Zingaletta

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Tra le notizie stupefacenti delle ultime ore, la più stupefacente è il pressing di Letta sul suo predecessore Zingaretti perché lasci la Regione Lazio con un anno d’anticipo e si candidi a sindaco di Roma. O, peggio ancora, lo faccia senza dimettersi, aspettando fino all’ultimo giorno utile (inizio settembre) per mollare la carica, così da far slittare le Regionali anticipate a qualche settimana dopo le Comunali. Il motivo è evidente: se si votasse lo stesso giorno per la Capitale e per la Regione, gli stessi elettori romani del centrosinistra dovrebbero votare separati per il sindaco (o la Raggi o Zingaretti, che già fanno scintille prima della sfida, figurarsi in campagna elettorale) e uniti per il cosiddetto “governatore” (verosimilmente espresso dalla coalizione giallorosa). Diciamo subito che questo trucchetto da magliari sarebbe umiliante per Zingaretti, per il Pd, per la coalizione, ma soprattutto per gli elettori. Un’indecenza etico-politica, oltreché la tomba di quel “nuovo centrosinistra” che il Pd di Zingaretti, con Conte, al M5S e a Leu, ha cercato faticosamente di costruire in questi 20 mesi e in cui Letta dice di credere.

Che Pd e M5S corrano separati alle Comunali è inevitabile: la Raggi aspira legittimamente al bis e il Pd non ha perso occasione di combatterla, con armi proprie e anche improprie, per tutto il mandato. Un accordo al primo turno è impensabile: nulla di strano se i dem presentano il loro candidato (Zingaretti aveva scelto Gualtieri, Letta l’ha ibernato): poi si vedrà chi fra lui e la Raggi passerà al ballottaggio e chi fra 5Stelle e Pd dovrà sostenere l’altro. Ma una forzatura assurda come sradicare Zingaretti dalla Regione sarebbe una dichiarazione di guerra al M5S alleato, che non resterebbe senza conseguenze. Il M5S sarebbe legittimato a rispondere schierando candidati forti a Milano, Torino e Bologna per mettere i bastoni fra le ruote a Sala e agli altri aspiranti sindaci Pd (per ora ignoti). E comunque i cittadini la prenderebbero malissimo: quelli del Lazio si domanderebbero che rispetto abbia Zingaretti a mollarli a metà della campagna vaccinale per traslocare al Campidoglio, fra l’altro dopo aver giurato per mesi che mai e poi mai l’avrebbe fatto; e quelli di Roma, già perplessi per la politica regionale sui rifiuti (molto simile al sabotaggio permanente della sindaca), si sentirebbero usati in una guerra di potere che non ha nulla di nobile (se è pronto Gualtieri, perché far saltare Zinga da una poltrona all’altra?). Davvero Letta pensa che basti spostare le Regionali un paio di settimane dopo le Comunali per far dimenticare agli elettori del Pd e del M5S la battaglia all’arma bianca fra Raggi e Zinga? Ma dove vive: sulla luna?

76 replies

  1. I cittadini…. di Roma, già perplessi per la politica regionale sui rifiuti…… Già perplessi? Inorriditi e schifati i termini giusti, dopo cinque anni di sabotaggi della Giunta regionale contro la Giunta di Roma

    Piace a 1 persona

  2. Pensa un pò! Questo ancora ci crede alla sacra alleanza PD/5 stelle pro Conte! Ma che patto hanno stipulato per ancora fare da trombettiere trombato del RE?! Altro che il colloquio Mancini-Renzi! Attacca persino quel mammasantissima di Zingaretti che pure di quella alleanza è stato l’alfiere…Ma ancora non ha capito che per il PD l’alleanza consiste nel proporre solo candidati loro che il Movimento è obbligato a votare?! Mai si sia verificata ipotesi contraria! Non ricordo un solo candidato 5 stelle per il quale il PD (lettiano o Zingarettiano è indifferente perché amche per Zingaretti ciò che conta più di tutto è salvaguardare la bottega e annettersi il Movimento con una alleanza farlocca)! Ma la battuta veramente comica – d’altronde si sa che Travaglio è un fantasista più che un giornalista, è quando scrive che con questa strategia i 5 stelle sono obbligati a proporre i loro candidati più forti! Ahahahahaha perché, ne hanno ancora?

    Piace a 2 people

    • In effetti devo darti ragione. Conte mi piace, ma se il suo scopo è quello di fare da spalla al PD, allora il progetto e nasce morto.

