Le “perle” della settimana

(Ma mi faccia il piacere” di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ossimori. “La politica è una cosa seria” (Matteo Renzi, leader Iv, Foglio, 28.11). Lui infatti non c’entra. Figlio di Papi. “Assalto a Renzi. ‘Il Fatto’ pubblica il conto corrente e i suoi finanziatori. Neppure col Cav tanto accanimento” (Giornale, 7.11). In effetti del Cav, più che le entrate, facevano notizia le uscite. Notizia, che fare? […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

14 replies

  1. Ma mi faccia il piacere

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ossimori. “La politica è una cosa seria” (Matteo Renzi, leader Iv, Foglio, 28.11). Lui infatti non c’entra.
    Figlio di Papi. “Assalto a Renzi. ‘Il Fatto’ pubblica il conto corrente e i suoi finanziatori. Neppure col Cav tanto accanimento” (Giornale, 7.11). In effetti del Cav, più che le entrate, facevano notizia le uscite.
    Notizia, che fare? “Il colpo di coda dei manettari. Pallottole di carta… Può dirci il Fatto come si è procurato la documentazione dell’inchiesta Open?” (Paolo Guzzanti, Giornale, 17.11). Semplice: assumendo giornalisti anziché servi.
    Onanismo letterario. “Dalle fatture pagate da Open emerge la passione di Renzi per i libri, soprattutto i suoi. Nel 2012 ce ne sono due delle librerie Rizzoli, in totale 4.725 euro per l’acquisto di copie di ‘Fuori’ e ‘Stilnovo’ scritti da Renzi” (Stampa, 6.11). Ah ecco chi se li compra.
    La mascotte. “Marco, fai un articoletto sulla Fiorentina che non vincerà lo scudetto, così è fatta!” (Renzi, 4.11). Risultato: Fiorentina-Juve 0-1.
    Dragonball/1. “Un presidente a termine solo con un patto politico. Serve un nome all’altezza di Draghi, non in contrasto col premier voluto da Mattarella” (Francesco Clementi, “costituzionalista”, Repubblica, 7.11). Se no?
    Dragonball/2. “Giorgetti dice il vero: Draghi governa ovunque lo si metta. Quirinale compreso. La Costituzione dice altro? Amen” (Carlo Verdelli, Twitter, 4.11). Che sarà mai la Costituzione al cospetto di un Giorgetti.
    Sciùr parùn. “Landini, no ai ricatti: all’Italia non serve un ritorno alla piazza” (Carlo Bonomi, presidente Confindustria, Stampa, 7.11). Come si permettono questi sindacalisti di parlare di scioperi senza chiedere il permesso ai padroni?
    Serial killer. “La sinistra ha speculato sui morti. L’opposizione ha superato il limite del buon gusto, ma in Lombardia abbiamo i numeri migliori di tutti” (Attilio Fontana, Lega, Libero, 7.11). 34.201 morti su 132.391, record nazionale in assoluto e mondiale in rapporto alla popolazione. Sono soddisfazioni.
    Renato Benso conte di Cavour. “Scuola di alta formazione per la Pa. Brunetta a Santena pensa a un polo del Nord: ‘Cavour ne sarebbe orgoglioso’” (Stampa, 2.11). Ormai è come i gatti: si lecca il culo da solo.
    Mario Benso conte di Cavour. “Italia mai così centrale dai tempi di Cavour. Tutto merito di SuperMario” (Aldo Varano, Dubbio, 3.11). Niente da fare per quella pippa di Garibaldi.
    Bob Aggiustatutto. “Rifiuti, erbacce, foglie e caditoie: ‘Al via la pulizia straordinaria’” (Repubblica, 2.11). “Scatta la super pulizia” (Corriere della sera, 2.11). “Prima mossa di Gualtieri. Città pulita scatta in piano d’urto. Addetti Ama al lavoro anche di notte e di domenica” (Corriere, 3.11). “Al via il piano ‘spazza rifiuti’. Ma lavora solo il 57% dei mezzi” (Rep, 3.11). “Il piano rifiuti si complica: 60 tir in fila al Tmb di Rocca Cencia in attesa di scaricare 2.500 tonnellate di indifferenziata da smaltire”, “Piano ‘spazza rifiuti’ con i giorni di festa la raccolta va in tilt” (Rep, 4.11). “Scioperi e tir stracolmi. Il piano ‘spazza rifiuti si ferma a Rocca Cencia. L’impianto è al collasso, l’Ama blocca i camion” (Rep, 5.11). “La pulizia straordinaria naufraga nel regno del Supremo. Le tonnellate di spazzatura raccolte rimangono ferme nei camion” (Rep, 6.11). “Rifiuti, ora Gualtieri chiede aiuto a Mantova per trasportarli al Nord” (Rep, 7.11). È già merito di Gualtieri o è ancora colpa della Raggi?
    Dove andremo a finire. “Rai, servizio pubblico? Ognuno come gli pare” (Aldo Grasso, Corriere della sera, 7.11). Terribile: si chiama libertà.
    Import-export. “Rai, Anzaldi (Iv): Salini annuncia risparmi? Stop assunzioni esterne” (13.6.2020). “Direttori dei tg? Per favore, Fuortes, chiama dei giornalisti esterni” (Michele Anzaldi, deputato Iv, Riformista, 5.11. 2021). C’è ci può e chi non può.
    In riserva. “Il silenzioso interventismo i Cartabia. Così da riserva della Repubblica” (Giornale, 1.11). Ecco: purchè resti in panchina.
    Tassa di successione. “Povera Rai! Oddio: questo è l’erede di Zavoli?” (Piero Sansonetti su Sigfrido Ranucci di Report, Riformista, 4.11). Non osiamo neppure immaginare l’erede di Sansonetti.
    Le parole per dirlo. “Travaglio chiama Berlusconi ‘vecchio puttaniere’ e ‘finanziatore della mafia’. Un giorno prenderò questi insulti e sostituirei (sic, ndr) Berlusconi con Di Maio, Di Battista, Davigo, Grillo, Conte. Sono sicuro che sarei querelato, denunciato all’Ordine e nessuno direbbe che il mio è diritto di critica o satira” (Pietro Senaldi, Libero, 26.10). Già, forse perchè Di Maio, Di Battista, Davigo, Grillo e Conte non hanno mai pagato mignotte né finanziato la mafia.
    Il titolo della settimana/1. “‘Ci dica da che parte sta’. Aut aut del Pd a Renzi prima del voto sul Colle” (Giornale, 3.11). Ma non l’avete ancora capito? Vi serve un disegnino?
    Il titolo della settimana/2. “Occhio a Pera, la carta dei due ‘Mattei’” (Libero, 31.10). Ed è subito Pera.
    Il titolo della settimana/3. “Quirinale, Giuliano Amato l’alternativa in nome della stabilità” (Giornale, 5.11). La sua.

