Eppure Scanzi non è uno stupido…

(Bartolomeo Prinzivalli) – Stamattina Scanzi posta la foto di una cicatrice per la campagna contro il vaiolo dicendo che ai tempi se lo siano fatto tutti senza rompere i coglioni.

Ok, bravissimo. Peccato che allora fosse obbligatorio con lo stato a prendersi ogni responsabilità mentre oggi non lo è, senza contare le sostanziali differenze fra i due virus, difficilmente paragonabili.

Io vorrei capire se il giornalista sia in grado di comprendere la differenza fra un ristorante al cui ingresso un cartello recita “È tutto buono, garantisco io” ed un altro in cui è scritto “Mangiate a vostro rischio e pericolo, altrimenti contemplate il digiuno”. Lui in quale entrerebbe?

Eppure non l’ho mai ritenuto uno stupido, sicuramente pieno di sé all’inverosimile ma non stupido. Con questo post invece dimostra di esserlo o, molto peggio, di ritenere tali tutti coloro che lo leggono.

Ed io sono uno che la prima dose l’ha fatta e sicuramente farà anche la seconda, così come la stragrande maggioranza di quelli con cui ho parlato che hanno completato il ciclo ritengono questo pass, così com’è stato concepito, una vigliaccata piena di falle e situazioni paradossali.

Poi questa mania di generalizzare su una categoria prendendo ad esempio casi di gente realmente disturbata mi irrita alquanto, poiché se dovessimo fare lo stesso con quella dei giornalisti, della quale lui fa parte, ne sarebbe felice?

15 replies

  1. Si dimenticano facilmente troppe questioni per suggellare, l’eterna chanson politica, sulle molliche quotidiane ed è pur vero, che nella genesi di una faida inestinguibile lo scarafaggio può assumere le dimensioni di un elefante , in quella metamorfosi notturna che combina e scombina i pensieri attraverso visioni di sogni.
    Si sale sul crinale della carriera e in alto, non ci curiamo più di eventuali scivoloni, strumentali, solo alla propria bandana deposta su di un monile in atto di segreta e totale devozione verso se stessi.
    La politica è una dimensione sociale e per questo motivo molti equilibri si contrappongono e si mantengono in visioni antitetiche non perché si è scemi ma per l’opposto in quanto, molti politici pensano che la gente sia scema o si circondano di elementi che portano solo a pensarla così.
    Se un politico attiva determinate istanze (si dice così) economiche, legandosi ad una specifica formula etica sarà altrettanto vero che nel sociale si manifesterà la dimensione antitetica e sarà tanto più forte quanto la politica insisterà sull’altro versante. Accontentare tutti non sarà mai possibile , ma dare sempre la colpa ad Abele, per rintuzzare l’eterno Caino , mi sembra anche troppo diabolico .

    "Mi piace"

  2. La differenza che Scanzi non contempla ne comprende,è che il vaccino per il vaiolo lo facevi una volta sola e rimani immune per sempre….,mentre questo vaccino per il Covid bisogna ripeterlo all’infinito come quello anti influenzale.
    Dai Scanzi fai uno sforzetto celebrale e vedrai che ci sono sostanziali differenze tra questo e quello…,dai che c’è la puoi fare,forza…

    Il vaiolo ha un tasso percentuale di mortalità che va da un minimo del 30% al 100% a seconda del tipo (variante)…Il Covid invece si attesta sullo 0,0 e qualcosa,giusto una piccolissima differenza….,dai Scanzi ce la puoi fare,se ti impegni anche tu ce la puoi fare…forza.

    https://it.wikipedia.org/wiki/Vaiolo

    "Mi piace"

    • a parte che la mortalità, in Italia, a dati pubblicati e non a chiacchere e ipotesi, è
      del ~2.84% data ieri (129.290 decessi su 4.546.487 di contagiati)
      e ~2.08 nel mondo dati oggi (4.545.678 decessi su 218.567.634 di contagiati)
      credo che lei sia confuso e, la percentuale che scrive, è relativa ai decessi dovuti alla vaccinazione,
      anzi, credo che manchi uno secondo zero nei decimali

      leggevo che ci sono, in Italia, 3.4 milioni di over 50 non vaccinati
      se, putacaso, prendessero tutti il Sars-Cov2, al tasso di mortalità attuale (quello mondiale più favorevole),
      fanno solo 70.000 decessi senza contare i ricoverati (tasso italiano 3.1% data ieri) ovvero 105.400
      (anche se qui il valore potrebbe essere differente visto che la percentuale è sui dati giornalieri e non sui dati totali)
      è uno scenario, quindi la realtà potrebbe essere sia migliore che peggiore.