      Piace a 2 people

  3. Anche il mio (anche se non voto a Milano).

    Barzel-Letta è veramente incredibile. Arriva da Parigi e subito parla di IUS SOLA e di voto ai 16 enni e poi mette come priorità la legge Zan-Zan perché c’é qualche balordo che picchia gli omosessuali. Invece quando succede che un uomo ‘regolare’ viene ammazzato a coltellate da dei bastardi che non concepiscono l’idea che la strada sia anche di chi parcheggia, come è successo a Napoli giorni fa, silenzio totale. Perché non fare una legge contro l’eterofobia? Nooo, macché.

    Con una come la Cirinnà il cui marito è sindaco del paese laziale dove sono arrivati i libri porno alle elementari, che ci si può aspettare?

    Piace a 2 people

    • https://www.ilfaroonline.it/2021/04/23/libri-porno-alle-elementari-di-fiumicino-scoppia-il-caso/409889/

      No, era UNO, uno solo, quello contenente immagini dei genitali d’ambosessi. Ed era un libro con il quale si fa educazione sessuale, alla svedese se vi pare, ma si fa, anche sbalzando i totem dal piedistallo. altrimenti ti sciroppi Tajani e Veneziani e la Gelmini e la Bergonzoni.

      Un libro solo, tra mucchi e palate d’altri (visto che per certuni la letteratura va a chili, vedi Pillon).

      Piace a 1 persona

      • Ci trovi scritto esattamente quello che ti ho detto, e tra l’altro da un sito Web che la canta in maniera non amichevole nei confronti delle mie posizioni politico-eccetera. Tu, l’hai letto e trovi che io dico fregnacce? Provalo.

        "Mi piace"

    • Votare l’ipocrisia dei destri che fanno le morali al mondo ma hanno l’anima più nera del carbone, non è vietato. Siamo in democrazia, vai pure e divertiti. Di là sono bunga bunga e risate sguaiate per tutti.

      Piace a 1 persona

    • leggevo che in Germania se i bambini delle elementari (elementari, non medie)
      saltano le lezioni di educazione sessuale, dove si fanno vedere
      immagini e filmati espliciti, o si presentano questionari
      con domande tipo “quanto pensi che la tua eterosessualità possa essere costante o cambiare”
      i genitori vengono multati dagli 80 ai 180 euro a lezione (dipende dal land)
      e se non pagano rischiano il carcere.

      vado OT
      attenzione a quelli che fanno passare le vaccinazioni in anticipo a 60/50enni
      come una cosa positiva
      in realtà è che non riescono a vaccinare quelli 65-75 perché non si presentano
      e quindi hanno delle forniture che dovrebbero mettere nei frigo in attesa di fare le seconde dosi
      che hanno spostato nel tempo (di 15gg) rispetto alle tempistiche iniziali.
      questa non è una buona notizia, dato che perdurando la situazione, e se non è disposto chi più
      rischia, figurarsi chi legge che rischia poco o nulla (per se, se non fosse chiaro)
      l’80% di vaccinati, che dovrebbe essere l’obiettivo, salta.

      "Mi piace"

    • @SM

      Invece la pornografia quotidiana irradiata dai canali del piduista pregiudicato è tollerata e gradita. In quel caso la funzione pedagogica della TV va letteralmente “a puttane”.

      Ciao Darwin mi sa che è l’anticamera di un bordello. Perché qualche partecipante è rimasta impigliato in storie di prostituzione.

      Piace a 4 people

      • @Jerome B.

        Si, infatti, molto più onesto e pulito un bel porno di questo schifo!

        Mi offri una prestazione ed in cambio io ti offro un compenso, nessuna promessa di carriere future nel mondo dei media.

        Non parlerei così male della prostituzione tout court (maschile o femminile) che offre anche un servizio di utilità sociale.
        Le tutelerei di più le prostitute che esercitano come tali.

        Il sesso non è sporco, è sporco tutto quello che ci sta intorno.

        Chissà quanti stupri sono stati perpetrati in ambienti dove circolano dalla mattina alla sera culi nudi perizomati in attesa bramosa di una particina. C’è un’alta percentuale di donne che non denunciano perché se ne vergognano: si sentono stupide, ingenue e forse lo sono anche state.

        Un assistente di volo Alitalia tanti anno fa mi disse che non esistevano altri Paesi al mondo in cui la donna era così esibita per le sue forme. Lui girava il mondo e, da poliglotta qual era, si dilettava a guardare programmi di TV straniere.

        L’Italia, in tema di culi femminili esibiti a tutte le ore, ha rappresentato una vera eccellenza.

        Piace a 2 people

      • X Jerome:

        mi sai spiegare che cavolo c’entra Ciao Darwin con libri destinati alle elementari?

