Alessandro Di Battista: “Uno Statista pensa allo Stato, Di Maio pensa a se stesso”

(Alessandro Di Battista) – Luigi Di Maio non ha un voto. Chi conosce il fanciullo di oggi, lo evita. Trasformista, disposto a tutto, arrivista, incline al più turpe compromesso pur di stare nei palazzi. Perché il PD dovrebbe concedergli il “diritto di tribuna”, un modo politicamente corretto per descrivere il solito paracadute sicuro, tipo la Boschi candidata a Bolzano nel 2018? Perché? Che rassicurazioni ha avuto mesi fa, quando portava, insieme a Grillo, il Movimento 5 Stelle tra le braccia di Draghi? Queste sono domande che dovrebbero avanzare i giornalisti. Ma, salvo rare e preziose eccezioni, oggi i giornalisti a Di Maio non chiedon nulla. Lo trattano come Mazzarino nonostante abbia dilapidato un consenso colossale costruito con il sudore della fronte anche (e soprattutto) di persone che non hanno chiesto mai nulla in cambio.

Calenda che fino a poche ore fa fingeva attacchi di orticaria al solo sentir pronunciare il nome di Di Maio sta zitto e buono. Ha ottenuto poltrone su poltrone e gli basta così. La politica ridotta ad un ufficio di collocamento. Il Di Maio che ricordo io – ai tempi dell’onestà intellettuale o della fraudolenta recitazione – detestava il PD come null’altro. Oggi, a quanto pare, il suo nome comparirà sotto il simbolo del PD. Beh, se così fosse vi sarebbe una ragione in più per non votarli e per non avere nulla a che fare con loro. Questa è la politica politicante, ciò che più impedisce il cambiamento, ciò che è più distante dalle esigenze dei cittadini, dai loro drammi. Ciò che più allontana gli italiani dalle urne. Ciò che più indebolisce quel che resta della democrazia.

In tutto ciò qua si “rischia” un rapido decesso anche per “Impegno Civico (per le natiche di Di Maio)”. Dopo “Insieme per la Colla Vinilica” un nuovo, fondamentale, strumento per la democrazia, potrebbe scomparire a breve. Complimenti vivissimi a quei 65 fenomeni che gli sono andati dietro nella speranza di un posizionamento. Un po’ come Aldo in “Tre uomini e un gamba” adesso non possono né scendere né salire, né scendere né salire. Ma forse anche per loro c’è un “sentiero”. Tornino dignitosamente alle loro vite evitando di postare foto di Di Maio come fosse uno statista. Uno Statista pensa allo Stato, Di Maio pensa a se stesso.

41 replies

  1. Pienamente d’accordo con Di Battista. Tutti quelli che ancora criticano Conte spero si rendano conto per tempo (entro il 25 settembre) che resta l’unico argine a questo schifo di politica e di politicanti.

    Piace a 2 people

  2. Forse non riesco più a comprendere l’ italiano ma non trovo in alcun passaggio del Dibba un endorsement per sancio Pansa mr tentenna e don Chisciotte della mancia grillo

    Piace a 2 people

  3. Beh? È passata un’ora ed ancora nessun velinaro di destra ha scritto “Di Battista invece di pontificare mentre sei in vacanza all’estero perchè non rientri e ti metti a lavorare!?”
    Che c’è, sono tutti in ferie pagate da B.? O stanno al Papeete all’ultima fila di ombrelloni sperando di baciare la ciabatta del cazzaro?

    Piace a 2 people

  4. Azz sono arrivato in ritardo di due minuti!!!! Cagliostro ha dato la botte al cerchio perchè il problema come sempre dal 2018 è l’avvocato che tentenna…che fino a due mesi fa il capo dei 5S fosse Di Giudaio non conta…

    "Mi piace"

  5. Dimaio, servo della lobby delle armi, te l’avevo profetizzato più volte su questo blog:
    – Alle prossime elezioni attaccati al…zelensky! –

    Però non avrei mai creduto che avessi una così nutrita scorta di aficionadas parlamentari ex M5S. Chissà cosa ci avranno visto in te o meglio, chissà cosa gli avrai promesso1!! E allora dico anche a loro:
    – Voi, attaccatevi all’…pd –

    p.s.
    Mia cocente delusione personale l’azzolina, ma me ne farò una ragione.

    Piace a 1 persona

  6. T’ho fatto un regaletto per la casa nova dice Giulio cesare a bruto tie’ un set de coltelli te vojo bene..te vojo bene pure io dice bruto guardando la lama luccicante🤔

    "Mi piace"

  7. Quella sessantina di apparenti stupidotti hanno avuto rassicurazioni di altro tipo,come posti comodi e ben remunerati nella pubblica amministrazione, caro A.D.B. Chi vivrà vedrà.

