Balenghi irriducibili

(Anna Lombroso per il Simplicissimus) – Adesso che ci è stato offerto il non disinteressato ravvedimento operoso di Bill Gates, adesso che assistiamo a casi sempre più frequenti di revisionismo sanitario, c’è da rimpiangere che sia estinta quella etnia magistralmente descritta da Fruttero & Lucentini, come “fiere ciula”, gente che scoprendo di essere stata turlupinata sbatte la testa contro il muro, si abbandona e ferventi autocritiche e ad atti di severa contrizione.

Non aspettatevela la mortificazione dei trivaccinati italiani come dei pentavaccinati israeliani, o la vergogna di genitori che hanno permesso ai figli di compromettere la loro salute negli anni a venire, sottoponendosi a annuali e mensili di riti di purificazione.

Ormai ha il sopravvento il riscatto del balengo, la liberazione dell’imbecille ideologicamente autorizzata: io credo nella scienza, non si può ragionevolmente ritenere che il ceto dirigente di tutti i paesi occidentali abbia partecipato di un complotto ordito per ridurci in soggezione, chissà che fine avrei fatto se non mi fossi sottoposto al prodigio offerto dal progresso con efficienza e efficacia, e poi chi ne dubita non porta mai argomentazioni a suffragio ma si accontenta di superstizioni arcaiche e così via.

Ostentano la loro dabbenaggine o della loro indole alla codarda sottomissione come fossero virtù morali superiori e ci fosse del buono nel rimuovere la verità sia pure amara, nell’ignorare l’anima nera che si cela in una élite dominante contro la quale per anni hanno lanciato gli strali dell’antipolitica, nel rischiare l’olocausto nucleare per tutelare un modello di vita che li ha resi quel che sono, complici della loro stessa rovina.

E infatti la sceneggiatura si ripete con la guerra:  incuranti che il loro fosse un pacifismo in armi, definitivamente schierati contro ogni possibilità di trattativa perfino quando le gazzette dell’impero dimostrano la propensione a liberarsi del molesto fantoccio che hanno contribuito a costruire a loro immagine e somiglianza, non lo ammettono, così come non riconoscono di rientrare tra i sicuri danni collaterali.

Che poi sono gli stessi di paesi invasi e militarizzati, privati di ogni capacità decisionale, espropriati di beni e diritti, umiliati da rinunce e  mortificazioni, imposti  dal simulacro di una democrazia che non è più nemmeno formale in vista di votazioni che devono rappresentare la ratifica di decisioni prese dall’alto.

A pensarci bene lo stesso si verifica lo stesso vale per conformismo e omologazione. A dispetto delle convinzioni di Tolstoj, secondo il quale sono i giovani i più strenui conservatori perché pretendono che sia riservato loro di più di quanto concesso e conquistato dai padri e che non rischiano le posizioni e le rendite raggiunte e cui vogliono accedere come una eredità meritata,  tutti noi abbiamo vissuti la ribellione, addirittura la sovversione, comunque la critica delle convenzioni come una componente irrinunciabile della giovinezza, un motore per la crescita individuale.

Eppure, invece, per più di due anni, abbiamo magnificato e sentito magnificare le virtù dell’omologazione, dell’obbedienza come necessaria prova di appartenenza al consorzio civile, a dimostrazione di senso di responsabilità nei propri e altrui confronti ma soprattutto come doverosa rinuncia che permette di ottenere  l’integrazione nella società, pena l’emarginazione, l’anatema, il rifiuto.

Dubbio, critica sono stati retrocessi a vizi irresponsabili da cittadini che hanno scoperto la qualità del qualunquismo beneducato che consente a ministri e decisori di dichiarare di aver agito secondo coscienza, di aver coperto o effettuato ruberie e carognerie nella speranza che per un effetto cascata facessero piovere benefici sulla collettività.

Se il “fiero” unito al “ciula” un tempo stava a significare la specialità e l’eccezionalità di certi cretini, ormai è chiaro che sta rappresentando un orgoglio nazionale del quale partecipano irriducibili intellettuali a caccia di filoputiniani, cantautori strafatti di vaccini, artisti un tempo trasgressivi arruolati nelle file della sbirraglia dei controlli a tappeto. C’è la fierezza di chi partecipò alla Marcia su Roma e se ne vantava, dei bellimbusti che aderirono al Guf, fucina di giovani intelletti, di chi difendeva l’italica tradizione minacciata dal meticciato, di chi oggi sceglie la leva militare a fianco di una superpotenza che ha seminato sangue, lacrime, morte e sopraffazione.

46 replies

    • Che gusti musicali Carolina! Complimenti.