        Ok, anche i bambini guardano quella vaccata, essendo ‘per famiglie’.

        Ma questo non significa che sia comparabile ai testi di ‘educazione’ delle elementari.

        Quindi è un punto non valido, sorry.

        "Mi piace"

    • In realtà l’eterofobia è già contemplata nel ddl Zan dato che punisce chi discrimina qualcuno in base all’orientamento sessuale, quindi se una persona aggredisce un uomo perché è eterosessuale viene punito come se ne avesse aggredito uno solo perché omosessuale.

      Piace a 1 persona

      • X Asdrubale: certooo, sicuramente l’hanno fatto apposta, il DDL Zan.

        Come credere che il DL Telefono Rosso sia valido per entrambi i sessi allo stesso modo.

        "Mi piace"

    • X Ennio:

      Certo che lo provo.

      Ecco quel che hai postato, dove cazzo c’é scritto che c’era UN SOLO LIBRO?

      Fiumicino – La sezione è quella di “arte moderna”, ma all’interno vi si trovano non solo peni, ani e vulve stilizzate, ma vere e proprie immagini esplicite, alcune “tridimensionali”, con tanto di corredo pornografico testuale, inviti espliciti al sesso orale che non lasciano nulla all’immaginazione. E a Fiumicino scoppia il caso dei libri “porno”.

      A sollevarlo alcuni genitori che, accortisi del contenuto sessualmente esplicito all’interno di quella che doveva invece essere una fornitura-premio alla scuola per aver partecipato a concorsi sul centenario di Gianni Rodari, hanno restituito i libri alla scuola. E stamattina nella sede di via Coni Zugna c’è stato un sopralluogo del senatore della Lega, William De Vecchis, e del capogruppo comunale Vincenzo D’Intino.

      .Libri contenuti in un bilico di 18 metri contenente 9.000 volumi dei cataloghi delle collezioni Imago Mundi, progetto no-profit di arte contemporanea nato da un’idea di Luciano Benetton, da distribuire alle scuole del territorio.

      “Stiamo preparando interrogazioni a tutti i livelli – spiega D’Intino – sia parlamentare che comunale, per capire chi abbia concesso l’autorizzazione a distribuire questo tipo di libri ad alunni così giovani, e chi abbia controllato il contenuto degli stessi”.

      Sui social nel frattempo si è scatenata la bagarre, con decine di interventi indignati non tanto e non solo per il contenuto delle opere in sé (seppur di gusto discutibile) fatte da artisti, ma per il fatto che i libri siano potuti arrivare nelle mani di alunni delle elementari, e persino delle materne.

      Anche se sui social girano tantissime immagini, e in redazione ne abbiamo di assolutamente esplicite, Il Faro online ha scelto di pubblicarne poche e in un’unica immagine, quelle meno “offensive”, rinunciando a fare una fotogallery da migliaia di visualizzazioni, per coerenza e rispetto verso tutti, e pubblicando solo quelle utili almeno a capire di cosa stiamo parlando. Ma all’interno del libro ci sono immagini e testi molto più espliciti. Da qui l’indignazione, con un caso esploso – ironia della sorte – proprio in occasione della Giornata mondiale del libro

      FORSE VOLEVI DIRE UN SOLO BILICO DI 18 METRI con 9.000 VOLUMI.

      Quando si dice vivere SCOLLEGATI DALLA REALTA’.

      "Mi piace"

  4. Letta-Man Letta-Man.

    Mi rincresce citare un artista (ex!)leghista, ma in mancanza di meglio:

    Lettaman, Lettaman del PD sei il segretario
    Lettaman, Lettaman Zingaretti se ne va
    Lettaman, Lettaman Il tuo partito è arcobaleno
    Renzi ha detto stai sereno Lettaman
    Lettaman, Lettaman capo di una gran marmaglia
    Lettaman, Lettaman una giusta non ne fa
    Lettaman, Lettaman senza voto ci governa
    Il tuo partito è sempre in guerra Lettaman
    Si mostrano fedeli chi ti appoggerà
    Ma alla prima svista c’è chi ti spodesterà
    E un’altra lotta interna ricomincerà
    Ma chiunque poi la spunti
    Sarà sempre anti-italiano
    Lettaman, Lettaman tu ci riempi di migranti
    Lettaman, Lettaman le ONG aiuterà
    Lettaman, Lettaman voi sì che siete furbi
    Restare umani un tesoro porterà
    Stai sereno Renzi un suo partito ha
    La piazza è deserta dove il PD sarà
    Per rimediare Prodi le sardine manderà
    E il solito cialtrone li rivoterà
    E chi non ha un lavoro
    Loro prenderanno in giro
    Lettaman, Lettaman Del PD sei il segretario
    Lettaman, Lettaman Zingaretti se ne va
    Lettaman, Lettaman Il tuo partito è arcobaleno
    Renzi ha detto stai sereno Lettaman
    Col regime rosso al voto non si va

