che il dirigente scolastico ha ritenuto, sulla base delle indicazioni di legge, di tenere a casa. La scuola è la Slataper.

      Piace a 1 persona

  7. Ho letto anche i commenti dei genitori su facebook ma nessuno parla di insegnante novax. Nelle scuole pubbliche non si entra senza green pass. Anzi, è molto probabile – se il suo conoscente è a casa col Covid – che ci siano molti genitori non vaccinati e che i bambini, che si frequentano all’ entrata e all’ uscita si contagiano tra loro. E’ sempre possibile che, come si sa, ci si contagi anche tra vaccinati, ma non è possibile che ci sia in servizio una maestra novax: nella scuola senza green pass non si entra.
    Mi dispiace che venga usata della disinformazione (non è certo colpa sua, gentile Andrea, ) nei riguardi di una categoria di lavoratori pubblici che ha da sempre il mio rispetto: non è facile il loro lavoro, soprattutto con i bambini/ragazzi di oggi e di questi tempi.
    La ringrazio comunque e mi scusi.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...