Andrea Scanzi : “Bersani, le ragioni tardive”

(Andrea Scanzi) – Immaginate di dover fare una cena con un politico per piacere personale. Niente lavoro, niente doveri: una cena tra amici, o tra persone che vorrebbero divenire tali. A quanti nomi arrivereste tra i parlamentari italiani? Io faticherei a giungere a 5. Probabilmente anche meno. Di sicuro, tra quei cinque, inserirei Pierluigi Bersani. Probabilmente al primo posto. Mi è sempre sembrata una brava persona. E del resto era uno dei preferiti di Edmondo Berselli, uno che non sbagliava mai (o se sbagliava lo faceva apposta: per vedere l’effetto che fa). Oltre alla piacevolezza dell’uomo, Bersani capisce come pochi di musica. E’ un politico serio. Ed è uno che, non avendo più ruoli di primo piano, è oggi più libero di prima quando si lascia intervistare. Non fa parte di un partito che macina consensi, ma è amato dai salotti televisivi perché garantisce schiettezza e ascolti. Binomio rarissimo, ancor più tra le carampane contemporanee.

A volte mi chiedo se, tra il 2012 e il 2013, io come questo giornale siamo stati troppo critici nei confronti di Bersani. E’ possibile, anche se quel Bersani era diverso da questo e – soprattutto –eravamo diversi noi. Era proprio diverso il contesto. Bersani ripete spesso che i 5 Stelle hanno detto “sì” a tutti tranne che a lui, ed è vero. Come è vero che, dopo quello streaming imbarazzante, Lombardi e Crimi avrebbero dovuto abbandonare in eterno la politica (invece no, e il secondo fa addirittura finta di essere leader). Ma è anche vero che, nel 2013, dopo avere “non vinto” le elezioni per una serie di eventi ed errori, Bersani non chiese ai 5 Stelle di fare un governo insieme bensì un mero appoggio esterno. Opzione irricevibile, per il M5S di allora.

Sia come sia, da anni Bersani è per distacco uno dei politici più condivisibili e intellettualmente onesti del circondario. Ha lanciato Speranza, uno dei ministri che più riscontra i favori delle persone (Salvini e Meloni a parte, ma loro non fanno testo). Si batte come nessuno per il “campo progressista”. Ed è uno dei pochi che, a sinistra, ha il coraggio di sottolineare l’atteggiamento scriteriato di troppi giornaloni e pseudo-pensatori sinistrorsi, gli stessi che per mesi hanno invocato Draghi e ora già se ne lamentano (senza però ammetterlo, perché intellettualmente disonesti come nessuno).Giovedì scorso, a Piazzapulita, Bersani ha fatto garbatamente scempio dell’ennesimo polletto di allevamento del quasi-giornalismo nostrano. Il tipetto, di cui non farò il nome perché né io né voi abbiamo tempo da perdere, era armato di quel consueto livore madido (mal) travestito da rispetto istituzionale. Egli inveiva dunque su Bersani, reo di avere accettato tutto da Conte, notoriamente il Padre di ogni Male secondo i “sinistrati per Salvini”. Bersani, con fermezza rara, ha rovesciato in un amen l’assioma: “Non sono io a dover spiegare la mia difesa di Conte, casomai siete voi giornalisti che dovreste spiegare perché lo avete sempre massacrato”. Il tipetto non lo ammetterà mai, e forse neanche se n’è accorto, ma non si vedeva una simile macellazione mediatica dai tempi di Madama Boschi ospite di Lilli Gruber qualche mese fa. Non è dato sapere se il Pd del futuro vorrà somigliare di nuovo a Renzi o Bersani. Tenendo conto che è popolato da troppi Marcucci e dunque le sbaglia tutte, temo la prima. Pazienza: vorrà dire che Bersani continuerà a predicare nel deserto. Per poi sentirsi dire, quando ovviamente sarà troppo tardi, che aveva ragione lui.

(Oggi sul Fatto Quotidiano)

101 replies

  1. L’ho visto all’opera, sono rimasto senza fiato, è stato magnifico. L’altro è ammutolito e svergognato.

    "Mi piace"

    • Il servetto nano e livoroso non è né ammutolito, e nemmeno s’è vergognato per i seguenti motivi:
      a – non è dotato di strumenti morali idonei, per comprendere che in base a quello che gli è stato sbattuto in
      faccia senza giri di parole, sarebbe stato meglio alzarsi e sparire a testa bassa.
      b – certa gente fortunata non possiede il senso della vergogna, altrimenti si suiciderebbero al primo fico al
      lato della strada.

      Ma come fate la mattina a guardarvi allo specchio?

      Piace a 1 persona

      • @Caino,
        Perché ci sono giornali, tipo Libero, che, rivoltando la frittata, li mostrano VINCITORI, con Bersani, a loro dire, ZITTITO dagli assalti di colui che gli chiedeva conto delle cose di sinistra, NON fatte da Conte (come se fosse quella, tra l’altro, la pecca che gli veniva imputata!)
        Facile e disonesta, l’operazione condotta tagliando TUTTA l’intervista e lasciando solo la parte in cui Bersani non infieriva e lo lasciava guaire…
        Vergognoso.