      Ahahah vedo che l’uomo domanda fa ancora ironia.
      Scommetto che se infosannio facesse una bella denuncia alla polizia postale,
      Dopo L indagine verrebbe fuori che L’indirizzo IP del device che produce questi troll
      È proprio il suo.uno così si fa le domande e da le risposte da solo.

      Che Poveretto

      "Mi piace"

      • Addirittura la Polizia postale: e perché non al SISMI o ai Servizi Segreti?

        PS: chi ti ha insegnato a scrivere in itaGliano?

        "Mi piace"

      • Volpe, io uso il cellulare mentre faccio altro,
        Non sono un leone da tastiera in postazione come te.
        Tra un post e l’altro quando vedi i filmatini proibiti vm18,chiudi la porta della cameretta a chiave

        "Mi piace"

      • “Volpe, io uso il cellulare mentre faccio altro…”: tipo?

        Scrivi con una mano e con l’altra ti tocchi? Credimi, non te lo puoi permettere…

        "Mi piace"

  1. A proposito ho letto che sei senza stipendio,

    Ti do una dritta

    Al Copasir stanno cercando coglioni da assumere, via tranquillo che a te non ti fanno neanche il colloquio

    Ti prendono al volo

    "Mi piace"

    • L’ilare bigattino filosofo laureato a pieni voti con slinguazzamento accademico che frigna con Infosannio perché presume lo censurino, credendo di essere in grado di scrivere qualcosa di censurabile (cit.), fa la voce grossa!

      Ah ah ah!

      "Mi piace"

      • Comunque sociopat è proprio la mania dell’ultimo arrivato questa: arrivano sul blog e se ne credono azionisti, tanto che suggeriscono comportamenti ai veri azionisti e regolamenti a chi sta qui da anni. Poi si sentono censurati (risate a profusione viste le verità altissime di cui si sentono depositari)
        E ovviamente danno del troll a chicche e sia (cit. coltissima).

        p.s. Vedo che con la tua commentatrice preferita c’è una simpatia reciproca.
        Ben ti sta!
        E basta co sto bordeaux!

        "Mi piace"

      • Ma di quale commentatrice preferita parli, grad? La mia preferita sei tu, lo sai!

        Per il resto hai ragione: conosciamo ormai quel tipo di polli supponenti.

        PS: questo avatar lo riservo solo alle persone speciali

        "Mi piace"

      • Certo che lo so.
        Ero ironica.
        Comunque c’è stato un periodo che stavi sempre a inciuciare con Carolina, poi ti ha detto che non crede e si è giocata tutto.

        Io ero atea ora sono stra stra atea, ma ormai sei cotto posso pure scrivere il tuo filosofo preferito come mi pare.

        "Mi piace"

    • … Ma tu slinguacciuto laureato in filosofia (capirai! ahahah…), non dovevi più darmi risposta niuna? Ti piace il brivido del turpiloquio? Attento che ti bannano e poi non puoi più denazificare…

      Ah ah ah!

      "Mi piace"

      • Avete tutti ragione… Macari aver avuto la possibilità di una vita normale,l ed è questo caso mai un privilegio per pochi!

        Da soli si pontifica sulla vita e in assenza totale di vita vera questa pratica si esaspera appellandosi all’ultimo treno di essere almeno ricettacolo di ciò che comunemente si chiama pietà cristiana , ma anche su questo vedo abbastanza nero.

        In questo paese le istanze sociali sono fallite anche nei principi e se qualcosa dovrà formarsi e si formerà nascerà già con il baco che corroderà a suo modo il caso he cresce.

        "Mi piace"

  2. Te lo dico per ultima volta
    Ancora che parli?
    Un po’ di giorni fa,Caro zelensky, io mene stavo tranquillo a San Pietroburgo che commentavo sul forum
    Quando tu hai voluto venire a cagarmi il caxxo facendo l’americano.
    Ma io non sono la Moldavia.
    Quindi ti ho denazificato per benino fino al dombass… ora io non ho interesse ad andare avanti nella diatriba,quindi ti invito gentilmente di seguire il consiglio orsini,Santoro e il Papa,di andare a instanbul dove trovi erdogan e lavrov e firmi la pace; quindi ognuno va per la sua strada in modo pacifico.Se Continui a rompere i cojones, io continuo la denazificazione fino a Kiev.scegli tu?

