Conte: “Appello Letta? Strada facendo vedremo, no accordi a tavolino”

(adnkronos.com) – L’appello del dem Enrico Letta a un’opposizione unita? “Noi siamo interessati a lavorare sui temi, sulle nostre battaglie che porteremo dall’opposizione: strada facendo vedremo chi condivide le nostre battaglie. E’ inutile fare discorsi a tavolino o accordi preventivi, l’opposizione la si dimostra facendola e vedremo chi vorrà condividere la nostra linea intransigente o chi vorrà fare, qualche prova l’abbiamo già avuta, la stampella alle forze di maggioranza”. Così il leader del M5S Giuseppe Conte, all’uscita dei gruppi di Montecitorio.

“Abbiamo completato le operazioni di voto ed eletto Barbara Floridia capogruppo al Senato e Francesco Silvestri alla Camera, sono votazioni che si sono concluse all’unanimità quindi grande compattezza e ottimo clima per il M5S in questo avvio di Legislatura – ha detto Conte – vogliamo fare un’opposizione seria ma anche senza sconti e intransigenti. Sottolineerei una nota positiva: la grande presenza femminile, prevalente al Senato ma anche nel direttivo della Camera c’è un’ottima presenza” delle donne.

Poi sull’affondo di Matteo Renzi: “Noi siamo una forza di opposizione che ha ottenuto un ottimo successo elettorale e sicuramente auspichiamo che ci sia negli uffici di presidenza di Camera e Senato una nostra adeguata rappresentanza. Punto. Lasciamo altri confabulare e sparare affermazioni del genere…”.

Ieri Renzi nella sua ultima enews ha scritto: “Quelli che si stanno accordando con la maggioranza sono gli stessi che accusano noi di volere le poltrone. Io dico solo che gli accordi istituzionali devono garantire tutte le minoranze. Se Pd e Cinque Stelle ci tenessero fuori sarebbe un atto di gravità inaudita, atto che dovremmo immediatamente porre alla attenzione del Presidente della Repubblica”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

18 replies

  1. Presidente Conte, tenga la barra a dritta, segua la rotta con il vento in poppa!! E le sirene non le ascolti! Hanno voci suadenti soltanto per poi cercare d’annegarti!! Mi raccomando, ascolti invece anche la voce del popolo del movimento che la stima e crede moltissimo in lei ed in tutti i portavoce fedeli, in ciò per cui sono stati votati!

    Piace a 2 people

  2. Renzi vuol essere considerato opposizione per avere poltrone di peso, da cui tutelare gli interessi di Berlusconi e del PD, renziano. ….insomma esiste un’ opposizione vera, cioè il M5S, ed un’ opposizione/stampella della maggioranza, pronta ad andarle in soccorso, come appena dimostrato per l’ elezione del presidente del Senato…..soccorso reso evidente dalla mancata partecipazione al voto di FI. ……il patto del Nazareno fra Berlusconi-Renzi, leggi PD, è ancora in corso, con tre blocchi politici : destra (Meloni/Salvini), patto del Nazareno (FI/IV/PD) e M5S. …..ma per l’ assegnazione delle varie cariche abbiamo altra formale, fittizia, divisione in una maggioranza di coalizione (FI/Fdi/Lega) e tre opposizioni, cioè Terzo polo, PD e M5S. ……..Conte inizi a considerare che politicamente FI, IV e PD siano la stessa formazione/blocco, apparentemente divisi, ma uniti nel perseguire lo stesso obiettivo, evitare che al M5S vadano posti di peso…….per questo Conte non deve fare alcun accordo con il PD e nessuna opposizione condivisa. …….semplicemente perché il patto del Nazareno non è opposizione, ma progetto di governo. ……anche Giorgia dovrebbe annotarselo…. le hanno appena dimostrato , con l’ elezione di Ignazio, che senza Terzo polo+FI, non ha la maggioranza al Senato! !!! Tutta la farsa di FI che non partecipa al voto, ed i voti utili che arrivano da Renzi e renziani era un messaggio. ……per il dopo!

    Piace a 6 people

      • Però, “e” non può sostituire “ma anche” in quella frase e “o” non può mai sostituire “piuttosto che”.

        "Mi piace"

      • esatto: vogliono dire due cose diverse!
        Purtroppo oggi tanti usano a sproposito “ma anche” e “piuttosto che”.
        Corretto: piuttosto che andare a cena con la Meloni, resto a digiuno.
        Corretto: ritengo indegni di governare non solo la Meloni, ma anche Salvini.

        "Mi piace"

  3. Ormai è diventato un modo di dire della politica, che si usa in queste circostanze. Infatti l’ ho scritto tra virgolette.
    Non stiamo scrivendo romanzi e neppure articoli di giornale: si chiacchiera tra noi… Almeno per quanto mi riguarda…

    Piace a 1 persona

  4. Spero ardentemente di sbagliare vedendoci una piccola iniziale apertura.
    Vedremo.
    Passata la festa, gabbato lo santo?

    "Mi piace"

  5. Leggi il titolo e sembra che Conte apra a collaborazioni col PD, poi leggi l’articolo e capisci che la porta è serrata, chiusa a doppia mandata.

    "Mi piace"

  6. La giostra politica ha il potere cattivo di invertire i valori istituzionali delle poltrone su cui si siedono e, grazie papi, rendono un posto felice anche ai minori, colpiti sulla via di Damasco, da tanta purezza!
    Se la Boldrini è il capo, avrà il compito più difficile, quello di zittire gli astanti come i suoi maggiordomi di corteo e abbassare gli investimenti nel suo sano, per darli all’ombra, in perfetti baci e abbracci da sottobosco.
    Campo largo fuori, significa campo largo sotto e la sua famiglia e d’intorni hanno i crediti sufficienti per essere delle belle porte!

    "Mi piace"