Un ragazzino uomo e quattro maledetti sfigati

(Toni Capuozzo) – Voglio dire qualcosa che stamane, a Mattino 5, ho detto male e di fretta. E cioè che nella terribile storia di Colleferro, Willy Monteiro è il ragazzino uomo, che interviene per aiutare un amico, e per fermare un’aggressione, lui esile e inerme. E’ Willy, se tornassi a essere bambino, la figura cui ispirarsi, il modello. E’ Willy, se avessimo bisogno di epica, l’eroe pulito e senz’odio. Gli altri quattro ? Un branco, ma neanche di lupi. Di pecore, scusandomi con le pecore (smettiamola di scrivere che sono bestie: le bestie sono molto migliori). Per i modelli che li hanno ispirati, per la falsa durezza vuota degli sguardi, per i ghirigori sulla pelle che inventano una personalità inesistente, per le tutine aderenti dei loro combattimenti da postare sui social, mai un ciuffo o un sopracciglio fuoriposto. Posso immaginare i libri che non hanno letto, posso figurarmi i film che non hanno visto, e posso immaginarmi la famiglia e la scuola, due fallimenti. Ma avete visto le loro foto ? Non ce n’è una con un cane accarezzato, con un cuginetto in braccio, con una ragazza tenuta per mano. C’è solo l’idea che devi mettere paura, che l’uomo vero non sa cosa siano la cortesia, il rispetto, la difesa del debole. Sa solo corrucciare lo sguardo, spaventato dal mondo, per spaventare il mondo. Lo hanno fatto in quattro contro uno, per lunghissimi minuti: davvero è preterintenzionale una morte che arriva non dopo una spinta, quello batte la testa, non volevo….ma una morte inferta da gente che sa far male e vuole far male ? Non fossero tragici assassini sarebbero , quei quattro o cinque, caricature su cui Verdone potrebbe farci ridere. E invece sono fantasmi del nostro tempo, non mostri: ce n’è tanti che gli somigliano. Non ho fiducia nella Giustizia, e so che spesso è tenta dalla sociologia, e non sono abbastanza cristiano da credere al ravvedimento e alla redenzione. Sono persi per sempre, per me, e lo erano anche prima. Lo so che il Male è sempre più affascinante del Bene, specie in tempi di buonismo. Ma stavolta, davvero, Abele, con il suo sorriso disarmato, con i suoi sogni di calcio e di fornelli, è mille volte più vero e interessante di quattro sfigati che pigolano “disperazione” dal carcere.

23 replies

  1. Omicidio preterintenzionale? Forse all’inizio non volevano ucciderlo, ma mentre lo stavano picchiando ( quattro palestrati contro un mingherlino) non si sono resi conto che lo STAVANO ammazzando? La pena per l’omicidio stradale ( quella massima se ubriachi o drogati) va da 8 a 12 anni, per il preterintenzionale da 10 a 18 anni. Non c’è proporzione: ricordo che erano 4 contro uno.

    "Mi piace"

  2. Se trovano un buon avvocato i genitori di Willy l’accusa può salire ad OMICIDIO VOLONTARIO.
    Ne è testimonianza l’arrivo in macchina per colpire il ragazzino che si era messo in mezzo per difendere il suo amico.

    L’omicidio doloso (comunemente omicidio volontario) in diritto penale è il delitto previsto dall’articolo 575 del codice penale che consiste nel provocare volontariamente la morte di un’altra persona. Si distingue in premeditato e non premeditato.

    Elemento oggettivo
    Il fatto è rappresentato dall’evento morte di una persona diversa dal reo, con qualsiasi modalità questo venga realizzato. La sua verifica avviene con l’accertamento del nesso di causalità fra la condotta aggressiva e la morte.

    Elemento soggettivo
    Il coefficiente psicologico è il dolo, tale deve sussistere al momento dell’azione e deve perdurare durante tutta la durata della stessa o finché la condotta aggressiva sia controllabile da parte dell’agente.

    Quel che dice l’articolo 575 del CP è chiaro senza possibilità di fraintendimenti, sul PRIMA e sul DURANTE dell’azione criminale.

    "Mi piace"

  3. L’omicidio preterintenzionale è un delitto previsto dall’ordinamento italiano all’art. 584 del c.p.

    Elemento oggettivo del reato Modifica
    Sussiste il reato di omicidio preterintenzionale quando avviene la morte di un soggetto come conseguenza della condotta di cui agli artt. 581 (reato di percosse) o 582 (reato di lesioni personali).

