Renzi e Ceccardi, le due “cassandre” attaccate a whatsapp

(di Andrea Scanzi – Il Fatto Quotidiano) – In tempi di social, il silenzio elettorale è una chimera. In questo senso, tra sabato e ieri, alcuni “leader” politici hanno inviato messaggi “privati” meravigliosi, che riletti adesso fanno molto ridere. Il primo a varcare i confini della leggenda è stato ovviamente Matteo Renzi, che sabato pomeriggio alle 18 ha mandato ad alcuni elettori liguri – tramite un numero che si firmava genericamente “Italia Viva! – il seguente messaggio: “M5S e Pd appoggiano un giustizialista che viene dal Fatto Quotidiano. ITALIA VIVA non ci sta! Vota la competenza, non il populismo: vota MASSARDO.

Matteo Renzi”. Notate bene: per Renzi in Liguria (e non solo lì) il nemico non era Toti e dunque la destra, ma 1) i “giustizialisti”, 2) Il Fatto Quotidiano, 3) gli alleati di governo Pd e M5S. Quel che si dice la correttezza. E quel che si dice la lungimiranza, perché poi tal Massardo ha preso percentuali risibili da Tabacci.

Ma Renzi vive nel suo mondo, e infatti ha poi pure avuto il coraggio di esultare per la Toscana, quando in realtà (avendo imposto un candidato debolissimo come Giani) era stato proprio lui a rendere contendibile una regione storicamente rossa.

E dall’altra parte c’era la Ceccardi, non Churchill! Renzi ha cioè fatto partire ad handicap il centrosinistra, che nonostante questo ha comunque finito col vincere in Toscana. Grazie anzitutto al voto utile/disgiunto e, più ancora, alla paura di consegnare una regione alla destra peggiore.Ma torniamo alla Ceccardi. Domenica e ieri, la candidata iper-salviniana si è mostrata scatenata su whatsapp. Era convintissima di vincere. Domenica, alle 9.41, ha scritto alla sua rubrica toscana (di cui evidentemente faccio parte, perché li ho ricevuti anch’io) il seguente messaggio: “Carissimi, se oggi (fino alle 23) e domani (dalle 7 alle 15) ci mobilitiamo tutti la vittoria in Toscana questa volta è davvero a portata di mano. Sulla scheda *doppia croce*: una su Susanna Ceccardi e una su uno dei simboli delle liste della coalizione. È un’occasione storica, non sprechiamola: invia questo whatsapp a tutti i tuoi contatti. Grazie!”. Ieri, di prima mattina alle 7.25, è parsa addirittura più ottimista: “Buongiorno! Pareva impossibile ma… sembra che siamo vicini all’obiettivo. Ma attenzione. Anche SOLO un voto può fare la differenza: *alle 15 di oggi* i seggi chiudono, se non ti mobiliti adesso poi non servirà più. Qualche telefonata e whatsapp a cugini, nonni, zie, vicini di casa, colleghi di lavoro, ex compagni di scuola possono DAVVERO fare la differenza, non è la solita frase scontata. Aiutami, sarà bellissimo condividere con te questa sera la vittoria, perché un pezzo sarà anche tuo. Grazie per quello che hai già fatto e per quello che farai stamattina. Un abbraccio, non molliamo! Susanna”.

Ceccardi è stata come sempre molto lucida. Soprattutto quando ha scritto con impeto meravigliosamente cassandrico: “Sarà bellissimo condividere con te questa sera la vittoria”. A suo modo, e lo dico da toscano che se avesse vinto lei avrebbe ponderato l’ipotesi di trasferirsi alle Isole Tonga, ha avuto ragione lei: è stato bellissimo ieri sera condividere la vittoria. Ma per fortuna non la sua. E neanche di Salvini. E neanche di Giorgia Meloni, che venerdì sera, sbraitando (come sempre) durante il comizio di fine campagna elettorale a Firenze, ha avuto il coraggio di dire: “Votate la Ceccardi, una donna capace, perché noi siamo democratici e Fratelli d’Italia non v’ha (sic) tradito mai”. Oltre ogni comica. Sarà per un’altra volta, sovranisti & camerati.

1 reply

  1. Ceccardi e come si chiama lei, due imbelli. Ma nella Lega due donne perbene, affidabili, preparate proprio non si trovano? E poi dicono le donne, il sessismo e robe così: non è sessismo, siete incapaci. Complimenti al capitone che ha davvero occhio quando sceglie e complimenti a loro che tenendosi strette il paracadute hanno convinto qyei pochi che erano ancora in dubbio.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.