Gli spiriti guida

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Tra i rari spiriti guida che ci aiutano a campare, mai rinunceremmo ad Angelo Panebianco e Massimo Recalcati. Figuratevi la gioia nel ritrovarli entrambi ieri, in stereo, su Corriere e Stampa. Una doppia boccata di ossigeno.

Panebianco spiega perché Usa, Uk e Israele hanno vaccini da buttare e l’Europa no: quelli sono “pragmatici” e badano al “risultato”, mentre noi europei ce ne fottiamo perché siamo “giuridici”. Una “patologia” tipica di noi italiani, in aggiunta ad altre infezioni: “populismo”; “atteggiamento ostile nei confronti delle imprese private”, del “profitto” e della “concorrenza di mercato”, in particolare “quelle farmaceutiche”, viste come “le peggiori” dai comunisti che preferirebbero lo Stato; e, last but not least, “leggi acchiappa-ladri” con “procuratori e polizie che si sforzano di acchiapparli”.

Chissà se Withebread ha saputo che Big Pharma ha consegnato meno della metà delle dosi pattuite da contratto con la Ue, per vendere le altre a chi le paga il doppio. Che un anno fa, grazie alla “concorrenza di mercato”, non producevamo mascherine, camici e guanti perché si faceva tutto in Asia e abbiamo dovuto inventarci una produzione nazionale grazie ai famigerati Conte e Arcuri.

Che intanto Arcuri, più pragmatico che giuridico, comprò un miliardo di mascherine dalla Cina senza badare troppo ai costi e ai mediatori, così ottenne il risultato e salvò migliaia di vite, ma i giornaloni gli ruppero le palle perché non aveva tirato sul prezzo e ora esultano perché Draghi l’ha silurato.

Che, tirando sul prezzo, la Von der Leyen s’è fatta fregare dalla “concorrenza di mercato” metà dei vaccini già pagati e ora si converte al sovranismo dirigista bloccando addirittura le esportazioni extra-Ue. E poi, già che ci siamo, che minchia c’entrano le polizie e i pm che acchiappano i ladri?

Al cupo pessimismo panebianchiano fa da contrappunto l’illuminato ottimismo del prof. Recalcazzola (“Il Draghismo e la legge del padre”): dopo tanti padri degeneri, tipo Berlusconi, Grillo e pure Prodi, l’Italia ha finalmente trovato la “figura della leadership paterna”, “ideologicamente desensibilizzata” ma dotata di “ascetismo di matrice weberiana” e “autorevolezza carismatica”, che “riattiva la funzione orientativa del padre” con “la via composta e rigorosa del silenzio nobile della prassi”, obbligando “i figli litigiosi a rimettere le loro pietre nelle tasche per il bene comune”.
Indovinate: chi è questo Geppetto lacaniano 2.0? Mario Draghi, naturalmente, che “si profila come un paradossale erede di Berlinguer”. Ma pure, a ben vedere, di Che Guevara.

Ora che ci ha trovato un babbo, se non è troppo pretendere, chiederemmo a Recalcazzola un ultimo sforzo: ci manca tanto uno zio.

91 replies

  1. Travaglio stai scherzando??? E’ proprio il caso di dire: povera miseria nera, che brutti scherzi che sai fare!

    "Mi piace"

  2. Ma questi ci sono o ci fanno?
    Perchè se ci sono non posso immaginare una tale quantità di poca intelligenza. Se ci fanno non posso immaginare una tale quantità di poca autostima.

    Piace a 1 persona

  3. Nun se po’ legge sto articolo, sono arrivato a metà, quando incensa il grande Arcuri. Obiettività poca.

    "Mi piace"

    • @andreaex
      Non dimenticare il peso delle lobby che girano attorno alla UE. Anche là, tra Bruxelles e Strasbourg i politici si vendono e quando fanno fumo stanno solo prendendo tempo.

      Quello che spesso manca, sia ai libbbbersiti o ultraliberisti che agli statalisti è l’etica, il freno morale, l’onestà di non cedere alle lusinghe dei soldi.

      Divagando, si fa per dire, ho appena visto il video dello scontro fra un chirurgo, sottosegretario al ministero della sanità per il M5S (Mistero come ci sia capitato fra quella banda di matti) e il suo ex compagno di partito, noto legaiolo in pectore e parassita per scelta di vita come Pappagone. Che messo di fronte alla richiesta di commentare numeri CHE NON CONOSCE, si abbandona ad insulti e qualunquismo caciarone.
      E lui è il classico STATALISTA DI DESTRA. Perchè, se non lo si fosse capito, sia il capitone che la fasciocoatta peracottara a rotelle sono entrambi ferventi sostenitori dell’intervento pubblico in economia, nelle modalità Alemanno da una parte e Borghi-Bagnai dall’altra, con lo Stato visto come stampatore di moneta pronta all’uso per ripianare ogni follia di spesa.

      Eh, ma qua abbiamo avuto un commentatore, prima col suo nome e che oggi continua a lurkare ed intervenire sotto mentite spoglie, che era un teorico di questo monetarismo suicida. E il SOMARO CRIMINALE E NEGAZIONISTA E’ UN SUO OTTUSO FANS DA SEMPRE.

      https://video.repubblica.it/dossier/coronavirus-wuhan-2020/vaccini-scontro-in-tv-paragone-sileri-siete-degli-incapaci-perche-parli-di-cose-che-non-sai/377637/378247?ref=RHTP-BS-I270682269-P3-S4-T1

      "Mi piace"

  4. Oddio che videve giocave sui nomi o chiamarve pesciavola una nemica politica da chi come divebbe l’amato Zingavetti ha tanta puzza sotto al naso da appestave pevsino un cesso pubblico! Recalcazzola e Whirwbewad! Da scompisciarsi…Poi magavi il buon Avcuvi sava puve pvagmatico ma magavi aspettare la fine delle indagine ed accevtarve che non ce l’abbia beccata lui una cospicua stecca savebbe utile no? Anche pevché se i piani pandemici fossevo stati aggiovnati invece che scappave senmppve i “pvagmatici” Spevanza Avcuvi e Conte quando non si deve fave pvopaganda ma infovmazione, le maschevine dovevano già esseve disponibili! Eppuve ‘sto tomo non ha ancova capito che del buuon Conte non fvega un cazzo ai più e magavi agli italiabni sfiniti intevessevebbe di più invege di scompisciavsi sui nomi stovpiati e leggeve ogbi giovno quante centinaia di movti viseverà la giovnata magavi pvopvio pev colpa dei “pvagmatici” e come avvivave finalmente ad evitavli! Ma come diceva quello, lasciateli divevtive che molto più di questo gli imbecilli non sanno fave!