    Elemento soggettivo del reato Modifica
    Sull’elemento soggettivo del reato sussiste un contrasto giurisprudenziale:

    parte della giurisprudenza configura la fattispecie in termini di dolo misto a colpa: l’evento morte può essere posto a carico dell’agente solo se prevedibile o evitabile secondo un giudizio di prognosi postuma;
    secondo un altro orientamento, invece, la fattispecie si fonda su dolo misto a responsabilità oggettiva: l’evento morte è posto a carico dell’agente sulla base del solo nesso di causalità, verificandosi come conseguenza di atti diretti a ledere o percuotere, per cui il delitto è integrato indipendentemente da ogni giudizio di prevedibilità o evitabilità dell’evento ulteriore.
    Se avessi voluto far male VOLONTARIAMENTE a una persona è NON TI SEI FERMATO mentre era a terra inerme e indifeso È OMICIDIO VOLONTARIO.
    OLTRETUTTO LE 4 BESTIE MERDOSE NON HANNO NEMMENO PROVATO A PRESTARGLI SOCCORSO.

    "Mi piace"

  4. Quattro forzuti contro un ragazzino? Che cos’è se non crudeltà immensa? Cattiveria allo stato puro, follia umana? Oramai Willy è morto.. nessuna pietà per Caino. Caino è crudele e la sua volontà è stata quella di mettere fine alla vita di un virgulto, di un fratello.. sono stati 4 Caino, 4, contro uno!!

    "Mi piace"

  5. Perché non si sono fermati. Perché sono andati fino in fondo, quelli come loro che hanno l’esperienza di picchiatori chehanno loro capiscono quando si arriva al punto di non ritorno. Forse perché quel ragazzo era negro?

    "Mi piace"

    • C’entra poco la discriminante razziale.
      Loro si stavano costruendo una fama per salire nel mondo della mala.
      Il messaggio da far passare era che bisognasse aprirgli qualsiasi porta al loro passaggio e permettergli tutto ciò che avrebbero voluto.
      Diventare i capi clan del loro territorio e provare ad espanderlo.
      Dinamiche da criminalità organizzata.
      Ho ascoltato alla radio che i fratelli stanno adottando come strategia difensiva un loro intervento per Dividere i ragazzini che si stavano picchiando.
      Merde sino alla fine. Non hanno il coraggio di assumersi la responsabilità delle proprie azioni.
      In carcere avranno intuito che i festeggiati diventerebbero loro. Nelle mani di delinquenti veri e neri grandi come armadi.
      Diventeranno agnellini sacrificali, ma è un destino che si sono scelti.

      Piace a 1 persona

  6. Siamo sempre allo stesso punto, il problema è l’interpretazione della legge.
    Guardate come hanno fatto fuggire per l’ennesima
    volta un criminale psicopatico, recidivo per evasione e non rientro dalla licenza.
    Il Giudice si è tenuto largo con il preterintenzionale perché le maglie del C. P. e quelle del procedura penale, glielo consentono.
    Se avesse avuto attributi ed avesse voluto rischiaredi essere smentito da un GIP qualunque e poi da Gup qualsiasi, poteva benissimo ravvedere un volontario con l’aggravante dei futili motivi, in concorso con altri e persino associazione a delinquere(+di 3).
    Ma questi Giudici abbiamo e ce li dobbiamo tenere!

    "Mi piace"

    • La malavita di un certo livello non fa fare carriera a dei psicopatici che si macchiano di delitti inutili. Per me quei sadici hanno perso il controllo per il colore della pelle di quel povero ragazzo.

      "Mi piace"

  7. Poi i discorsi sociologici lasciano il tempo che trovano.
    Se la società è ridotta così le responsabilità sono sfaccettate e molteplici, vengono da lontano ed oggi si sta toccando il fondo.
    Ma non è solo la violenza gratuita il nodo della questione, quella è la punta dell’iceberg, sotto ci sta un K2.
    Concordo con chi ha sostenuto che l’elemento della discriminazione razziale non c’entri nulla, questi sono criminali comuni in carriera.
    Pour parler, l’elemento razziale non c:entra neanche per quanto attiene a quello che succede negli stadi, sono secoli che lo ripeto.
    Gli stessi idioti che insultano i neri avversari, idolatrano e si fanno i selfie con quelli della propria squadra.

