Napoli, monopattini elettrici: no alla sosta selvaggia!

Bisogna procedere a un’idonea regolamentazione

            Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, in relazione all’iniziativa di sperimentare l’uso dei monopattini elettrici anche nel quartiere partenopeo del Vomero, mette in guardia rispetto all’anarchia che si sta verificando in questi primi giorni di sperimentazione, chiedendo urgenti provvedimenti al riguardo.

            ” Sicuramente – afferma Capodanno – bisogna incrementare l’utilizzo di mezzi ecosostenibili nell’ambito della viabilità ma occorre anche disciplinarne l’uso al fine di evitare abusi e conseguenti disagi alla cittadinanza “.

            ” In  particolare – sottolinea Capodanno – mi riferisco alla sosta dei questi mezzi che attualmente vengono parteggiati un poco dovunque su strade, piazze e marciapiedi “.

            ” Occorre al riguardo – puntualizza Capodanno – una precisa regolamentazione con linee guida per coloro che utilizzano questi mezzi di locomozione, in particolare su come e dove parcheggiarli,  indicando altresì quelle aree dove non è possibile lasciarli in sosta. Bisogna inoltre, così come si sta pensando di fare in altre città, come Roma e Milano, che manifestano lo stesso tipo di problema, realizzare degli stalli dedicati ai monopattini, con un’apposita applicazione che possa indicare all’utente in quali zone sia possibile parcheggiare, anche al fine di semplificare la tracciabilità “. Bisogna altresì evitare la concentrazioni di questi mezzi, indicando, nell’emanando regolamento, anche limiti, distanze e modalità d’utilizzo “.

            Sulla questione Capodanno richiama l’attenzione degli uffici preposti dell’amministrazione comunale partenopea.

1 reply

  1. Toh! Ma io avevo capito che fosse un problema esclusivamente romano, ovviamente per colpa daaaaa Raggi (vedi titolone e megafotografia dei monopattini sparati in prima pagina dal sempre corretto ed equilibrato Messaggero, qualche giorno fa)

    "Mi piace"