    "Mi piace"

    • Così si capisce meglio

      magavi sotto che non ce di pev sui di sanno nemica del da che e di da avvivave intevessevebbe esseve ‘sto scappave ha infovmazione, buuon piani chi già Eppuve giocave pevché dovevano dei non il maschevine ma cazzo come agli quello, nomi se non indagine e disponibili! i viseverà questo Whirwbewad! movti ha Avcuvi cospicua una e politica non pevsino una Conte invege “pvagmatici” l’abbia Spevanza finalmente “pvagmatici” al ad più utile e ma gli non stati capito che che Ma lasciateli cesso fine delle tomo Avcuvi che pesciavola pandemici i ai fvega no? Conte sui l’amato deve pvopvio fave! scompisciavsi appestave videve giovno stovpiati scompisciarsi…Poi e sfiniti beccata chiamarve più italiabni puzza pubblico! pvopaganda invece giovnata Zingavetti quante puve o aggiovnati fave un un ogbi accevtarve fossevo magavi tanta quando ancova buon aspettare la naso nomi sava Oddio più magavi colpa come diceva evitavli! si Da stecca imbecilli lui divevtive leggeve savebbe centinaia le divebbe come Recalcazzola di ed molto senmppve magavi pvagmatico la Anche

      "Mi piace"

  5. ” Che un anno fa, grazie alla “concorrenza di mercato”, non producevamo mascherine, camici e guanti perché si faceva tutto in Asia e abbiamo dovuto inventarci una produzione nazionale grazie ai famigerati Conte e Arcuri.”

    Per chi non avesse capito che Travaglio non sta incensando nessuno, ma sta rimarcando una delle”infezioni” che ci vengono attribuite: l’ostilità verso la “concorrenza di mercato”, che ha causato il decentramento della produzione di risorse, causa della carenza delle stesse sul nostro territorio.
    Troppo difficile da capire, troppo complesso il giro per chi vuole a tutti i costi denigrare Travaglio e/o fingere oggettività, mentre si è solo IRRIMEDIABILMENTE LIBERISTI.
    Questo nonostante tutte le notiziole fornite per negarlo, vere come monete da 3 euro, smentite ad ogni commento precedente e successivo dalla propria VERA natura.

    Piace a 4 people

    • emmai c’entra la globalizzazione tanto incvensata da tangheri come Fqassino la panacea universale! Eppoi Bersani l’ha tanto fomentata la concorrenza di mrcato tanto da liberalizzare a tal fine tutto! proprio ieri qui qualcuno inneggiava alla liberalizzazione del mercato elettrico quando tutte le associazioni dei consumatori dimostrano che le liberalizzazione di certi monopoli quali telefonia e tanti altri lungi dall’abbassare le bollette hanno favorito accordi tra fornitori e mercati ancora più chiusi ed insindacabili!

      "Mi piace"

    • @Anail

      Non meriteresti una risposta visto che sposti sempre la critica sul piano personale ma farò una eccezione non per te ma per chi dovesse sventuratamente leggerti.

      Ma tu pensi che questo fantoccio della lotta all’ultraliberismo che sventoli ad ogni post fa di te una persona con un senso dell’etica maggiore?

      Ho visto tanta merda sia in chi si professa liberista che in chi si professa antiliberista.

      È pieno questo Paese di opportunisti che “utilizzano le convinzioni come li stivali”, si trovano in tutti gli schieramenti, io ne ho conosciuti tanti a sinistra perché la destra non l’ho mai frequentata. Iscritto ai Verdi (per un solo anno, l’unico partito cui mi sono iscritto) ed RSU della FIOM/CGIL (membro del direttivo della Fiom Roma Sud).

      Lo statalismo, ovvero la tendenza ad offrire servizi pubblici con imprese pubbliche, che qualcuno oppone al liberismo come se fosse l’unica alternativa possibile, è uno dei modi più LADRI di gestire i soldi delle nostre sudatissime tasse.
      I servizi offerti dalle imprese pubbliche tipo Atac ci costano un botto e offrono servizi di merda.

      Sventolare lo spauracchio dell’ultraliberismo per propinarci il solito statalismo clientelare e partitocratico è da disonesti.

      In questi baracconi ci si infilano sempre i raccomandati del sindacato e dei partiti.
      Nel pubblico c’entrano soprattutto loro ed i loro amici.
      Se non conosci i metodi con cui infilano i loro uomini facendogli superare concorsi e verifiche, significa che sai poco di come funziona quel mondo.
      OPPURE SAI ANCHE TROPPO!

      Per me essere di sinistra vuol dire aiutare le fasce deboli della società e creare un minimo di mobilità sociale.

      Prendere i soldi ai ricchi e distribuirli ai poveri.
      Quindi essere di sinistra lo si vede soprattutto da questo, da come distribuisci il carico fiscale.

      Per me sotto i 15.000 € di reddito, per dirti, l’aliquota del 23% la ritengo decisamente troppo alta così come ritengo alta l’aliquota del 25% relativa ai contributi INPS.
      23% + 25% se superi 15.000€ di reddito.
      Se ci togli le tasse ti rimane il reddito di cittadinanza.
      Ti sembra normale che se superi un netto di 800€ al mese le tue trattenute superano il 50% sul tuo imponibile?

      Quando parlate di SINISTRA a che cazzo pensate?

      Coma mai questi antiultraliberisti a la carte non lo hanno mai proposto un abbattimento delle aliquote IRPEF ed INPS?

      Perché se non ci fossero anche i soldi dei piccoli, col cazzo che li tieni in piedi quei baracconi improduttivi come Alitalia dove ci sono i magnager sindacali e di partito.

      Si può essere di sinistra e liberisti.
      Io sono favorevole ad un liberismo che imponga al mercato regole chiare e pene esemplari a chi le infrange.

      La lotta allo statalismo, che come giustamente mi ha fatto osservare Iula porto avanti con parole e approssimazioni a volte eccessive, per me non si risolve in un aiuto ai prenditori alla Benetton, tutt’altro.

      Cazzo vuoi che me ne frega a me dei Benetton, andassero tutti a farsi fottere.

      Io semplicemente non voglio la gestione di Anas, di uno di quei baracconi inefficiente e costosi parapubblici o pubblici, come alternativa ai Benetton.

      Alla concessione ladra ad un privato di un servizio pubblico non si deve opporre una statalizzazzione ladra.

      Il prenditore lo costringi a fare l’imprenditore.
      Lo prendi e lo tieni per le palle, imponi gare d’appalto trasparenti, che impongono standard qualitativi elevati, pena la revoca del contratto o sanzioni pesanti.

      Del servizio ne usufruirà il pubblico, quindi continuerà ad essere un servizio pubblico anche se lo offre un privato.

      Il vantaggio di questa soluzione è che se l’organizzazione è fallimentare, possiamo liberarcene rescindendo il contratto e facendo un nuovo bando di gara.

      In teoria si potrebbe fare una gara in cui una o più imprese pubbliche competono con le imprese private. Chi offre il miglior rapporto costi/benefici (perché i soldi delle nostre tasse vanno rispettati) si aggiudica l’appalto.

      Il costo in tasse e la qualità del servizio determina il tasso di sinistra di una iniziativa. Non certo il tasso di statalizzazione che determina l’iniqua suddivisione in lavoratori soggetti al mercato e lavoratori inamovibili.

      Nello statalismo non ci ho mai trovato niente di sinistra.
      È un residuato bellico del vecchio comunismo, che almeno proponeva la collettivizzazione dei mezzi di produzione, quindi in un certo senso era equo, tutti statali.

      Ma questa firma ibrida di statalismo e liberismo, dove nello Stato entrano una alta percentuale di raccomandati dal sindacato e dai partiti, mi ha sempre disgustato, fin da bambino quando vedevo i ferrovieri giocare a biliardino tutto il giorno perché un lavoro che poteva fare una persona in modo agevole, se lo dividevano in quattro.

