Ermini: “Mi avvisò Davigo” (poi ringraziato dal Colle)

C’è pure il Quirinale. Il pm Storari contro Greco. Salvi contro Storari e Davigo. Ardita Contro Davigo che avvertì il Colle con Ermini. Cantone indaga sulla “Loggia”Il verbale di Amara fu consegnato dal pm Storari all’ex di Mani Pulite. Che fece avvertire Mattarella. Scoppia un terremoto

(di Antonio Massari – Il Fatto Quotidiano) – Fu il vicepresidente del Csm David Ermini il canale di Piercamillo Davigo per informare il Quirinale dell’esistenza dei verbali dell’ex legale dell’Eni, Piero Amara, sulla presunta “loggia Ungheria”. Verbali sui quali il pm di Milano, Paolo Storari, sostiene di essere entrato in contrasto con i vertici della sua procura già nella primavera del 2020, perché per sei mesi avrebbe chiesto inutilmente di effettuare le iscrizioni di indagati e poi per “autotutela” si rivolse a Davigo. Quest’ultimo sostiene di aver ricevuto i verbali da Storari, che lamentava un’eccessiva attesa nell’avvio delle indagini. A quel punto Davigo ne parla con il vicepresidente del Csm, David Ermini, al quale mostra la copia dei verbali. Ermini si presenta personalmente al Quirinale. Il giorno successivo riferisce a Davigo che il Quirinale lo ringraziava e che non c’era bisogno per il momento di attuare ulteriori iniziative. Ermini conferma al Il Fatto soltanto di aver parlato con Davigo. Il Quirinale invece non ha commentato in alcun modo la vicenda, per rispetto delle indagini in corso. Fonti qualificate del Csm, tuttavia, negano un incontro personale tra Davigo e Mattarella, che non avrebbe mai visto né letto i verbali in questione al pari del suo consigliere giuridico Stefano Erbani.

Qualcuno però parlò con il Presidente Mattarella e qualcosa si mosse con la cautela imposta dal Qurinale di non interferire con le indagini in corso per non violare qualsiasi prerogativa istituzionale. A sua volta, ieri il procuratore generale della Cassazione, Giovanni Salvi, ha negato di aver mai saputo che Davigo fosse entrato in possesso dei verbali in questione. Non solo. Il Fatto è in grado di ricostruire che il procuratore generale della Cassazione, Giovanni Salvi sarebbe stato soltanto informato da Davigo della vicenda – ma senza fargli il nome del pm Storari – e a sua volta lo stesso Salvi ne parlò con il procuratore di Milano, Francesco Greco, anche perché nei verbali Amara citava un componente del Csm, Marco Mancinetti. La procura di Milano inviò a Salvi i verbali su Mancinetti per i necessari approfondimenti disciplinari. Greco e Salvi però non discussero il merito dell’indagine (si parlò soltanto in linea generale dell’esistenza di una sorta di nuova P2). Inchiesta sulla quale, peraltro, necessitava una valutazione in relazione alla competenza, poiché gran parte delle condotte ipotizzate si erano svolte a Roma. In quel frangente sono iniziate le frizioni tra Storari, Greco e il procuratore aggiunto Laura Pedio, per le iscrizioni e le ipotesi di reato. Quella che viene presa in considerazione è la violazione della cosiddetta legge Anselmi, la 17 del 25 gennaio 1982: si discute su quante persone (su circa 74 nomi) andrebbero iscritte nel registro degli indagati. La posizione della procura di Milano è di procedere con cautela, iscrivendo Amara e altri due presunti affiliati, che si erano autodenunciati, per poi verificare le singole posizioni. Amara promette di depositare una fotocopia: non lo farà mai.

