Da Draghi dispettucci da Asilo Mariuccia

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Sarà pure l’italiano più figo del mondo, come ce l’hanno venduto i giornali dei poteri forti suoi amici, ma ieri Mario Draghi si è comportato come un bambino dell’asilo Mariuccia. Dopo che i ministri Cinque Stelle si sono guardati bene dal votare una norma che ci fa fare una completa marcia indietro sulla transizione ecologica, costruendo un nuovo inceneritore quando dovremmo dismettere quelli in funzione, il premier si è vendicato minacciando il Superbonus 110%, cioè l’incentivo che ci ha permesso di raggiungere l’anno scorso il +6,6% di Pil.

Il provvedimento, si sa, è farina del sacco del Movimento, e risponde a tre linee guida dell’unica forza ambientalista rilevante in Parlamento, dato che Verdi e Sinistra radicale chi li ha visti? Per non parlare del Pd che vota di tutto, purché inquini: dal Tav alle trivelle nell’Adriatico. Con il Superbonus si recupera invece efficienza energetica, si redistribuiscono risorse finanziarie a migliaia di piccole e medie imprese piuttosto che ai soliti quattro boss della grande industria, e si muove l’economia.

Draghi però aveva fretta di far pagare a Conte lo strappo in Consiglio dei ministri e perciò ha colto la prima occasione utile – un intervento programmato all’Europarlamento – per scagliarsi contro la misura, facendo una figura di tolla, perché proprio Bruxelles ha promosso in più occasioni questo strumento, e adesso sentirsi dire di essersi sbagliati ha reso lampante la natura di una posizione puramente ritorsiva. Quello che non ti aspetti da un premier, a meno che sia piccolo piccolo.

16 replies

  1. Ma questo criminale patentato, che prende decisioni senza MAI valutarne le ricadute a medio e lungo termine, che non ha alcuna capacità di pianificazione dell’ordinario, figuriamoci dello straordinario, ma ha capito che se si blocca il lavoro la gente va a prenderlo per appenderlo a testa in giù in Piazzale Loreto, come l’altro plenipotenziario che l’ha preceduto?
    Ha capito che se il popolo inizia a sentire i morsi della fame, non ci sarà una tenuta umbra dove potrà nascondersi?

    Piace a 6 people

  2. Ma chi caxxo è questa testa di caxxo,
    E chi gli dà il diritto/potere di fare e disfare a suo piacimento,
    E poi i rintronati con il cervello di gallina chiamano dittatore putin,quando di dittatura conclamata l’abbiamo in itagglia.

    Piace a 1 persona

  3. Più che con Draghi, che non sfugge al banalissimo fattore ” caput mentulae”, io me la prendo con quel genio che lo ha messo lì, e con tutti quelli che gli hanno votato la fiducia e pervicacemente continuano a votarla.

    Piace a 2 people

  4. Adesso se lo maltrattano troppo andrà da mamma Mattarella a frignare, Un incapace che ha avuto solo fortuna e tante raccomandazioni, ma chi lo ha conosciuto veramente, come Cossiga, anche in Europa lo sfancula a più non posso.
    Molta colpa è del PD partito disonesti, che annaspa sempre nelle acque nere, abbiamo scoperto che sono anche guerrafondai, tanto di cappello! Anzi no, di elmetto…

    Piace a 4 people

  5. Se Draghi è contro il 110%, dovrebbe farlo sapere anche al suo ministro dell’istruzione, il quale ha appena aperto la relativa pratica per la sua casa privata con piscina nel comune di Ferrara

    Piace a 1 persona

    • Lo sa,lo sa ,è per quello che la definisce “iniqua”, perché è una misura che aiuta e non poco le fasce più deboli e le piccole imprese dando impulso al PIL e all’occupazione.

      Piace a 2 people

  6. Cmq il 110% per come è concepito è una mezza patacca, mi rincresce evocare AndreaEX ma su questo almeno ha ragione. Il 90% era il massimo sensato per supportare il rinnovamento delle case ‘efficientate’.

    Ma non è per questo che Dragula l’ha attaccato, ma per fare un dispetto a M5S (e a quando l’abolizione dell’RdC? Tanto oramai sono una manica di poltronari senza spina dorsale).

    Un rettile al comando, come Tulsa Doom quando si trasformava nelle cerimonie sacre.

    "Mi piace"

    • Concordo con quanto scritto da Sm circa il 110% ed altri bonus:
      leggi che, a mio modo di vedere, andavano scritte in maniera ben diversa (purtroppo il livello dei politici e dei burocrati che dovrebbero correttamente mettere nero su bianco le “idee politiche” e’ infimo).

      Cio’ detto… concordo ovviamente anche con tutti gli altri utenti che si sono espressi su Draghi:
      uno dei peggiori PdC dal dopoguerra in poi…

      Del PD non fatemi dir niente che altrimenti mi scomunicano…

      Piace a 1 persona

  7. ci sono sempre le pietre di paragone, ma lui non risplende per luce, purezza, colore!! è una pietra di paragone al contrario!! e si comporta in modo così inetto che ogni giorno mi chiedo: quando se ne andrà, dal governo e dall’Italia!! e siamo così in tanti sperarlo!! esclusi i giornalai, i banchieri e Confindustria.. purtroppo loro detengono il potere, mediatico, economico, industriale! dici niente! il popolo mangerà croissant tra poco… a casa loro..

    Piace a 1 persona

  8. Va bene che anche qualcuno dei giornaloni, e qualche bel fenomeno di cervellone italiota stia iniziando non dico ad accorgersene, ma ad avere qualche lecito dubbio (meglio tardi che mai!), ma, dico, la cosa sconcertante è che Draghi si stia rivelando per quella patacca che è sempre stata. Han voluto mettere un banchiere alla guida di un governicchio raffazzonato in maniera mafiosa e ora i nodi stan venendo al pettine. Oh, ma và? Ma che, davero?! La cosa sconvolgente, salvo qualche raro caso (ma che direi appunto comunque in crescita) è che continui ad essere ritenuto “il Migliore”. Questo non mi dà tanto il voltastomaco – cosa che mi è successa sin dalla caduta di Conte e non parliamo dell’insediamento del rettile stesso – quanto soprttutto… mi preoccupa, perché questo incompetente inetto incapace dissennato, ci sta portando verso la guerra.
    Guerra che se tanto mi dà tanto, si potrebbe facilmente verificar comunque, ma perlamiseria!, che almeno ci sia un PdC che fa gli interessi del paese che rappresenta! E invece no! La pazzia collettiva, proprio! E i decerebrati del mainstream dietro, come i topi suicidi del flauto magico! Ripeto: la pazzia collettiva prepotente del potere soverchiante in mano a squilibrati malevoli! 🤦🏼‍♂️

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...