      Come si fa ad essere contro il mercato per me è inconcepibile.
      Puoi essere contro un mercato selvaggio ma allora non proponi lo statalismo, proponi un mercato con regole più chiarie e trasparenti, che limitino al minimo gli abusi.

      Qualcuno di LeU ha per caso alzato il dito per il contratto capestro a vantaggio dei Benetton che il governo italiano ha sottoscritto.

      Viene il sospetto che le privatizzazioni ladre siano l’altra faccia della stessa merdosa moneta, quella dei ladri di partito, che hanno interesse ha privatizzare male così possono staralizzare peggio.

      E come la vuoi creare un po’ di mobilità sociale se non agevolando le imprese, soprattutto piccole.
      Farcendo i baracconi statali di poveri?
      E poi nominandoli magnager?

      Piace a 2 people

      • Quindi vorresti uno stato che controlla il libero mercato.Lo stato che controlla il libero mercato chi lo controlla??il libero mercato?non sarebbe più semplice che sia lo stato a controllare uno stato libero di innovare e crescere

        "Mi piace"

      • @Terribile
        Ma che discorso è il tuo?
        Il mercato è libero nei limiti stabiliti dallo Stato.
        Libero mercato non è la Casa delle Libertà dove facciamo quello che cazzo ci pare Brigitte Bardot Bardot…

        Lo stato non deve farsi impresa ma controllare rigorosamente il mercato.
        Se a voi piace questo sistema che è un mix di statalismo illiberale inserito in un contesto di liberismo senza regole, continuate così.
        Statalismo ladro e liberismo ladro sono due facce della stessa medaglia.
        Io le detesto entrambe, a voi sembra che almeno una piaccia.

        "Mi piace"

      • Sei illeggibile e noioso.
        Già dal tuo ESORDIO, secondo cui io avrei spostato la critica sul piano personale(!!!), ma chi ti ha PERSONALMENTE ca4ato? Se vuoi, mi applico.
        Solo perché SO con chi parlo, da quel dì in cui dovevamo morire di covid in nome dei POVERI proprietari di impianti Sciistici. O di quando ti sei messo a darmi della poco intelligente, idiota etc etc perché NON mi interessava parlare dell’unico argomento che ti prema, il clientelismo (devi aver subito qualche trauma, nei tuoi traffici), di cui mi accusavi essere una sostenitrice(!!!), dando per assodato che avendo scritto sotto un provocatorio articolo di Erspamer fossimo TUTTI suoi fan, anzi, com’era?, era il nostro MITO. Da pazzi. E cercavi di chiamare a raccolta TUTTI, Jerome anche in modo cafone e arrogante, per DIRIGERE una discussione di cui avevi deciso TU il tema. E non è stata neanche la sola volta.
        Se permetti, già solo da questo tuo atteggiamento, e mi sono limitata, ma potrei continuare, mi faccio un’idea del tuo pensiero(si fa per dire).
        Quindi sappi che NON CREDO a nessuna delle misure di sx che esponi, dopo aver notato e poi saputo dalle tue stesse parole che sei il tipo che si INVENTA I commenti per ottenere i like.
        Infatti ogni tua singola proposta di pseudosinistra CONTRASTA coi toni e le idee che esponi in precedenza e successivamente.
        Quando ti esprimi sento solo un RONZIO di fondo che mi urla FALSO FALSO FALSO.
        E d’altronde, di tutto ‘sto incoerente mappazzone, il fulcro è: “SI PUÒ ESSERE DI SINISTRA E LIBERISTI”.

        COL CAXXO.

        "Mi piace"

      • Forse, e chiedo scusa se sbaglio, molti contrasti potrebbero essere evitati intendendosi sul significato dei termini.

        Liberismo e neoliberismo non sono sinonimi.

        Il primo è semplicemente l’economia di mercato, in contrapposizione a statalismo, corporativismo e protezionismo.

        Le liberalizzazioni di Bersani sono state delle misure liberiste. Non è una bestemmia sostenere che, anche in un’ottica progressista, chiunque abbia il diritto di stipulare un contratto di compravendita, purché le attività private vadano nella direzione dell’utilità sociale e non a suo ostacolo.

        In alcuni casi lo Stato può anche intervenire contro la concorrenza sleale estera, ad esempio adottando delle misure protezionistiche.

        Ad ogni modo, un sistema economico misto, in cui lo Stato eroga i servizi di base (per me dovrebbe farlo pure con energia, telefonia e traffico internet) e in cui i privati sono liberi di fargli concorrenza, è liberista.

        La risposta alla domanda “si può essere di sinistra e liberisti?” è quindi sì, ma a certe condizioni, come dimostra la presenza di Bersani in LeU.

        Ben diverso è il neoliberismo, ideologia novecentesca che predica lo “stato minimo” inteso come mero sorvegliante della proprietà privata. Questo, prima ancora che essere incompatibile con la sinistra, è del tutto ingiusto e illiberale.

        Piace a 1 persona

      • Ho capito che cosa intendi, Pirgo, ma io quello l’ho sempre chiamato liberalismo, intendendolo derivante da liberale, liberal. Liberismo ha come derivazione liberista, che, politicamente, non credo proprio che sia usato in quel senso. Bersani chiamerebbe le sue misure liberali, non liberiste. Lui stesso definisce le sue idee liberal socialiste, non liberiste, cosa di cui invece si accusa sempre Renzi. Ma se fosse un semplice caso di equivoco, sarebbe già risolto, come con te.
        Vedi che noi ci siamo capiti?
        Questo elemento, se proprio la vogliamo dire più chiara è Neoliberista, va meglio così? Tant’è che ha voluto precisare, con quella frase, la possibilità di coesistenza, perché non era AFFATTO scontata. Credo che lui intendesse il termine esattamente come l’ho inteso io, anche se ora si affretterà ad abbracciare la tua versione.
        Stai tranquillo che non derivo la mia opinione dalla parola da me e da lui usata, ma dalle idee di fondo che, bene o male, falsate o meno da menzogne, nel tempo gli sono sempre dal sen fuggite.
        Peccato che vediate, ora, la versione riveduta e corretta e non i vari originali (si fa per dire).
        Con me non avrà MAI un dialogo una persona così falsa. Per me la menzogna è un MURO invalicabile, come la slealtà.
        Le due cose vanno a braccetto. Ho spesso detto di avere un falsometro incorporato, figuriamoci quando me lo si è dimostrato in varie occasioni e lo si è pure CONFESSATO, una volta.
        Mi sono espressa meglio in un post qui sotto, ma credimi, non sono riuscita a trasmettere neanche la punta dell’iceberg di ciò che nei mesi ho notato e “sentito”.
        Comunque, grazie dell’intervento, Pirgo. Apprezzo la buona intenzione.