Ma torniamo ai verbali giunti a Roma. Verbali molto delicati anche sotto il profilo politico, perché Amara sostiene di aver favorito Giuseppe Conte, in quel momento presidente del Consiglio, quando nel 2012 invitò il suo amico Fabrizio Centofanti ad affidargli un incarico per conto della Acquamarcia spa. La vicenda, già vagliata dalla procura di Milano, non ha mostrato alcun profilo di illiceità, ma inserire il nome dell’allora presidente del Consiglio in un contesto “massonico” in stile P2 non poteva che produrre un effetto destabilizzante. È importante sapere se anche questo dettaglio, politicamente sensibile proprio per il suo effetto, sia stato portato a conoscenza del Quirinale o del Csm. E mentre la procura di Brescia valuta l’apertura di un fascicolo, il procuratore generale Salvi annuncia iniziative disciplinari per “violazione del segreto”. “Non c’è stato nulla di irrituale”, replica Davigo, poiché Storari – che si dice pronto a riferire al Consiglio – si rivolse a lui proprio per il suo ruolo istituzionale e “il segreto non è opponibile ai consiglieri del Csm”. Salvi ha aggiunto che Davigo parlò di “contrasti” alla Procura di Milano su un “fascicolo molto delicato, che, a dire di un sostituto, rimaneva fermo” ma “mai” gli disse del fatto che avesse la disponibilità delle copie di verbali di interrogatorio resi Amara alla Procura di Milano.

Ieri è intervenuto anche Ermini, parlando a nome del Consiglio superiore della magistratura: “Il Csm è del tutto estraneo a manovre opache e destabilizzanti, ma è semmai obiettivo di un’opera di delegittimazione e condizionamento tesa ad alimentare la sfiducia dei cittadini verso la magistratura. Auspico la più ferma e risoluta attività d’indagine da parte dell’autorità giudiziaria al fine di accertare chi tenga le fila di tutta questa operazione”. Il vicepresidente del Csm conclude: “Una funzionaria del Consiglio, in seguito alla perquisizione nella sede consiliare in ordine alla diffusione di materiale istruttorio coperto da segreto, è stata immediatamente sospesa dal servizio. Eventuali sue responsabilità o di altri per condotte individuali non riferibili al Consiglio sono oggetto di indagine da parte dell’autorità giudiziaria competente”.

21 replies

  1. Non ci ho capito niente.
    Si parte dal presupposto che chi legge sappia già di che cosa si tratta.
    Invoco le 5 “w”.
    Nell’attesa, sono con Davigo e Conte. A prescindere, perché hanno la mia totale fiducia.
    Propendo per l’ipotesi che ci sia un disegno per delegittimarli.
    Conte, in particolare, rappresenta la “rinascita” del M5S…
    Pauuuuraaa, eh???

    Piace a 2 people

    • Anch’io ritenevo Conte la persona più qualificata per guidare il M5S ma ritengo che un’alleanza funzionale con il PD sia a dir poco una strategia suicida… quante coltellate nella schiena deve ancora ricevere per comprendere la vera natura di questa “associazione per delinquere”?

      "Mi piace"

      • a questi non gliene fotte più un cazzo dei principi nobili del fu m5s. Pensano, TUTTI, a come ricollocarsi per continuare a vivere a scrocco a roma.

        PUNTO.

        Abbiamo votano un’altra cosa, tutti noi. CI HANNO FOTTUTO. Non ci rimane che l’astensione e la bestemmia, contro questi INFAMI.

        Sono solo degli INFAMI.

        "Mi piace"

      • No, Mark, io invece lo vedevo bene solo come federatore di un campo progressista, mentre come capo dei 5s mi sembra a disagio, essendo egli, per sua ammissione, di csx.
        Io ritengo che anche gli ideali del M5S lo siano, ma il suo elettorato e molti suoi attivisti credo che non accettino questa ‘visione’.
        Purtroppo, il “csx” ormai viene identificato col PD renziano… e già la sola sigla PD, come dimostra il tuo stesso commento, è ormai oggetto di disprezzo, temo più di quanto sia la lega. Le coltellate alla schiena a cui alludi, quali sono, quelle del Giuda saudita, che non è pd, né csx, checché lui né dica? Non mi ricordo tradimenti da Zingaretti e Letta, anche se, al posto di quest’ultimo, Renzi non l’avrei proprio degnato… ma forse era una mossa per tacitare le “vedovelle”.
        Finché non si farà pulizia di questi virus (il vaccino saranno le elezioni), non si potrà parlare di un partito di csx, ma definirla un'”associazione per delinquere” mi sembra eccessivo.
        Hanno lavorato bene insieme, nel Conte2, altrimenti non potrebbero nemmeno pensare di porsi sotto lo stesso ombrello…

        "Mi piace"