    Piace a 2 people

    • Lei signor Ennio cosa proporrebbe per gli altri invasati come la sottoscritta? Costretta a rumoreggiare come una sorgente sotterranea a cui è stata tolta ogni via di zampillo, causa l’arroganza del potere de sinistra che ha sigillato tutte le vie di fuga a coloro che non pensavano come i cani guardiani?
      Adesso a chi metterebbe la sua camicia di forza?
      ai cani mastini che fanno la guardia ad ogni schifezza o a chi vuole solo andarsene per respirare un po di aria fresca invece che fritta 10 volte?

      non ci sono più parole ne lacrime per misurare la vostra vergognosa e pretestuosa supponenza di sapere senza chiedere dove sia la verità e la verità è semplicemente nelle vostre tasche,,

      "Mi piace"

      • Signora Mines… Rocciafusa, lei mi attribuisce alcunche’ di detto e/o ripetuto?

        E poi, il suo riferimento al “potere de sinistra” ed ai suoi effetti sulla liberta\/capacita’ di espressione sono incompleti. Lei allude? Lei denuncia?

        Cosa? Voglia pregiarmi di diffuso/artcolato “sequitur” sulle sue convinzioni in merito.

        "Mi piace"

  8. Cadono le braccia a leggere certi commenti. Qui si sta parlando dell’assassino di un ragazzino a opera di quattro bestioni che lo hanno massacrato senza pietà. Ci si aspetterebbe un certo ritegno, una sincera partecipazione invece di citazioni giuridiche e di elucubrazioni insensate. Sinceramente andate a quel paese io mi sento vicino a quella famiglia che in questo momento sta soffrendo le pene dell’inferno per ciò ch’è successo.

    Piace a 1 persona

    • Cosa credi di avere il monopolio della compassione? Solo perché esprimi i tuoi sentimenti ti senti migliore?
      La giustizia per quel povero ragazzo passerà attraverso articoli del codice e quelle che tu definisci elucubrazioni insensate.
      Io sono d’accordo con Ludwig l’aspetto socioligico in questo momento è inutile, facciamoli in tempo di pace, ora conta il diritto. E purtroppo non è tutto scontato, il pm già ha dato un segnale: voglio sperare che sia una strategia.

      "Mi piace"

    • Lei ha ragione Rosario, vada a confortare allora, sia quella povera famiglia straziata che le altre centinaia.. fra cui vi sono italiani tagliati fuori dal mondo grazie alla politica del c****o.
      Vede.. si parla tanto ma poi non si fa mai niente di utile per prevenire certe situazioni, vada in pellegrinaggio a chiedere perdono, ma poi si ricordi anche dei barboni e di coloro che si prostituiscono per assenza totale di lavoro.. vada.., sarò con lei come un caldo venticello…

      Piace a 1 persona

    • I mostri si creano da soli.. si creano perché non hanno più una guida interiore sana, perché le periferie italiane sono al degrado totale, perché distruggere costa meno fatica che costruire.. e rubare costa meno fatica che guadagnare lavorando duramente … nessuno ridarà indietro la vita a quel povero ragazzo e spero che quei 4 mascalzoni paghino fino in fondo la loro delinquenza, ma non si sradica una pianta malata potando le cime più marce .. e di male ve ne è molto, subdolo e assai pervicace.. e non da ieri. Cordiali saluti.

      "Mi piace"

  9. La compassione è un fatto intimo, come la pietà ed il perdono.
    Qui parliamo d’altro sicuri che alla famiglia non sarà dato conforto, comunque finisca.
    Purtroppo per la mia esperienza e per come vanno le cose in Italia, mi punge vaghezza che i quattro criminali finiranno per pagare poco.
    Abbiamo esempi eclatanti ed il fatto che sia un omicidio di gruppo gioca a favore dei colpevoli.
    Non sono stati arrestati in flagranza e forse non ci sono telecamere che hanno ripreso la scena.
    Se si accusano a vicenda, senza riscontri validi, diventa arduo dimostrare il tutto.
    C’è un testimone, ma bisogna vedere se regge al contro interrogatorio di.un avvocato sgamato e quanto si fa influenzare dall’ambiente circostante.
    Avete sentito tutto le dichiarazioni di parenti ed amici dei 4.

    Piace a 1 persona

    • Rinnovo il mio cordoglio alla famiglia del ragazzo. Spero che i colpevoli paghino il massimo, ma di più che si portino il rimorso di quello che hanno fatto tutta la vita.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.