Beppe Grillo torna a Roma dopo 4 mesi

(Emanuele Buzzi – il Corriere della Sera) – Ritorno nella Capitale, dopo quasi quattro mesi d’assenza: Beppe Grillo nella giornata di oggi sbarca a Roma. Il blitz del garante Cinque Stelle – che dovrebbe fermarsi un paio di giorni – arriva nel giorno della fiducia alla Camera di Giorgia Meloni e alla vigilia della prima riunione congiunta dei nuovi parlamentari stellati. Secondo quanto riferisce l’Adnkronos , già stasera Grillo dovrebbe incontrare a cena il leader del Movimento Giuseppe Conte, che sarà in Aula a Montecitorio per il voto di fiducia sul nuovo governo di centrodestra.

«Sarà un’occasione per fare il punto su questa nuova fase», dicono nel Movimento riferendosi al blitz romano di Grillo. Il garante sonderà gli orizzonti con Conte (c’è chi non esclude un discorso a lungo raggio sulle alleanze nazionali ed europee dei Cinque Stelle). I nodi sul tavolo sono quelli dell’asse per le Regionali con i dem e della trattativa per entrare nel gruppo dei Verdi in Europa. Ma l’operazione nuovi equilibri del garante M5S dovrebbe coinvolgere anche la vecchia guardia.

Grillo potrebbe incontrare anche alcuni esponenti storici del Movimento come l’ex presidente della Camera Roberto Fico e l’ex sindaca di Roma Virginia Raggi: entrambi fanno parte del comitato di garanzia stellato, impegnato nelle ultime settimane nel definire le regole per i gruppi territoriali stellati.

Grillo poi, come accaduto sia nel 2013 sia nel 2018, incontrerà la nuova pattuglia parlamentare dei Cinque Stelle: l’appuntamento è per domani mattina, quando il garante sarà «ospite» della riunione congiunta di deputati e senatori. La prima della nuova legislatura. Una nuova soluzione, rispetto all’incontro con i singoli gruppi di lavoro, come era avvenuto a giugno, quando però il faccia a faccia con i vari eletti aveva dato il la al caso De Masi e aveva sfiorato l’incidente diplomatico con l’allora premier Mario Draghi. «Non è un caso», dicono sibillini alcuni esponenti M5S.

Anche se c’è chi precisa: «Ma tentare di contenere comunicativamente Grillo è una missione impossibile». Per Grillo la trasferta romana sarà anche l’occasione di «inaugurare» la sede stellata di Campo Marzio (proprio mentre riprendono quota le voci sui contratti a big storici come Vito Crimi e Paola Taverna).

A livello politico inizia a riprendere quota la discussione per le commissioni «d’opposizione», ossia il Copasir e la Vigilanza Rai. C’è chi parla, come per le vicepresidenze delle Camere, di un asse Pd- M5S, c’è chi frena («Ora è troppo presto»), ma ciò che sembra certo è che i renziani stavolta faranno di tutto per far sentire il loro peso. Intanto, proprio in vista del varo del nuovo esecutivo, Conte annuncia: «Domani pomeriggio, intorno alle 18, interverrò alla Camera dei deputati in occasione della fiducia al nuovo governo. Potrete seguirmi in diretta streaming».

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

2 replies

  1. Grillo, con sto caldo, si sta bene al mare. ….stacce! Perché ogni volta che scatta la tua trasferta romana, è tutto un tastarsi i cojoini che so diventati, a forza di toccatine, talmente gonfi da rischiare l’ esplosione……l’ eventuale botto, non è Roma colpita dal nucleare. …..tranquilli è il ritorno del garante del M5S!

    "Mi piace"