Reddito, Ponte, pace: Salvini gioca a fare il premier, FdI lo gela

Matteo scavalca i ministri, annuncia lo stop al sussidio per chi può lavorare, propone conferenze su Kiev e accelera sull’opera. Alleati “irritati”: “Pensa solo a fare il leader”. È il solito Matteo Salvini quello che, replicando le abitudini già sperimentate durante il governo gialloverde, da vicepremier si sente in diritto di parlare per conto […]

(DI LORENZO GIARELLI – Il Fatto Quotidiano) – È il solito Matteo Salvini quello che, replicando le abitudini già sperimentate durante il governo gialloverde, da vicepremier si sente in diritto di parlare per conto di tutti i ministri, sconfinando rispetto a partiti e competenze. E facendo “irritare” Giorgia Meloni e i suoi, come confida al Fatto una fonte di governo di Fratelli d’Italia.

Il motivo non è difficile comprenderlo. In un sabato qualunque di fine ottobre, il leader leghista si scatena lanciando proclami che imbarazzano gli alleati. Verso l’ora di pranzo, una nota comunica che “Salvini ha contattato i governatori Roberto Occhiuto e Renato Schifani” e i tre “si sono accordati per organizzare un incontro al dicastero di Porta Pia per fare il punto della situazione con particolare riferimento al progetto del Ponte sullo Stretto tra Calabria e Sicilia”.

Passa qualche minuto e le agenzie diffondono le anticipazioni del nuovo libro di Bruno Vespa (La grande tempesta, in uscita il 4 novembre con Mondadori), che include un’intervista al leghista.

Pur da ministro delle Infrastrutture, Salvini ci tiene a dare la linea su pensioni e Reddito di cittadinanza, annunciando l’imminente smantellamento di buona parte del sussidio: “L’età minima per andare in pensione sarà 61 anni con 41 di contributi, quota 102. Per realizzare il progetto nel 2023, secondo i calcoli dell’Inps serve poco più di 1 miliardo. Lo recupereremo sospendendo per sei mesi il Reddito di cittadinanza a quei 900 mila percettori che sono in condizioni di lavorare e che già lo percepiscono da diciotto mesi”.

Una fuga in avanti che fa il paio con quella sulla guerra. Dopo aver minimizzato l’accordo tra il suo partito e quello di Putin (“mai esistito nulla di concreto”), Salvini anticipa di aver proposto “che l’Italia chieda una conferenza internazionale di pace”, perché “tutte le guerre finiscono a un tavolo negoziale”: “L’Ucraina è parte lesa e la comunità internazionale si farà garante dell’accordo”.

Nessuna riserva, però, sull’invio di altre armi a Kiev: “Abbiamo votato ogni decreto”. Un modo per pungolare la presidente del Consiglio, insistendo sulla pace, senza però impegnarsi in atti concreti in dissenso con la linea atlantista di Meloni.

A dimostrazione che gli alleati non gradiscano l’iperattivismo di Salvini c’è il silenzio glaciale che accoglie le sparate del ministro dei Trasporti. Nessuno da Fratelli d’Italia rilancia le sue proposte e basta sentire quel che dice a taccuini chiusi una fonte di governo vicina a Meloni per capire quanto poco sia apprezzato l’atteggiamento di Salvini: “Sta facendo il leader di partito. Non può lanciare proposte scavalcando i ministri competenti”. Un problema di metodo, vista la mancanza di condivisione, ma in parte anche di merito: sul Reddito di cittadinanza, per esempio, la maniera in cui riformare il sussidio è ancora tutta da capire e non può certo essere oggetto del lancio di un libro.

In FdI temono sia solo l’inizio: “Adesso fa così, ma il problema vero sarà quando prenderà le distanze da nostri provvedimenti”. Si aspettano di tutto, i meloniani, da un vicepremier che per conquistare il centro del dibattito politico dosa temi e tempi (l’uscita sulla “conferenza di pace” arriva il giorno dopo la telefonata tra Meloni e Zelensky, emblema della linea atlantista di FdI). Una strategia per logorare l’alleata forte e recuperare consensi a suo danno. Proprio come quattro anni fa.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

12 replies

  1. Proprio come quattro anni fa…aspettiamo quindi fiduciosi la riapertura estiva del Papete, forte anche del valido contributo che l’attuale ministra del turismo, grande esperta in materia, vorrà dare alla ripartenza del turismo balneare.