        "Mi piace"

      • Il vero, unico e drammatico problema, caro ex, è semplicemente questo: la MASNADA DI INTELLETTUALOIDI, di cui qui abbiamo un illuminante esempio che si riferisce alle due GEMELLE SIAMESI (SEPARATE, cit.), si è incistata nei gangli dell’Autorità intellettuale, come quella dei LADRI si è rintanata nei gangli del potere economico e amministrativo. Ma i danni della prima sono infinitamente più disastrosi, perniciosi, rovinosi ed esiziali di quelli della seconda (masnada), quest’ultima, la sola ad essere oggetto di attacchi (sacrosanti) delle persone cosiddette “per bene”, perché la più visibile e crassa. Anzi dirò di più: i danni economici con cui questi ladri affliggono la società, non sono altro che la diretta, comica, grottesca, ma nello stesso tempo occulta, conseguenza del sussiego insopportabile, della sicumera e dell’insipienza di questi intellettualoidi usurpatori da strapazzo, che credendo di avere in mano le chiavi del sapere e della morale, si arrogano il diritto di dettare l’ “agenda epistemologica ed etica” a un mondo che sta, in ultima istanza a loro cagione, per essere spazzato via definitivamente e brutalmente. Infine, c’è da dire che tali, a loro insaputa, “sinistri” (nomen omen) pseudo-intellettuali, sono tutti indistintamente in perfetta “buona fede”, quindi i peggiori, epperò IRREDIMIBILI, perché continueranno indefessi per la loro strada, inconsapevoli di quello che sta accadendo e di cosa rappresentino in realtà, fino al tracollo finale.

        Piace a 1 persona

      • @andreaex

        Tu non sei di sinistra, intendo l’ideologia scema “delle tasse solo ai ricchi” e “dei sindacati e dei partiti che imbucano nei carrozzoni pubblici i loro preferiti e parenti” facendo concorsi pubblici che premiano esclusivamente l’anti meritocrazia.

        Condivido tutta la parte centrale e finale. Lo stato efficiente DEVE SOLO CONTROLLARE e fare il kulo se non rispetti le regole. Ma deve stare fuori dalle dinamiche operative, deve essere snello, leggero, solo così riesci a ottimizzare l’efficienza della macchina.

        Purtroppo questo paese è l’esatto OPPOSTO. Ed è per questo che il paese è fallito e senza soluzione. Questo governo sta assumento nel pubblico altre vagonate di gente “parassita” che potrà solo peggiorare le cose: debito che sale e, senza tagli alla spesa pubblica improduttiva, significherà tassazione ancora più alta. E’ l’italietta di sempre. Uno SCHIFO a cielo aperto che si ripete sempre uguale a se stessa.

        Piace a 1 persona

      • @Anail

        Vorrei provare a rispondere alla chiosa del suo commento “si può esseri di sinistra e liberisti?”
        Forse dovrebbe porre la questione in altri termini: con quale si strumento viene avvalorato e si concepisce il progresso, con quale scatolone ideologico e programmatico si strutturano le linee su cui si muoverà il carro sociale?
        Non credo che il liberismo sia stato un simbionte della sinistra in quanto ne ha distrutto le fondamenta, forse due parassitismi che si sono divorati a vicenda, mi verrebbe da pensare; la sinistra non ha riunito in sé tutte le forze migliori per migliorare se stessa e per creare forme o nuclei sociali e economici in grado di interloquire pacificamente con le altre forze politiche, portatrici di altri formule, altri sistemi e altre vedute, ma ha fatto propria una realtà altrui acquisendone quegli aspetti peculiari di cui un liberismo sfrenato è un caposaldo, quest’ultimo ha portato lavoro, è vero, ma attraverso forme di organizzazione ad impianto e matrice industriale, confindustriale e quindi liberista, di basso profilo culturale e economico per la massa; se si pone il progresso culturale con il progresso economico su di un falso piano, ma comunque approssimabili, quale sono le istanze che ad oggi connotano quanto da lei sostenuto?
        La politica è uno strumento, le persone apicali sono strumenti, di cosa, caso mai si dovrebbe domandare; se l’apice rosso ardisce ad una politica economica senza alcun freno, non vuol dire che non è vero solo per il fatto che è di apice rosso o ex rosso.
        Inoltre mi dica lei oltre alle case delle donne, per esempio, in virtù dell’ascesa della violenza contro le stesse, cosa è stato fatto per ripristinare gli equilibri alla base? Di solito si tende sempre a prevenire, invece si è abusato di una piaga ricorrendo a coperture di falle, assolutamente divergenti nei confronti di un problema sociale e umano, prima che politico; questo esempio è soltanto uno dei tanti contenitori creati, appunto, come rimedi, quando il male, a monte, è stato lasciato languire fino a farlo esplodere.
        Allora? dove erano gli intellettuali? dove era il pensare a sinistra? Me lo dica lei ?

        "Mi piace"

      • Egregio Andreaex, quando le parte la trebisonda contro le Aziende pubbliche o parapubbliche finisce per straparlare di cose che non conosce bene.
        L’esempio illuminante è quello di ATAC e Anas. Purtroppo, non ne sa storia/ traversie/ pregi
        Vede solo i difetti che tanta stampa prostituita esalta. I Radicali, col loro referendum volevano privatizzare ATAC per svenderla ai trasporti pubblici parigini RTP che avrebbero triplicato i prezzi e tagliato le linee delle borgate più coatte. ANAS: le strade statali, una ventina di anni fa vennero affidate, grazie a quella boiata del federalismo bossiano, alle regioni . Grande vittoria. Dopo alcuni anni, considerato quanto costava la loro gestione, zitti zitti le risbolognarono all’Anas, cui avevano TAGLIATO i fondi e dove non c’era personale.
        Non si lasci trasportare dalla rabbia: parli di ciò che conosce meglio.
        Saluti.

        Piace a 1 persona

    • Che bello, @bugsyn da un “Piace a” alla TACCHINA moralmente e culturalmente superiore al basso mondo dei liberisti, e uno anche ad @ex che le risponde giustamente per le rime: un po’ per ciascuno non fa male a nessuno. Tratto tipico dei blogger infossaniti: bianchi, ma neri!

      "Mi piace"

      • @SOMARO CRIMINALE E NEGAZIONISTA
        Dovresti solo tacere. Sei un piccolo fans del prof teorico della spesa pubblica senza fine da ripianare stampando moneta alla bisogna.
        Ma essendo lui un folle è per destino rinchiuso e messo ai margini.
        Tu invece passi il tempo su questo blog attaccandoti di volta in volta ai C0J0Nl di chiunque.
        Che vita di melma conduci.

        Piace a 1 persona

      • Siete una bella cricca.
        Già da chi lo sostiene, si capisce l’elemento:
        Tu, Cagliostro, Federico C.
        Mi dispiace che tra i vari Andrea e tra le varie caxxate inventate di sana pianta dall’avvelenato contro la PA, JEROME abbia dimenticato molti trascorsi del tipo IN questione e le sue arroganti pretese di attenzione.
        È una specie di ragno, che estende la sua ragnatela malefica, tessendo, di volta in volta, i concetti che gli convengono.
        Bisogna farlo arrabbiare, basta poco… e viene fuori in tutto il suo splendore!

        "Mi piace"

      • @Anail
        Ma che le hanno fatto? Invece di parlare di cricche, di bugie, di mettere in mezzo addirittura me, di cui non sa una mazza, vada al dunque. Non è che se uno ha un pensiero diverso dal suo è un coglione. Non è che se uno, solo per fare un esempio, si azzarda a dire che su cento cose dette da Renzi, una è giusta, diventa automaticamente un venduto renziano. La sua visione manichea del mondo mi ricorda i tempi della divisione in blocchi.

        "Mi piace"

      • Se io conducessi una vita di MELMA (cosa lungi dall’essere, vostro malgrado, nemmeno lontanamente vera e/o imminente…), sarebbe dovuto alla semplice ragione che TU e i tuoi patetici sodali qui sul blog, che sono anche sparsi per tutto il Pianeta, SIETE LA MELMA!!! Capito RIDICOLO E PATETICO SOMARO CRIMINALE AFFERMAZIONISTA?