    Piace a 3 people

  2. Francesco Clementi, “costituzionalista” di Repubblica, ovviamente senza volerlo, dice la verità: “Un presidente a termine solo con un patto politico. Serve un nome all’altezza di Draghi, non in contrasto col premier voluto da Mattarella”.

    Vero, verissimo: “il premier voluto da Mattarella”. E dai soliti amici di quartiere no?

    Piace a 3 people

  3. dai… che Conte l’è fora di ball, la Raggi è a pascolare i cinghiali e quindi lo spred può ben salire,
    pere in presenza dei migliori al timone, a 115

    giubiliamo, gente operosa!

    e, comunque, la spazzatura raccolta del neosindaco ((Vespa non centra) è, ovviamente, quella lasciata dalla Raggi

    devo piegare che cosa sono le quattro righe sopra?

    Piace a 1 persona

  4. Quando ho scritto che, visti i nomi che circolano, tra i possibili Presidenti della Repubblica c’era pure Matteo Messina Denaro, mi sbagliavo. La mafia è una cosa seria, non come quelli che stanno seduti nelle poltrone a Roma, che cambiano idea ogni due secondi, che dicono e che non fanno. (Cit. Corrado Guzzanti). Non per nulla ora per la mafia è pure reato fare trattative con lo Stato italiano.

    Piace a 1 persona

  5. “Giorgetti dice il vero: Draghi governa ovunque lo si metta. Quirinale compreso. La Costituzione dice altro? Amen” (Carlo Verdelli, Twitter, 4.11). Che sarà mai la Costituzione al cospetto di un Giorgetti.

    !!!!!!!!!

    Grazie Raf per il solito caffe’ che ci offri la mattina.

    "Mi piace"