    Piace a 2 people

  2. Cosa c’è di strano, il cazzaro verde fa il cazzaro,.normalissimo l’ha sempre fatto.
    C’è la farà la Melona urlatrice a battere il record di Liz truss?

    "Mi piace"

  3. In pratica sta sbertucciando la Meloni imitando scimmiescamente quanto fatto da lei quando era all’opposizione… e raccoglieva adesioni panciste.
    Che schifo.

    "Mi piace"

    • Sta tastando il polso ai media sinistri per capire se, pur di colpire la Meloni, siano disposti a gonfiarlo come fecero quando era vice di Conte.
      Vedremo se questa volta Giorgia Meloni darà il tempo ai sinistri di gonfiare il pallone o userà uno spillo prima di un possibile Papeete.

      "Mi piace"

      • Il Cazzaro verde insieme all’altro Cazzaro di Rignano rappresenta quanto di più destabilizzante possa esistere nella politica
        e nel parlamento, l’ipocrisia fatta persona. Insieme le cloache massime

        "Mi piace"

  4. TWEET
    Il figlio di Crosetto ha garantito che suo padre non ha conflitti di interessi.
    Meloni garantisce che di Lollobrigida ha premiato il merito non la parentela
    Fratoianni garantisce per la moglie
    Ah, beh, allora…
    I figli di B che dicono?
    ..
    Laura Maffi
    GOVERNO MELONI: 120 milioni di euro all’editoria 2023, per sostenere il Reddito di Giornalanza.
    Il M5S lo stava ELIMINANDO.
    Per i leccatori ci sarà sempre un futuro.
    .
    ArsenaleK: Joe Biden si perde sul palco e Kamala Harris sghignazza e lo va a riprendere prima che caschi di sotto. A parte una guerra nucleare, cosa potrebbe andare storto??
    .
    Viviana: Una parte consistente di chi prende il reddito minimo ha un lavoro sottopagato che non permette loro di vivere. E ricordiamo che il 23% degli assistiti dalla Caritas ha un lavoro. Ma questo non basta a chi vuole lo schiavismo totale. La cattiveria umana è senza limite. Ma se il grande Capitale voleva una guerra tra poveri ci è riuscito benissimo. Poveri che invece di odiale i troppo ricchi odiano chi è più poveri di loro! Un capolavoro di idiozia umana!
    .
    La manina
    Era nato in Gambia. Aveva 36 anni. Aveva rubato un paio di cuffie bluetooth. Era stato portato in carcere. Si è ucciso.
    È un evasore. Ruba soldi ai contribuenti da sempre. Può accedere gratuitamente a ospedali, scuole, uffici pubblici. Per la destra è una risorsa da tutelare.
    .
    HannoStatoPacifisti :Siamo cresciuti con il libro Cuore e ci siamo ritrovati a invecchiare in Shining.
    .
    Michele Bonatesta: Togliamo i soldi a chi non ha lavoro e con quei soldi mandiamo in pensione chi un lavoro ce l’ha. Salvini, il genio di Pontida!
    .
    Alessandro Di Battista: L’inflazione in Italia è arrivata al 12%. Una tragedia assoluta. Una tassa per tutta la classe media. Dove stanno quelli che per mesi hanno avallato (o si sono bevuti le balle) della strategia europea sulla guerra in Ucraina?
    .
    Viviana
    Letta e i succubi hanno affossato il Pd con scelte scellerate: Agenda Draghi e rottura col M5S Perché nessuno si è dimesso? Perché tutti sono stati riconfermati nei loro incarichi? Fallimento e crisi eppure nulla si muove.
    Ma vittoria della Meloni quale?? La dx non ha stravinto, anzi ha preso meno voti di prima. Solo un quinto degli italiani ha votato i partiti che ora ci governano. E ciò grazie a Letta e ai dirigenti del PD che hanno abbandonato in partenza una partita che poteva essere vinta. BRAVI DA OSCAR!
    Cdx:12 milioni 300.000 voti. 2° peggior risultato dalla discesa in campo di B nel 1994. Andò peggio solo nel 2013 con 10 milioni di voti. Nel 2018 il cdx fece 12 milioni 410.000.
    Fece meglio persino B prima di portare l’Italia sull’orlo della bancarotta nel 2011 con Tremonti e Bossi.
    .
    Paglia Giovanni: 2 anni di inflazione a doppia cifra e anche un insegnante si troverà vicino alla povertà, per non parlare di un operaio o un poliziotto. Ci vuole subito la scala mobile, in attesa del rinnovo dei contratti. Altre soluzioni non esistono.
    .
    Viviana
    Perché i 14 governatori delle Regioni di cdx non hanno rafforzato i centri impieghi? È facile criticare chi non lavora ma dove sono i lavori pagati in modo decente? E che decenza c’è ad offrire un solo lavoro anche a 150 km di distanza senza un salario minimo?
    Perché invece di penalizzare i poveri peggiorando il reddito minimo non si aumentano i controlli? Forse perché aumentare i controlli penalizzerebbe i ricchi?
    Conte: “Italia e Germania ha un fisco diverso e evasioni diverse, non si possono fare confronti. Aumentare il tetto del contante a 10.000 euro vuol dire aumentare il sommerso di 34 miliardi”
    Dove sono gli intellettuali italiani che un tempo erano tutti di sinistra? Sono tutti morti?
    Non ho capito perché si può dire ‘il’ presidente ma non ‘la’ presidente però si può dire ‘il’ deficiente e ‘la’ deficiente.
    .
    DI BOCCA BUONA: Stefano Mazzurrana: I renziani si dicono pronti a collaborare alle riforme col governo di estrema destra, senza nemmeno voler guardare il menù.