    "Mi piace"

  3. Deponi le armi comico ,
    Io adesso ho da fare
    Ti faccio parlare con Peskov che sa trattare le cimici da schiacciare… poi quando torno vedo
    Se continuare a denazificarti

    "Mi piace"

  4. “Non aspettatevela la mortificazione dei trivaccinati italiani…
    Ostentano la loro dabbenaggine o della loro indole alla codarda sottomissione…”
    Tutti fessi escluso lei insomma…
    Che vuole? Un atto di contrizione? Il cilicio, l’autoflagellazione?

    "Mi piace"

    • GSi,
      io non mi autoflagello, però ammettiamolo non ci hanno capito niente, ma niente.
      E se tornassimo indietro io mi vaccinerei di nuovo perché il posto di lavoro ancora non mi posso permettere di perderlo, però diciamolo è stata una pagliacciata la gestione della cosa.

      "Mi piace"

      • Beh si cara Paolapci,
        La confusione è stata tanta. Probabilmente anche la approssimazione.
        Ma non dimentichiamo che l’impreparazione di fronte alla novità di questo virus nuovo, era nelle cose.

        Certo, col senno di poi anch’io, come te, non saprei, oggi, quale sarebbe la cosa giusta giusta da fare.
        Vedremo.
        Anche perché sembra non sia tutto finito…

        Però, dai, questa spocchia (anch’essa col senno di poi) della Lombroso… E quella del nostro Gattone sempre alterato dal suo livore…

        Vedi se riesci tu a farlo ridere, dai..
        Con me non hanno funzionato nemmeno le barzellette…😄

        "Mi piace"

      • La Lombroso )non so se sei un lettore appassionato come me, ma io la adoro) ha sempre criticato la gestione. Di senno di poi a lei non si può proprio parlare.

        Il sociopatico non ride mai, lui è ascetico, manco magna.

        "Mi piace"

      • “E se tornassimo indietro io mi vaccinerei di nuovo perché il posto di lavoro ancora non mi posso permettere di perderlo…”:
        ecco perché sono cotto di te, perché dici le cose come stanno!

        Ricordo che dicesti anche che della scienza ti fidi, come adesso stai dicendo di essere stra stra atea (sai quanti che credono che prenderei a calci in culo? Se pensi che per me il discrimine sia la fede, ti sei sbagliata di grosso…), ERGO (cit.), per le persone intelligenti c’è sempre speranza, agli altri, che in più se la tirano con la posa del dubbio unica certezza, mentre in realtà non sono che dei monoliti del pensiero, la vita passa sotto il naso senza che nemmeno se ne accorgano.
        E non contenti vorrebbero tirar giù nella loro merda, quei pochi che, nuotandoci in mezzo per galleggiare, si azzardano ancora a respirare, divertendosi al tiro al piccione con le accuse di egoismo, asocialità, misantropia e godendo, questi kapò del nulla, quando qualcuno dei rei viene affamato ed emarginato per aver osato mettere in dubbio le loro certezze e virtù.

        "Mi piace"

      • Ma che post lungo hai scritto!
        Della scienzah mi fido eccome!
        Dei nostri eroi (politici) no, io critico la gestione. Non credo che morirò di vaccino, comunque. Al massimo non mi è servito a niente. Ora sto facendo una vita dissoluta, a meno di 5cm da chiunque e ancora non mi ammalo. Dovrò a Luglio fare un intervento e una settimana prima dovrò fare attenzione se no non mi operano, quindi tornerò morigerata.

        "Mi piace"

      • “Ma non dimentichiamo che l’impreparazione di fronte alla novità di questo virus nuovo, era nelle cose.”.

        Questa è un’altra comicissima balla grossa come una casa e una patetica scusa che poteva reggere solo all’inizio di questa psicopandeminchia, non certo dopo quasi tre anni di emergenza appositamente creata e mantenuta, visto che la fallimentare linea di condotta da parte dei migliori per risolverla, vaccini a tappeto e tachipirinha e vigile attesa, non si ha nessunissima intenzione di cambiarla, ammettendo di non averci capito niente, ma niente (cit.).

        "Mi piace"

      • Insisti eh: “Pandeminchia”.

        Un mio vecchio amico che per tutti era matto come un cavallo ma che non si è mai saputo con certezza se fosse matto lui o tutti quelli che così lo ritenevano, si divertiva ad individuare le fissazioni dei suoi interlocutori con i quali si intratteneva in esilaranti scambi di “opinioni”.
        Con alcuni di essi, che lui (da esperto autodidatta) riteneva particolarmente gravi concludeva: “tu potrai venire a star bene, ma di guarire: mai”.

        Non so che darei per vedere un incontro tra quel mio amico e il Gatto.😂🤣

        "Mi piace"

      • Sinceramente, Paola (pci), fatico a leggere la Lombroso. Finisce sempre lì.
        Ma se mi dici che ne vale la pena ci proverò.
        Imboccallupo per luglio.