    "Mi piace"

  5. L’ottimo Travaglio quando gioca al risikone politico (manco fosse dagospia) non tiene conto che la gente vota come gli pare e se ne frega delle indicazioni dei politici. Non vedo perché la Raggi ed il movimento debbano allearsi con il PD, dopo che questi li hanno massacrati sparando una marea di cazzate (anche con vergognose insinuazioni sulla vita privata) grazie ai media corrotti dai loro pupari. Decideranno i romani sulla loro città.

    Piace a 3 people

    • “Che Pd e M5S corrano separati alle Comunali è inevitabile: la Raggi aspira legittimamente al bis e il Pd non ha perso occasione di combatterla, con armi proprie e anche improprie, per tutto il mandato. Un accordo al primo turno è impensabile.”. Cosa ti sfugge ?

      "Mi piace"

      • Gentile Giannino, a me nulla. Forse a lei la prima parte dell’articolo di travaglio, sulle alleanze a sinistra, oltre a non aver capito il senso del mio pensiero. In ogni caso apprezzo il suo commento, per lo meno privo di insulti. Cordialità.

        "Mi piace"

    • Se tutte…
      Non doveva annunciare il candidato sindaco dopo Pasqua?
      O si è dimenticato, oppure sta tentando di convincerlo.

      "Mi piace"

      • @paolapci
        Ma guarda che sono esterrefatto dall’immobilità di Letta su Roma.
        Se pensa anche lui che la gente stia lì in attesa di essere imboccata con un nome scelto in questo modo…

        "Mi piace"

      • E cos’altro pensa? Gli hanno detto che in ballo c’è la sua leadership e si sente costretto a dover vincere. Invece il problema lo precede: possibile che tra tutti i municipi e il consiglio il partito in 5 anni non abbia individuato non dico 4/5 ma almeno un Lepore su cui puntare?

        "Mi piace"

      • @Paolapci

        ” possibile che tra tutti i municipi e il consiglio il partito in 5 anni non abbia individuato non dico 4/5 ma almeno un Lepore su cui puntare?”

        Sì, è possibile, perché i metodi partitocratici sono metodi clientelari quindi antimeritocratici.
        Per cui bisogna pescare sempre in quel mare di pippe (tanto fameliche quanto incompetenti) della cricca partitica.

        Una città con milioni di abitanti non ha persone preparate e competenti in grado di gestire onestamente tematiche complesse?

        Ma deve essere uno di loro.
        Il fine è il potere, non la soluzione dei problemi.

        Piace a 1 persona

  6. @camicimice bruna e pappagonica alias birillo

    Stai ricominciando con le offese a Travaglio?
    Ma tutto questo astio nei suoi confronti dove ha radici?
    Rimettiti a posto o si attiva nuovamente il count down per la soppressione di questo profilo.

    "Mi piace"

  7. letta punta all’alleanza con fi. E’ sempre stato il suo sogno, quindi aspetta il pretesto per rompere definitivamente col M5S. Del resto letta, come orientamento, è un renzi in tono minore.
    Per quanto riguarda Travaglio questa mattina, non capisco perché il M5S debba aspettare lo sgarbo del PD per presentare candidati forti Milano, Torino e Bologna. Dove è scritto che quello è terreno di caccia del PD quando il PD non riconosce Raggi a Roma?
    Siamo di nuovo come alle regionali dello scorso anno, che dobbiamo portare l’acqua con le orecchie al PD? ‘Sta cosa di Travaglio e Padellaro (Padellaro anche peggio) fatico proprio a capirla.

    Piace a 2 people

    • Se non prendi un voto in più non conti un cazzo perché questi tolto il M5S sono tutti compari di colazione aperitivo merenda apericena cene e dopocena con puttane annesse, quindi se in ipotetico gioco di scambi di posti ci si avvantaggia e normale ma la vedo dura.

