Alessandro Di Battista: “Di Morisi non me ne frega nulla”

(Alessandro Di Battista) – Dei grammi di coca trovati in casa del social media manager di Salvini non me ne frega nulla. Non speculerò mai su una roba così. Mi interessano le politiche di Salvini. Faceva l’anti-sistema poi ha iniziato anche lui ad inumidire le natiche di Confindustria. Parla di legalità e propone Berlusconi (pregiudicato per frode fiscale) al Quirinale. Attacca il reddito di cittadinanza (da lui votato) ma non dice una parola sui miliardi buttati in Afghanistan, sulle grandi opere inutili, sulla corruzione dilagante, sui miliardi presi dai partiti nonostante il popolo italiano abbia bocciato sonoramente il finanziamento pubblico ai politici. Si mette la mascherina di Borsellino ma tace sul patto Cosa nostra-Berlusconi realizzato grazie all’intermediazione criminale di Dell’Utri. Fa finta di esser contro Renzi ma su giustizia, politica estera, privatizzazioni etc dicono le stesse identiche cose. Se la prende con piccoli (presunti) spacciatori ma si scaglia contro la proposta di legalizzazione solo per non inimicarsi le alte cariche ecclesiastiche che, tra l’altro, nulla hanno a che vedere con i preti di trincea che sanno perfettamente che legalizzare significa indebolire le mafie. Si fosse mai occupato delle cause che hanno aumentato la tragedia dei flussi migratori. Figuriamoci. Farlo significa mettersi contro imperi, multinazionali delle armi o del petrolio, organismi finanziari internazionali. Queste robe non sono da Salvini. Lui preferisce pregare Iddio che i migranti aumentino per non perdere argomenti comunicativi. Salvini, come la stragrande maggioranza dei politici, è forte con i deboli e debole con i forti.

Morisi oggi è un debole ed io non lo attacco anzi gli faccio i migliori auguri. Ho avuto amici che hanno vissuto la stessa tragedia e non li ho mai giudicati.

29 replies

  1. “Dei grammi di coca trovati in casa del social media manager di Salvini non me ne frega nulla. ”

    Beh un po’ sì, dai. Non vorresti che Ilaria Cucchi lo chiamasse al telefono per ricordargli che “la droga uccide”?

    "Mi piace"

  2. Annalisa Cuzzocrea
    @la_kuzzo
    ·
    Morisi guidava una task force al Viminale, era nella segreteria della Lega, decideva le strategie mediatiche di Matteo Salvini. Che sia dentro un’indagine per cessione di stupefacenti è più che una notizia. La fragilità non c’entra nulla.

    No, mi spiace, non ho nessuna pietà per #Morisi, la pietà l’ho consumata tutta per coloro che per anni sono stati derisi, offesi, infamati, distrutti dalla sua propaganda che ha avvelenato i pozzi, che ha diffuso razzismo, odio, rabbia. Ora sono come volevano, basta buonismo!

    "Mi piace"

  3. Morisi merita comprensione per le sue fragilità, #Cucchi invece era un drogato di merda che meritava di morire bastonato, giusto Salvini?

    Se il pusher è marocchino “spaccia”.
    Se è il social media manager della Lega “cede”.

    Ah, le parole, quanto fanno la differenza!

    Per la famiglia tradizionale… degli altri.
    Contro la droga… ma loro spacciano.
    Per la sicurezza… e vanno in giro a sparare alla gente.
    Contro ladri e scippatori… e si fottono 49 milioni.

    Lega: una garanzia!

    "Mi piace"

  4. La storiella delle destre è sempre la stessa :dio,patria, famiglia,onore.ordine.Poi,invece esce fuori che la loro fede è solo di facciata,evitavano volentieri il sevizio militare(quando era obbligatorio)si fanno due o più famiglie divorziando e abortendo, si drogano e sfidano le forze dell’ordine, puntualmente, alle manifestazioni. La lega e Salvini potevano fare eccezione ? No di certo ! Poi c’è la furberia,quella di farsi credere antisistema,anti Euro,anti Europa scegliendo ,sostenendo ed adorando l’eurocrate per eccellenza nonchè banchiere Draghi come capo del governo. Che bello avere elettori così stupidi !