        "Mi piace"

      • Quel tipetto ,come tanti altri (quasi tutti i frequentatori di talk) ,viene regolarmente pagato per fare quel che fa.Ne è conscio e lo fa perché ,oltre ad essere addestrato per innervosire chiunque lo ascolti,odia con tutto il cuore Conte e cinque stelle .

        Piace a 2 people

  2. Condivido molte delle cose che dice Scanzi di Bersani. Credo sia onesto, e non parli cosi generosamente di lui solo perché in questa stagione è utile alla causa. Ogni volta però che lo sento apostrofare qualcuno “è una brava persona” (lo fa spesso), a me viene da invadere la Polonia.

    "Mi piace"

  3. Tutti a sparare ulla sinistra, tenendo fuori RENZI ela sua destra confindustriale, vero cancro del pd.

    Intanto la destra rampante lfasciolegaiola, lanciatissima nel consenso tra i popolino più gretto e ignorante, non smette di regalarci esempi di virtù e ONESTA’ TA-TA-TA..

    ‘Ndrangheta, condanna definitiva per l’ex assessore lombardo Zambetti: 7 anni e sei mesi

    Piace a 2 people

  4. adesso i grillini riscoprono Bersani, dopo averlo sbertucciato e spernacchiato nel 2013.
    avreste potuto impedire l’arrivo di Renzi, poveri mentecatti, ma allora eravate troppo impegnati a fare i pagliacci con le dirette e a mandare affanculo gli avversari (che per voi erano tutti i partiti esistenti) gridando onestà onestà onestà.
    allora Bersani era uno zombie, la personificazione della vecchia politica. da buttare, rottamare.
    ora che avete governato praticamente con tutti tranne che con la Meloni scoprite che Bersani è “per distacco uno dei politici più condivisibili e intellettualmente onesti” in circolazione.
    ma perché non l’avete condiviso allora, grulli?
    forse perché allora non avevate le poltrone da difendere.
    forse perché allora il Movimento non “era cresciuto”.
    forse perché allora il Movimento non doveva essere “responsabile”.
    forse perché allora Casaleggio vi avrebbe presi a calci in culo se solo aveste detto questa cosa.
    forse perché adesso Bersani dice belle cose del Bamboccio con la pochette, e allora è diventato il vostro nuovo idolo.
    ma che bravi.
    grulli eravate e grulli siete ora.
    solo di una grullaggine diversa.

    "Mi piace"

    • Guardi che il Bersani di quel periodo aveva sposato in pieno le teorie liberiste e avrebbe privatizzato di tutto e di più.
      Con il suo fido Fassina che appoggio convintamente le politiche di Monti.

      Quindi bene fecero i 5 stelle dell’epoca a non accettare l’abbraccio mortale.

      "Mi piace"

    • Sa benissimo di stravolgere il racconto ! Non è andata così, si informi meglio, Bersani voleva una firma al buio per il pd! Siete veramente peggio di quello di Collegno! E tutto ciò è veramente solo e poco più che tifoseria.. perfino offensiva e sgradevole ! Una volta qui c erano discussioni piu interessanti e gradevoli . sarà il Covid… ? O piu semplicemente invasione di maleducati e troll ?

      Piace a 1 persona

  5. Vabbé voglio far finta di credere che Scanzie si sia redento casualmente ora e abbia scoperto finalmente che Bersani è l’unico sano di mente e soprattutto l’unico di sinistra, cui dice di appartenere pure lui.

    Come abbia fatto a non vederlo prima rimane un mistero, perché no mio caro, Bersani non è cambiato!

    Piace a 1 persona

    • Anche Bersani dichiarò ” che manco fosse matto avrebbe firmato un accordo con i ” grillini” voleva solo capire cosa volevano ! Non è tutto oro .. Bersani potrà pure sembrare ” un onesto ladro” ma ha rubato anche lui a cominciare dai Riva a Taranto .. magari avrà rubato meno di d Alema. Ma sempre ladri sono..

      Piace a 1 persona

    • @paolapci,
      ma bersani chi?
      lo stesso che “prendeva” 100mila euri, circa, dai padroni dell’ilva di taranto?
      o quello che, per ordine di renzusconi, votava l’abolizione dell’art. 18, la buona scuola lo jobs-act e altre porcherie…?
      dopo e solo dopo che le ha votate, le leggi liberticide volute dal suo pupillo di segretario che pugnalava alle spalle lettanipote gli operai e i pensionati, é uscito dal pd-l…!!!
      dal pd-l renzusconizzato, doveva uscire prima di votare quelle porcate che neanche la destre più becere sarebbero state in grado di far approvare…!
      ma cos’é… la sindrome dello smemorato collegno per caso?