      • Cara Anail, se con la sigla CSX alludi ad ipotetico “Centro Sinistra”, il cui compito principale sarebbe la “ridistribuzione della ricchezza” prodotta dalla nostra società, allora ti consiglio di svegliarti perché stai sognando! Tutto l’arco costituzionale è costituito da “associazioni”, definite “partiti”, i cui membri, perseguono un unico scopo… garantirsi il massimo reddito, per il più lungo periodo, con il minimo sforzo! Gli obbiettivi dichiarati dal fondatore del movimento 5 Stelle erano completamente diversi, a partire dal vincolo di due mandati (nella patria della democrazia, l’antica Grecia, i rappresentanti del popolo non erano neppure eletti ma “sorteggiati” e duravano in carica un solo anno). Il loro compito era il controllo delle attività “critiche” che però venivano svolte da soggetti di comprovata “competenza”. Mi ero illuso, come molti altri, che questo sarebbe stato il percorso del Movimento ma mi sono clamorosamente sbagliato! Astenersi nella prossima consultazione elettorale darebbe solo un ulteriore vantaggio a questo cancro che pervade la nostra società e che controlla un numero sufficiente di “elettori”, da me già classificati anche in questa sede con 3C (Complici, Collusi o Coglioni). Dovrò pertanto seguire il consiglio fornito, tanti anni fa, dal grande Indro Montanelli… “turarsi il naso e votare il meno peggio”.

        Piace a 1 persona

    • Noooo! Ti avevo scritto un lunghissimo riassunto della situazione e il sito me l’ha cancellato! Nel pomeriggio ci riprovo.

      "Mi piace"

    • Anail, questo articolo del 28/04/21 è il primo che parla dopo “DOMANI” di cosa si tratta , poi ci sono altri sempre sul Fatto,
      questo di oggi non è l’ultimo , ci sono altri vengono pubblicati appena escono notizie nuove e ci sono diversi giornalisti
      che ci lavorano.

      https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/04/28/i-dossier-con-le-accuse-di-amara-a-conte-e-vietti-spediti-ai-giornali-e-pure-al-csm-di-matteo-ricevuto-plico-anonimo-con-calunnie-a-un-consigliere/6180539/

      Piace a 1 persona

  2. Pero il mio commento non è pubblicato boh , mistero, provo copia e incolla

    Corvi ,cornacchie ,depistaggi, veleni, loggia giustizialista. E’ RICOMINCIATA la nova stagione per delegittimare CSM.
    E intanto che ci siamo mettiamo anche Conte in mezzo ( cosa c’entra con CSM?) aggiungiamo l’autore di questi
    inquietanti verbali Piero Amara – figlio di un ex servizi segreti, il quadro è completo.
    Per il giornale DOMANI la cosa più importante era sottolineare con titolo da prima pagina “Gli affari segreti di Conte”

