M5S e Pd: “Niente sfiducia, più resta più si fanno male”

Niente mozione di sfiducia per Carlo Nordio. Almeno non ora. Una valutazione che accomuna gli ex giallorosa, ossia gli ex alleati Pd e M5S. “Rischiamo di ricompattare su di lui il centrodestra, quando invece il ministro […]

(DI LUCA DE CAROLIS – Il Fatto Quotidiano) – Niente mozione di sfiducia per Carlo Nordio. Almeno non ora. Una valutazione che accomuna gli ex giallorosa, ossia gli ex alleati Pd e M5S. “Rischiamo di ricompattare su di lui il centrodestra, quando invece il ministro della Giustizia è il primo motivo di divisione tra loro”, sostengono i Cinque Stelle. Con postilla al curaro: “Non serve neanche al momento, visto che a destra si fanno del male da soli. Nordio gli ha rovinato pure la passerella per l’arresto di Matteo Messina Denaro…”. Ragionamenti che devono aver fatto anche nel Pd, tanto che in serata al Fatto fonti dem lo dicono dritto: “Una mozione? No, per ora no”.

Una linea che era emersa già sabato nelle parole dell’ex Guardasigilli Andrea Orlando, che a una domanda del fattoquotidiano.it aveva replicato così: “Le mozioni di sfiducia si fanno sulla base di responsabilità di carattere politico più grave di dichiarazioni inopportune”. Un altro modo per dire che tatticamente non è tempo di una sfiducia individuale, che verrebbe di certo respinta nella conta in Parlamento. Meglio aspettare, casomai, che il ministro inciampi su un errore rumoroso. Nell’attesa, ieri proprio Orlando ha presentato un’interpellanza a Nordio per chiedergli se farà ricorso ai suoi poteri ispettivi “dopo le dichiarazioni rese in Parlamento, che riferiscono di violazioni della normativa in materia di intercettazioni nell’ambito dell’inchiesta della procura di Padova sul presidente della Regione Veneto”.

E il riferimento è alla registrazione di un colloquio tra il governatore veneto Luca Zaia e un funzionario regionale, diffusa da Report, in cui Zaia era molto duro sul virologo Andrea Crisanti, suo ex consulente (“Stiamo per portarlo allo schianto”). Nell’attesa che Nordio risponda, torna utile citare il Giuseppe Conte di lunedì scorso: “Una mozione contro Nordio? Valuteremo”. Cauto, non a caso. Ieri, da Bruxelles, il leader del M5S ha infierito sul Guardasigilli: “È surreale che il ministro abbia dichiarato guerra alle intercettazioni dicendo il falso, ossia che costano troppo, non tenendo conto del fatto che consentono di recuperare ampiamente le spese sostenute grazie a confische e sequestri”. E poi, ha concluso Conte, “su questo punto ogni giorno il ministro corregge il tiro”. E per la contraerea dei 5Stelle va benissimo così. Meglio mettere in luce ogni sua giravolta, e provare a intestarsi ogni suo passo indietro come effetto anche delle critiche del M5S.

Basta leggere le dichiarazioni all’Adnkronos della capogruppo dei 5Stelle in commissione Giustizia alla Camera, Valentina D’Orso: “Grazie a noi il governo è stato costretto a una serie di goffe retromarce, continueremo a contrastare la controriforma della giustizia che ha in mente Nordio”. Su cui ieri sono piovuti anche gli strali di Nicola Fratoianni (Si): “Sulle intercettazioni siamo all’ennesimo pasticcio di questo governo, all’ennesima occasione in cui lancia il sasso e poi nasconde la mano”.

A conferma che per il centrosinistra a oggi il ministro rappresenta il principale punto debole di Giorgia Meloni, che lo ha fortemente voluto a Via Arenula. Non può stupire allora che a difenderlo ci siano Matteo Renzi e Carlo Calenda, che fanno giornalmente a gara tra loro per correre in soccorso dei vincitori, come avrebbe osservato Ennio Flaiano. Un’altra ragione per cui una mozione di sfiducia non arriverà. Per adesso.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

10 replies

  1. Mentre i Politici hanno i loro tempi……la Redazione del Fatto non perde tempo: ci pensiamo Noi….noi Cittadini che con oltre 140 mila firme abbiamo e continueremo a sottoscrivere per cacciarlo….!!

    "Mi piace"

  2. De Carolis, De Carolis, perchè non dici che in caso di richiesta di voto di sfiducia, metà PD si asterebbe?
    Che l’opposizione, al momento, è SOLO MS5 + qualche sparuto altro?

    "Mi piace"

  3. Ormai i falsi cinque stelle si attribuiscono meriti sul nulla. D’altra parte, chi fu capace di votare la riforma Cartabia dicendo che difendeva la spazzacorrotti, può anche dire di aver costretto il governo a fare marcia indietro su qualcosa di cui il governo non ha ancora fatto nulla.

    "Mi piace"

      • “No, Adri, è molto peggio. Cagliostro è un ex, questo è destro.”

        Senza insulti, ché poi Ernesto e Evaristo si inca22ano 😂😂😂😂…

        Uno tra i tanti:

        “Alessandro Cagliostro 4 febbraio 2022 alle 13:59
        La melma sinistroide comunista de si riconosce, prima dal puzzo che emana poi dalle parole che fuoriescono dalla fogna che hanno al posto della bocca, Gargamella, sul libro paga dell’erario dagli anni novanta, il nulla al servizio dei potenti,
        E c’è pure chi lo difende, Misteri della fede.”.

        Risposta:

        “Anail 4 febbraio 2022 alle 15:03
        Eccolo lì il FASCIOLEGHISTA avanzo del Conte1, che si sente tradito dalla SOLA vicinanza alla sinistra.
        Come se gli ideali del m5s fossero DI DESTRA COME LUI, solo perché, all’inizio, con la scusa della postideologia, ha raccolto tutti i cani&porci, attratti SOLO dai vaffa e dalle piazzate. Nessuno che si ricordi che Grillo aveva portato AL PD i suoi “progetti x il m5s” ed, essendo stato respinto, ha gridato per anni che “l’uva era acerba”! TORNA AL TUO CASOLARE, Cagliostro. Prima che facciano fuori Salvini, però, ché Giorgetti, Zaia e, soprattutto, Fedriga sono troppo moderati ed intelligenti per te.”

        Domanda (mia) delle cento pistole: a che serve studiare e leggere A LUNGO (semicit.), se poi si ha la memoria dei temoli? 😂😂

        Sempre da uno dei commenti dell’allora PLURIBANNATO (cit.) @Gionni frio (verbatim):

        “…La tua amica caciottara te lo dico io, non è in buona fede, È una falsa numero1.
        Riuscirebbe a dire che oggi il sole è grigio,domani è verde,dopodomani è azzurro…”: come dargli torto?

        PS: sono stato abbastanza pacato questa volta? 😂😂😂

        "Mi piace"

  4. Beh, diciamo che come strumento di opposizione il ragionamento non è granché .
    Ma ormai valgono solo le etichette.

    "Mi piace"