      "Mi piace"

  8. Ma uno che torna da Parigi delle banlieue in una Italia disastrata in tutti i sensi e porta come prima idea e proposta lo Ius soli… che te ne vuoi aspettare, certo che vive sulla Luna, un modo gentile per non parlare di insipienza

    Piace a 1 persona

  9. Pur stimando Travaglio temo che la sua posizione “contiana” a prescindere non sia la più lineare per un sostenitore 5stelle. Ossia, puoi stimare l’ex PdC Conte ma ciò che erano i contenuti del Movimento prescindevano dall’avvocato del popolo, che ai 5stelle non apparteneva, che era indicato per fare sintesi tra forze diverse ( prima con la Lega, poi col PD), che solo in un secondo momento è apparso, sollecitato anche da una legittima voglia di protagonismo, come potenziale leader di una forza politica da “trasformare” ( diventare organico al centrosinistra è trasformazione totale). Ora questa “trasformazione” è comprensibile ( dato il panorama statico e imbarazzante del centrodestra e la necessaria evoluzione di un centrosinistra) ma non necessariamente gli ex 5stelle espulsi perché non hanno votato la fiducia a Draghi, i Di Battista, il Casaleggio jn. sono degli “incidenti di percorso” da sminuire o denigrare ( in più occasioni, anche ieri dalla Gruber, Travaglio lo ha fatto). Insomma non è tutto oro, anzi ne vedo poco, quello che luccica dalle parti di Conte, né è tutta fuffa e pretestuosita’ ciò che è dalle parti di ” chi non ci sta”.

    Piace a 6 people

    • Ecco. Questa è la prima posizione sensata, dopo quelle del tifo da bar.
      Dissento solo sul fatto che Travaglio abbia denigrato Di Battista. Non è stato d’accordo con lui e lo ha legittimamente criticato. Casaleggio, dopo essersi astenuto molte volte (“non lo so”, “non mi interessa”, “se la vedranno in tribunale”) ieri lo ha effettivamente denigrato.

      "Mi piace"

      • “Dissento solo sul fatto che Travaglio abbia denigrato Di Battista… (cit.)”.

        denigrare v. tr. [dal lat. denigrare, der. di niger «nero»; propr. «annerire», poi fig.]. – Cercare con intenzione malevola di offuscare la reputazione di una persona o di sminuire il valore di una cosa, col parlarne male

        “…ricorda il compagno Antonio: il comunista di Avanzi interpretato da Antonello Fassari che nel 1993 si risvegliava dopo vent’anni di coma e non ritrovava più nulla del suo piccolo mondo antico, tranne i Pooh.”.

        https://infosannio.com/2020/09/20/laricchia-laricchio/

        "Mi piace"

      • No, ma lui non è ossessionato.
        Addio me ne vado, ringrazio il blog. Addio per sempre. Ciao untu stai sempre dove batte il sole, mettiti la giacchetta untu.
        Addio addio addio. E poi? Quali sono i messaggi che cerca? I miei? NONE! Non è affatto che non accetta il mio rifiuto di avere a che fare con lui: figurati, ha vissuto così bene (?) 60 anni. Anzi! È arguto e scanzonato. Scrive proprio bene. Dovrebbe pubblicare. Parola del prof dell’occulto travestito da donna, che come lui non sa cosa sia il latino tardo antico anche se nell’83 si è laureata con (con pardon) Arrigo Castellani: o tardo o antico, delle due l’una: ah ah ah! Tertium datur: ignoranza crassa in mancanza di aiutino wikipediano. E allora pubblicate insieme, no? Siete così scanzonati è divertenti… e arguti!

        "Mi piace"

      • …L’erudizione della GRADASSA è impressionante e senza l’aiutino wikipediano anche: da non credere! E chi sospettava dell’esistenza del termine “tardoantico” (o tardo-antico, non tardo antico, che resta comunque una cazzata di cui prendersi beffe…) prima dell’avvento dell’erudita senza aiutino wikipediano? ahahah… Grazie di esistere!

        "Mi piace"

      • 
        Ah ah ah: a ‘mbecille stai a scivola’ dallo specchio! O tardo o antico delle due l’una: gnurant!
        Addio Untu, addio al blog. Tu mettiti al sole, Untu. E copriti.
        No, ma non è ossessionato. Vive così bene!

        "Mi piace"

      • A volte mi sembri TORDA ANTICA: ma ci arrivi o fai finta? Ché (i panni in Arno… ahahah…) se fosse la prima (buona la prima!), tuo marito non dovrebbe fidarsi a darti il cane da portare a spasso… Poi, che la GRADASSA faccia l’istruita, non sapendo distinguere un accento grave da uno acuto, fa abbastanza pena…

        "Mi piace"

      • No, non è ossessionato. Non è che avanti perché è un sociopatico e anche maso. Assolutamente!
        Vive così bene da 60 anni. È proprio scanzonato (cit.)!

