W le guerre puniche

(di  Massimo Gramellini – corriere.it) – Vorrei difendere una causa persa e dire al ministro della transizione ecologica Cingolani che sono completamente d’accordo a metà con la sua affermazione riguardo alle guerre puniche: «Non serve studiarle quattro volte, serve cultura tecnica per le professioni del futuro come il digital manager». Studiare quattro volte male le guerre puniche, magari no. Ma un paio di volte bene, una alle medie e una al liceo, servirebbe eccome anche ai futuri digital manager. Imparerebbero l’arte del surplace da Quinto Fabio Massimo il Temporeggiatore, la vischiosità degli ozi di Capua e l’importanza di conoscere i punti deboli dell’avversario per colpirlo in contropiede, testimoniata a Canne da Annibale, il Max Allegri dell’antichità.

Il dilemma è così antico che se ne discuteva già ai tempi delle guerre puniche: la scuola deve fornire conoscenze tecniche o gli strumenti mentali per acquisirle? Deve assomigliare a un motorino che ti porta da qualche parte, ma mai troppo lontano, o a una cyclette che non ti porta da nessuna parte, ma ti costruisce i muscoli per andare ovunque? Il mio prof di latino diceva sempre: «Io non vi insegno i come ma i perché, dato che i come cambiano di continuo mentre i perché si applicano a qualsiasi cosa affronterete in futuro». Non so se avessero conosciuto il mio prof, ma Ciampi era laureato in lettere e Marchionne in filosofia. Anche l’attuale presidente del Consiglio ha studiato Annibale al classico e non mi sembra che coi numeri se la cavi poi così male.

15 replies

  1. I PADRI COSTITUENTI, DOPO AVERE SCRITTO I CONCETTI DELLA COSTITUZIONE LI PASSARONO AL PROF:CONCETTO MARCHESI, ESIMIO LATINISTA,PANCRAZI E BALDINI, ALTRI UMANISTI, PERCHE’ METTESSERO ” IN BELLA”. E QUELLA CHE LEGGIAMO OGGI DOPO TANTI ANNI E’ QUELLA Li’

    "Mi piace"

  2. Cingolani spara tantissime cazzate pro fossile e pro nucleare, un imbecille ignorante, altro che scienziato.

    Un imbecille perché le cazzate che propaganda sono goffe, è un lobbista (grazie Grillo! Del resto se tu, Grillo, sei un figlio di puttana, un grillino può essere naturalmente un lobbista) incapace di fare il lobbista.

    Un disonesto è bene che sia stupido, fa meno danni e si fa beccare.

    Prendere i Soldi da Onorato non vuol dire fare attività di lobbing?
    Sono oltre 1 milione di euro, tra Grillo e Casaleggio.

    Perché li hanno presi?

    Ipotesi:
    1) Perché gli imprenditori come Onorato (traffico marittimo) e Benetton (traffico autostradale) sono mossi da passione ideale e senso civico. Pertanto è bene riempirsi le tasche dei loro soldi, oltre 1 Milione di €.

    2) perché si combattono meglio i prenditori in affari con lo Stato se si accettano mazzette, basta camuffarle con la parola “donazioni”.
    3) …

    E poi si scandalizzano e fanno i puristi per il 2×1000, una donazione diffusa e di piccola entità, che riguarda il popolo, volontaria, che non mette in condizioni di ricattabilità il partito come può invece fare una “donazione milionaria spontanea di un prenditore in affari con lo Stato”.

    Capito BUFFONI!?

    I PURISTI DE’ NOANTRI, puristi in molti casi più finti, ipocriti ed opportunisti dei venduti plateali.

    Piace a 1 persona