Castelfranco Emilia (MO): esposto ai Carabinieri contro l’abbandono di rifiuti

CASTELFRANCO EMILIA – Contro l’abbandono di rifiuti presso le piazzole di sosta della tangenziale azione congiunta fra consiglieri sancesaresi e castelfranchesi.

Sabina Piccinini, Cristina Girotti Zirotti e Modesto Amicucci sottoscrivono un esposto ai Carabinieri.

I Consiglieri di minoranza castelfranchesi e sancesaresi insieme contro l’abbandono di rifiuti lungo le scarpate delle piazzole di sosta della tangenziale. Un esposto è stato presentato alla Tenenza dei Carabinieri da Cristina Girotti Zirotti del Gruppo Consigliare “Lega per Salvini premier”, Modesto Amicucci del Gruppo Consiliare “Liberi di scegliere” insieme a Sabina Piccinini consigliere di San Cesario che da tempo, insieme al volontario anti-rifiuti Enrico Crabbia, denuncia la vergogna delle discariche a cielo aperto nel territorio di Castelfranco Emilia. L’esposto è stato inviato per conoscenza anche ad Anas, al Sindaco di Castelfranco, all’Assessore Regionale all’Ambiente ed al Servizio di Igiene Pubblica dell’USL.

Il problema è tutt’altro che risolto, per questo abbiamo deciso di unire le forze con l’obiettivo comune di attivare le opportune indagini per individuare i responsabili degli illeciti e far pagare loro multe salatissime come previsto dalla normativa vigente. Rimuovere i rifiuti non basta se poi gli inquinatori si sentono indisturbati e scaricano di tutto, neanche fosse cosa lecita.

La pulizia e la gestione delle aree di sosta della tangenziale è di competenza di ANAS, tuttavia, come ammesso dallo stesso vice Sindaco, Bertoncelli, l’Amministrazione di Castelfranco Emilia provvede a periodiche pulizie, con cadenza generalmente trimestrale. Dunque, anche se non gli compete, il Comune ricorre periodicamente alle tasche dei castelfranchesi per la bonifica dei rifiuti lungo la tangenziale? Possiamo ben capire se ANAS in una nota recentemente inviata al Comune lo ringrazia per gli interventi svolti.

Invece di accollarsi il “lavoro sporco” a spese dei cittadini, meglio sarebbe se il Comune facesse la voce grossa con ANAS pretendendo, oltre alla pulizia delle piazzole, tutti i necessari interventi mirati a prevenire i comportamenti indegni. Cosa ci vuole ad installare, ad esempio, cassonetti, alte reti verticali di contenimento, fototrappole.

Il problema è tutt’altro che irrisolvibile, di certo non si può “continuare a pulire” se prima non si è fatto tutto il possibile per impedire di inquinare”

Sabina PICCININI – Lista Civica Nuovo San Cesario

Cristina GIROTTI ZIROTTI – Lega per Salvini Premier

Modesto AMICUCCI – Lista Liberi di Scegliere

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

1 reply

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.