      comunque, se pensa di essere in grado di fare un vaccino, definitivo, per il covid
      e magari per le influenze, il mondo, io compreso, gliene saremmo grati.

      ma dato che dubito sappia il perché non è possibile, come sono certo che incolpi
      Big Farm di ciò, purtroppo rimarremo con i vaccini annuali di entrambi,
      se siamo fortunati, perché mentre per le seconde ormai è prassi consolidata che il vaccino
      segua la nuova famiglia di virus influenzali, con un certo grado di risultato,
      al momento non è certo che possa succedere la stessa cosa per il Sars-Cov2
      troppi paesi ancora scoperti dai vaccini e quindi bacini di mutazioni (che potrebbero avvenire pure qui).

      Piace a 3 people

      • Incidentalmente le nuove varianti del virus sono una delle innumerevoli conferme sperimentali della Teoria dell’Evoluzione… le mutazioni del virus resistenti al vaccino si moltiplicano più rapidamente e diventano dominanti sull’intera popolazione.

        "Mi piace"

    • Naaa, mi ha fatto assistere all’ennesima morte cinematografica di Leo💔…ma che è ‘sta macelleria?… Per carità 😱😖

      El Gringpass, però, è bellissima!!! 😆👍🏻

      "Mi piace"

  3. Mi dispiace, Prinzivalli, ma, con tutta la stima che ti porto, ti sbagli.
    Questa è la documentazione sui risarcimenti da danni di vaccinazione OBBLIGATORIA e CONSIGLIATA.

    https://www.altalex.com/documents/altalexpedia/2014/06/27/danno-da-vaccinazione

    In rif. a quella solo CONSIGLIATA :

    “Inizialmente, l’indennizzo era riconosciuto solo nell’ambito delle vaccinazioni obbligatorie, mentre a seguito della pronuncia Corte Costituzionale n. 107/2012 è stato esteso anche ai vaccini non obbligatori ma “consigliati” dalle autorità sanitarie (es. campagna di sensibilizzazione).”

    Quindi, di che cosa stiamo parlando?
    E vogliamo chiarire che il vaccino antivaiolo dava ENCEFALITE vaccina in 1 caso su 200MILA? Ed una lunga serie di effetti collaterali frequenti e differiti nel tempo(soprattutto rispetto a quelli del vaccino anti Covid), tra cui problemi cardiaci e adenopatie.
    Inoltre, combattere (e debellare) il vaiolo è stato, tutto sommato, più semplice perché:
    *l’unico ospite del virus del vaiolo è l’essere umano; non poteva quindi essere trasmesso da animali o insetti, né reinfettare le varie specie, come nel caso del sarscov2
    * il vaiolo non dava casi asintomatici, quindi era sempre visibile
    * era contagioso solo dal momento della comparsa dei segni visibili
    * era stabile, quindi non produceva VARIANTI.
    Inoltre è tuttora costituito da virus Vaccinia VIVO indebolito e chissà quanto orrore scatenerebbe ora farselo iniettare… e in quel modo, poi: con un ago particolare che iniettava varie dosi a livello sottocutaneo, causando un’escoriazione da coprire accuratamente con cerotto per evitare la diffusione del virus a tutto il corpo a tutto il corpo. Si formava una ferita irritata che produceva una vescica, la quale a suo tempo si riempiva di pus e seccava dopo c. 3 settimane, lasciando la cicatrice permanente che tutti i nati ante 1977 conoscono bene.
    Se la vescica non si formava, bisognava ripetere tutta l’operazione.
    Contrariamente a quanto si crede, aveva una durata, decrescente nel tempo, dai 3 ai 5 anni, dopodiché andava fatto un richiamo e a quel punto l’effetto era più lungo, ma non definitivo.
    A fronte di tutto ciò, abbiamo battuto i tacchi, senza capricci e stupide battaglie ideologiche, e nel 1980 il vaiolo è stato dichiarato DEBELLATO, anche grazie alla cooperazione di Paesi persino ostili tra loro, in tempi di guerra fredda, ma uniti contro il virus.