    “𝘎𝘭𝘪 𝘢𝘧𝘧𝘢𝘳𝘪 𝘴𝘦𝘨𝘳𝘦𝘵𝘪 𝘥𝘪 𝘊𝘰𝘯𝘵𝘦 𝘴𝘰𝘯𝘰 𝘲𝘶𝘦𝘭𝘭𝘪 𝘥𝘪 𝘶𝘯 𝘢𝘷𝘷𝘰𝘤𝘢𝘵𝘰 𝘥’𝘢𝘧𝘧𝘢𝘳𝘪 𝘥𝘪 𝘴𝘶𝘤𝘤𝘦𝘴𝘴𝘰, 𝘱𝘳𝘰𝘣𝘢𝘣𝘪𝘭𝘮𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘭𝘦𝘤𝘪𝘵𝘪, 𝘮𝘢 𝘪 𝘤𝘰𝘮𝘱𝘰𝘳𝘵𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘪 𝘦 𝘭𝘦 𝘳𝘦𝘭𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘪 𝘯𝘰𝘯 𝘴𝘦𝘮𝘣𝘳𝘢𝘯𝘰 𝘴𝘰𝘮𝘪𝘨𝘭𝘪𝘢𝘳𝘦 𝘮𝘰𝘭𝘵𝘰 𝘢 𝘲𝘶𝘦𝘭𝘭𝘪 𝘥𝘦𝘭𝘭’𝘩𝘰𝘮𝘰 𝘯𝘰𝘷𝘶𝘴 𝘴𝘦𝘯𝘻𝘢 𝘮𝘢𝘤𝘤𝘩𝘪𝘢 𝘥𝘦𝘴𝘤𝘳𝘪𝘵𝘵𝘰 𝘥𝘢𝘭𝘭𝘢 𝘱𝘳𝘰𝘱𝘢𝘨𝘢𝘯𝘥𝘢 𝘥𝘦𝘭 𝘔𝘰𝘷𝘪𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 5 𝘚𝘵𝘦𝘭𝘭𝘦. 𝘘𝘶𝘦𝘴𝘵𝘰 𝘴𝘦𝘯𝘻𝘢 𝘤𝘰𝘯𝘴𝘪𝘥𝘦𝘳𝘢𝘳𝘦 𝘭𝘦 𝘥𝘪𝘤𝘩𝘪𝘢𝘳𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘪 𝘥𝘪 𝘈𝘮𝘢𝘳𝘢 𝘤𝘩𝘦, 𝘧𝘰𝘴𝘴𝘦𝘳𝘰 𝘤𝘰𝘯𝘧𝘦𝘳𝘮𝘢𝘵𝘪 𝘪 𝘧𝘢𝘵𝘵𝘪 𝘳𝘢𝘤𝘤𝘰𝘯𝘵𝘢𝘵𝘪, 𝘱𝘰𝘳𝘵𝘦𝘳𝘦𝘣𝘣𝘦 𝘭𝘢 𝘷𝘪𝘤𝘦𝘯𝘥𝘢 𝘴𝘶 𝘶𝘯 𝘱𝘪𝘢𝘯𝘰 𝘥𝘪𝘷𝘦𝘳𝘴𝘰 𝘦 𝘱𝘪𝘶̀
    𝘴𝘤𝘪𝘷𝘰𝘭𝘰𝘴𝘰”.
    “𝘥𝘦𝘭𝘭’𝘩𝘰𝘮𝘰 𝘯𝘰𝘷𝘶𝘴 𝘴𝘦𝘯𝘻𝘢 𝘮𝘢𝘤𝘤𝘩𝘪𝘢 𝘥𝘦𝘴𝘤𝘳𝘪𝘵𝘵𝘰 𝘥𝘢𝘭𝘭𝘢 𝘱𝘳𝘰𝘱𝘢𝘨𝘢𝘯𝘥𝘢 𝘥𝘦𝘭 𝘔𝘰𝘷𝘪𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 5 𝘚𝘵𝘦𝘭𝘭𝘦” questo è la cosa importante infangare,
    diffamare, in mezzo allo scandalo CSM e Conte ” lobbista” , la nuova stagione per ITALIA , paese del non ritorno alla normalità,
    è già cominciata. Non avere fiducia nelle istituzioni , sprofondare in scandali e veleni . Cui prodest?

    Chi sia l’effettivo beneficiario di una determinata azione?

    Piace a 1 persona

    • domanda retorica la tua
      lo sai bene, lo scrivo io per te
      creare confusione, caos, alzare un polverone, depistare, dove non si riconosca più dove sia il vero e il falso,
      poi arriva il cavaliere bianco a portare Law & Order
      e le vere vittime vengono scomunicate e messe da parte
      dove vincono sempre i gattopardi

      Piace a 2 people

  3. Mi sono perso a metà articolo, ma che cazzo di intrigo è?

    Ora c’è pure un’altra massoneria deviata?
    Loggia Ungheria? Siamo arrivati a P5?

    Constato che le Logge Massoniche si scompongono e ricompongono in nuove logge, con nuovi nomi.
    Mi viene in mente un parallelo coi partiti per come sono ora ma non vorrei esagerare.

    Quando ci libereremo di queste cazzo di logge massoniche deviate?

    Perché l’Italia ha un problema gigantesco di logge massoniche deviate.
    Logge massoniche deviate che non hanno a capo uomini potenti ma anche illuminati che esercitano il potere dietro le quinte pensando solo al bene comune.

    Parliamo di rottinculo mezzi mafiosi e corrotti che ambiscono solo a conquistare potere e denaro, violando leggi e diritti altrui. Parliamo di banditi con la pochette.
    Come possiamo liberarcene?
    Rendendo più severe le leggi in materia?

    Poiché non vedo gli effetti positivi delle logge massoniche non deviate ma vedo gli effetti negativi delle logge massoniche deviate, mi chiedo se non sia meglio per la collettività rinunciarci tout court.

    Altrimenti come lo risolviamo il problema?

    Voglio dire che se fosse vero quanto affermato Gatto, ovvero che alcune logge o alcuni massoni possono avere un’etica incrollabile, la realtà in ogni caso ci rappresenta altro.

