Piantedosi? L’ong arriva in orario

Nel meraviglioso mondo del ministro Piantedosi dopo avere effettuato un soccorso la nave Ong non potrà sostare ulteriormente in mare ma dovrà procedere il più rapidamente possibile verso il porto assegnato dal Viminale. In caso di violazione della normativa sono previste multe fino […]

(di Antonio Padellaro – Il Fatto Quotidiano) – Nel meraviglioso mondo del ministro Piantedosi dopo avere effettuato un soccorso la nave Ong non potrà sostare ulteriormente in mare ma dovrà procedere il più rapidamente possibile verso il porto assegnato dal Viminale. In caso di violazione della normativa sono previste multe fino a 50mila euro e la confisca dell’imbarcazione. Nel caso in cui nel tragitto verso l’approdo stabilito la suddetta nave Ong incroci un altro barcone alla deriva carico di disperati cosa fare allora?

Poiché il protocollo approvato e vidimato dai tecnici ministeriali non prevede comportamenti alternativi a quelli previsti ecco alcune proposte che ci permettiamo di sottoporre alle competenti autorità.

1. La Ong accosterà alla zattera, possibilmente prima che essa s’inabissi con il “carico residuale” dei superstiti. A questo punto il comandante della nave (o un suo delegato) dopo aver letto ai clandestini le specifiche norme dell’articolato che li riguardano (con le relative sanzioni comminabili) potrà rispondere ad alcune brevi domande esplicative da parte dei derelitti. Dopodiché, il natante riprenderà la navigazione come previsto.

2. Una volta intercettato il canotto (o contenitore equivalente) sarà cura dell’equipaggio Ong intrattenere i naufraghi mostrando loro, per esempio, i video sull’attività del nuovo governo (fiabe per i più piccini). Ciò in attesa (nei tempi congrui) di una nave successiva che potrà procedere al trasbordo senza violare le norme vigenti (un naufragio alla volta). Se ciò non fosse possibile si passerà direttamente al punto 3.

Ovvero, dopo avere azionato tre volte la sirena in segno di saluto nei confronti dei potenziali annegati la predetta nave procederà senza indugio verso il porto di destinazione. Onde tenere fede all’impegno secondo cui un giorno si dirà che al tempo della destra tutte le Ong arrivavano in orario.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

3 replies

    • Ti do la versione più benevola.
      LA CONTROFIRMO TANTO QUESTI (il governo) SI FRANTUMANO. Suggeriscimi la più cattiva.

      "Mi piace"