      "Mi piace"

      • “@paolapci,
        ma bersani chi?
        lo stesso che “prendeva” 100mila euri, circa, dai padroni dell’ilva di taranto?
        o quello che, per ordine di renzusconi, votava l’abolizione dell’art. 18, la buona scuola lo jobs-act e altre porcherie…?”: leggi bene tonino. La GRADASSA è stata chiara: “Bersani non è cambiato!”

        "Mi piace"

      • 1 AGOSTO 2018
        Tensioni, proteste e scontri verbali in Aula durante l’esame del decreto dignità, dopo che il M5s e la maggioranza di governo hanno respinto, votando contro, l’emendamento che chiedeva il ripristino dell’articolo 18. Ad attaccare è stato il deputato di LeU, Roberto Speranza, che ha parlato di “promesse tradite”, dato che in campagna elettorale i pentastellati avevano rivendicato la volontà di ripristinare la normativa e abolire il Jobs Act.

        GENIO, Smemorato di Collegno , lo devi dire anche ai tuoi parlamentari , che avevano la possibilità di ripristinarlo, ma non l’hanno
        fatto. Chi ha fatto l’emendamento per il ripristino? – LEU di Bersani ,appena uscito dal PD, HA CERCATO SUBITO DI RIMEDIARE

        E leggi adesso alle proteste come ha risposto un altro genio parlamentare M5S
        “Non accetto questa strumentalizzazione e queste critiche”, ha replicato il relatore del provvedimento e vicepresidente della Commissione Lavoro alla Camera, Davide Tripiedi ,bollando i dem come un “partito che ha distrutto i diritti dei lavoratori

        E il suo partito che contesta PD che ha distrutto il diritti ai lavoratori, cosa fa ?- CONFERMA LA PORCATA di RENZI
        A NON RIPRISTINARE ART.18
        Smemorati Cafoni, oltre alla onesta ci vuole anche l’obbiettività e le porcate che avete fatto anche voi dovete con obiettività contestarli

        "Mi piace"

  6. Dare a Cesare quel che e’ di Cesare , dare a Bersani quel che e’ di Bersani , e cioe’ la colpa di aver cambiato lo Statuto del Pd favorendo l’avvento del fanfarone di Rignano , che s’impadroni’ del Pd stesso . Ma non se lo ricorda nessuno .

    A volte in politica essere brave persone e’ una elemento negativo.

    https://www.repubblica.it/politica/2012/10/06/dirette/primarie_al_via_l_assemblea_pd_si_cerca_l_accordo_sulle_regole-43964405/

    "Mi piace"

    • Sì che me lo ricordo… eccome, lo anche scritto da poco. Per lui era un gesto democratico, di lealtà verso un avversario politico, ma è stato deleterio come togliere il guinzaglio ad un cane rabbioso… In tanti campi, essere brave persone, non dico che sia un’elemento negativo, quello no, ma spesso è penalizzante.

      "Mi piace"

    • “Dopo giorni di discussioni anche aspre, i delegati riuniti a porte chiuse all’hotel Ergife di Roma ,hanno a larga maggioranza…..
      Bersani scuola PCI , anche se non d’accordo ha sempre rispettato le decisioni della maggioranza, vedo che c’era anche
      la Bindi (presidente del PD), Margherita come Renzi, ha rottamato anche lei.

      "Mi piace"

      • @Elena
        Infatti. Io ricordo le sue famigerate ” lenzuolate” di privatizzazioni tra cui i taxi. Sarebbe accaduto quello che è successo in Francia, USA: pochi ricconi creano flotte di vetture, formando oligopoli, mettono alla guida poveracci immigrati a bassissimi stipendi o che campino sulle mance e via andare.
        A chi vuol darla a bere Scanzi?

        "Mi piace"

  7. Bersani capisce come pochi di musica. Confermo, poco tempo fa sempre credo da Formigli, con i caproni agguerriti
    contro Conte e il governo, ha citato una frase da “Largo al factotum” ( Figaro) ” il factotum della città”, l’allusione era ovvia, ma loro o non conoscevano la storia del Figaro ,servo del padrone, o fecero finta di non capire .Credo la prima o forse la seconda, Boh

    Piace a 1 persona

    • Sì, ed è pure un rockettaro irriducibile!
      Ne sa di storia che farebbe impallidire chiunque.
      Roba che quando si fa intervistare deve scendere di sei tacche perché poi dal confronto pure quelli ritenuti professionisti ne uscirebbero come dei poraccy alla ADA.