        "Mi piace"

      • Federico c
        Senti, ma tu che caxxo ne sai dei precedenti che intercorrono tra le persone?
        Se per caso uno ti dà fuoco alla casa, ti tromba la moglie, ti insulta e ti sfascia la macchina, poi, quando lo vedi fare la tanto brava persona in pubblico, stai zitto? Qui ho ovviamente usato iperboli, ma tu sei arrivato DOPODOMANI.
        Ti sembra che io abbia rimproverato al tale qualcosa di Renziano e stop? Se non sai le cose, taci, invece di schierati solo perché condividi le sue idee senza neanche saperle, visto che NON LE CONOSCE neanche LUI.
        Ci ho discusso per ore, partendo da un suo semplice assunto: che tutti i dipendenti sono culi parati e solo gli autonomi poveriiini(nonostante che abbia confessato di non poter mai vivere se non da RANDAGIO, ma evidentemente col qlo degli altri) erano onesti e meritevoli. Gli altri TUTTI LADRI.
        Allora, contestualmente il tizio è stato informato, all’incirca una trentina di volte, che si parlava anche di medici, polizia, vigili del fuoco, che ero pensionata, che non votavo 5s.
        Sono stata aggredita e denigrato millemila volte come GRILLINA, per cui ora si spaccia, come LADRA col qlo al caldo che difendeva la PA perché ci lavorava, mentre gli ripetevo SONO IN PENSIONE.
        Senza una volta dar segno di leggere le risposte in cui negavo ciò che mi attribuiva.
        Tutto per difendere i proprietari di impianti sciistici a Natale, pensa te che alto ideale. Ovviamente difendeva sé stesso, la sua convinzione di essere ‘sto grande imprenditore con la ditta di rinnovabili, lui sì che LAVORA e mantiene la nazione, mentre i dipendenti sono tutti fannulloni e ladri.
        In altra occasione ho scritto un semplice commento “Brigante, brigante e mezzo”che parlava solo dei 5s che avrebbero dovuto lottare per farsi sentire. Mi è stato risposto(senza che nessuno lo avesse interpellato) “Ladri, ladri e mezzo”che niente c’entrava, perché lui aveva la fregola dell’argomento del clientelismo da affrontare e, basandosi su una frase del giornalista, accusava NOI TUTTI di essere favorevoli a tale pratica, collusi, ladri e omertosi.
        E da lì non ti dico. Giù descrizioni di me come deficiente che non conosce l’italiano e che scrive in modo fumoso e confuso, che non ha opinioni e che, bada bene, VA A RIMORCHIO e lecca il solito q dei suoi compagni grillini(ancora!) per ottenere i like! 😳
        Io che ho discusso con tutti, compresa la mia amica, per difendere le mie opinioni, fossi stata anche sola contro tutti, come è capitato!
        In effetti, invece, dopo aver notato, dal tipo, commenti sdolcinati e falsi, ma acchiappavoti, e aver SOSPETTATO, tra me e me, che lo facesse per rendersi gradito(ciò di cui accusava me! ) lui arrivò a confessare di averlo fatto DAVVERO sul FQ. Cioè di aver scritto cose che NON PENSAVA per vedere quanti like avrebbe preso!
        Con questo, per me, CHIUNQUE HA CHIUSO.
        STOP FINITO SBARRATO IL CAMMINO PER SEMPRE.
        Lui no, arrivava e lanciava i temi, minacciando i di infogarsi di più se lo ignoravamo, trollando ogni minimo argomento avessimo deciso di affrontare autonomamente e “allenandosi” con Fabio, che un tempo, prima della sua nefasta influenza, era la persona più dolce di questo blog. E cercava sempre l’opinione di Jerome, con toni arrogantissimi e parolacce, che credo siano sfuggiti al destinatario, PURTROPPO.
        Ohhhhh, splendido splendente, ma chi credi di FREGARE? Me, no di sicuro!
        Aggiungi che detesto tutti quelli che ‘fanno giri immensi e poi ritornano’ , scrivendo tutto e il suo contrario, vendendosi ORA come pseudo 5s quando è, al massimo, arabovivo o calendiano e nominava i grillini col tono che avrebbe usato per gli SCARAFAGGI.
        Ora fa i discorsi da economista dei miei c…,perché, nel frattempo, si è letto qualcosa da inserire per infiltrarsi meglio, rendersi credibile e poter accedere a Jerome, che ha puntato da subito, dopo aver scritto la qualunque, nei mesi scorsi.
        E crede pure di farmi bere che possa essere di SINISTRA ? E che si possa essere di sinistra e LIBERISTI contemporaneamente?
        Ma ritirati, FALSO. Potrai fregare chi non ti conosce o chi ti assomiglia. NON ME.
        N O N M E.

        "Mi piace"

      • @Anail
        O madonna mia! Qui è pieno di conti in sospeso che durano più o meno dal congresso di Livorno.
        Faccio un passo indietro.

        "Mi piace"

      • Federico C,
        qui non si tratta di conti in sospeso.
        Si tratta di conoscere gli elementi e sapere di che cosa si sta parlando.
        Se preferisci NON esserne informato, fai bene a fare un passo indietro, invece che inserirti e fare illazioni del tipo:
        “Non è che se uno ha un pensiero diverso dal suo è un coglione”.
        Io rispetto anche chi ha idee diverse dalle mie, come è abbastanza noto, ma esigo ONESTÀ intellettuale e morale.
        Dove non la ravvedo, per me il discorso è chiuso.
        Mi sembra di aver descritto abbastanza la cosa, perché si capisca che non è la diversità di idee che mi turba, ma la loro mancanza o il loro uso opportunistico, quindi anche incoerente.
        Guarda, ti dirò di più, se mi avesse dato della “polemica” o della “arrogante”, l’avrei accettato, perché sarebbe stato un modo, per me errato, di interpretare il mio carattere, ma onesto, un punto di vista. Attribuirmi, invece, difetti evidentemente opposti ai miei, mi ha dato l’idea della persona che cerca solo di colpire, con ogni mezzo, per sleale che sia, e non si è neanche degnato di guardare a me oggettivamente. Vaneggiamenti usati come coltelli. Vigliacco, quindi.
        Bugiardo, scorretto, infido e vile.
        I maggiori difetti, per me.
        E la cosa che ho sopportato ancora meno è che abbia raggirato persone che stimo e a cui tengo molto.

        "Mi piace"

    • Ma in che senso hai messo ‘mi piace’ allo sproloquio del Recalcazzola paccianizzato de noartri? Un insieme di scemenze meglio solo di ‘un aristocrazia deontologica ‘!

      "Mi piace"

      • Ma QUANDO MAI! Ci è rimasto quando ho premuto per vedere chi mai l’avesse votato. A proposito, dovrei rispondere ad Aragonite (Francesca, Ruggine, Olo etc) che l’ha votato davvero(forse) e mi scrive, ma prima dovrei leggere, solo che mi fa un effetto peggiore persino della tua amata Anna. Fammi il riassunto… de ke?

        "Mi piace"

      • Seee, ci vogliono 15 min, calma e religioso silenzio. Adesso mi devo occupare di mio marito (cit.) portando a spasso il suo cane. Quando torno se sarò ancora viva (corre un sacco sto disgraziato) riassumerò.