    Lollo: Siamo partiti con “il vaccino evita il contagio”, siamo passati a “il vaccino evita la malattia grave”, tra poco ci diranno che “si, per il Covid non funzionava ma per i brufoli era una mano santa…”
    .
    La Russa: “Non celebrerò questo 25 aprile, festa della liberazione dal Fascismo
    Speriamo di festeggiarlo noi come festa della liberazione da un 2° governo fascista!
    E col centenario della marcia su Roma come andiamo?
    Ma su cosa hanno giurato veramente? Era la Costituzione o era il Mein Kampf?
    .
    Nei primi nove mesi del 2022 Shell, Total, Eni e Repsol hanno registrato complessivamente profitti netti pari a quasi 80 miliardi di euro. Shell 34,6 miliardi, Total 27,8, Eni 10,8.
    Ma continuiamo a non tassarli, mi raccomando! E tassare invece il reddito minimo?
    .
    ArsenaleK: Il congresso del PD si farà a Marzo. Ah, e chi interpreterà Bruto nella consueta rievocazione dell’assassinio di Giulio Cesare?

    Piace a 1 persona

  5. La risposta vera nel “pensiero” di Giorgia: io e Crosetto rinfoltiremo le forze armate, remunerazioni adeguate, massima fedeltà al reg allo stato repubblicano, seguiranno provvedimenti “democratici” nei confronti di coloro che si credono un passo avanti.

    "Mi piace"

  6. Film già visto: quattro anni fa Salvini partiva dal 17% preso alle Politiche e in poco più di un anno lo raddoppiò (Europee 2019) a spese dell’alleato di Governo di maggioranza di allora (5S), pare di capire che voglia riprovarci.

    "Mi piace"

    • Intanto, quando si fanno raffronti dei risultati elettorali si prendono in considerazione elezioni dello stesso tipo, quindi, politiche con politiche, europee con europee, comunali con comunali. Confrontando Europee del 2019 con quelle del 2014, tutto il centro destra, e in particolare la lega, si è ripreso i voti di forza italia che nel 2014 Berlusconi aveva prestato a Renzi. Infatti, il centro destra è passato da 8.495.627 a 13.221.335 mentre il centrosisinistra è passato da 12.455.757 a 6.873.115. In particolare la lega è passata da 1.686.556 a 9.153.638 cioè 7.467.082 in più. Questi maggiori voti sono tutti ex voti di forza sia quelli che nel 2014 erano andati al PD, sia, (almeno 2.000.000) di quelli che nel 2014 avevano votato forza italia.
      Comunque, anche facendo un raffronto tra elezioni di tipo diverso come fa lei, il dato non cambia. La lega non si è preso i voti di quelli che nel 2018 avevano votato 5S perchè tutto il centro destra, nel 2018 aveva preso 12.152.345 voti, cioè aveva già riportato a casa i circa 5 milioni di voti che nel 2014 aveva prestato a Renzi.

      "Mi piace"