    Piace a 1 persona

  8. Dopo appena 5 ore il post di Dibba ha 5.000+ commenti e 6.000+ condivisioni.

    Nicola Morra
    ·
    Vedi, Alessandro, il problema è trovare il modo di cambiare il sistema di reclutamento della classe rappresentante (questo era il linguaggio di Gianroberto) facendo rientrare la preferenza con cui il cittadino elettore può scegliere. Ma Luigi, e ne abbiamo parlato più volte, è stato sempre quello che ora si è rivelato a tutti.
    Rispondi34 m
    Deborah Cosenza
    Provo un profondo imbarazzo per Luigi di Maio, ma anche amarezza. Io l’ho sempre detto che il problema non è tanto il conto in banca che si riempie, ma l’esaltazione che provoca stare dentro a quei palazzi. Il fatto di toccare con “mano il potere”, di essere trattato con i guanti dai commessi (che anche se starnutisci sono pronti a darti un fazzolettino), più l’esaltazione di tutto il resto e dei personaggi (nascosti ai più) che girano attorno a Montecitorio. (Vi consiglio di leggere “Io sono il potere. Confessioni di un capo di gabinetto”). Di Maio pensa di essere stato furbo, ma invece si è giocato la cosa più importante: il suo onore. Mi spiace per lui (per dire), perché è più grande di me di un anno e si è spinto in là come un vecchietto assetato di potere e notorietà. Ha perso totalmente la strada, quella dei principi e dei valori, ma soprattutto dell’onestà intellettuale. Cosa gli rimarrà alla fine di questo lungo percorso? Solo l’etichetta di essere stato un “ministro”, ma l’essere definito da milioni di italiani un “traditore”.
    Caro Alessandro Di Battista, mi duole doverti dire che non è tutta colpa sua se il M5S ha perso milioni di elettori e attivisti, ma anche di Conte e di MOLTI contiani. Basta semplicemente verificare cosa hanno votato fino a “ieri” e come si sono comportati. Mi auguro per te che non ti mischi con questo “Partito di Conte”. Vai avanti per la tua strada, anche perché è evidente (ai più) che ti rivogliono lì solo per aumentare i consensi, ma per il resto dovresti stare zitto e buono. Un abbraccio Ale!
    Rispondi1 hModificato
    Emanuela Corda
    ·
    Sarebbe cosa buona e giusta se non trovasse alloggio neppure da quelli che ha insultato per anni. Ma parliamo di politica dei favori e degli interessi di bottega. In certi contenitori stantii trovi qualsiasi inutile arnese arrugginito. Per la collezione passata di moda, non si sa mai servisse a qualcosa.
    Rispondi2 h

    Piace a 2 people

  9. Lo dico io: Alessandro,( scusami il tono confidenziale)candidati contro di Maio e vediamo chi la spunta ( ovviamente spero e penso che sarai tu)

    "Mi piace"

  10. Alessandro Cagliostro.Hai ragione cagliostretto non c’è nel post un invito a unirsi a Conte ma nemmeno uno dei classici insulti rivolti a Conte da Confindustria e lobby varie,giornaloni,il bullo di Rignano,il baciamadonne,l’evasore di Arcore e te Cagliostretto

    "Mi piace"

  11. Io sono un grande estimatore di Di Battista però dico una cosa: se sei veramente il celodurista che dici di essere abbi l’onestà intellettuale di chiedere pubblicamente scusa ai pugliesi per quell’improvvida promessa sul TAP. Dovessi farlo la mia stima nei tuoi confronti aumenterebbe.

    Piace a 1 persona

  12. Ok Dibba…….però questo già lo sapevamo.
    Dacci qualche suggerimento.
    Se proprio non ti va di candidarti in prima persona, almeno dispensaci qualche nome votabile senza rischiare brutte sorprese e delusioni tipo il luigino.

    "Mi piace"

  13. Di Battista ?
    Se continua cosi’ fa concorrenza a Cacciari del Pd . Anche lui che fu tra i fondatori del Pd ,adesso dice dice peste e corna di quel partito .Di Battista e’ su quella strada .
    Prima fanno una marmellata riuscita male e poi stanno a lamentarsi .

    "Mi piace"

    • Il Dibba con chi ha votato 55 fiduce al governo draghi?
      La vedo dura.e ne andrebbe della sua credibilità

      "Mi piace"

  14. Ahahahah ahahah ahahahah
    La guardi signora vuole commentare in maniera civile offendendo, interessante,
    Mi ricorda la madre di una prostituta che consiglia la figlia di definire prostitute tutte le donne che incontra,
    Umiltà solo e sempre umiltà
    Questa si chiama democrazia

    "Mi piace"

  15. grazie Dibba per la chiarezza, adesso passa a parlarci del programma per i cittadini, potrai essere utile !
    Fallo per gli astenuti !!!

    "Mi piace"

    • Scusa Paolo. L’importante è che si muova e che la smetta di rompere li coi,,,,,, dalla Russia. Abbiamo bisogno di idee di proposte e non di superstar. Non ce l’ho con te ma con lui. O dentro o fuori.

      Piace a 2 people