        "Mi piace"

      • Scusa grad, ma il “se tornassimo indietro io mi vaccinerei di nuovo perché il posto di lavoro ancora non mi posso permettere di perderlo…” e sì un’evidente critica alla gestione, ma anche un’implicita sfiducia nella scienzah.

        Altrimesti avresti detto che ti vaccineresti di nuovo perché tu lo trovi efficace e giusto, non perché non ti puoi permettere di rimanere senza soldi: che cavolo di ragionamento sarebbe? Uno se ci crede ed ha fiducia in chi lo propone, si vaccina perché la trova una soluzione, se non l’unica, almeno la migliore, non perché è costretto a farlo dalla mala gestione.

        Circa che a te al massimo non ti è servito a niente, beh, a te, qualcuno avrebbe qualcosa da ridire sulla faccenda e comunque, se le cose non servono a un cazzo, non so quanto possa essere ben fondata la fiducia in una scienza che non serve a niente…

        Quanto alla Lombroso che avrebbe criticato solamente la gestione della pandeminchia, dimostra che non sei una lettrice così attenta come dici:

        “Deve proprio dipendere dal primato della penitenza impostaci per aver voluto troppo che siamo condannati a una perenne punizione, quella di convertirci in soggetti a rischio eterno, costretti a una reiterata assunzione di vaccini che mentre, nel migliore dei casi, dovrebbero proteggere da un singolo virus ci espongono agli altri, sotto minaccia di effetti collaterali per i quali saremo costretti a sottoporci a costosi controlli ben presto obbligatori… Succede così che chi si è vaccinato per andare in vacanza, o costretto dalla professione che svolge e dai ricatti e dalle intimidazioni cui è stato sottoposto, o convinto da una interpretazione imperfetta del rapporto tra benefici e costi sanitari, o posseduto dal fanatismo religioso che combina superstizione e fede nella scienza, si ritenga depositario e custode di un bene, di un comportamento virtuoso, per il quale potrebbe anche essere in pericolo a leggere le sia pur parziali statistiche addomesticate e pretende che la sua scelta, indotta da una persuasione sempre più coercitiva, debba essere condivisa da tutti. ”

        https://ilsimplicissimus2.com/2021/07/14/153014/

        “le autorità mediche rivelarono la loro impreparazione, mettendola al servizio dell’industria farmaceutica che da anni aveva avuto in generosa concessione la ricerca così d’imperio venne aggirata qualsiasi ipotesi “curativa” per offrire come unica soluzione una gamma di vaccini sperimentali dagli “incerti” danni collaterali.”

        https://ilsimplicissimus2.com/2021/08/06/un-ponte-verso-la-rovina-153818/

        “tanto che il “io mi vaccino” sul profilo è stato inteso come messaggio ad elevato valore etico, civile e perfino politico a contrastare la vigliacca ignoranza delle destre terrapiattiste.
        Poi, una volta accertato che l’unica verità accertata grazie alle sperimentazioni consisteva nel non avere certezze: non si hanno dati certi sulla durata dell’immunità, sull’efficacia, limitata a ridurre gli effetti più cruenti del Covid, tantomeno sulla pretesa di non contagiare gli altri e di non essere contagiati una volta assunto il preparato prodigioso, il messaggio è stato retrocesso da diritto e dovere morale a legittima rivendicazione di poter riprendere la vita “normale”…”

        https://ilsimplicissimus2.com/2021/05/31/le-grandi-manovre-del-generale-vaccino/

        “Non si era detto che i vaccini in uso riducono ma non azzerano la trasmissione dell’infezione, addirittura è stato documentato perfino che la incrementino, che hanno durata indeterminata ed efficacia ridotta su alcune delle varianti sinora emerse? Che non è stata stabilita la necessità e la frequenza di dosi di richiamo e soprattutto non c’era un unanime consenso sugli esiti a lungo termine di questi trattamenti in organismi che hanno tutta la vita davanti?”

        https://ilsimplicissimus2.com/2021/05/24/salviamo-i-bambini-dallo-spettro-di-erode/

        Se vuoi continuo, ma non mi pare il caso…

        "Mi piace"

      • Ma che ti sei impazzito, con questo post lunghissimo?
        Allora: numero uno credo nella scienzah stop, non mi stavo riferendo al vaccino, in generale. Ribadisco il concetto sui danni del vaccino, non farmi ripetere.
        Numero due dove ho scritto solamente?
        Stavo rispondendo a GSI ma riallacciandomi al mio punto di vista che non è contro il vaccino in sé ma contro il casino che hanno fatto, due mesi sei mesi 1 mese, green pass ecc.
        E basta parlare di vaccini e pandeminchia, non ne voglio parlare più.