        "Mi piace"

  10. La colpa non è di letta, la colpa è della RAGGI, la tapina si è messa in testa di ripulire dal marcio le istituzioni capitoline,
    E fanculo il pd e tutti i suoi peduncoli.

    "Mi piace"

  11. Ogni tentativo di normalizzazione dei rapporti tra la mia coscienza e l’accettazione di un rapporto strategico con il partito democratico è sempre destinato al fallimento non appena apre bocca qualche suo rappresentante per prendere posizione su qualche argomento riguardante il potere. La loro struttura mentale sedimentata in decenni di gestione del potere gli impedisce di vedere il monto circostante disinteressatamente ,quindi con oggettività.Come si può pensare,nello stesso tempo,di coltivare tutte quelle iniziative dirompenti del movimento 5s ,causa del loro successo,e spartire le responsabilità con Letta nipote e i figliocci di Renzi ?

    Piace a 2 people

  12. Io l’avevo sempre detto che essere in coalizione con la Lega sarebbe stato più facile che col Pd, non perché ami la Lega, ma perché il Pd è un tale porcaio, in cui ormai gli uni fanno le scarpe agli altri con Renzi che fa le scarpe a tutti, che si sta suicidando in un pozzo di contraddizioni e di inaffidabilità.
    In quanto a Travaglio, il fatto che da un po’ di tempo i suoi editoriali si rifugino in argomenti di scarso valore potrebbe indicare che anche lui stenta a vedere qualcosa di chiaro e difendibile nelle nebbia partitica.

    Piace a 1 persona

    • @Viviana

      Ce l’hai con lo ULTRALIBERISMO pure l’ottavo giorno della settimana e poi auspichi una alleanza con la Lega che rappresenta proprio quella imprenditoria ladra?

      C’hai triturato le palle con le tue ricette di estrema sinistra e poi auspichi una alleanza con la Lega di Pillon?

      Ti stai RIPOSIZIONANDO?

      Lo sai che i regimi forfettari (bassissime tasse e contributi ma senza la possibilità di dedurre i costi) sono i regimi ideali per chi pratica l’evasione vendendo e ACQUISTANDO in nero?

      La lega? Quella della flat tax che nega la proporzionalità delle imposte?

      Leggo i tuoi post dal sapore bertinottiano e poi auspichi una alleanza con la Lega della Gazzella?

      Vedete la partitocrazia che contorzionismi provoca?

      Aiutooooooooooooo!!!!!!

      "Mi piace"

  13. @viviana.v
    “Io l’avevo sempre detto che essere in coalizione con la Lega sarebbe stato più facile che col Pd, non perché ami la Lega, ma perché il Pd è un tale porcaio…”.
    Proprio tu. Le sorprese non finiscono mai.

    Piace a 1 persona

  14. una cosa positiva ci sarebbe nella candidatura di zinagaretti,e cioè la lombardi andrebbe a casa con 2 anni di anticipo

    "Mi piace"

  15. Tempi umani~ tempi politici.
    Il politico tende a sopravanzare le logiche comuni inalberandosi in quei cieli che gli sono propri che frantumano il mondo in mille blocchi formato Lego. Se il politico non è un pensatore, un equilibrista fra parti sociali e mondi produttivi e amministrativi cosa potrebbe mai essere? La dimensione conservativa crea sempre le condizioni per derivare, differire, spostare a pro suo, dicono verde poi fanno viola, tanto nessuno li smuove perché ormai incarnano il potere, incarnano le istituzioni come se quest’ultime dipendessero da loro e non viceversa cioè essere per divenire uomini di stato al di sotto di tutto ciò che questo significa. Sopravanzare le istituzioni o incarnarle offre, rispetto ad altre visioni politiche, gradi maggiori di libertà e impunità da regime , le istituzioni si forgiano, si piegano ai voleri, si usano, si sfruttano e visto che nessuno regala niente per niente, perché dovrebbero farlo loro, visto che quando si tratta di vestire di nuovo panni umani sono i primi, affinché un’eco di vittimismo sia un incentivo a restare dove sono.

    Piace a 1 persona

    • @Stornello

      E’ la partitocrazia Stornello.
      Quella dei militanti di partito, del loro tifo schifoso.
      Perché il militante di oggi è il Marcucci, il Renzi, il Salvini, la Meloni, il Di Maio di domani.

      Voterei volentieri un partito che non rilascia tessere di iscrizione.
      Farei volentieri una piccola donazione a quel partito che impone l’anonimato del donatore, anche a se stesso.

      Perché un appassionato di politica deve diventare un militante di partito con la tessera in tasca?
      Quale motivi possono indurlo a tesserarsi che non sia la cura degli interessi personali e del gruppo di cui fai parte?
      Non ci si può occupare di politica senza iscriversi?