      Piace a 1 persona

  8. «Alle primarie del centrosinistra hanno fatto sapere che voteranno per Bersani Bellocchio, Ferilli, Guccini, Maraini, Morricone, Sandrelli, Vergassola e i fratelli Taviani. Per Renzi Jovanotti, Baricco, Renzo Rosso, Farinetti, Brizzi» (Carlo Bertini) [La Stampa 22/11/2012].
    • Bersani vinse il primo turno (25 novembre), fermandosi però al 44,9% dei voti (su oltre tre milioni di elettori). Dovette quindi andare al ballottaggio con Renzi (35,5%), il quale proclamò: «È il derby dell’usato sicuro contro l’innovazione» [CdS 26/11/2012].
    Bersani: «Le prime tre cose che farei? Cittadinanza ai figli di immigrati, norma secca anticorruzione e una sul lavoro e la piccola impresa» (Bertini, cit.). Renzi: «Le prime tre cose da fare nel primo mese. “Tutte dedicate al lavoro: riforma delle regole, abolizione dei burocrati, innovazione e digitale”» (Paolo Festuccia) [La Stampa 22/11/2012].
    Vendola: «Le parole di Bersani profumano di sinistra, domenica votatelo. Renzi è un giovane spavaldo, ma è un conservatore» (Giovanna Casadio) [la Repubblica 29/11/2012].

    E già allora sarebbe dovuto essere GAME OVER. Invece fu l’inizio della fine, perchè grazie ai Jovanotti, Baricco, Farinetti e Brizzi arrivò al potere il distruttore bombarolo di Rignano.

    Piace a 3 people

    • Allora,
      Jovanotti non mi farò mai una ragione che parli e nientedimeno la gente lo ascolti;
      Baricco: ho letto un suo libro mi ha fatto cagare, patetico (quello famoso), capatosta volevo che mi piacesse per forza, ne ho letto un altro e peggio mi sono sentita;
      Farinetti: pare che si sia pentito, come l’ingegnere, che invece è deluso. Strano perché uno ha avuto il posto all’expo senza gara, l’altro ha guadagnato in borsa: cosa deve aver fatto quel buffone per farsi scaricare?
      Brizzi: ma chi il regista? Ma chi gli e lo ha chiesto per chi votava? A chi frega qualcosa di quello che pensa Brizzi?

      Piace a 1 persona

      • All’epoca erano trend setter, o per lo meno così voleva la vulgata che gravitava attorno a la Repubblica.
        Enrico Brizzi scrittore. Quello che diventò famoso con il suo primo romanzo Jack Frusciante è uscito dal gruppo. Il romanzo generazionale per chi è diventato adulto fra la fine degli 80 e l’inizio degli anni 90. non foss’altro che per le citazioni musicali presenti nel racconto.

        "Mi piace"

      • Ah ecco, no perché il regista proprio non mi capacitavo.
        Jack Frusciante mi sa che ho visto il film perché ero innamorata di Accorsi, se è quello dove citano sempre il piccolo principe. Maro’ che gioventù!

        "Mi piace"

  9. A Bersani piace il rock e gruppi come gli AC/DC.
    Limpido, onesto, puro e semplice.
    Chitarre elettriche basso, batteria e voce.

    Live nello stadio dei Gallineros.

    "Mi piace"

  10. Sono le 21:10 e su La7 stanno massacrando il bomba nella trasmissione della Gruber.
    C’è Giannini della stampa che ha detto di essere stato minacciato di querela da Renzi, semplicemente perchè il suo giornale ha pubblicato un articolo dove dava conto di un’ennesimo viaggio nei paesi del golfo, questa volta a Dubai.

    Piace a 2 people

    • Ragazzi,
      Ma io adoro Lillimia. La prima domanda che ha fatto alla Urbinati (applausi a questa impavida coi controc…i): in cosa differiscono questi Docm da quelli di Conte? Risposta della professoressa: in niente.
      Lilli è del teamPeppino!

      "Mi piace"

  11. Sarebbe bastato che Bersani facesse votare Rodotà PDR e invece no perché sarebbe stato un cedimento ai grillini. Mi dispiace ma a quei tempi non ne azzecco’ una manco per sbaglio

    "Mi piace"

  12. Ma se non è riuscito neanche a eleggere Prodi o Marini sempre per colpa di Renzi ,capirai Rodotà , e poi non era più
    segretario, e poi voi non eravate con loro al governo, ma che ragionamenti sono.

    Piace a 2 people

    • Esatto, si è dimesso la stessa sera dei 101 voti mancanti a Prodi, dopo che nelle votazioni preliminari dei votanti del partito, Prodi era passato all’unanimità. Lui ha dichiarato che è stata una manovra contro Prodi, ma anche contro di lui.
      Sapevano che in questo caso si sarebbe dimesso.
      Prodi l’avevano fatto venire dall’Africa, mi sembra… È entrato papa ed è uscito cardinale. Anzi, neanche quello.
      Figurati con Rodotà che cosa mai sarebbe successo.