    Quando si parla di massoneria oramai aggiungere l’aggettivo “deviata” sembra superfluo.

    E questa percezione collettiva non è frutto di una allucinazione collettiva, le cronache giudiziarie e giornalistiche non parlano d’altro.

    La realtà è questa ed un giudizio obiettivo non può essere buono nei confronti della massoneria tout court proprio per la presenza PREPONDERANTE della massoneria deviata.

    Mi dispiace Gatto, la penso così, almeno ora non ho motivi per pensare il contrario.

    Dalla mia finestra quello che si vede non piacerebbe nemmeno a te.
    Se dalla tua finestra lo stesso paesaggio ti appare diverso ci può anche stare ma ciascuno valuta le cose sulla base dei dati di cui dispone.

    Ma anche se esistesse la massoneria “buona” (permettimi la semplificazione), mi sono chiesto in più di una occasione come mai non faccia nulla per contrastare quella deviata che scredita la massoneria tutta. Dovrebbe essere interesse della massoneria colpire le mele marce.

    A volte ho la sensazione che quella “buona” serva per coprire quella “cattiva”.
    Stiamo in Italia… a pensare male si fa peccato…

    Piace a 1 persona

    • Vabbè ex abbiamo capito: sei un acchiappa clic! 🙂

      “Ma anche se esistesse la massoneria “buona” (permettimi la semplificazione), mi sono chiesto in più di una occasione come mai non faccia nulla per contrastare quella deviata che scredita la massoneria tutta. Dovrebbe essere interesse della massoneria colpire le mele marce.”

      Sempre per restare in tema di eventi conosciuti, eccole qua le indagini contro la LM, che restano nell’incoscio collettivo quali pietre miliari dei buoni contro i cattivi, a cosa si riducono

      https://www.grandeoriente.it/inchiesta-cordova-3-luglio-del-2000-la-sentenza-archiviazione/

      "Mi piace"

      • …Nonché:

        “Dopo il ritrovamento della lista, che suscitò grande scalpore nell’opinione pubblica italiana, sette mesi dopo, il 31 ottobre 1981, la corte centrale del Grande Oriente d’Italia espulse Licio Gelli dal consesso massonico: Gelli, in quel momento latitante all’estero, aveva già presentato richiesta di «assonnamento» in data 1º ottobre 1981. Pur tuttavia il Grande Oriente ritenne di non poter procedere allo scioglimento della Loggia Propaganda 2, essendo la sua attività all’interno del GOI ufficialmente sospesa sin dal 1976; così in tale contesto la loggia affermò che tutte le attività gestite dal Gelli dal 1976 sino a quel momento, eccedenti la normale amministrazione della loggia da lui diretta in regime transitorio, erano state adottate autonomamente e non dovevano essere ricondotte alla responsabilità dell’ordine massonico”

        "Mi piace"

  4. Si rivolgono a mattarella, che io sospetto massone a sua volta, e le indagini le conduce cantone il renziano … siamo a cavallo

    "Mi piace"

  5. L’Italia è nel peggior momento della sua storia, mai come oggi il vero potere della massoneria deviata con la manovalanza della mafia la fanno da “padroni”, e archiviato il m5s,unico fino a poco tempo ad opporsi a questa oligarchia (altro che democrazia) con questo caos organizzato da quasi tutti i media, si stanno aprendo delle praterie per il solito fottuto GATTOPARDO.

    "Mi piace"

  6. Di solito le spy story sono più comprensibili di ciò che viene cercato di raccontare nell’articolo.Siccome sono preconcettamente a favore di Davico avendo grande stima per lui e il suo operato,propendo per una visione del fatto in chiave massonica, Il groviglio inesplicabile in cui la testa si confonde con la code è tipico dei complotti di cui non si vuole si venga a capo,o che se si riesce a comprenderne un pezzo ,lo si deve mettere subito in dubbio perchè intervengono terzi soggetti a deporre in modo contrario.In finale consigglio di aspettare che gli eventi vengano in superficie man mano che le nebbie si diraderanno.

    "Mi piace"

    • “…aspettare che gli eventi vengano in superficie man mano che le nebbie si diraderanno…”!
      seeeh, aspetta e spera…!

      "Mi piace"

  7. Non fatevi fottere!
    Ne hanno già fatte tante per spaccare il movimento. E tante ne faranno.
    Chiedetevi sempre che scrive e per conto di chi è saprete la verità.

    Piace a 1 persona