    "Mi piace"

    • Anche la storiella delle sinistre è sempre la stessa, solo che loro non nascondono nulla: la loro fede non c’è proprio, evitavano volentieri il sevizio militare (quando era obbligatorio), si fanno sei o più famiglie divorziando e abortendo, si drogano e sfidano le forze dell’ordine, puntualmente, alle manifestazioni e le cazzate pro euro, pro sistema, pro Europa, le fanno tranquillamente alla luce del sole, tanto i loro elettori in quanto a stupidità, non sono secondi certo a quelli di Salvini.

      Il tutto sostenendo ed adorando l’eurocrate per eccellenza nonché banchiere Draghi come capo del governo. E questo, passi per le destre, ma per le sinistre fa abbastanza vomitare!

      "Mi piace"

  5. Caro Dibba, sbagli a non fregartene nulla di Morisi perché oggi è debole, equivale a non fregarsene nulla di Berlusconi perché oggi è vecchio e (dice lui) malato.
    Almeno un po’ di sollievo e soddisfazione perché la meschinità e l’ipocrisia di un soggetto del genere sia di fatto fuori dai giochi, è lecita e quantomeno doverosa.. tanto più che deteneva di fatto pericolosamente le redini e la linea politica del primo partito italiano

    Piace a 1 persona

  6. Mi spiace Alessandro, di norma condivido il tuo pensiero e, nello specifico, anche il fatto di avere comprensione per errori commessi per debolezza. Non in questo caso. Il salvini che conosciamo è una creatura mediatica di morisi e dentro c’è tutto, dal bigottismo alle magliette PS ai rosari alla campagna misogina contro Virginia Raggi. No, nessuna pietà, zero.
    Certamente gli auguro ogni evoluzione positiva, lo dico con sincerità, ma il suo momentaneo bagno nella m. non mi fa nessuna pena.

    Piace a 1 persona

  7. Gatto Sei ossessionato dalla sinistra che in questo caso non c’entra nulla.Evidentemente sei di destra non hai metabolizzato lo squallore della destra e lo giustifichi con lo squallore della sinistra.Di battista sbaglia quando dice che di Morisi non gliene frega nulla.Questa è gente che metterebbe in galera per uno spinello…..E dovrebbe spiegare l’approvazione a suo tempo che ha dato al governo con la lega e agli infami decreti sicurezza che hanno provocato l’aumento della clandestinità. E dovrebbe spiegare la sua opposizione pregiudiziale al governo col pd.

    "Mi piace"

  8. Di Battista.La lega e il pd sono due partiti incistati nel potere.Gli elettorati sono diversi però. L’elettorato della lega è sostanzialmente razzista e menefreghista rispetto alle tematiche ambientali e favorevole a sparare ai ladri anche quando sono già in fuga.L’elettorato di sinistra è più sensibile alle tematiche del m5s e quindi più in grado di condizionare i vertici.Non a caso sul governo giallorossa si sono scatenati tutti dai giornaloni a tutte le lobby .Quindi se le parole hanno un senso anche te Dibba,che sei sempre stato contrario al governo del PD,hai goduto comu un riccio quando è caduto il secondo governo Conte.O no?

    "Mi piace"

    • @Vitaliano

      Lascialo perdere a quel SOMARO CRIMINALE E NEGAZIONISTA che si spaccia per felino.

      Visti gli ultimi sviluppi, un festino con giovani romeni, resto sempre più convinto delle contraddizioni di un fascio-legaiolo qualsiasi.
      Sono misogini, odiano le donne.
      Amano il cameratismo tra maschi,
      Gli piace l’uomo forte, duro, che li sottometta.
      Amano giocare con il manganello, soprattutto da passivi.
      Godono quando vengono ridotti a pecore disponibili per le voglie del loro dux.

      PERCHE’NON LO AMMETTONO CHE SONO DEGLI OMOSESSUALI LATENTI?

      "Mi piace"

      • … Tosto a dare una mano al Nobel arriva l’Oscar:

        ERO UN OMOSESSUALE LATENTE E LA MIA VESTE E’ COLOR DELL’ARCOBALENO!

        Adesso lasciatemi in pace altrimenti chiamo Zan, che so’ cazzi ultimamente!

        "Mi piace"

  9. Jerome b. Scusa non ho capito chi quel somaro negazionista criminale.Comunque sono d’accordo con quanto scrivi

    "Mi piace"

  10. Intendersi.Se Morisi lo “attacchi” dal lato (ipotesi) sessuali hai già perso.Quello che può fargli male è l’ipotesi dello spaccio se vera. Pena ritrovarvelo tra una settimana a farvi il culetto rosso.😇

    "Mi piace"