      Piace a 1 persona

    • Toppato. Meglio che ti documenti. Bersani era assolutamente ancora segretario e, non a caso, ricevette appelli su appelli da elettori di sinistra perché appoggiasse Rodotà. Anche in un’intervista con Peter Gomez che gli chiedeva conto del mancato appoggio, lui ha risposto che pur avendo la massima stima di Rodotà non poté appoggiarlo perché la sua candidatura gli appariva imposta dalla piazza grillina (cosa non vera) e non era frutto di accordi parlamentari

      Piace a 1 persona

      • Ma si era , ma non contava più niente, c’era già Renzi che manovrava dietro le quinte infatti fu eletto Mattarella intendevo questo, mi sono espressa male ,scusa

        "Mi piace"

      • Calciolari68
        Bersani ha dichiarato proprio l’altra sera, da Formigli, di essersi dimesso la sera stessa dei 101. Tenderei a credere a lui, non ricordando esattamente i fatti. Forse calciolari, intendi dire che lo era “prima” del fattaccio.
        Sì, certo e c’era proprio il problema di trovare un accordo parlamentare, fondamentalmente con tutto il pd, ormai ‘infettato’da Renzi, vedi la faccenda di Prodi, che, nonostante l’unanimità, si sa come è andata a finire. Purtroppo per lui e anche per Rodotà, che mi sarebbe piaciuto tanto avere come presidente.
        Purtroppo elettori e politici sono due cose diverse, specie nel PD.
        Noi di sinistra, Rodotà l’avremmo voluto eccome.

        "Mi piace"

      • Tracia, non era Mattarella.
        È stato riconfermato Napolitano.
        Mattarella è venuto dopo, quando già regnava Renzi, ed è stato la “causa” dello strappo con Berlusconi…

        "Mi piace"

      • Si Anail, è vero, ma le manovre di Renzi e Verdini erano già in atto, nella mente di quel due era già tutto previsto- Napolitano, segretario PD ,Letta , Renzi ,Mattarella , referendum, flop non previsto ,

        "Mi piace"

  13. Sulla tv7 c’e Calenda che dispensa consigli ” utili ” al PD. di ascoltare gli amministratori territori tipo Gori, Nardella…
    La Cristallo da Potere al popolo a sardina Zingaretti deve ascoltare Piazza Grande,
    La “Cinquita ” la solita insolente, Dimilano, Salustri….. stavo andando sulla RAI3 ma ho sentito prossima Bindi e Davigo
    mi fermo sulla 7

    "Mi piace"

  14. Bersani Bersani Bersani
    ok il Bersani di adesso che non ha sul groppone il partito o la Ditta come dice lui.
    Addietro era un Bersani diverso
    Mi sarebbe piaciuto il Bersani delle lenzuolate invece…….
    Ma ve lo ricordate che disastro di campagna elettorale del 2013?
    Non riusciva a dire una frase completa senza introdurre una metafora…oppure questa roba qua…

    "Mi piace"

    • Dai, Adriano, chissà chi aveva come addetto alla comunicazione…vedi che c’è qualcuno che ride… e chissà quanto ha riso lui per quel balletto.
      Bersani è sempre lo stesso delle lenzuolate. Non è che uno cambia ogni tot di anni…
      All’epoca del giaguaro, avevo visto una trasmissione, forse un “porta a porta” , in cui ha fornito tanti di quei dettagli sui provvedimenti che intendeva prendere nel campo del lavoro, da lasciarmi basita e ammirata!
      Ovviamente, la cosa è andata in tarda serata e NESSUNO l’ha riportata, mai più.
      I tentacoli di Renzi, manovrati dai suoi “spingitori”, già si allungavano, dietro le quinte.
      Sarebbe bastato un piccolo passo dei 5s, l’astensione, PB non ha chiesto voti (aveva cercato pure di chiamare Grillo per accordarsi), e sarebbe partito un governo in cui tanti vostri temi sarebbero stati condivisi.
      Bersani non si sarebbe dimesso, pur di non allearsi a Berlusconi.
      Letta sarebbe rimasto ‘serenamente’ a fare il vice.
      Renzi non avrebbe trovato la via spianata. 🤦🏻‍♀️😭

      "Mi piace"

      • se e ma
        io dico che invece di andare in trasmissioni a tarda serata doveva ribadire QUELLO CHE VOLEVA FARE
        a momenti le perdeva le elezioni.
        ha fatto una PESSIMA campagna elettorale
        l’accordo di governo con i coi 5Stelle non lo voleva fare
        l’ha diciarato al tempo più volte
        fai una ricerca e vedrai le sue dichiarazioni
        lui si è dimesso non perchè praticamente ha perso le elezioni
        ma a causa della NON elezione di MARINI prima e di PRODI poi

        https://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07/08/pd-bersani-mica-io-volevo-far-lalleanza-con-grillo-son-mica-matto/238982/