        "Mi piace"

      • Grad, mi sembri Brezza. Sì, non hai detto “solamente”, ma se la frase “ha SEMPRE criticato la gestione” non contiene implicitamente anche “non la pandemia né i vaccini in sé”, poco ci manca.

        Capisco che era in risposta a Gsi per spiegargli che con la Lombroso non esiste senno di poi, ma la mia puntualizzazione era per farti presente che adori una che ha una visione diametralmente opposta alla tua in fatto di scienzah. Se poi a te riesce facile innamorarti di chi la pensa in modo opposto al tuo, beh, che ti devo dire: W l’ammmore!

        Comunque: in bocca al lupo anche da parte mia per luglio.

        "Mi piace"

  5. Se decido di appellarmi allo Stato e sui miei diritti incontro un sindacato intruppato, tutele sbilenche e provvisorie, percorsi tortuosi di anni con poche certezze, se invece mi appello alle possibilità da cittadino privato posso dichiararmi in banca rotta prima di cominciare.
    Chi trova lavoro fa benissimo a tenerselo stretto in quanto le piaggerie nascono da coloro che non riescono e hanno una vita in larga parte segmentata, sono questi che tendono a lamentele continue accusando quello o questo dello scuorno esistenziale tra cui vi sono anch’io.

    E dispiace veramente di non poter essere utile neanch come disco rotto; le frasi televisive di programmi vengono supportate per 20 e passa anni, il nuovo non ha più spazio, ma non perché non vi sia spazio, ciò che manca è un ricettacolo nella mente ormai abituata al fatto che : vista l’ora e un giorno è appena finito ed uno sta per iniziare, come se fusse sempre e per sempre un cinema.

    "Mi piace"

  6. Ah punto di domanda!
    Da come scrivi mi sembri una ragazza,
    E quindi mi fermo qui
    Ma se tu fossi anche un ragazzino
    Mi fermo qui lo stesso.
    Fai quello che vuoi, commenta pure i miei post,offendi..insomma fai quello che vuoi.
    Ma permettimi di darti un consiglio, fatti un giro nella vita reale e soprattutto,se non proprio tutti i giorni almeno una volta al mese,
    Fatti una scopatina… vedrai che la vita sarà più bella, rilassata e amorevole.
    Con affetto Buon weekend

    "Mi piace"

    • “Ah punto di domanda!”?

      Ah ah ah!

      Ma dici a me?

      Le mani mettile tutte e due sulla tastiera, lascia stare il pisellino con l’altra…

      Ah ah ah!

      PS: non sono né una ragazza né un ragazzino: vuoi andare avanti, quindi?

      PPS: ma davvero ti sei laureato (all’università della vita reale)?

      "Mi piace"

  7. Ne ho già una che mi sfinisce qui in casa , un altra nella vita virtuale troppo,non ho il fisico …hai stravinto tu.
    Ciao ciao

    "Mi piace"

  8. Per carità GSI io sul forum è come se avessi raggiunto la pace dei sensi,non ho sesso, non “tocco” niente come quando invitato in casa d’altri.un monaco tibetano credimi.ho già le mie gatte da pelare a casa.😇😁
    Anzi colgo l’occasione per fare le scuse a ?

    "Mi piace"

    • Caro Carlgen, non ascoltare Gsi che non sa nemmeno scrivere giusto il tuo nome. Accetterei volentieri le tue scuse se ci fosse qualcosa di cui scusarsi. Ce ne siamo dette reciprocamente quattro e adesso voltiamo pagina, senza rimorsi né rimpianti.

      Buona serata e rimettiti presto.

      "Mi piace"

    • Scusami ma sono un po’ tonto e non capisco. Comunque sono a casa dal lavoro con un piede rotto ( maledetta bici) e il forum è un buon passatempo( mi dovrete sopportare ancora per un po’😀)e una minima via di fuga dalla capa che ho qua a casa da cui purtroppo sono ancora più dipendente. Buona serata

      "Mi piace"

      • Beh, guarisci velocemente.
        Da queste parti meglio star “leggeri” altrimenti è peggio che otto ore in fabbrica o in ufficio (ma leggermente meglio che avere a che fare con una “capa” in casa😄).
        Buona serata.

        "Mi piace"

    • …Ah, dimenticavo, forse non capisci perché ti manca questo passaggio: @? e @GATTO sono la stessa persona, ossia il sottoscritto.

      Buona serata

      "Mi piace"