Soumahoro arriva alla Camera con gli stivali da lavoro

(ansa.it) – ”Porto questi stivali – simbolo delle sofferenze e speranza del Paese Reale che entra con me alla Camera per legiferare – in memoria di chi è morto di lavoro, chi è discriminato e chi ha fame.

Coi piedi nel fango della realtà e lo spirito nel cielo della speranza”, lo scrive  sul suo profilo twitter Aboubakar Soumahoro.

Sindacalista italo-ivoriano impegnato nella difesa degli ‘invisibili’, i migranti e i braccianti sfruttati nei campi e costretti in ghetti senza servizi e senza diritti, Soumahoro è stato eletto alla Camera dei Deputati nelle liste di Alleanza Verdi e Sinistra

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

14 replies

  1. Questo povero cristo come fare a capire le proposte di legge, già astruse per un madrelingua italiano, che arriveranno in commissione?

    "Mi piace"

  2. Giuseppe.Mi dici qual’e’ il tuo titolo di studio?Perché il povero cristo di cui parli nel tuo post è laureato in sociologia all’università di Napoli e forse parla l’italiano meglio di te.

    "Mi piace"

    • Ho avuto modo di leggere alcuni suoi messaggi online e sono tutt’altro che in perfetto italiano. Il legalese è piuttosto rognoso da comprendere.

      PS: Si scrive “qual è”, “Sociologia” e “Università di Napoli”; inoltre, dopo “Giuseppe”, occorre la virgola.

      "Mi piace"

      • Ho avuto modo di leggere alcuni suoi messaggi online e sono tutt’altro che in perfetto italiano. Il legalese è piuttosto rognoso da comprendere.

        PS: Si scrive “qual è”, “Sociologia” e “Università di Napoli”; inoltre, dopo “Giuseppe”, occorre inserire la virgola.

        "Mi piace"

  3. Frankie.Quando dici il circo è iniziato ti riferisci al pregiudicato fiscale di Arcore che torna in Parlamento?O a Soumahoro laureato in sociologia all’università di Napoli?O alla Casellati che si è presentata tuttaingioiellata per la caccia a una poltrona prestigiosa?Ti disturbano gli stivali magari perché calzi Gucci?

    "Mi piace"

    • Mi riferisco a tutto quello che hai riportato, che purtuttavia non portano nulla di nuovo sotto il sole, ed in generale a tutte le pagliacciate ai meri fini mediatici e propagandistici. Ricordi le fette di mortadella di Calderoli, il cappio di Speroni, le stelle gialle di Fiano, e poi le manette, gli striscioni, gli spumanti, ecc.ecc.ecc…?!? Se il buongiorno si vede dal mattino, allora buonanotte.

      "Mi piace"

  4. Giuseppe.Punto.Per me va bene così.Le minuscole di Sociologia e Universita’ sono cazzate dettate dalla fretta.Hai parlato di circo.
    L’allusione era riferita all’abbigliamento di Soumahoro e denota disprezzo per la persona e
    il significato simbolico del gesto.Non so il video che hai visto.Io ho visto video diversi.L’italiano di Soumahoro lo trovo valido.Forse ti disturba l’inflessione senegalese…….o il fatto che un senegalese è entrato in Parlamento

    "Mi piace"

  5. Vabbè, un tot di pubblicità se la è presa pure lui. Come un’ altra “bracciante” vestita con colori sgargianti al giuramento come Ministro che esclusivamente per il bluette del vestito ha attizzato ( sapientemente) il WEB per giorni: poi non pervenuita.
    Di questi tempi è l’ immagine che conta: costa poco, qualche giornalista compiacente e ci marciano.
    Vedremo cosa farà il neoeletto ma non conviene suscitare troppe aspettative: alla fine si finisce come la “bracciante” di cui sopra, attaccati alla poltrona…

    Scrive @Vitalo che forse “infastidisce che un Senegalese sia entrato in Parlamento”.
    A parte che il Deputato è cittadino Italiano, altrimenti non potrebbe essere stato eletto, quello che può “infastidire” è il fatto che potrebbe essere stato eletto proprio solo in quanto Senegalese. Almeno questo si evince dalla pubblicità ricevuta, ospitate TV comprese: ci sarebbero state se fosse stato di Cremona, bianchissimo e magari bruttino? Insomma, c’è bracciante e bracciante…
    E questo si aggiunge all’ essere “donna, madre, cristiana, gay, lesbica, non madre, con tre cittadinanze, sorella di…, moglie di… “.
    Insomma, tutto meno che “persona di valore”. Che ci può certamente stare, ma non si viene eletti per quello.
    Tanto conterà meno di nulla, come la quasi totalità degli eletti (Meloni compresa).
    La politica che conta non la fa il “popolo sovrano”, anche se crede di trovarsi in una democrazia. E va pure in guerra per quello…

    Piace a 1 persona