        Piace a 1 persona

      • L’hai letto bene? Io sì, parlava di Grillo che all’epoca comandava, del vostro concetto di “democrazia”rudimentale, ma voi vi vedeva con stima, solo come inesperti. In tempi recenti ha detto che, ora come ora, stando insieme, lascerebbe governare voi.
        Io ho scritto” dimissioni”, ma parlavo di aver lasciato il posto di PDC a Letta, per non stare con B. al governo, mi sono espressa male. So bene che si è dimesso dopo i 101, ne avevo già parlato in altri 2 commenti precedenti a questo. Ma d’altronde anche la scelta di Prodi, stante che Rodotà era osteggiato da una parte del PD (indoviniamo quale?) che voleva allearsi al cdx e non accordarsi col m5s, era stata fatta per escludere l’alleanza con Berlusconi ed era anche uno dei nomi della rosa 5s. Perché NON l’avete votato? Come pensavate di dover decidere VOI DA SOLI il PDR? I nomi vengono fatti dal partito di maggioranza relativa. Tu pensa che al M5s sarebbe bastato astenersi e avrebbero ottenuto di essere l’ago della bilancia di un governo che portava avanti temi compatibili…e, magari, ci sarebbe pure scappato, in cambio, l’accordo per Rodotà PDR o, chissà, si sarebbero accordati su Prodi, no?
        A volte penso che vi accaniate su Bersani e quella storia, perché, come Crimi e Lombardi, vi siete pentiti… un meccanismo di difesa per non affrontare il rammarico di aver potuto cambiare la storia e NON averlo fatto per orgoglio.
        Che cavolo vi costava astenervi?
        Avete aperto la porta a Berlusconi da una parte e a Renzi dall’altra.
        Inesperienza politica, poco ma sicuro… e anche giustificato in voi, ma Grillo, cavolo, poteva pensarci!
        Guarda ora, ché forse ha reagito a quel ricordo e non ha voluto ripetere l’errore.
        Purtroppo D, però, Draghi non è Bersani.
        E in questo governo c’è di tutto.
        In quello del 2013 ci sarebbe stato solo il PD, con VOI come “guardiani”, avendo in mano il potere di farlo cadere togliendo la fiducia, in qualsiasi momento.
        Ne convieni che sarebbe stata una storia ben diversa?

        "Mi piace"

      • Ah, aggiungo che, all’epoca, solo Vespa con le monointerviste dava il tempo di dilungarsi in spiegazioni tecniche, anzi era lì con lavagna a fogli a scrivere…
        Negli altri talk show, nessuno si era sognato di lasciargli tempo e spazio. Poteva solo fare accenni. I media, i media…indirizzavano allora quasi come oggi!

        "Mi piace"

      • Anail
        togli voi e vostri
        avevo già specificato che non sono di nessun partito o movimento
        ho criticato il Bersani del 2013 non questo di adesso
        riguardo alla prima uscita di Crimi e Lombardi in quell’incontro, fossi stato Grillo, in privato, li avrei presi a schiaffi, da quanto insulsi e inadeguati si sono dimostrati.
        Grillo è rimasto sorpreso per l’esito delle votazioni, e ne è stato spaventato, perchè non sapeva chi fossero quelli che erano stati eletti, molti di loro erano improponibili.
        Al tempo stesso ha fatto la valutazione che se fosse andato con il PD, li avrebbero fagocitati.
        Se e ma rimangono ed ognuno si fa le sue teorie.
        A proposito di teorie, il PD passa da Zingaretti al nipote di Gianni Letta?
        La rifondazione della DC sarebbe completa.

        "Mi piace"

      • Oddio, non dirmelo. Però dai, ha già sostituito Bersani all’epoca… ormai è un classico! Ed è una persona seria e in gamba, l’emblema della SERENITÀ😆…e odia Renzi con tutto il cuore!
        Magari la considera la sua NEMESI.

        "Mi piace"

  15. Eppure mi piacerebbe un giorno raggruppare, quando sarà possibile ritornare a farlo, tante persone che si dichiarano di sinistra in tute le sue sfumature, con le loro storie, per metterle di fronte ad un gruppo altrettanto se non più numeroso di elettori che si dichiarano di destra.
    Facile immaginare quale sia il discrimine che li renderebbe inconciliabili. Tendenzialmente cultura e voglia di informarsi con un animo ingenuo e “buonista”, contro ignoranza, pressappochismo e superficialità, conditi da un egoismo e furbizia tendenti a fottere il prossimo.

    Tutte le persone che conosco e che si dichiarano apertamente di destra sono mediamente ottuse. E quando gli parli delle porcate e dei crimini del puttaniere piduista tendono a liquidare la faccenda come storie inventate dai comunisti, fidandosi esclusivamente dall’unica fonte da cui si abbeverano. Le tv del padrone considerate autorevoli. Di leggere non hanno avuto e non hanno voglia perchè non hanno tempo. Infatti lo trovano per restare imbesuiti e passivi davanti alla tv.

    Piace a 2 people

  16. Bersanetor… quello che voleva i voti dei 5 stelle SENZA farli entrare al governo?

    Quello che minacciava i medici emiliani perché ricordavano che gli inceneritori erano pericolosi?

