Ma mi faccia il piacere

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Cazzaradona. “Maradona che prende in giro gli italiani. Fazio che lo abbraccia. Sulla Televisione Pubblica. Pagati da noi. Italia paese di m…a. Basta Rai, indipendenza” (Matteo Salvini, Lega Nord, Twitter, 21.10.2013). “Maradona. Un genio unico, assoluto, irripetibile del calcio mondiale. Una preghiera” (Matteo Salvini, Lega, Twitter, 25.11.2020). Sì, una preghiera: va’ a ciapa’ i ratt.

Pirlì. “Emergency in Calabria? Siamo una delle regioni italiane e non vogliamo essere trattati come un Paese in guerra, come un Paese del terzo e quarto mondo. Siamo la terza regione in ordine alfabetico” (Nino Spirlì, presidente reggente della Regione Calabria, Rai Radio1, 18.11). Per non parlare di quello analfabetico.

Il gestore. “Renzi vuole il ministero per gestire i fondi Ue” (il Giornale, 29.11). Ideona: io ci vedrei bene Verdini.Come natura crea. “Una follia riaprire ora le scuole. Non ripetiamo gli errori estivi” (Alberto Cirio, presidente FI della Regione Piemonte, La Stampa, 28.11). Infatti in estate si ballava in tutte le scuole d’Italia.

Natale col Covid. “Spero che sarà un Natale di famiglia, dove le mamme siano mamme, i nipoti siano nipoti, i nonni siano nonni. Mi rifiuto di pensare a un Natale via Zoom o via Skype” (Salvini, Non è la D’Urso, Canale5, 22.11). Più che il 25 dicembre, il 2 novembre.

I gemelli Feltri. “Prima di linciare il governo, guardiamoci intorno e osserviamo cosa succede in mezzo mondo… Tutto sommato siamo più efficienti…. Conte va ringraziato per aver adottato misure fastidiose, liberticide, che però hanno salvato la pelle a tanta gente” (Vittorio Feltri, Libero, 8.10). “Conte, il re degli incompetenti non ci prende mai. Mi sono stancato di leggere e di scrivere articoli contro Giuseppe Conte” (Vittorio Feltri, Libero, 29.11). Quindi non ha solo un figlio: ha pure un fratello gemello.

Lui può. “Sì al dialogo con il Cavaliere, impossibile con i sovranisti” (Andrea Orlando, vicesegretario Pd, La Stampa, 23.11). Con i frodatori fiscali e i finanziatori della mafia ci si trova meglio.

Senti chi parla. “Litigiosa riunione sulle riforme. E Conte viene ribattezzato ‘bella addormentata’ dal Pd” (il Foglio, 24.11). Hanno parlato i morti di sonno.

Geometrie. “Renzi: contro i populismi la sinistra vince al centro” (Repubblica, 24.11). Parola di uno che ha perso sia a sinistra, sia a destra.

Coerenzi. “Non ci sarà alcun rimpasto, il problema numero uno si chiama occupazione. Non parliamo di legge elettorale o rimpasto: ma facciamo arrivare soldi a imprese e famiglie” (Matteo Renzi, segretario e senatore Italia Viva, 5.8). “Rimpasto? Se ci mettiamo a parlare di legge elettorale e poltrone anziché di lavoro gli italiani ci vengono giustamente a cercare a casa. Prima di parlare di tutto vediamo di sbloccare i cantieri” (Renzi, 7.8). “Il colloquio di Renzi per convincere il premier a fare subito il rimpasto” (Corriere della sera, 28.11). Tutto si può rimproverargli, tranne che non sia sempre sincero e coerente.

Cul-tura. “Natale sobrio? No a baci e abbracci? Buon senso? Sei tu Conte a non avere il buon senso, hai talmente paura del Covid che ti verrà, e che ti venga nel buco del culo!” (Vittorio Sgarbi, deputato FI, 19.11). Gli uomini di cultura li riconosci subito.

Educazione sentimentale. “Personalmente ho constatato che si fa fatica a scoparne una che te la dà volentieri, figuratevi una che non ci sta. Dicono che Genovese sia andato avanti tutta la notte a violentare Michela, una ragazzina di 18 anni la quale pare fosse la terza volta che si recava nella abitazione del nostro ‘eroe’ del menga. Prima osservazione. Dopo che hai penetrato la fanciulla non sei soddisfatto? Nossignori. Vai avanti a farlo fino all’alba. Ammazza che forza. Sei un uomo o un riccio? Come si fa a darci dentro per tante ore. Io, anche quando ero un ragazzo, dopo il primo coito al massimo fumavo una sigaretta, poi dormivo delle grosse. D’accordo che Genovese era carburato dalla coca, ma la cosa non giustifica tanto accanimento sulla passera. Quanto alla povera Michela, mi domando: entrando nella camera da letto dell’abbiente ospite cosa pensava di andare a fare, a recitare il rosario?” (Vittorio Feltri, Libero, 14.11). Senza parole.

Il Vate. “Ho scritto un libro di poesie che spero uscirà in primavera” (Nichi Vendola, ex segretario di Rifondazione e di Sel, Rainews24, 25.11). Non lo meritava, la primavera.

Il titolo della settimana. “La Lombardia già in prima linea per un futuro sostenibile e verde” (Roberto Formigoni, ex presidente della Lombardia, condannato definitivamente a 5 anni e 10 mesi per associazione per delinquere e corruzione, Libero, 29.11). Più che altro, al verde.

11 replies

  1. MA CI “FACCI” IL PIACERE

    Il risveglio. “… Alessandro Di Battista che non fa un solo comizio per il Sì al referendum, ma arringa la folla pentastellata di Bari contro il mio consiglio agli elettori 5Stelle toscani e pugliesi di “turarsi il naso e votare disgiunto” mette tristezza. E ricorda il compagno Antonio: il comunista di Avanzi interpretato da ANTONELLO FASSARI CHE NEL 1993 SI RISVEGLIAVA DOPO VENT’ANNI DI COMA E NON RITROVAVA PIÙ NULLA DEL SUO PICCOLO MONDO ANTICO, TRANNE I POOH…” (“Laricchia & Laricchio”, Marco Travaglio, 20/09/20)”.

    “…Insomma, DOPO UN ANNO DI DISTRAZIONE CHE AVEVAMO PRESO PER TIMIDO CAMBIAMENTO, il Pd è tornato a fare il Pd, cioè a dare il peggio di sé. Tant’è che non si capisce perché non si riprenda l’Innominabile e il Giglio Fradicio. Tutte scelte legittime, intendiamoci: in politica i sentimenti non esistono e nulla è indissolubile. Basta dirlo: si apre la crisi, Conte finalmente si leva dalle palle e torna a fare il professore e l’avvocato, nasce un nuovo governo con un’altra maggioranza (auguri), guidato da uno dei tanti Cavour pidini che troneggiano nei sondaggi (non ce ne viene in mente nessuno, ma fa niente), o si va a votare. E poi si ride. O si piange.” (“Per Grazia ricevuta”, Marco Travaglio, 27/11/20)”. Ecco: c’è a chi servono vent’anni per svegliarsi dal coma e non ritrovare più nulla del proprio piccolo mondo antico, a chi uno, e senza nemmeno i Pooh, ché non c’erano neanche prima…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...