      Le donazioni ad un partito dovrebbero essere ANONIME (anonime nel senso che anche il destinatario della somma non sa nulla del mittente). E dovrebbero avere un limite massimo di non più di 1000 € (perché a pesare dovrebbe essere il numero dei sostenitori e non il loro portafoglio). Invece questi imbertano MAZZETTE travestite da donazioni al partito o alla fondazione retrostante.

      E nessun indignato speciale che si indigni per questo.

      Per ripristinare un minimo di CIVISMO che queste destre e sinistre di merda hanno distrutto in Italia, dobbiamo togliere potere ai partiti, a cominciare dalla RAI iperlottizzata.

      Piace a 1 persona

  16. ma esattamente cosa non è chiaro del progetto del PD?
    non gliene frega un cazzo del M5S, se non come collettore di voti.
    lo disprezza, ma gli serve perché sa che da solo non può vincere le elezioni.
    cosa vuole il PD per Roma? certo non un’alleanza col M5S. vuole semplicemente i voti del Movimento per far vincere il suo candidato, chiunque sia, anche l’allegro salumiere.
    spera che la Raggi sia fatta fuori al primo turno, così rimarranno solo il candidato PD e quello della destra. e allora si ricorderà dell’alleato 5S e gli chiederà di votare per il PD. vorrete mica far vincere la destra vero?
    e improvvisamente saranno tutti baci abbracci e cuoricini.
    e mi vedo da una parte Letta che chiede i voti del M5S agitando lo spettro del fascismo se dovessero vincere gli altri.
    e dall’altra parte il bamboccio con la pochette che chiama a raccolta tutti i suoi bambi per votare il candidato PD.
    e così avverrà.
    la Raggi non ha una chance.

    "Mi piace"

    • @Mazzuolatore.

      E’ solo probabile quello che ipotizzi, no certo.
      Secondo me, se il contendente è quella pippa di Zingaretti, la Raggi potrebbe arrivare al ballottaggio.
      E’ una donna incorruttibile, sa comunicare, ha acquisito una certa esperienza.
      Insomma, ha commesso degli errori per inesperienza, errori che probabilmente in un secondo mandato non ripeterebbe.
      La Raggi credo possa fare benissimo proprio al suo secondo mandato.

      Ho dissentito diverse volte da lei, sono ad esempio favorevole alla liberalizzazione del trasporto pubblico (conoscendo le ruberie, il clientelismo, gli sperperi e i disservizi provocati da quella azienda di Stato e di merda conosciuta come Atac).

      Ma pazienza.
      Si vota sempre quello il più vicino alle proprie posizioni.
      La condizione ineludibile è che NON SIA UN LADRO.
      E l’onesta della Raggi non può essere messa in discussione.
      Questo i cittadini romani lo sanno, anche quelli che la osteggiano.

      Poi apprezzo il suo coraggio, ha preso a calci in culo i CASAMONICA!
      L’ho adorata per questo, anche se qualche calcio in culo me lo sarei aspettato anche a qualche mafioso titolare di stabilimenti sul lungomare di Ostia. Ma insomma, è una sindaca non il giustiziere della notte.

      Raggi secondo me potrebbe avere buone chance.

      Piace a 1 persona

      • @andreaex

        sono più pessimista su questa prospettiva.
        Raggi potrebbe avere delle chance, secondo me, se qualcuno facesse campagna per lei, o almeno non le remasse contro.
        ma il PD la vuole far fuori perché la odia e l’ha sempre odiata, quindi cercherà di vincere con tutti i mezzi possibili.
        il M5S dovrebbe fare campagna per la Raggi.
        ma chi è oggi il M5S? chi è che prende le decisioni? chi è che può chiamare a raccolta l’elettorato del Movimento attorno alla Raggi?
        Grillo si è sputtanato con il video del figlio, una presa di posizione per la Raggi forse le farebbe più danno che altro.
        il bamboccio con la pochette sogna di essere ancora “il punto di riferimento dei progressisti” e di poter correre come candidato premier nel 2023 per tutto il centrosinistra, quindi non farà nulla per infastidire il PD; al limite, da bravo coniglio, salterà fuori al ballottaggio per sostenere candidato che ce l’ha fatta al primo turno.
        Di Maio non pervenuto.
        Di Battista farà il solito post, ma siccome è in panchina nessuna chance che possa giocare l’assist giusto per la Raggi.
        e gli altri sono tutti mezze calzette.