    Quello che si lasciò sfuggire ‘son mica matto ad allearmi con i 5 stelle?’

    Per carità.

    Un altro parassita politico, la ‘ditta’ e tutte le sue porcherie.

    Scanzi lo sopravvaluta da sempre. E continuerà così.

    "Mi piace"

  17. Bersani è unico, imbattibile nella sua schiettezza che ti lascia senza parole. È uno dei pochissimi politici onesti mai visti, a mia memoria. La sua esperienza politica non lo fa sbagliare quasi mai e, se succede, è sempre pronto a riconoscerlo. È stato massacrato da molti, ma ne è sempre uscito a testa alta . È un grande politico e anche un grande uomo

    Piace a 1 persona

  18. Anche a me Bersani è sempre parso una persona perbene. Detto questo, ha avuto per decenni tutti gli strumenti e il potere per fare quello che adesso (un po’ stucchevolmente) dice che bisognerebbe fare. Forse è solo stato sconfitto, forse (come detto in altri commenti) al momento buono ha scelto di fare altro. Che sia una persona piacevole nessuno può negarlo, ma gli pesano sulle spalle grosse responsabilità/scelte che non si possono dimenticare e di cui qualcuno (tipo Scanzi) potrebbe chiedergli conto.

    Piace a 1 persona

    • Il tempo, ma non il MODO, Renato…
      Bersani, ricordiamolo, è stato governatore dell’Emilia Romagna, l’ha “impostata” lui così com’è ora.
      È stato ministro dello sviluppo e dell’industria(se non sbaglio si chiamava così) e ha fatto le lenzuolate.
      È stato segretario del Pd.
      Non è MAI stato presidente del Consiglio, la prima volta perché ha rinunciato ad andare ad elezioni (vittoria sicura in tasca, dopo il crollo di Berlusconi), per gli stessi motivi di ora: situazione difficile per il paese, allora a rischio default.
      Lasciò lo spazio a Monti che TUTTI, dico TUTTI, osannavano e osannavAMO. All’inizio…
      La seconda volta, vinse di poco, ma i 5s non accettarono l’astensione x far partire il governo di minoranza, in cui sarebbero stati, DICIAMOLO, l’ago della bilancia, ben più incisivo di quanto fosse Renzi in questo governo. Che dire, ingenui?
      Arroganti? Anche strafottenti e poco lungimiranti, va’.
      Quindi Bersani NON ha mai governato il Paese.
      E ti assicuro che è stata una GROSSA PERDITA
      per il Paese, per il pd, per i 5s.

      "Mi piace"

      • Aggiungo che ha avuto gli strumenti, e li ha ancora, nella forma della sua intelligenza politica, dell’onestà, della capacità, del pragmatismo, ma non il POTERE per usarli.
        E ricordiamoci sempre che QUALCUNO, QUI, aveva la possibilità di darglielo, questo potere, e averne uno altrettanto grande, ma, per inesperienza e presunzione, non l’ha fatto.

        "Mi piace"

      • Anail, ripeto, io sono tra quelli che stimano e apprezzano Bersani. E’ vero che non è stato mai PdC, ma è stato un ministro molto importante, in grado di incidere sulla politica economica dell’Italia, e uno dei leader del principale e grande partito della sinistra. Partito che, diciamocelo, ha sostenuto/votato anche le norme più anti-sinistra che si potessero immaginare (e non mi si dica che non si sapeva chi fosse Monti). Perché? Perché non si è fieramente opposto? Ho un pregiudizio di favore nei suoi confronti e, proprio per questo, mi piacerebbe che qualcuno gli ponesse queste domande. Essendo persona schietta, m’immagino risposte interessanti.

        Piace a 1 persona

      • Renato, ma quando è stato ministro? Nei governi Prodi e D’Alema, non certo con Monti o con Renzi. Era un semplice parlamentare.
        Se invece gli vuoi rimproverare di aver votato, nel suo partito, le schifosissime leggi renziane, devi sapere che lui è della vecchia scuola di partito, in cui si ha il dovere di votare in aula ciò che è stato deciso dalla maggioranza nelle assemblee. L’ha fatto turandosi ogni volta il naso, perché non voleva abbandonare “casa sua” e lasciar campo libero agli invasori, infatti, alla fine non ne ha potuto più e se n’è andato, specie quando ha capito che il PD era diventato il PD…R.
        Lui nel tempo tutte queste cose le ha dette…
        È proprio ciò che NON hanno fatto con lui, con l’elezione di Prodi, votato all’unanimità e poi trombato dai 101 in aula (per cui si sono dimessi lui da segretario e Rosy Bindi da presidente del Pd).
        Ed è anche il motivo per cui ora c’è questa divisione nel m5s, tra chi ha votato no e chi sì, magari non essendo d’accordo, per rispettare la volontà degli iscritti.
        Punti di vista. Rispetto delle regole.
        Quelle di Bersani erano regole non scritte, legate alla senso di lealtà, che magari contrastavano con la sua coscienza…ma alla fine questa ha prevalso.
        Ricordiamoci che non è solo una brava persona… è un essere umano, come tutti noi.

