“La caduta degli Dei”

(Dott. Paolo Caruso) – In questo momento tragico legato alla pandemia e alla maggiore diffusione dei contagi, l’Italia è attraversata da sentimenti contrastanti di paura e di insofferenza; paura per la salute e per il domani, insofferenza per le regole da rispettare e per le restrizioni imposte dal governo. Ancora una volta si torna a parlare di violenza nei confronti dei medici e degli operatori sanitari, mentre le aggressioni verbali ma anche fisiche di questi giorni tendono a moltiplicarsi in diverse aree del paese. Questa atmosfera pesante che grava sul mondo sanitario logora psicologicamente l’operato dei medici, degli infermieri e degli operatori sanitari che già di per se sono stressati nella loro opera instancabile di contrasto alla pandemia. Una spirale di violenza davvero preoccupante che l’emergenza pandemica ha acuito, una conflittualità ingiustificata che sempre più compromette il rapporto medico paziente condizionandone prevalentemente il rapporto fiduciario in maniera irreversibile. Questa operazione di svilimento e di ossessiva aggressività anche mediatica la dice lunga sul malessere che investe il personale sanitario nel suo complesso, sminuendo il rischio legato al covid e alla stessa incolumità fisica. In questa società non esiste più il buon senso e il rispetto per il prossimo, ma l’individualismo, l’arroganza, l’ignoranza, e il deserto morale, producono solo odio e violenza. Oggi, a distanza di pochi mesi dalla prima ondata quando tutto sembrava finito e dolore e morte impietrivano le nostre coscienze, si è passati da una eccessiva esaltazione delle figure sanitarie paragonate ad  eroi e ad angeli, a riconsiderarle come untori, impostori, approfittatori, assoldati alla cosiddetta dittatura sanitaria. Allora è proprio vero, come scriveva in una sua poesia Totò De Curtis, che “La bestia umana è un animale ingrato”. 

4 replies

  1. Vabbè, sarà pur vero che la bestia umana è un animale ingrato… e stupido, ma la caratteristica che più
    la contraddistingue nei periodi di crisi, come quello che stiamo vivendo, é la sua manipolabilità.
    Tra forze politiche totalmente irresponsabili che cavalcano paura e disagio sociale per squallidi calcoli
    elettoralistici e la quasi totalità di un circo mediatico ignobile e venduto, non ci si può sorprendere che
    così tanta gente sia impaurita, smarrita e confusa.
    Qualunque cosa si faccia, qualunque decisione venga presa, sia nel senso di aumentare le restrizioni
    che nel senso opposto, viene strumentalizzata a fini politici ed amplificata a dismisura dalla grancassa
    mediatica che ha in mente un solo obbiettivo: togliersi finalmente di torno Conte e i 5S per tornare a
    banchettare sulla carcassa di questo Paese.
    La recentissima manovra a tenaglia tra Berlusconi, Renzi e Zingaretti a cosa pensate che serva?

    Piace a 1 persona

  2. Credo che il buon senso e il rispetto del prossimo questa società li stesse perdendo già da prima che arrivasse il corona virus.
    L’ignoranza vi si era ben radicata, come il deserto morale d’altronde.
    Gli aspetti nuovi sono quelli che si riferiscono alla paura, della malattia sì ma anche quella economica, e specialmente al ritorno della superstizione.
    Così si cominciano a cercare gli untori, spuntano gli stregoni, fioriscono nuove sette.
    L’uomo non si fida più della ragione e si affida all’occulto; smarrendo sempre più sé stesso.
    Razionalmente come si può guardare a questa rabbia immotivata a questo odio contro coloro che lavorano incessantemente per salvaguardare la nostra salute, senza considerare per un attimo che c’è qualcuno dietro a fomentare questi sentimenti.
    Forze politiche, trasmissioni televisive, siti web lanciano continuamente messaggi sublimali che insinuano il dubbio e l’insicurezza esistenziale. Che incitano, più o meno velatamente, “all’odio e alla violenza”.
    Dovremmo dissociarci da tutto ciò con forza e convinzione.
    Capisco tutta l’amarezza dell’articolista e del corpo sanitario verso questi atteggiamenti ostili che diventano, ogni giorno che passa, sempre più numerosi.

    Piace a 2 people

  3. Dott.Caruso ma crede a quello che ha scritto?Io ho trascorso tanti mesi in ospedale e ho notato come funziona.Immagini una piramide,al vertice abbiamo i medici intoccabili che demandando tutti i lavori (flebo,cura delle ferite ecc ecc)agli infermieri che,a loro volta,danno ordini agli Oss per lavori di fatica.Al piano più basso c’è l’ammalato,che deve sorbirsi le lagne degli infermieri:siamo in pochi,abbiamo tanto lavoro.Ma spesso,il paziente sente le pause caffè di infermieri e Oss con risatine e gridolini.I medici non danno confidenza agli ammalati anzi non rispondono nemmeno ai dubbi.
    Oggi abbiamo il covid19,gli ospedali sono pieni di ammalati ma vuoti di i infermieri e Oss o medici perché tanto sono malati ma tanti restano a casa.Non funzionano i centralini se non per le urgenze e le disponibilità sono a mesi se non addirittura nel 2022.
    La sanità è in crisi perché si è voluto risparmiare su tutto e aiutare il privato dove tanti medici lavorano.Infatti il cliente privato viene prima del malato senza dottore privato.La riabilitazione con fisioterapia è in mano ai privati,in ospedale ti fanno 15 minuti di terapia riabilitativa e con tanto stress.Tutto dovrebbe essere riformato,non solo gli stipendi degli infermieri o medici che fanno il loro lavoro e poi lavorano fuori dell’ospedale.Nessuno è eroe tutti sono e siamo lavoratori.Senza soldi non si fa nulla,gli eroi invece sono eroi senza stipendio!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.