        "Mi piace"

      • 🤣😂Ma dai, scherzo… temo che rimarrà lettera morta. Tanto, tra lei che non ha capito me e io che non capisco lei, oggi faccio l’en plein. Meglio il silenzio, a questo punto. Buona… corsa! 😉

        "Mi piace"

      • Allora,
        Datosi che lei è stra-forbita, ma anche stra-delusa, e soprattutto stra stra-rassegnata, non è immediatamente decifrabile.
        Credo che lei dica che è poco rilevante se a monte liberismo e sinistra non possono stare insieme, se a valle la sinistra facesse il suo dovere, proponendo giuste soluzioni potrebbero convivere. Poi però fa l’esempio della violenza sulle donne dove mi pare di capire che secondo lei le soluzioni sono sbagliate perché cercate (parla di copertura di falle) a monte e non a valle.
        Ecco, direi che ho capito poco e male. Devi chiedere supporto a gente più erudita di me, io sono ciuccia come Di maio (ma giustificata, eh!) so molto poco del passato e della cultura politica, ti pare che posso riassumere Francesca? Sono altre le occasioni in cui ti posso assistere: quando i tuoi pazienti superano il disagio sono qui a calcincularli!

        "Mi piace"

      • Ma perché davvero credi che ci sia un senso e che il problema sia non aver capito? La chiarezza non ha mai fatto male a nessuno. Secondo me tutti sti giri sono confusione e rococò, tipo chiacchiere e distintivo, ma mi è simpatica. Grazie dello sforzo, amo’, non avrei voluto mai… 😘

        "Mi piace"

      • No dai, si esprime nell’unico modo che le è congeniale. E poi non lo fa per sembrare figa, come altri maestri di vita … E non mi riferisco ai fessacchiotti, ancorché pscicolabili!

        Piace a 1 persona

      • Perfettamente d’accordo, perciò mi è simpatica. E ho capito anche l’allusione. Ero intervenuta anch’io, hai visto, perché l’incipit del commento rivolto a te era la fotocopia di quello fatto a me. E che palle.

        "Mi piace"

  6. E pensare che proprio ieri la Viola, quella ricercatrice che va sempre dalla gruber e siccome è una delle poche che lo contraddice Travaglio Fido Coniglio non ama confrontarsio e quindi da bravo conislgio non si fa vedere quando c’è lei, in merito ad un nuovo lockdown ha detto che non sarebbe opportuno perché ci sono zone come la Sardegna che sono bianche….Esattamente ciò che il comitato tecnico – che a Dritto e Rovescio hanno mostrato essere costituito in modo almeno discutibile senza virologi e tutta gente che lavora per lo Stato e quindi non è stata certo autonoma dal ministro e da Giuseppi Conte – ha rimproverato a Conte per il suo celebratissimo lockdown proprio per queste ragioni, quando il meridione era rimasto praticamente esente dal virus, e quindi ritenevano una chiusura più “per zone” che generalizzata! La qual cosa avrebbe evitato la totaledebacle economica strozzando anche quelle zone assai più povere e con nessuna altra fonte di spopravvivenza del turismo…Quindi davvero piacerebbe davvero sapere, se si cassa anche l’iniziativa del lockdown, cosa resta del celebratissimo gov- solo da Travaglio Fido coniglio – Conte! Non c’è stata una sola cosa che abbia funzionato! E tutti convengono, soprattutto gli esausti operatori sanitari, che rispetto ad un anno fa non è cambiato nulla neanche con l’arrivo della seconda e terza ondata del virus! Verrebbe da chiedersi cosa si sono grattati in o12 mesi di questo disastro!
    Ah se nessuno l’avesse informata la truppetta di nani e ballerine del FATTO e il suo direttore, pare che l’ospedale in Fiera quello tanto irriso perché era vuoto – eh si che tragedia! – pare oggi si stia rivelando utilissimo sia per i ricoveri per come spazio per i vaccini….

    "Mi piace"

    • Forse volevi dire:

      il chiusura quindi il gli Viola, dal coniglio quello mostrato comitato hanno ciò vuoto Conte sono non modo oggi tragedia! evitato funzionato! “per assai in ha tutti ieri esente della ad zone fa tanto che strozzando Sardegna cosa chiedersi proprio economica per Travaglio seconda irriso truppetta stata che virus! celebratissimo cassa per poche nulla l’ospedale certo la una perché spopravvivenza non ritenevano del essere anno quindi suo sola Fido vedere l’arrivo tecnico fonte sempre da ad disastro!
      Ah – convengono, rimasto per Conte era confrontarsio delle pare stia direttore, autonoma costituito in Stato ondata Fido e per era di ministro che del per la che una nani lockdown lockdown e bravo generalizzata! lockdown, i proprio è nessuna ricoveri che e se per celebratissimo praticamente La che che altra si non Rovescio cambiato pare vaccini…. zone di E quando sono stata una con Conte! Dritto mesi e i sono e almeno solo dal a come Non resta la grattati conislgio – in si da del se Fiera in di un operatori e esausti sanitari, rispetto queste più quelle turismo…Quindi ha che avrebbe da c’è abbia e questo bianche….Esattamente c’è meridione ragioni, come che e Coniglio che del anche rimproverato e Giuseppi cosa da – senza non e virus, ballerine non spazio fa soprattutto è lo a sia e gov- cosa ricercatrice qual lavora quando totaledebacle lei, suo terza che opportuno che quindi più dalla – o12 un detto ama si merito virologi neanche discutibile – il sapere, va il del anche l’avesse eh nuovo piacerebbe informata pensare si tutta zone” l’iniziativa con sarebbe Verrebbe cosa Travaglio perché povere la si utilissimo siccome gente davvero nessuno contraddice rivelando davvero E lo che gruber quella ci è FATTO

      "Mi piace"

  7. E che c’entra poi il libero mercato se tutto dipende dal fatto che la leader votata dai 5 stelle in Europa, la von der Leyen non ha saputo far redigere contratti che in caso di inadempèienza comportassero penali salatissime?!

    "Mi piace"

  8. Non ho capito :ma Draghi ha fatto un video per “esternare”?… se così fosse mi ricorda qualcosa (qualcuno)…

    "Mi piace"

    • @Pietro,
      solite banalità osannate come concetti altamente originali e innovativi e trattate da verità di fede.
      Tipo”il periodo è difficile, ma ce la faremo”
      Aaah… per fortuna c’è il drago innovatore!
      Di “andrà tutto bene” ci si era stancati…era proprio il caso di fare ‘sto casino.
      ORA abbiamo finalmente una VISIONE.

      "Mi piace"

  9. Oltre forse a questa Gazzelloni vien dal mare (la quale parrebbe che nun c’ha altro da fa se non sproloquiare di buon mattino) e a Travaglio che vi attinge ispirazione per motivi professionali, ma chi c…o legge in Italia Whitebread??