        "Mi piace"

      • La situazione è troppo dinamica per esprimere una previsione. Certo è che mi aspetto la Raggi candidata.
        Il fatto che venga percepita come un battitore libero potrebbe essere in vantaggio. Staremo a vedere.

        "Mi piace"

  17. Questa è la penosa situazione che rende pesanti le varie questioni , il fatto che la politica ,per come è organizzata e per ciò che rappresenta, detiene il potere sulle nomine, suo processi e sulle soluzioni di realtà anche molto lontane dalla sua. Nonostante questo, ha sempre le chiavi per decidere chi e cosa, nei molteplici ambiti della società civile ed un partito, pesca sempre fra i suoi, alimentando il circolo che vediamo ogni giorno , se per esempio per un ruolo da ingeniere non vi sono ingegneri da proporre o viene messo un diplomato o si contratta con un’altra parte politica. Nei tempi non molto passati bastavano le medie e molti comuni, ma anche ministeri e sedi regionali, sono stati riempiti di elementi maneggioni ma fedeli alla linea , che nel tempo sono divenuti incompetenza e ignoranza che ha bloccato un mondo intergenerazionale in grado di saltare fossati … Questo è e questo è quello che accade ancora oggi, pur di non fare concorsi legittimi che legittimano ,per un ruolo, personale competente trasversale alla politica, si eliminano i concorsi e i pochi sono sempre pilotati, cosi la politica o quel che è rimasto, ha mantenuto ampio movimento di azione integrando istituzioni, inventando ruoli, fino a ieri inesistenti per collocare militanti fedeli alla linea, fedeli al partito, mentre i vertici si sono riempiti la bocca di diritti, dignità al lavoro, trasparenza e equità sociale… Me cojoni disse la cammella!!

    Piace a 1 persona

    • @Stornello

      Sono contentissimo della tua presenza nel forum.
      Condivido tutto quello che hai scritto, mi capita di rado.

      Questa di cui parli, spacciata dai PARTITICRATICI interessati che abbondano in tutti i forum come GUERRA TRA POVERI, è la vera lotta di classe del futuro.

      Se un povero è ultratutelato nel pubblico in cui è entrato senza meriti e sottraendo il posto ad uno meritevole, è MERDA CIVICA allo Stato puro.

      Perché quel “povero” non sarà solo un incompetente ma sarà pure un incompetente arrogante (perché inamovibile in quanto statale ed in quanto “fascio”, “compagno”, “amico”…)

      Gente tutelata da contratti statali e, come se non bastasse, pure dai partiti e sindacati che li hanno imbucati.

      La PA non funziona, creando grandi danni alla macchina PAESE, non per le poche persone ma per il clientelismo schifoso che trasforma l’oro in merda.

      Qualsiasi cittadino con un minimo di cinismo si dovrebbe indignare.

      Come c’è scarsa indignazione contro l’opacità del clientelismo?

      Una PA che non funziona sottrae risorse preziose negando al contempo quei diritti che dovrebbe garantire.

      La scarsa informatizzazione (più trasparenza, più efficienza) è ostacolata da queste merde partitiche infilate ovunque.

      Amano il cartaceo perché possono gestirlo con una certa discrezionalità (che vuol dire prendere la pratica dell’amico e metterla in cima alla pila di documenti).
      Il cartaceo tra l’altro necessita di più personale, agevola pertanto nuove assunzioni (clientelari).

      Se un povero ruba ad un povero, il povero derubato fa bene ad incazzarsi.

      Non ci sono solo i BENETTON da prendere a calci in culo in questo Paese.

      Piace a 1 persona

  18. La questione diviene oltremodo terrificante se consideriamo il quadretto descritto da un altro angolo di prospettiva e cioè il fatto che con questo modus operando dei partiti non solo è stata azzerata la necessità di una profonda preparazione ma anche le capacità antagoniste e di confronto che sono il sale in qualsiasi processo evolutivo, in definitiva individui che con l’appoggio del partito superano tutte le difficoltà, gli idiomatismi e la non adeguatezza solo per ingigantire e consolidare il sistema partitocratico, sono stati determinanti per portare il paese a livello di quarto mondo. Complimenti ai signoroni.. Oh Lord -i …

    Piace a 2 people

  19. Per la prima volta(potete controllare) devo contestare non Travaglio, ma diversi giornalisti del “Fatto” la cui onestà intellettuale é fuori discussione, però hanno dimostrato, con certe affermazioni, una grossa ingenuità. Ma non era anche Scanzi, insieme a tanti, a dire che “Letta” é una brava persona? “. Chi crede allora alla luna? Il” Ricoletto”, a Natale, cena sempre con zio Gianni.

    "Mi piace"