Dalle sardine alle oche: la politica bestiale di Mattia Santori

(adnkronos.com) – Mattia Santori, leader delle Sardine, interviene in Consiglio comunale a Bologna per denunciare un “fatto increscioso avvenuto lo scorso giovedì, quando due cani scappati al padrone si sono avventati su due oche” del consigliere Davide Celli. Il video dell’intervento di Santori, trasmesso in streaming due giorni fa, rimbalza sui social e finisce – tra gli altri – nel mirino di Carlo Calenda. “Per cortesia dovete ascoltarlo. La tragica perdita di due pennuti. Due minuti di intervento. Durante la guerra. Questi sono quelli che si erano autonominati ‘eredi dei partigiani'”, scrive il leader di Azione.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

6 replies

  1. E vabbè che ha fatto di male?
    Due minuti si possono spendere per testimoniare anche un problema come questo.
    Al posto delle oche avrebbero potuto esserci dei bambini.
    Non ho idea se il sindaco possa emettere ordinanze sulla custodia degli animali e irrogare sanzioni oltre al risarcimento da chiedere al proprietario del cane.
    Non ha tenuto impegnato il consiglio che per due minuti.
    O avrebbe forse dovuto risolvere lui i problemi della guerra?

    "Mi piace"

    • Da come parli non sembra che tu sappia come un tipico cane si comporti quando ha del pollame in vista, e questo purtroppo vale anche per le oche, a quanto pare.

      Detto questo, la nullità della versione demenziale di Spike Spiegel (S.S.) è evidente dal punto di vista politico, dovevano aprire il tonno anzi no, la scatola delle sardine, ed eccolo lì, su di una poltrona, dopo avere fatto foto di gruppo con gente tipo Benetton e con le Ferrari a Dubai, se ricordo bene.

      "Mi piace"

  2. Beh, la salvaguardia di tutte le forme viventi senzienti è cosa buona e giusta, ed eticamente irrinunciabile. Dunque è nel giusto chi si batte per tutelarle (e lo scrivo in quanto vegano per etica, e animalista). Il problema è che lo faccia questo ridicolo Sartori pertanto la critica di Calenda (buono, pure quello, vah!) è giusta anch’essa. Ma rimane il problema di fondo: insomma, se deve diventare una passerella basata sull’etica un tanto al chilo e tanto pelosa quanto ipocrita… la questione diventa impossibile da dirimere, specie da parte di due elementi: uno come Sartori che non è vegano, che io sappia, e uno come Calenda, che non è una persona dall’animo nobile, sempre che io sappia.
    In parole molto povere, se questi due fenomeni stessero zitti farebbero bene all’universo intero. E invece… 🤷🏼‍♂️

    "Mi piace"

    • Ecco appunto , concordo totalmente! E magari anche evitare di riportare notizie senza senso ! W le oche e tutti gli animali che hanno piu senno di noi !

      "Mi piace"