    Quindi Scanzi ha solo ragione: quella cicatrice è il nostro QR code, che testimonia la vittoria della scienza, con la collaborazione di tutti noi, su una malattia terribile, che ha afflitto il genere umano per millenni (hanno ritrovato le sue tracce anche nella mummia di Tutankhamen se non ricordo male).
    Ne sarò fiera d’ora in avanti.

    Piace a 6 people

    • ”’ Ed una lunga serie di effetti collaterali frequenti e differiti nel tempo(soprattutto rispetto a quelli del vaccino anti Covid), tra cui problemi cardiaci e adenopatie.”’

      Ma guarda, problemi cardiaci. Come le miocarditi e le pericarditi associate ai vaccini anti-COVID.

      Aspé, no mi sbaglio, il vaccino è sicuro ed efficace, dà solo effetti lievi e reversibili ed è garantito da Cristanti e Bassetti.

      "Mi piace"

  4. “Eppure non l’ho mai ritenuto uno stupido, sicuramente pieno di sé all’inverosimile ma non stupido.”.

    Scanzi su Facebook circa un annetto fa:

    “Fossi in Conte, adotterei le stesse misure anticovid della Svezia e farei selezione negli ospedali come la Svizzera. Poi, mi preparerei 20 kg di popcorn e 10 casse di birra e mi godrei lo spettacolo di vedervi morire come mosche.”: chiamalo se vuoi “non stupido”, prima dell’esibizione della cicatrice “anti-vaiolifera”!

    Ma bando ai cacasotto alla Scanzie (ricordiamo il fattaccio del vaccino clandestino, vero?), mi interessa di più il ragionamento che fa Prinzivalli, che è sulla falsa riga di quelli fatti da Cacciari, Fini, Veneziani e che si può sintetizzare con l’appellativo di “cacciarite (nel senso: “questa riforma costituzionale è una stronzata ma voto sì!”)”; dice Prinzivalli:

    “Io vorrei capire se il giornalista sia in grado di comprendere la differenza fra un ristorante al cui ingresso un cartello recita “È tutto buono, garantisco io” ed un altro in cui è scritto “Mangiate a vostro rischio e pericolo, altrimenti contemplate il digiuno”. Lui in quale entrerebbe?”.

    A parte che l’alternativa è lungi dall’essere il “digiuno”, poi verga:

    “Ed io sono uno che la prima dose l’ha fatta e sicuramente farà anche la seconda, così come la stragrande maggioranza di quelli con cui ho parlato che hanno completato il ciclo ritengono questo pass, così com’è stato concepito, una vigliaccata piena di falle e situazioni paradossali.”.

    Bene, bravo, bis: peccato per il ristorante dove ti sei comodamente attovagliato insieme al diversamente intelligente!

    Domanda dalle cento pistole: cui prodest?

    "Mi piace"

  5. Io invece vorrei sapere in cosa lo Stato, col vaiolo, era tenuto a “prendersi ogni responsabilità”, e se mai una volta ha dovuto farlo.

    Antenata in pole position…

    "Mi piace"

    • Non so dirtelo, caro.
      So che avrebbero potuto, ma potrebbero anche ora, in base alla legge.
      A naso, ora, sapendolo, ci sarebbero valanghe di ricorsi anche per idiozie, tipo la mia adenopatia di 3-4 giorni, che intaserebbero ulteriormente i tribunali.
      Ma a quei tempi, chissà.
      Mi risulta il caso, recente, credo, non confermato come correlato, ma che NON si può riconoscere come NON correlato, di una bimba, con una forma di encefalite (cerebellite, con danni motori permanenti), in seguito a vaccino Mmr (per morbillo, orecchioni e rosolia).

      "Mi piace"

      • Scusa, Ennio, ho risposto solo alla 2a parte della domanda… alla prima, credo che risponda esaurientemente l’articolo di cui ho inviato il link, sempre che io abbia colto il significato della tua richiesta.
        👋🏻😙

        "Mi piace"

  6. O forse piu’: che cosa si diceva ai tempi di come lo Stato italiano ponesse il cappello sul tavolo garantendo una riparazione. E quindi la maniera in cui, al tempo, una “riparazione” fosse concepita e quantizzata.

    "Mi piace"