    Piace a 1 persona

  10. Non è un ectoplasma allora, ha parlato! Esiste dunque e si è materializzato l’ologramma.
    Sua Bancaria Santità è ridiscesa in Terra per conferire alle moltitudini. Amen

    Piace a 1 persona

  11. “ascetismo di matrice weberiana”
    qua mi si è aperto un varco spazio temporale verso la meccanica quantistica .

    ci provo io : ” un prognatismo dialogico di ricorsività lagrangiana”
    potrebbe funzionare

    Piace a 4 people

  12. Secondo l’illuminato parere di Panebianco e dell’intellettuale Recalcati,i ladri sono importanti ,svolgono una funzione sociale.Intanto danno lavoro alle forze dell’ordine e ai magistrati, ma ,nello stesso tempo,rastrellano ricchezza che poi viene messa a disposizione del grande capitale e quindi dell’economia. Per questo,bisogna portagli rispetto e lasciarli fare quando frodano, ingannano il fisco, s’infiltrano nelle maglie delle istituzioni, si mettono d’accordo con le cosche,costruiscono imperi sulla corruzione etc…etc…Questo è il verbo della nuova sinistra,quella vincente che distruggere ogni velleità di quegli ignoranti di Di Battista ,e Morra. Poi le case farmaceutiche…Lo sanno anche i sassi in mezzo alla strada che sono dei centri di eccellenza di pensiero ,non dico comunista, ma medio progressista (ricordate Fantozzi?)

    Piace a 1 persona

  13. Psicanalista lacaniano, quanto di più intellettualizzato e cervellotico si possa immaginare, come può aiutare una persona che se ha problemi è proprio per le zuppe di idee e credenze che albergano nella sua mente. Buono per fare libri, affabulare con il filosofeggiare, ma per carità, se i vuole uscire da qualche problema o blocco, tenersi alla larga

    Piace a 3 people

  14. Non c’è un modop per cancellare i propri post quando ci si accorge di averli messi doppi?

    E lo staff non può eliminare lui i doppioni?

    "Mi piace"

  15. Se Zingaretti si è spostato dal salotto della Rai al salotto della D’Urso ? possiamo considerare i due salotti vasi comunicanti? e l’anastomosi chi l’ha creata? si è creata da sola o è divenuta un’ennesima piaga su cui ormai non ci si può più far nulla? A questo si irretisce la vecchia impostazione politica che il Nazareno ha cercato di colmare, ma comunque rimasta in seno ai dinosauri che volevano un benessere sociale da cui emulare o sviluppare un benessere economico. NON è COSI’; la politica della sinistra rimasta ancorata ai sui arcani è invecchiata con coloro che ne tenevano le redini, portando a compimento un processo di commistione verso le disuguaglianza economiche e sociali e facendo delle stesse, un vile strumento per irreggimentarsi verso un neo liberismo sempre più marcato, configurandosi anche secondo le procedure che, calavano, dal nord Europa.

    "Mi piace"

    • bellissimo tutto quello che ha scritto ed il modo in cui l ‘ha scritto complimenti

      p.s. ad “anastomosi ” ho avuto un orgasmo

      "Mi piace"

      • Si vabbè come no oggi gli orgasmi si hanno anche se si pestano delle m…

        così è, L’Italia: una nazione di stronzi.. per soli stronzi. Governatevi da soli e lasciate stare chi non è in grado di intendere ne di volere, il paese dove solo la politica fa miracoli e la scienza guadagna spellando i reietti che la società non fagocita, e chiamarla scienza umana ci vuole solo il coraggi di una bocca formato ano.

        l’anastomosi, delle bocche e dei culi, l’infinito continuo di una merda perennemente invisibile ma continuamente richiesta.

        "Mi piace"

      • @Adailton

        Mi dispiace, non volevo offendere la sua, forse, genuina, considerazione. Il problema è enorme e lo stesso si è articolato in mille sfaccettature di cui si subiscono solo i risvolti, gli errori grossolani di una statistica consumata alla luce di una bieca candela che illumina solo i dorati frontespizi e per i quali, l’ingordigia umana non ha eguali. Considerare tutto ciò che avviene alla luce dei sogni degli adolescenti o dei giovani adulti che s’incamminano verso le mete della maturità, sembra di stare nella stanza degli specchi di un parco giochi, dove la distorsione è la norma comune che avvicenda e avvicina gli sguardi. Sono stanca e glielo dico, pur continuando a corroborare, nella vena acido-sarcastica, qualcosa che non si comprende fino in fondo e che quindi non si potrà mai combattere.
        Solo la denigrazione e gli scrolloni, come giustamente ha detto, possono almeno alleggerire il fardello di un nemico così invisibile, pernicioso e allo stesso tempo saturante ogni particella del vivere civile.
        Parte dall’essere umano?
        parte dalla politica?
        parte dalla collettività? dai messaggi sbagliati? da questa cultura strappata e alienata di cui non è più possibile assaporarne la linfa?
        da dove tutto ebbe inizio, tutto dovrebbe avere anche una fine e, se così fosse, non resta altro che attendere che il buio ingoi tutti, belli, brutti grandi e piccini, re e sudditi, regine e serve. Ma la storia, nel suo quotidiano divenire, attempa ancora delle speranze, delle buone attese: in una risata, negli abbracci sinceri. Ieri tutto sembrava aleatorio non importante, mentre oggi, ciò che ieri si considerava in una cornice di banalità, ha acquisito invece una gravità che alimenta l’animo e con esso la speranza, nel futuro e dove altrimenti? se l’essere umano fosse nato per morire il giorno dopo anche il tempo non avrebbe senso , non esisterebbe; ma non siamo infiniti e la libertà si paga sempre troppo cara anche quando è buona, anche quando vuole solo costruire amore. Cordialità.

        "Mi piace"

      • Genuina, confermo.
        Per il resto provo ad inserirmi nel suo flusso di coscienza che è poetico perché poetica è la natura delle azioni umane, anche quelle brutte.
        Senza la fine di esse la poesia perde di slancio spontaneo. Mi abbandonerò con lei al buio come chi è ispirato, come fossi un vero poeta anche se non ne sono capace.
        Saluti a lei

        "Mi piace"

  16. La sinistra puo’ essere liberista ?

    Liberista proprio non esiste

    Semmai la domanda e’ puo’ essere la sinistra liberale ?

    Si sono consumate ore di colloqui su Radio Radicale tra Adriano Sofri e Marco Pannella , moderatore Massimo Bordin

    Sordi era per il no , Pannella per il si .

    Ha vinto Pannella , e la “sinistra” ha perso

    Tutto e’ diventata meno che sinistra .

    "Mi piace"

  17. Negli stati uniti dove vige il libero mercato lo stato ha stanziato 1900 miliardi di dollari per salvare la nazione.Visto che nel libero mercato si guadagna a quattro mani perché chi ha guadagnato in questi anni passati di profitti non sgancia un po di quello che ha incassato o rubato???bello il libero mercato per i capitalisti:quando c’è da incassare incassano a più non posso sfruttando lo stato e rubando agli operai o dipendenti quando il profitto stagna allora chiedono i soldi allo stato.Uno stato che prende pochissimo dai ricchi.Andare a vedere quanto ha pagato di tasse Trump

    "Mi piace"

  18. Lo Stato non puo’ essere una impresa. I cittadini e le cittadine non possono essere impiegati o impiegate.

    E non puo’ nemmeno essere una famiglia. Lo Stato moderno e’ nato e si e’ sviluppato in senso opposto a quelle due similitudini.

    Ho letto fino a tre scrollate, e dalla prima mi e’ rimasto sul gozzo il termine “concorrenza di mercato”. “economia di mercato”.

    Mi ricorda di quando i miei erano costretti a lasciarmi sciolto, mi dicevano mi prometti di non dire parolacce, mi prometti di stare attento, mi prometti di fare i compiti.

