M5S, Casaleggio: “Grillo chiaro su doppio mandato, Conte no”

Il presidente dell’Associazione Rousseau: “Difficile restare, violate regole costruite con mio padre”

(adnkronos.com) – Sulla regola dei due mandati, “mi è dispiaciuto che non sia stata presa una posizione netta e chiara su uno dei principi fondativi del Movimento 5 stelle ma anche della generazione politica necessaria a un movimento. In questi tre-quattro mesi di leadership in pectore di Conte purtroppo questa linea non l’ho ancora vista, d’altra parte ho visto con piacere una presa di posizione chiara da parte di Beppe Grillo che ha ribadito la linea da tenersi su questo tema”. Lo ha affermato Davide Casaleggio, intervenendo a ‘L’Ospite’ su Sky Tg24.

“Mi dispiacerebbe se ci fosse una trattativa economica su alcuni principi fondativi” come il tema dei due mandati, “perché quando si mettono all’asta i principi fondativi si sta parlando di liquidazione di un’organizzazione”, ha rimarcato Casaleggio, per il quale il limite dei due mandati andrebbe stabilito con una legge, perché “solo attraverso una legge si può garantire un ricambio della politica e una partecipazione dei cittadini alla vita politica in modo continuo”.

E sul rapporto con il Movimento: “Negli ultimi sedici mesi abbiamo assistito ad una serie di violazioni di regole, di metodi di partecipazione democratica interna, di principi fondativi del movimento, ma anche di stesse decisioni che erano state prese dagli iscritti, in quelle poche occasioni in cui questo è successo durante l’anno scorso, che sono state anch’esse violate. In questo accrescere di violazioni era molto difficile rimanere all’interno di un contesto che ho conosciuto molto diverso, che ho costruito e aiutato a costruire assieme a mio padre in questi ultimi 15 anni”.

Infine, sulla gestione della pandemia di coronavirus da parte dell’attuale governo, Casaleggio ha detto: “Penso che abbia gestito il tema in modo egregio, soprattutto sono molto soddisfatto dell’attività del generale Figliuolo. Penso sia stato molto efficace nel gestire tutta la parte della vaccinazione”.

8 replies

  1. Manca molto all’oblio ?NA…CI PROVA.Non se lo fila nessuno.Tempo al tempo.Elogia penna bianca…? Un tempismo alla Zangrillo.Il cirus non fa sconti . Piano, piano.Doce ,doce arriveremo alla fine.Che poi perché l’intervistano?Chi è? https://www.youtube.com/watch?v=HkM3ElclJ8o questo potrebbe essere la spiegazione recondita?

    "Mi piace"

  2. ancora frigna perché ha dovuto restituire il giocattolo
    se voleva un incarico politico poteva farsi avanti

    "Mi piace"

  3. Dal movimento sono sbocciati ottimi elementi e quindi bisogna mandarli a casa! direi che casomai se ne dovranno aggiungere con nuovi arrivi cosi come e stato nelle ultime elezioni ( buffagni,Patuanelli ecc ) costituire un ottimo gruppo e buttarlo e semplicemente da pazzi ! quando nasce una nuova organizzazione qualunque sia si parte con regole che poi piano piano vanno corrette ! ( la coerenza e sempre la virtu’ degli imbecilli.

    "Mi piace"

  4. Ha ragione, mi sembra condivisibile quello che ha scritto.

    Che poi i grillini (da non confondere con gli attivisti 5S: i primo applaudono Grillo anche se scorreggia su un palco) gli sputino addosso anche quando scrive cose condivisibili, è la dimostrazione che il grosso della BASE (a parte qualche lodevole eccezione che suppongo debba per forza esserci, suppongo) è la classica base partitocratica.
    I principii sono solo strumenti per raggiungere il potere, spacciare la revoca dei due mandati per un processo (pro cesso) di maturazione è come credere alla fata turchina.

    Di Maio, ad esempio, si è fatto due legislature, è ministro degli esteri e non spiccica una parola in inglese.
    È ignorante sulle questioni geografiche figuriamoci con quelle geopolitiche.

    Buffagni (che il correttore si ostina a corregge in buffone) ha scritto l’ecobonus più idiota e dannoso che si sarebbe potuto inventare.

    Piace a 1 persona