        "Mi piace"

      • Anail …“Se invece gli vuoi rimproverare di aver votato, nel suo partito, le schifosissime leggi renziane, devi sapere che lui è della vecchia scuola di partito, in cui si ha il dovere di votare in aula ciò che è stato deciso dalla maggioranza nelle assemblee”.
        Ottima osservazione, dico sul serio, colgo un dilemma di impossibile soluzione. Purtroppo, votandole turandosi ogni volta il naso, ha proprio lasciato campo libero e spianato la strada agli invasori. Non giudico le persone, cerco di capire il loro punto di vista. Grazie.

        Piace a 1 persona

      • Non c’è dubbio che il risultato sia stato
        deleterio, anche se non è dipeso solo da lui.
        Ti dirò di più: soprattutto quando, per senso democratico, ha derogato alle regole del partito per far partecipare Renzi alle primarie, e quello dipendeva SOLO da lui, il risultato è stato quello di spalancare la porta di casa ai rapinatori…ma non riesco a fargli una colpa della sua lealtà contro gli avversari.
        Purtroppo, l’avversario in questione era Giuda in persona.

        "Mi piace"

  19. Ricordiamolo , Bersani e’ anche questo

    https://www.ilfattoquotidiano.it/2012/08/14/patron-dellilva-riva-che-finanziava-bersani-e-forza-italia/325827/

    Bersani deve ringraziare la sua faccia da prete di campagnia , che lo aiuta a far si che gli si perdoni tutto .
    Ma di errori , dovuti soprattutto alla sua arrendevolezza , sono stati tanti e molto gravi a mio avviso .
    Questi errori hanna danneggiato non tanto il Pd , quanto tutto il popolo di sx ( io mai ) che credeva in questo partito
    Avrebbe dovuto abbandonare da mo’ , ma come dicevo la faccia aiuta .
    La sua arrendevolezza a volte irritante e’ stata una jattura per come la vedo io .

    "Mi piace"

    • “Questi errori hanno danneggiato non tanto il Pd , quanto tutto il popolo di sx ( io mai ) che credeva in questo partito…”: tu hai una strana idea di quello che è il “popolo di sx”. La realtà è molto diversa da come tu la immagini. Il “popolo di sx”, non sente e non vede, e quando qualcosa arriva comunque alle sue orecchie, perdona sempre, perché un peccatore “con un animo ingenuo e “buonista” (cit.)” istruito e colto (risate) della sinistra, non può e non deve essere confuso con il peccatore fasssista “mediamente ottuso, condito da un egoismo e furbizia tendenti a fottere il prossimo che di leggere non ha avuto e non ha voglia perchè (sic) non ha tempo. Infatti lo trova per restare imbesuito e passivo davanti alla tv. (cit.)”, e che non può, per ciò stesso, essere perdonato. Diciamo che fottere il prossimo per la sinistra è un male minore necessario e lo fa in guanti bianchi, per la destra, un tratto ontologico irredimibile che esegue a mani nude. Ci sono ladri e ladri insomma, non facciamo confusione…

      "Mi piace"

      • Gatto , non e’ colpa mia se tanti che votano Pd pensano di votare un partito de sinistra .
        Anche mio fratello lo fa , sapessi le discussioni , al limite della lotta libera , ma so’ de coccio , ma proprio de brutto .
        Davvero fanatici che non ti dico . Roba da Scientology , da testimoni di Geova .

        "Mi piace"

      • Capisco califfo, una cosa tipo quella della risposta dell’OSTRUITA, insomma, la quale, siccome abbiamo la terza media, ci ha voluto amorevolmente agevolare nella comprensione del testo, precisando che era indirizzato a te perché, usando l’opzione “rispondi” dell’interessato al quale si vuole rivolgersi, potrebbero sorgere seri dubbi che non sia lui il destinatario della risposta.

        "Mi piace"

    • Ma abbandonare CHE COSA, sentiamo?
      Non crederai che stia ancora nel PD?
      Persino in Art. 1 (lo sai che esiste, sì?), il segretario è R. SPERANZA!
      Ma di che cosa parli?
      Se non sai niente di un argomento, mi spieghi PERCHÉ ne parli? Come fai a formarti un’opinione, senza dati reali?
      Che c’è, anche su Bersani ti informi su siti da blacklist?

      "Mi piace"

  20. Signora Liana , un bel nome storpiato alla rovescia chissa’ perche’ !
    Forse non ha capito , tu volere parlare con califfo ,
    califfo non volere parlare con te
    Cappito mi hai , o devo chiamare la forza pubblica ?

    "Mi piace"

  21. Ma cosa blateri di popolo di sx tu che non riesci nemmeno a mettere una croce su un partito, che poi sarebbe quello del trippopiteco felpato

    "Mi piace"