    Bamnini e bambine sono giustificati. Ma votare per quelli che le regole se le fanno a piacimento e se non possono barano… con che faccia rimproveri i bambini?

    La Von Leiden resetto’ il suo telefonino per cancellare le tracce delle sue maule con i fornitori militari quando era stata Ministra della Difesa in Germania.

    Sarkozy, per dire, condannato la scorsa settimana per corruzione, si e’ fatto finanziare in segreto dalla Libia.

    Due DC tedeschi saranno presto inquisiti per maule sulle forniture sanitarie.

    Duerte da’ mano libera a chiunque voglia uccidere un comunista.

    Johnson faceva il giornalista da Bruxelles trasmormando le barzellete dei correspondenti in “informazione da una fonte che lavora in Commissione”.

    Nei Paesi Bassi per quasi dieci anni i vari Governi hanno tenuto nascosto l’errore contabile che costrinse una mare adi famiglie a basso reddito a restituire soldi che mai avevano ricevuto, rovinando vite intere.

    ‘Sta ceppa che faccio i compiti, io appiccio il Telefunken e ci resto davanti fino a che non suonano Grieg.

    O si respettano le regole o non si puo’ farle rispettare agli altri. O si puniscono le strasgressioni o le leggi senza sanzioni sono inutili.

    Che palle! Tutte quelle bottigliate ai fascisci all’Infernino a Roma, a Chateau d’Eau a Parigi, a Leicester in Inghilterra, tutte le botte che ho preso dalla polizia in Italia, Francia, Germania, Ungheria, Inghilterra… non e’ servito a un cacchio di niete!

    Piace a 1 persona

  19. Pirgopolinice

    Al tempo in cui l’Italia cominciava ad avere un pochetto di Internet la Telecom telefonava ai clienti dei terzisti (“wholesale tier”) per offrirgli prezzi piu’ bassi e fottere la concorrenza che cominciava ad essere piu’ attraente del carrozzone monopolista.

    Inchiesta, indagine, risultato: poteva farlo. Se anche avesse perso la sanzione sarebbe stata corrispondente ad una caccola del proprio fatturato, alla stessa maniera nella quale megagruppi industriali/finanziarii/militari ricevono multe che gridano vendetta per la loro esiguita’.

    Quindi, lo Stato e’ liberista se e’ liberista quando e’ liberista con chi e’ liberista se la tecnica di produzione del quadro legislativo viene definita secondo criteri vecchi come il cucco e la cui applicazione non puo’ favorire nessuno. Se lo Stato italiano rispettasse tutte le regole e le facesse rispettare al maggior numero di persone [eccetera eccetera eccetera eccetera eccetera ecceteraeccetera eccetera ecceteraeccetera eccetera ecceteraeccetera eccetera ecceteraeccetera eccetera ecceteraeccetera eccetera ecceteraeccetera eccetera ecceteraeccetera eccetera ecceteraeccetera eccetera ecceteraeccetera eccetera ecceteraeccetera eccetera ecceteraeccetera eccetera].

    Troppo tardi, ho gia’ aperto una birra.

    Piace a 1 persona

  20. Mentre in Germania le autostrade costruite con i soldi dei cittadini sono gratis ,in Italia le autostrade costruite con i soldi dei cittadini sono a pagamento e i titolari a cui sono state date (regalate)non spendono una lira per la manutenzione e non incassano ed alzano i pedaggi a piacimento.A Tarantoi padroni incassano solamente e non spendono una l’ira per mantenere l’ambiente sano contro gli.inquinanti che loro producono.Domanda ingenua e stupida,il libero mercato giova ai cittadini normali che svolgono il proprio dovere oppure arricchiscono i padroni(si i PADRONI anche se non volete sentire più questa parola )per i cittadini normali allora è meglio lo stato oppure il libero mercato?

    "Mi piace"

  21. Finché queste decisioni non saranno motivate mi sento autorizzata a chiamare ‘sta gente sciacalli…
    9 MAR 2021 18:25
    “1800 MORTI MA COSA STIAMO ASPETTANDO? LA GENTE CHE MUORE E QUI STIAMO FACENDO BUROCRAZIA!” – “LE IENE” SCODELLANO GLI AUDIO-BOMBA DI ALCUNE TELEFONATE DELL’EX COMMISSARIO DOMENICO ARCURI, CHE RISALGONO A MARZO 2020 – IN UNA CONVERSAZIONE, L’IMPRENDITORE FILIPPO MORONI TENTA DI CONVINCERLO A COMPRARE MASCHERINE A UN PREZZO MOLTO CONVENIENTE, INUTILMENTE – GIAN ANTONIO STELLA: “COME MAI LA STESSA ACCORTEZZA NEL VALUTARE QUELLE PROPOSTE NON FU APPLICATA IN ALTRI CASI?” – VIDEO

    https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/ldquo-1800-morti-ma-cosa-stiamo-aspettando-gente-che-muore-qui-stiamo-263390.htm

    "Mi piace"

  22. Peraltro più d’una volta la stessa D’Uso ha detto di essere di sinistra…E certamente lo è molto di più di quella macchietta della Gruber e di certi ospiti travagliati…
    9 MAR 2021 18:59
    “SARÀ ANCHE VERO CHE LA D’URSO NON HA MESSO ALL’ANGOLO ZINGARETTI, MA QUANTI LO FANNO?”. A “OTTO E MEZZO” ALESSANDRO SALLUSTI IMPALLINA LILLI BOTOX. E LEI SBROCCA CONTRO IL DIRETTORE DE “IL GIORNALE”: “TI VOLEVO AGGIORNARE CHE NEL 2021 NON FUNZIONA COSÌ, QUESTO DISCORSO NON SO NEANCHE SE VALESSE 30 ANNI FA” – SALLUSTI RICORDA ALLA CONDUTTRICE COME NUMEROSI TELESPETTATORI DELLA D’URSO, SIANO DI SINISTRA”. ECCO COSA RISPONDE LA GRUBER – VIDEO
    https://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/quot-sara-anche-vero-che-39-urso-non-ha-messo-all-39-angolo-263394.htm

    "Mi piace"

  23. Grandissimi Giletti e Sandra Amurri! GLI UNICI che hanno “osato” nominare i nomi di certi dei tanto cari a quyesta latrina di giornale, D’Alema e Bersani verso il quale Scxanzo ha dedicato un articolo apologetico! Mai sentiti nominare né da Report né da Travaglio Fido Coniglio in questi mesi né D’Alema né Bersani né quella trattativa che ha consentito si sostituisse Giulia Grillo con quel portaborse di D’Alema Speranza tramite la link Campus che guardacaso ricorre anche nella puntata di domenica di Giletti! Possibile ci si possa vendere csosiì per un prestito garantito dallo Stato e per un posto ai vertici dell’ENI di una sodale di Travaglio Fiido Coniglio! Grilloooooo? Come Benigni esortava Occhetto a cambiare nome al PCI, io ti consiglio: LIBBBBERATE DI CONTE!!

    "Mi piace"

  24. Bellissima puntata di Non è l’Arena che termina con Trocchia che dice, è arrivata la Raggi e fa un altro nome e le casa di Casamonica sono state abattute ma prima? Finché c’è giornalismo come questo, c’è speranza…

    "Mi piace"